Come Trovare Lavoro su Internet nel 2019 Guida Completa

Come trovare lavoro su internet? Trovare un nuovo impiego è essenzialmente un lavoro a tempo pieno di per sé. A seconda delle circostanze personali, preparatevi a dedicare fino a 40 ore settimanali. L’intero processo potrebbe richiedere diversi mesi. Fortunatamente, hai a portata di mano un’abbondanza di risorse e strumenti per facilitare la ricerca di lavoro. L’utilizzo efficace di questi strumenti può ridurre drasticamente il tempo necessario per trovare un lavoro.

Assegnare un lavoro che si adatta ai tuoi obiettivi di carriera e stile di vita è più che semplicemente applicare a pochi posti di lavoro sui motori di ricerca. Soprattutto nell’ambiente attuale, è necessario ideare una strategia di ricerca di lavoro pianificata in modo ponderato che possa darti un vantaggio reale. Una volta che lo fai, puoi eseguire la tua strategia per massimizzare le tue possibilità di successo.

 Come Trovare Lavoro su Internet: il percorso verso l’occupazione comporta:

Autovalutazione e determinazione degli obiettivi
Rete
Chiedi assistenza, feedback e mentoring
Preparare il marchio personale e il team di supporto
Applicare
Rivalutare (o considerare un’offerta)
Ognuna di queste fasi sarà discussa in dettaglio, ma non sono pensate per essere cronologiche. I cercatori di lavoro di maggior successo sviluppano la mentalità del networking costante, dell’autovalutazione e del perfezionamento del processo. L’impostazione di una strategia e la sovrapposizione di questi passaggi l’uno con l’altro per formare un processo di coesione, invece di seguirli passo dopo passo, ti fornirà i migliori risultati.

Autovalutazione e determinazione degli obiettivi

In questo momento è il momento migliore per fare il punto su dove sei stato, dove sei e dove vuoi andare. Prenditi del tempo per analizzare la tua situazione personale, i tuoi obiettivi e altre considerazioni in modo da poterti concentrare sulla ricerca dei datori di lavoro giusti. Se punti i tuoi obiettivi e le tue aspirazioni a un lavoro specifico, la tua autenticità arriverà e potrà darti un vantaggio competitivo. Se fatto in modo efficace, l’invio di un minor numero di curricula ai datori di lavoro pertinenti è un uso migliore del tempo rispetto a quello che si applica ciecamente a qualsiasi lavoro aperto.

Questo processo di valutazione è anche retrospettivo. Dove sei stato? Che abilità hai ora? Sapere questo ti aiuterà a capire quali competenze hai bisogno di sviluppare in futuro per raggiungere i tuoi obiettivi e indirizzare ulteriormente i lavori giusti. A volte è necessario un passo laterale o addirittura indietro per ottenere le abilità necessarie per raggiungere il prossimo obiettivo.

Una volta che hai una visione chiara, puoi preparare meglio il tuo curriculum e altre risorse e persino aiutarti a negoziare quando sarà il momento.

Come Trovare Lavoro su Internet

Domande di autovalutazione

Ecco alcune domande utili da porsi per avviare questo processo. Estrarre un documento di Word e scriverlo.

Qual è la mia attuale situazione lavorativa e cronologia?
Sei attualmente impiegato e in cerca di un lavoro più remunerativo? Hai deciso di passare a un settore o un ruolo completamente diverso? Il più sensibile al tempo: sei stato licenziato o sei altrimenti disoccupato? In una di queste circostanze, determina esattamente ciò che stai cercando nel tuo prossimo lavoro e quanto tempo devi assicurarlo.

Se sei disoccupato, il tempo è essenziale. Assicurati di valutare diligentemente il budget mensile per coprire le spese di soggiorno di base. Se stai lottando nonostante quello che hai risparmiato, il sostegno finanziario da familiari e amici o l’assicurazione contro la disoccupazione, considera l’aggiunta di lavoro part-time o freelance come parte della tua strategia di ricerca di lavoro.

Quali sono le caratteristiche del mio lavoro ideale su internet?

Dovresti considerare le seguenti cose:

 

Industria: sarà utile quando inizi a selezionare siti di ricerca lavoro. Ad esempio, se si desidera un lavoro di assistenza sanitaria, è possibile utilizzare HealthCareerWeb.com o CareersInGear.com per un lavoro in autotrasporto e trasporto.
Part-Time / Full-Time / Freelance / Contract -Ricorda che ci sono anche part-time o contratti a tempo pieno disponibili.
Dipartimento / Ruolo: ricerca, vendite, marketing
Position Level -eg entry-level, manager, director
Responsabilità: registrazione , scrittura, gestione dei progetti
Requisito e benefici minimi di stipendio
Posizione -Quanto tempo e quanto sei disposto a fare il pendolare nel tuo lavoro? Prendi in considerazione il traffico.

Dimensioni dell’azienda : preferisci una piccola azienda con un ambiente intimo o un’azienda Fortune 100?

Opzioni di telelavoro: hai bisogno di lavorare da casa qualche giorno alla settimana?
Supervisione : preferisci gestire una squadra? Se sì, quanto è grande?
Su cosa sono disposto a scendere a compromessi?
Questa domanda è un po ‘ampia, ma ti aiuterà a rimanere flessibile rispettando i tuoi obiettivi. Ad esempio, se stai cercando specificamente un lavoro part-time per trascorrere più tempo con la famiglia, il tuo nuovo lavoro deve offrire quel programma. D’altra parte, forse sei aperto a una posizione a tempo pieno se il salario supera una certa cifra. Pensa a ciò che desideri assolutamente rispetto a ciò che sei disposto a negoziare.

Quali sono le mie attuali competenze e quali competenze ho bisogno per il lavoro che voglio?
Una volta determinato il settore e il ruolo che stai cercando, annota tutte le tue competenze pertinenti che ti rendono un candidato attraente. Quindi, annota le competenze che devi imparare o migliorare.

Valutare le tue abilità e aree di miglioramento ti aiuterà nei seguenti modi:

Se stai cambiando settori o ruoli, puoi concentrarti sulla ricerca di modi applicabili alle tue attuali competenze per un lavoro futuro. Ad esempio, se sei un copywriter e desideri passare al settore non profit, puoi mettere in evidenza le tue versatili capacità di scrittura per un ruolo nelle comunicazioni o per la concessione di scrittura.
Se ti manca un certo set di abilità per essere considerato per un nuovo lavoro, puoi iniziare a prendere seminari o lezioni online per dimostrare la tua dedizione ai datori di lavoro. Ad esempio, se le tue capacità di progettazione grafica sono deboli e stai mirando a un lavoro che richiede presentazioni PowerPoint avanzate, puoi iniziare a insegnare da solo accedendo a tutorial online.
Rete Costantemente e Puramente
Il networking è tutto basato sulla costruzione di relazioni. La quantità e la qualità delle relazioni professionali che hai possono aumentare notevolmente le tue possibilità di atterrare un ottimo lavoro. Ad esempio, ottenere un rinvio da un ex dipendente attuale o addirittura presso la società target invierà la tua applicazione al di sopra del resto. Infatti, secondo uno studio di JobVite , anche se solo il 6,9% delle domande proviene dai referral dei dipendenti, un enorme 39,9% delle assunzioni deriva da referral.

Iniziare a trovare un lavoro

È chiaro perché è necessario creare il proprio team di supporto quando si sta cercando un lavoro. La rete è così importante che dovresti sempre metterti in rete, anche prima di entrare nel mercato per un nuovo lavoro. Perché? Perché il lato negativo è che ci vuole tempo. Sono necessarie settimane e mesi per contattare un numero sufficiente di persone per avere riunioni sufficienti e ottenere i risultati desiderati.

Da quando hai effettuato l’autovalutazione, puoi organizzare il tuo elenco di contatti e identificare più facilmente a chi rivolgersi. Ricorda: anche chi non lavora presso la tua azienda target potrebbe avere molti contatti per te. Un venditore, ad esempio, incontra un sacco di diversi tipi di persone in tutti i settori. E non lasciare qualcuno solo perché sono in pensione: probabilmente hanno accumulato più connessioni!

Per iniziare una rete efficace, seguire questi passaggi.

Raccogli una lista di contatti dalla tua rubrica, che può includere amici, familiari, ex colleghi, ecc …
Crea una lettera in cui affermi che sei sul mercato per un nuovo lavoro, descrivi quello che stai cercando e specifica le tue capacità. Menziona che sei aperto a un incontro casuale anche se non ci sono opportunità di lavoro aperte. Assicurati che la tua nota non assomigli a una lettera tipo. Preparati ad aggiungere un tocco personale a ciascuno di essi. Tenerlo breve: uno o due brevi paragrafi saranno sufficienti a meno che non sia qualcuno che conosci bene.
Estrai una lista di contatti che ritieni più utili. Presta particolare attenzione quando scrivi i loro messaggi.
Invia ogni messaggio via e-mail, in quanto di solito è il metodo di comunicazione preferito ed è meno intrusivo.
Sebbene questi passaggi ti consentano di iniziare, la chiave è la persistenza e il follow-up. Una buona relazione non è costruita in una riunione. Hai bisogno di più punti di contatto e una piattaforma reciproca per il guadagno, quindi scopri come puoi aiutare le persone con cui ti stai incontrando e saranno felici di aiutarti.

Strategie di rete

L’intervista informativa
Sareste sorpresi di quanto persone aperte e volenterose condividano la loro esperienza con voi, anche i dirigenti di alto livello. Se c’è una particolare azienda per cui sei desideroso di lavorare, prova a creare un colloquio informativo anche se non c’è apertura di lavoro. In generale, l’approccio diretto funziona meglio. Invia alla persona una breve e-mail che attesti che aspiri a saperne di più su ciò che fanno. Prepara le domande su ciò che vuoi imparare, su ciò che già sai e concentrati sulla persona, sulla sua storia e sulla sua carriera.

Linkedin

LinkedIn è il sito di networking professionale più utilizzato. Una grande maggioranza di professionisti è registrata per il sito, anche se non sono attivi. Se esegui l’upgrade al loro account Premium, che è di circa $ 500, puoi inviare messaggi InMail a persone che non sono connessioni di primo grado. Riceveranno il tuo messaggio direttamente. I tassi di risposta sono generalmente più volte i tassi di risposta delle e-mail regolari.

Reciprocation e Value

Scopri come puoi aiutare la persona con cui stai lavorando in rete. Rappresentare il tuo valore per qualcun altro gioca sulla tendenza umana ad essere reciproca. Non incontrare qualcuno che si aspetti di presentarti a tutti quelli che conoscono senza fare qualcosa per loro prima. Offri di presentarli a qualcuno che conosci anche tu o se puoi aiutarli in qualsiasi modo.

Ricorda sempre che il networking è un processo continuo. È un’abitudine che ti servirà bene nella tua carriera e aiuterà tutti gli altri passi verso l’occupazione. La chiave è: essere sempre persistenti!

Chiedi assistenza, feedback e menzioni

Molto raramente una persona trova un lavoro da solo. Potrete beneficiare del consiglio di altri durante il processo di ricerca di lavoro. Ecco alcuni modi in cui puoi utilizzare aiuto, feedback e tutoraggio.

Guida alla ricerca di lavoro

Centri per l’impiego

Molte agenzie governative locali hanno centri di carriera. Un consulente di carriera ti aiuterà dall’inizio alla fine, compresa la tua lettera di presentazione, il curriculum, la preparazione dell’intervista e il processo di candidatura. I centri di carriera offrono persino l’accesso a Internet e alle stampanti. Basta eseguire una ricerca su Google per “centro carriera” insieme alla tua città. Se ti capita di vivere nella stessa città della tua alma mater, chiama sicuramente il dipartimento alumni. Questi servizi sono in genere gratuiti.

Consulenti per l’impiego

Ci sono molti consulenti di ricerca di lavoro che spesso possono lavorare con te online. I consulenti sono esperti che hanno lavorato con migliaia di persone in cerca di lavoro e offrono servizi individuali di coaching, curriculum, workshop e sviluppo professionale. Questi servizi ti costeranno, ma molti individui lo considerano un investimento utile dal momento che aumentano le loro possibilità di ottenere un lavoro ben pagato. Assicurati di parlare con almeno tre consulenti diversi e confronta i loro servizi, le procedure, i prezzi e le percentuali di successo.

Agenzie di lavoro

Puoi anche lavorare con un’agenzia di lavoro, in particolare quella specializzata nel settore target. Tenere presente che alcuni non offrono servizi di ricerca di lavoro completi, come la preparazione di un colloquio. Incontrerai un rappresentante che essenzialmente ti intervisterà e rivedrà il tuo curriculum. Ti chiederanno le tue preferenze di lavoro (l’autovalutazione e l’impostazione degli obiettivi saranno molto utili a questo punto). Ti rappresenteranno quindi ai loro clienti e ti consiglieranno se ritengono che sia una buona idea.

Adecco

Umana

Manpower 

Jobitalia

Ranstadt

Ottieni feedback di terze parti

Mentre sei sicuro di beneficiare del punto di vista oggettivo di un consulente, la tua famiglia, i tuoi amici, ex colleghi e altre persone che ti conoscono un po ‘meglio possono offrire una visione unica di quali sono i tuoi punti di forza. Quando passi attraverso l’autovalutazione, potresti trovarti a ramificarti in molte direzioni diverse se hai più interessi. Il feedback di chi ti ha conosciuto più a lungo può aiutarti a restringere i tuoi obiettivi.

Di seguito sono riportate alcune domande che puoi chiedere:

  • Quali pensi che siano i miei più grandi punti di forza?
  • Per cosa mi chiederebbe più probabilmente aiuto?
  • In che tipo di ruoli mi vedi crescere?
  • Cosa pensi sarebbe il mio lavoro perfetto?
  • Cerca la mentorship
    Una delle cose migliori che puoi fare per la tua carriera è cercare e costruire in modo proattivo relazioni con leader rispettati nel tuo campo. Un mentore non solo si dimostrerà un’ottima fonte di connessioni, ma ti aiuterà anche a valutare e progredire verso i tuoi obiettivi. Se avete domande fastidiose o dubbi persistenti su dove siete diretti nella vostra carriera, un mentore esperto può fornire intuizioni e offrire suggerimenti inestimabili praticamente nessun altro può.

Trovare un mentore potrebbe sembrare un po problematico, ma pensalo come un collegamento in rete.

Ecco tre modi per iniziare:

Associazioni di settore: unisciti, quindi cerca di partecipare al maggior numero di eventi possibile. Conferenze e fiere sono luoghi ideali per incontrare i leader. Inoltre, sono spesso facili da identificare poiché molti di loro vengono invitati a parlare a workshop e seminari.
Colleghi: se decidi di rimanere nello stesso settore, chiedi a ex colleghi e supervisori di presentarti a potenziali mentori. Se non hai mai detto una parola al CEO della tua precedente azienda, non aver paura di raggiungere lei o lui!
LinkedIn: puoi facilmente eseguire una ricerca di persone usando parole chiave per trovare esperti nel tuo campo. Leggi la sezione Networking sotto per maggiori informazioni su come utilizzare LinkedIn.
* SUGGERIMENTO: potresti incontrare più influencer nel tuo campo, ma non chiedere a tutti loro di essere i tuoi mentori. In generale, concentrarsi su un mentore è un uso più efficiente del proprio tempo.

Prepara il tuo marchio personale

Naturalmente, i reclutatori prestano particolare attenzione al curriculum e all’intervista, ma molti anche apprendono su di te attraverso una rapida ricerca su Google prima ancora di chiamarti. Con la prevalenza dei social media, la tua prima impressione probabilmente si presenterà prima del primo punto di comunicazione con un gestore assumente.

I social media, il curriculum, i riferimenti e tutto il resto su di te aiutano a plasmare il tuo marchio personale, e danno a un responsabile delle assunzioni un’istantanea – giusta o sbagliata – di ciò che rappresenti. Questa può essere una spada a doppio taglio perché, mentre una presenza sociale adeguatamente mantenuta può inviare il tuo curriculum in cima alla pila, una foto vivace di una serata fuori invierà il tuo curriculum nel file circolare.

La tua reputazione online

Probabilmente non puoi vincere un lavoro con la tua presenza online, ma puoi sicuramente perderne uno! Ecco alcuni suggerimenti per ripulire i tuoi profili e ottenere il massimo dalla tua reputazione online.

Foto: non è necessario un colpo alla testa professionale, ma assicurarsi che tutte le foto del profilo su tutti i social network siano appropriate. Se hai dei dubbi, chiedi a qualcuno.
LinkedIn: assicurati che il tuo profilo sia completamente aggiornato e coerente con il tuo curriculum. Chiedi ai colleghi precedenti / attuali di dare consigli e mostrare il tuo lavoro.
Facebook: mentre lavori cerca, rimuovi o nascondi foto e testo indecenti.
Twitter: se vuoi dimostrare la tua esperienza su un determinato argomento, invia tweet e interagisci con altri utenti nel tuo campo. Questo mostrerà che hai un serio interesse. Assicurati solo che non ci sia una storia di commenti osceni o offensivi (non sai mai fino a che punto sarà qualcuno). Anche se il recruiter non lo vede prima dell’intervista, puoi menzionarlo nel tuo curriculum o altrove.
Blog: puoi anche avviare un blog che mostri la tua esperienza su un argomento. Non avviare un blog se non si intende tenerlo aggiornato. Tuttavia, se ti piace scrivere e hai molto da dire, considera di avviarne uno, dato che puoi facilmente includerlo come parte del tuo portfolio.
Google stesso: una volta che hai creato i tuoi social network pronti per la prima impressione, Google te stesso per assicurarti che il tuo personaggio online sia riconoscibile!

Le tue referenze

Le tue referenze agiscono come conferma indipendente del tuo carattere, etica del lavoro e altre qualità intangibili che non arrivano sulla carta. È molto importante scegliere riferimenti che possano attestare onestamente le qualità che desideri trasmettere a un datore di lavoro.

Scegli tre o più contatti professionali che desideri come riferimenti e invia loro una nota che li avvisa della tua ricerca di lavoro. Prendi il loro permesso per essere usato come riferimento e scopri il loro metodo di comunicazione preferito in modo da poterlo includere nella domanda prima che il potenziale datore di lavoro lo richieda. Connettiti con i tuoi riferimenti il ​​prima possibile e sii sempre cortese del loro tempo.

Il tuo Curriculum

Il tuo curriculum è una rappresentazione complessiva della tua storia e delle tue abilità lavorative. In questi giorni, è OK avere un po ‘di creatività in modo da poter emergere. Ecco alcuni suggerimenti.

A meno che tu non creda che un potenziale datore di lavoro sia strettamente tradizionale, considera la possibilità di creare un curriculum online con la grafica. Con un servizio come VisualCV.com , puoi inserire le tue esperienze, abilità, portfolio, referenze ed elementi visivi, quindi semplicemente inviare il link a un recruiter.

Assicurati di avere anche una versione in Word o PDF del tuo curriculum poiché molti siti di lavoro richiedono caricamenti prima dell’invio.
Includi parole chiave nel tuo curriculum, ad esempio le competenze richieste. Questo è particolarmente importante se si sta applicando attraverso una bacheca di lavoro. I reclutatori utilizzano spesso sistemi di filtraggio per separare i candidati con determinate competenze o esperienze. Se stai facendo domanda per una posizione di analista finanziario, per esempio, in qualche modo includi quel termine esatto nel tuo curriculum, anche se non lo hai mai fatto prima. Il gestore assumente può digitare “analista finanziario” per restringere i candidati.
Nel tuo elenco di esperienze lavorative, concentrati sulla descrizione dei tuoi risultati tangibili invece di elencare semplicemente i compiti di cui eri responsabile.
Non includere tutti i singoli lavori che hai svolto, a meno che tu non abbia una buona ragione per farlo. Ciò significa che puoi omettere il tuo concerto di scuola superiore come barista se stai cercando un ruolo manageriale nell’industria dei semiconduttori.
Generalmente, si adatta tutto su una pagina.

Inserisci il tuo “pubblicista”

Per essere più sicuro di aver mostrato la tua reputazione online, chiedi ad almeno due persone di rivedere i tuoi profili social-media e di riprenderti. Quando sei nel profondo del tuo progetto di personal branding, è facile perdere una cosa o due. Inoltre, le prime impressioni di foto sono molto soggettive: ciò che potresti ritenere appropriato potrebbe non essere per qualcun altro. Un occhio nuovo sarà in grado di aiutarti a determinare quanto sia positiva la tua reputazione online. Chiedi ai tuoi pubblicisti di modificare anche il tuo curriculum e il profilo LinkedIn per errori di battitura o grammaticali.

Applicare il tutto

Ci sono molti modi in cui puoi trovare e candidarti per un lavoro. La rete, come già detto, è imperativa. Di seguito sono riportati gli altri metodi che è possibile utilizzare:

Fiere del lavoro
Associazioni industriali, università e comuni organizzano spesso fiere del lavoro locali.
Ci sono anche fiere del lavoro online. Questi eventi soddisfano la popolazione generale o gruppi specifici. Ad esempio, WomenForHire.com ospita fiere del lavoro online per donne, mentre Idealist.org organizza fiere di persona per i professionisti senza scopo di lucro. A seconda delle circostanze personali, assicurati di cercare a chi vuoi partecipare e iscriviti alle loro mailing list.

Suggerimenti
Crea e ripeti una breve introduzione di 30 secondi su chi sei, cosa fai, cosa vuoi fare e cosa sai fare. Questo a volte viene chiamato “Elevator Pitch”.
Prendi diverse copie del tuo curriculum insieme al tuo portfolio.
Visita il sito web della fiera del lavoro, identifica 5-10 aziende con cui vuoi parlare e leggi attraverso il sito di ciascuna azienda in modo da poter porre le domande giuste, capire cosa stanno cercando e presentarti di conseguenza.
Non dimenticare di ottenere il biglietto da visita del rappresentante dell’azienda e di seguirlo entro un giorno.
Quando partecipi, assicurati di vestirti professionalmente con scarpe comode. Non dimenticare di entrare in contatto con altri partecipanti! Possono essere i tuoi concorrenti, ma possono anche essere ottime fonti di contatti e referral.
Il tuo college
Le università tipicamente organizzano eventi di networking, riunioni di ex alunni e fiere di carriera per i loro alunni, a volte anche fuori dallo stato. Iscriviti alla newsletter degli alumni e ai gruppi di LinkedIn per essere informato su tutti i loro eventi. La maggior parte delle università ha anche schede di lavoro specifiche per ex studenti con inserzioni esclusive di aziende locali.

Siti di lavoro

Ci sono così tanti siti di lavoro disponibili. Utilizzando la scheda di autovalutazione e definizione degli obiettivi, identifica i pochi siti di lavoro più pertinenti per te. Esistono diversi tipi di siti di lavoro da considerare:

Job Posting Sites: i datori di lavoro pubblicano direttamente le loro offerte di lavoro su questi siti. Questi siti hanno sempre filtri di categoria in modo da poter visualizzare solo i tipi di lavori che stai cercando. Esempi sono: craigslist.org , Monster.com e LinkedIn.com .
Motori di ricerca di lavoro: questi siti aggregano elenchi di lavoro da tutto Internet. I più popolari sono Indeed.com e SimplyHired.com .
Siti Web aziendali: molte aziende pubblicano le offerte di lavoro direttamente sul proprio sito web. Se c’è una società che stai seguendo in modo specifico, compila la sua applicazione online anche se non ci sono post pubblicati. Dato che sei nel loro sistema, ti invieranno persino notifiche di nuove opportunità se corrispondono al tuo curriculum.
Associazione industriale e siti di interesse speciale: iscriviti per qualsiasi programma di iscrizione nel tuo campo. Ad esempio, se sei un professionista del marketing a Los Angeles, iscriviti al capitolo di LA dell’American Marketing Association e controlla i loro annunci di lavoro. Se sei uno scrittore freelance, iscriviti a ProBlogger.com in modo da poter ottenere gli aggiornamenti dalla loro bacheca di lavoro.
Stage / Volontariato
Se la tua cronologia lo consente, il volontariato è un ottimo modo per fare rete e potenzialmente trovare un lavoro. In questi giorni, ci sono molte opportunità di volontariato telelavoro, in particolare per le attività creative come la scrittura e la progettazione grafica. Dai un’occhiata a VolunteerMatch.org

Uno stage offre una probabilità ancora maggiore di assicurare un lavoro. Se sei disposto a percorrere questa strada, controlla il pulsante di opzione “Stage” nei siti di lavoro oltre a visitare siti come Internships.com e LookSharp.com .

Una volta identificati i modi in cui cercherete un lavoro, iniziate ad applicare!

Scrivi una lettera di copertura stellare
In poche parole, la tua lettera di presentazione è un’introduzione. È un bene prezioso per dimostrare il tuo interesse e aggiungere un tocco umano alla tua applicazione. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per aiutarti a iniziare:

Se il datore di lavoro pubblica istruzioni specifiche su cosa includere nella tua lettera di accompagnamento, come ad esempio il tuo requisito salariale minimo, seguili! Alcuni responsabili delle assunzioni cercheranno immediatamente di vedere se hai seguito le indicazioni e ti rimuovi dalla piscina se non l’hai fatto.
Non limitarti a elencare la tua storia lavorativa e le tue abilità: ecco a cosa serve il tuo curriculum.
Personalizza ogni lettera di copertura che invii. Crea un documento con gli elenchi puntati che elencano le frasi che vuoi accertarti di includere in ciascuna lettera per facilitare la tua scrittura.
Considera di includere il tuo risultato più significativo in un precedente lavoro. Assicurati di eseguire il backup delle tue affermazioni (ad es. “Ho guidato la campagna pubblicitaria di Facebook, che ha aumentato le entrate del 35% in sei mesi” invece di “Ho gestito la campagna pubblicitaria di Facebook.”)
Descrivi perché vuoi specificamente lavorare in quella compagnia. Cerca l’azienda online in modo da poter individuare una specifica iniziativa o area di miglioramento a cui ti piacerebbe contribuire.
Se pertinente, menziona un problema che esiste nell’intero settore e spiega come puoi aiutare l’azienda a risolvere quel problema.
Stipendio di ricerca
Utilizzare risorse online come Glassdoor.com o Indeed.com per ottenere un senso generale di ciò che la paga media è nella tua area geografica e per il tuo livello di carriera. Ciò renderà la negoziazione molto più semplice e farà in modo che le aspettative siano in linea con la realtà della tua professione.

interviste
Inizia a prepararti per le interviste telefoniche e di persona il prima possibile. Esercitati con il tuo consulente di carriera, un amico o un ex collega. Puoi anche registrarti su un computer.

Inizia con le domande da “50 domande più comuni di intervista” di Glassdoor.com:

1. Quali sono i tuoi punti di forza?
2. Quali sono i tuoi punti deboli?
3. Perché sei interessato a lavorare per [inserire il nome della società qui]?
4. Dove ti vedi tra 5 anni? 10 anni?
5. Perché vuoi lasciare la tua attuale compagnia?
6. Perché c’è stata una lacuna nel tuo rapporto di lavoro tra [inserire la data] e [inserire la data]?
7. Cosa puoi offrirci che qualcun altro non può?
8. Quali sono le tre cose che il tuo ex manager vorrebbe migliorare?
9. Sei disposto a trasferirti?
10. Sei disposto a viaggiare?
11. Parlami di un risultato di cui sei più orgoglioso.
12. Parlami di una volta che hai fatto un errore.
13. Qual è il lavoro dei tuoi sogni?
14. Come sei venuto a conoscenza di questa posizione?
15. Cosa vorresti ottenere nei primi 30 giorni / 60 giorni / 90 giorni di lavoro?
16. Discutere il tuo curriculum.
17. Discutere il tuo background educativo.
18. Descrivi te stesso.
19. Dimmi come hai gestito una situazione difficile.
20. Perché dovremmo assumerti?
21. Perché stai cercando un nuovo lavoro?
22. Lavoreresti vacanze / weekend?
23. Come gestiresti un cliente arrabbiato o irritato?
24. Quali sono i tuoi requisiti salariali?
25. Dare un tempo in cui sei andato oltre i requisiti per un progetto.
26. Chi sono i nostri concorrenti?
27. Qual è stato il tuo più grande fallimento?
28. Che cosa ti motiva?
29. Qual è la tua disponibilità?
30. Chi è il tuo mentore?
31. Parlami di un periodo in cui non sei d’accordo con il tuo capo.
32. Come gestisci la pressione?
33. Come si chiama il nostro CEO?
34. Quali sono i tuoi obiettivi di carriera?
35. Cosa ti sveglia la mattina?
36. Quali sarebbero le tue segnalazioni dirette su di te?
37. Quali erano i punti di forza / debolezze dei tuoi capi?
38. Se avessi chiamato il tuo capo in quel momento e gli avessi chiesto in che zona potresti migliorare, cosa direbbe?
39. Sei un leader o un seguace?
40. Qual è stato l’ultimo libro che hai letto per divertimento?
41. Quali sono i tuoi amici animali domestici?
42. Quali sono i tuoi hobby?
43. Qual è il tuo sito web preferito?
44. Cosa ti mette a disagio?
45. Quali sono alcune delle tue esperienze di leadership?
46. ​​Come licenzierebbe qualcuno?
47. Cosa ti piace di più e di meno di lavorare in questo settore?
48. Lavoreresti 40+ ore a settimana?
49. Quali domande non ti ho chiesto?
50. Che domande hai per me?

Oltre a queste domande comuni, ricorda di preparare quanto segue:

Domande che hai per il datore di lavoro per dimostrare il tuo interesse e la conoscenza della società, nonché domande specifiche sul tuo ruolo.
Ricerca e approfondimenti sull’industria in generale.
La mentalità per rispondere a domande insolite. Gli intervistatori a volte preferiscono porre domande casuali, apparentemente non correlate, per valutare quanto velocemente si pensa in piedi o semplicemente per conoscerti meglio come persona. Probabilmente devi rispondere a queste domande al volo, quindi non aver paura di prendere un momento per pensare. Un intervistatore può chiedere qualcosa come “Chi è il tuo cantante meno preferito e perché?” Se stai facendo domanda per un lavoro scientificamente orientato, ti potrebbe essere chiesto di risolvere problemi reali o casi di studio.
Lettera post-intervista
Come con la tua lettera di presentazione, dovresti personalizzare ogni lettera di ringraziamento per ogni intervistatore con cui hai parlato, non solo quello principale.

* SUGGERIMENTO: chiedi a ogni persona con cui parli il loro biglietto da visita. Se non ne hanno uno, chiedigli il suo indirizzo email.

Rivalutare (o considerare un’offerta)
Le statistiche dicono che molto probabilmente non verrai assunto per il primo lavoro a cui ti rivolgi. In effetti, probabilmente sarai respinto da più datori di lavoro di quanti ne ricevi. Centinaia se non migliaia di candidati qualificati vengono rifiutati per vari motivi. La buona notizia è che basta una persona per dire “si”.

Rivaluta il tuo piano e rivedi la tua lettera di presentazione e riprendi a migliorare. Prenditi del tempo per tessere feedback da mentori, familiari o consulenti fidati. Non solo dovresti visualizzare ogni intervista come pratica diretta, ma considerarla come un’opportunità di networking. Se ti mantieni in contatto con gli intervistatori anche dopo che non hai fatto il lavoro, stai semplicemente aggiungendo più contatti alla tua rete professionale.

Se vieni assunto, congratulazioni! Tuttavia, una volta estesa un’offerta di lavoro, non accettarla immediatamente. Assicurati di rivedere attentamente i termini, lo stipendio e i benefici del contratto. Dai un’occhiata al foglio di autovalutazione che hai creato all’inizio del processo e assicurati che i tuoi criteri siano allineati con quello che ti viene offerto. Le tue esigenze potrebbero essere cambiate durante tutto il processo, ma è importante sapere che non stai facendo un enorme compromesso con cui finirai per non essere soddisfatto (ad esempio, un tragitto di due ore). Inoltre, registrati con altre società che ti stanno ancora considerando, se ce ne sono. Qualcuno di loro è più adatto ai tuoi obiettivi? Se è così, dovrai chiedere più tempo per accettare l’offerta.

Altri suggerimenti per crearsi o trovare lavoro

COME TROVARE un impiego

Franchising di successo

Come diventare Ambulante di prodotti alimentari

Come aprire un Bed and Breakfast – Affittacamere

Quanto guadagna, gli stipendi in Italia

Vendita a distanza

Quanto guadagna un poliziotto

Quanto guadagna una tennista

Quanto guadagna un pilota di aereo

Quanto guadagna un marinaio

Concorso Accademia Navale

Stipendi di preti, suore, vescovi

Quanto guadagna un Dottore Commercialista

Lavori più pagati in Italia

Offerte di impiego senza esperienza

Dove trasferirsi all’estero per lavoro

Lavoro: libretto di famiglia

Quanto guadagnano i conduttori TV

Compensi a presentatori ed ospiti del Festival di Sanremo

Quanto guadagna un calciatore

Stipendi di sportivi

Lavori con stipendi più alti

Quanto guadagnano i calciatori della Juventus

Quanto guadagna Chiara Ferragni

Quanto guadagna un sindaco

Quanto guadagna un Soldato dell’Esercito italiano 

Reddito di Cittadinanza

Reddito di cittadinanza M5S

Quanto guadagnano gli sportivi

Quanto guadagna: gli stipendi in Italia

Lauree migliori per trovare un impiego

Mettersi in Proprio: idee imprenditoriali per crearsi un reddito

Come aprire una ditta individuale

Come aprire una SRL Semplificata

Aprire un’azienda agricola

Franchising di successo

Affittare  casa ai rifugiati

Come aprire una pizzeria da taglio senza soldi

Cosa devo fare per aprire una birreria

Come aprire un Bar

Guadagnare online senza investire

Come guadagnare con un Blog di Fitness

Guadagnare piccole somme

Come guadagnare 10 euro al giorno

Guida per guadagnare 20 euro al giorno

Trucchi per guadagnare 50 euro al giorno

Come inventarsi un lavoro da casa 

COME TROVARE LAVORO

Franchising di successo

Come diventare Ambulante di prodotti alimentari

Come aprire un Bed and Breakfast – Affittacamere 

Studiare, la formazione per avere una professione

Laurea in Medicina

Quanto guadagna, gli stipendi in Italia

Vendita a distanza

Quanto guadagna un poliziotto

Quanto guadagna una tennista

Quanto guadagna un pilota di aereo

Quanto guadagna un marinaio

Concorso Accademia Navale

Stipendi di preti, suore, vescovi

Quanto guadagna un Dottore Commercialista

Lavori più pagati in Italia

Offerte di impiego senza esperienza

Dove trasferirsi all’estero per lavoro

Lavoro: libretto di famiglia

Quanto guadagnano i conduttori TV

Compensi a presentatori ed ospiti del Festival di Sanremo

Quanto guadagna un calciatore

Stipendi di sportivi

Lavori con stipendi più alti

Quanto guadagnano i calciatori della Juventus

Quanto guadagna Chiara Ferragni

Quanto guadagna un sindaco

Quanto guadagna un Soldato dell’Esercito italiano 

Reddito di Cittadinanza

Reddito di cittadinanza M5S

Quanto guadagnano gli sportivi

Quanto guadagna: gli stipendi in Italia

Lauree migliori per trovare un impiego

Mettersi in Proprio: idee imprenditoriali per crearsi un reddito

Come aprire una ditta individuale

Aprire un’edicola

Come aprire una SRL Semplificata 

Costituzione di una Cooperativa Sociale di Servizi

Aprire un’azienda agricola

Franchising di successo

Affittare  casa ai rifugiati

Come aprire una pizzeria da taglio senza soldi

Cosa devo fare per aprire una birreria

Come aprire un Bar

Guadagnare online senza investire

Come guadagnare con un Blog di Fitness

Guadagnare piccole somme

Come guadagnare 10 euro al giorno

Guida per guadagnare 20 euro al giorno

Trucchi per guadagnare 50 euro al giorno

Come inventarsi un lavoro da casa 

Guadagnare soldi a 13 anni

Collaboratore di Economia Italia dal 2012, scrive di economia, finanza e politica dal 2007. Diplomato in ragioneria, è pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso l'Università degli Studi di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *