Come aprire una SRL semplificata costi e requisiti

SRL è una sigla che significa Società a Responsabilità Limitata. Ma cosa vuole dire, e come aprire una Srl semplificata senza spese di bollo o atto notarile e senza versamento di capitale?
Quali sono i vantaggi di aprire una SRL semplificata e come mai tanti giovani sotto i 35 anni stanno aprendo questo tipo di impresa.
Prima però bisogna sapere cos’è una SRL

 

Cos’è una impresa SRL e come funziona

 

Dopo aver visto come aprire una ditta individuale, parliamo di questa, stiamo parlando di una società di capitali, la quale risponde solo con il proprio patrimonio per le obbligazioni sociali contratte.

Una SRL è una società con personalità giuridica e con una autonomia patrimoniale perfetta: la società a responsabilità a limitata risponde delle proprie obbligazioni fiscali, finanziari, patrimoniali con il solo patrimonio sociale conferito dai soci all’ atto della costituzione.

 

In una Srl possono assumere la qualità di soci sia persone fisiche, sia persone giuridiche.

In una Srl può esser presente o un consiglio di amministrazione, o un amministratore unico: in entrambe i casi la relativa qualifica può essere assunta anche da chi non è socio.

 

L’ amministratore unico, o CDA, ha l’ obbligo di redigere il bilancio sociale in via primaria e basilare. All’ amministrazione di una SRL spetta, inoltre, nominare il collegio sindacale, vigilare sull’ andamento sociale etc.

Il collegio sindacale, organo di vigilanza, nelle SRL è organo facoltativo qualora il capitale sociale sia al di sotto di Eur 120 mila.

 

Come costituire una SRL

 

L’ atto di costituzione di una SRL avviene con atto notarile: stiamo parlando di un contratto stipulato alla presenza di un notaio.

 

Come ogni società, di persone o di capitali, in via generale, quando ci si presenta di fronte al notaio occorre avere delle idee ben chiare su alcuni punti: capitale sociale, quota di ogni socio, oggetto della società, definire l’ aspetto dell’ amministrazione della società (amministratore unico o CDA).

 

Una volta stipulato l’ atto costitutivo, entro 20 giorni, occorre iscriversi al Registro delle Imprese competente per territorio.

 

La costituzione di una SRL comporta dei costi da ben considerare, tra cui spese e onorari notarili, tasse governative, denuncia di inizio attività, vidimazione dei libri sociali.

Le spese, e onorari notarili, possono variare da un professionista all’ altro, ma in linea di massima bisogna preventivare da Eur 1500,00 ad Eur 2000,00. Le tasse governative e la denuncia di inizio attività possono richiedere da Eur 600,00 in su. Vidimare i libri sociali comporta una spesa di Eur 41,00 per 100 pagine (vidimate).

 

Il capitale sociale di una SRL può oscillare da un minimo di Eur 10 mila, ed Eur 120 mila.

 

Alcune tipologie di società a responsabilità limitata, inoltre, hanno il bisogno di acquisire autorizzazioni, licenze, o abilitazioni prima di iniziare ad operare. Tale obbligo comporta dei costi aggiuntivi, ed è la legge a definire quale settore lavorativo richieda gli adempimenti poco fa rammentati.

 

Gli amministratori (soci) devono pagare Eur 3600,00 (a socio) per il versamento annuale INPS. Tale somma rimane identica anche se trattasi una SRL semplificata (si veda prosieguo).

A livello di INAIL sono previsti pagamenti periodici che dipendono dal settore di attività in cui la società opera.

 

Necessaria sarà la presenza di un commercialista per la tenuta dei libri contabili, e per adempiere correttamente ogni obbligo fiscale, amministrativo/contabile. I costi sono variabili, ma si possono preventivare Eur 2000,00 annuali.

 

Perché aprire una SRL?

 

La scelta di aprire una SRL è una scelta che può risultare corretta per imprese piccole, o con medie dimensioni.

 

Essendo una società di capitali, una SRL ha il vantaggio primario di non coinvolgere il patrimonio personale dei soci per l’ adempimento delle obbligazioni societarie.

Il capitale sociale (limite minimo e massimo sopra ricordato) viene versato secondo le quote dei soci parte della SRL.

 

Da rammentare che costituire una SRL costa di più che costituire una società di persone, inoltre una società a responsabilità limitata non può essere gestita in regime di contabilità semplificata.

Anche in tema di gestione ordinaria, parliamo di incombenze più complesse rispetto alle società di persone, ed alle ditte individuali.

Come costituire una SRL Semplificata

Può essere costituita da una o più persone che non abbiano compiuto i 35 anni di età

Si tratta di un ATTO PUBBLICO, da redarre compilando il modello standard (di cui potete leggere sotto e alla legge 2463 CC *)

data, luogo in cui si fa questo atto pubblico,

le persone che costituiscono la SRL S

L’oggetto della società

Il capitale e chi lo apporta

Bisogna indicare l’amministratore o gli amministratori

Le quote che hanno versato i vari soci

Firma dei comparenti

srl semplificata atto costitutivo modello standard
Il modello Standard per la costituzione di una SRL Semplificata da: Gazzetta Ufficiale

 

SRL ordinaria o aprire una SRL semplificata?

 

Una SRL può essere ordinaria o semplificata: la differenziazione si basa su elementi riguardanti la costituzione della società.

 

Abbiamo visto che la costituzione di una SRL avviene con un contratto redatto obbligatoriamente da parte di un notaio. Prima di trovarsi di fronte al notaio, è bene avere le idee chiare sul modello da adottare. La scelta tra i due modelli riguarda l’ assetto societario che si vuole dare alla SRL: un solo socio titolare, oppure più soci. È necessario individuare l’ amministratore: possono essere individuati soggetti esterni, o interni.

 

Le differenze basilari tra SRL  semplificata e ordinaria, sono fissate dalla Legge n. 27 del 2012, e dal DM n. 138 del 2012.

Il Capitale in una SRL semplificata ed in una normale

In una SRL semplificata il capitale sociale deve essere compreso tra Eur 1,00 ed Eur 9999,00.

In una SRL ordinaria il capitale sociale è compreso tra Eur 10 mila ed Eur 120 mila.

Lo Statuto in una SRL semplificata ed in una normale

In una SRL semplificata lo statuto contiene tassativamente i requisiti fissati per legge; in una SRL ordinaria  vi è la libertà dei soci nel redigere lo statuto, e quindi, su come funzionerà la società.

SRL semplificata e SRL normale, altre differenze

In una SRL semplificata i soci possono essere solo persone fisiche, mentre in una SRL ordinaria la qualifica di socio può essere assunta anche da una persona giuridica.

 

Se consideriamo il mondo giovanile, e l’ universo delle start up, entrambe i modelli possono essere interessanti come possibile scelta.

Ad esempio, scegliere una SRL ordinaria potrebbe attirare nel capitale di una start up anche persone giuridiche. Tale evenienza potrebbe essere utile per attirare fonti di finanziamento per l’ avvio della società, ed il suo sviluppo.

La scelta di una SRL semplificata potrebbe, d’ altra parte, velocizzare l’ iter di registrazione (più breve rispetto ad una SRL ordinaria), e permettere di iniziare ad operare in tempi rapidissimi.

Differenze di Costo di una SRL semplificata e costo di una SRL normale

srl semplificata costo

Perchè aprire una SRL Semplificata o normale

Aprire una Birreria

Come Aprire un Bar

Idee per aprire una pizzeria senza soldi

Come aprire un’attività di ambulante

Aprire un mercatino dell’usato

Come Aprire un Bed and Breakfast

Aprire una ditta individuale

Come aprire un Home Restaurant

Affittare ai rifugiati

Approfondimenti su SRL Semplificata e normale SRL

LEGGI ANCHE: – * Articolo 2463 Codice CivileLa tutela del socio nella SRL Google libriCostituzione di una Società a Capitale Ridotto Google Libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *