Come Aprire una Ricevitoria Sisal 2021 e quanto ci si guadagna

Le ricevitorie Sisal sono entrate negli anni sempre più nell’immaginario collettivo dell’italiano, per via della loro comodità e utilità. Tuttavia, oltre a essere luoghi per giocare a Lotto o altri giochi e scommesse legali spesso di dimentica che offrono anche altri servizi essenziali, come pagamento bollette, multe o bollo auto o ricariche cellulare.

Aprire una ricevitoria Sisal può essere un’interessante opportunità di business, sia qualora si voglia ampliare un punto vendita già esistente che iniziando una nuova attività. Per farlo occorre però una licenza, da ottenere soddisfacendo una serie di requisiti logistici e formali, oltre ad avere la necessaria liquidità. Come fare?

Cos’è Sisal?

Contrazione di Sport Italia Società a Responsabilità Limitata, Sisal nasce nel 1945 come concorso a pronostico calcistico, mirato a finanziare la ricostruzione degli stadi dopo la seconda guerra mondiale. I primi servizi offerti sono:

  • Schedina Sisal, lanciata nel 1945 e divenuta Totocalcio nel 1948
  • Totip, dedicato all’ippica, lanciato nel 1948 e ritirato nel 2007

Con gli anni la sua offerta si è fortemente ampliata, ottenendo la concessione dal MEF per Enalotto/Superenalotto nel 1997, acquisendo la rete di scommesse Matchpoint nel 2004 e lanciando il canale Sisal Live Channel, per dare accesso a scommesse sportive su varie discipline nazionali e internazionali.

Oltre ai servizi rivolti al gioco, dal 2018 offre SisalPay, circuito autorizzato da Banca d’Italia dedicato al pagamento di servizi essenziali come:

  • Bollette
  • Multe e altri tributi
  • Ticket sanitario o altri servizi pubblici
  • Bollo auto
  • Ricarica telefono o carte prepagate

Con oltre 45.000 punti vendita in Italia tra bar, edicole e altre attività, nonostante il nome, che ha rappresentato la sua prima ragione sociale, il Gruppo Sisal è una società per azioni e al 2019 ha un fatturato di 13,9 miliardi di euro. La sua sede principale è a Milano, ma è operativa anche in Spagna, Marocco e Turchia grazie alle licenze sul settore del gioco online.

Come Aprire una Ricevitoria Sisal e quanto ci si guadagna
Sopra: uno schermo per accettare scommesse Sisal

Requisiti per aprire un punto vendita Sisal

Che sia una nuova attività o una già esistente, la ricevitoria Sisal è dedicata principalmente a:

Oltre alla liquidità necessaria per aprire o ampliare le suddette realtà commerciali e forte spirito imprenditoriale, aprire la propria ricevitoria Sisal richiederà:

  • Nessun procedimento giudiziario passato o in corso
  • Pregressa esperienza nella gestione d’impresa
  • Società registrata presso Agenzia delle Entrate
  • Locale idoneo e conforme a leggi locali e TULPS (Testo Unito Leggi Pubblica Sicurezza)
  • Ubicazione a distanza di almeno 150 metri da altre ricevitorie con licenza

Anche nel caso di azienda a conduzione familiare, preventivamente dichiarata, una volta soddisfatti tali requisiti sarà possibile richiedere licenza Sisal, che solo la società centrale può rilasciare.

Come diventare rivenditore Sisal? L’iter da seguire

Per ottenere la concessione e aprire un punto vendita Sisal sarà necessario fare richiesta diretta all’ente, che può avvenire in 3 modalità:

  • Raccomandata
  • Fax
  • Online, compilando l’apposito form sul sito rivenditorisisal.it

La domanda di concessione Sisal sarà valida per tutto l’anno solare di presentazione: qualora non si riceva risposta da parte di Sisal entro il 31 dicembre di tale anno, sarà necessario ripetere la registrazione l’anno successivo. In caso di esito positivo, invece, i responsabili Sisal contatteranno il futuro rivenditore per sopralluogo e ispezione del locale commerciale. Solo se i controlli avranno voto favorevole si procederà col rilascio della concessione, ovviamente previo adempimento delle pratiche burocratiche.

Terminate le procedure logistiche, il proprietario dovrà partecipare ad un corso di formazione su gestione della ricevitoria Sisal, filosofia aziendale e norme antiriciclaggio, disponibile anche in e-learning. Solo alla fine del corso si avrà l’autorizzazione all’esercizio e all’erogazione dei servizi Sisal, ricevendo in comodato d’uso:

  • Pos, schermi e macchine automatiche
  • Materiale pubblicitario e informativo cartaceo

Occorre inoltre ricordare che da novembre 2019 è disponibile MySisal, una serie di servizi dedicati alla piccola impresa, nella quale rientrano supporto logistico, detrazioni fiscali e copertura assicurativa aziendale e privata.

Altri punti vendita Sisal

Oltre a quella legata al proprio bar, edicola o tabaccheria, è possibile aprire ricevitorie Sisal di diversa tipologia. Queste sono:

  • Ricevitoria online, sito Sisal che offre oltre 350 giochi di scommesse oltre ai servizi tipici di ogni ricevitoria; può essere aperta tramite affiliazione online, disciplinata dall’Agenzia Dogane e Monopoli
  • Ricevitoria Sisal Matchpoint, centro scommesse confortevole e moderno, dedicato al gioco legalizzato su calcio e altri sport con eventi nazionali e internazionali; offre live streaming, prematch, SisalPay, lottery e altro ancora
  • Ricevitoria Wincity, catena in franchising di ambienti sicuri e tecnologici, simili a bar e ristoranti dove si può mangiare, bere e giocare, fruendo di wifi, maxischermi e consulenza per scommesse

Quanto si guadagna nell’aprire un punto vendita Sisal , conviene davvero?

Dopo aver spiegato nel dettaglio come aprire una ricevitoria Sisal, occorre calcolare anche l’effettiva convenienza: l’azienda è concessionaria di stato e uno dei maggiori gruppi di gioco-scommessa e servizi di pagamento, si può quindi considerare un’attività particolarmente redditizia.

Questo perchè per ogni servizio fornito e giocate raccolte si avrà una commissione, solitamente di circa l’8% ma differente anche in base alla tipologia di punto vendita aperto. Di contro, occorre però ricordare che slot machine, schermi e altri macchinari richiedono un determinato spazio all’interno del locale, riducendo quello dedicato ai clienti, è quindi fondamentale calcolare nel dettaglio l’area disponibile.

A conti fatti, nonostante gli introiti possano rappresentare un forte vantaggio per i gestori, si può risentire in modo rilevante del pericolo di istigazione al gioco d’azzardo: tra 2017 e 2020, tra Lotto, Superenalotto, Gratta e Vinci e scommesse sportive, secondo il CNR sono circa 17 milioni i giocatori in Italia, con una spesa media pro-capite di quasi 6.000 euro, mentre secondo l’Agenzia di Dogane e Monopoli la cifra spesa totale è di oltre 110 miliardi di euro, con una crescita del 241,5% in 10 anni.

In conclusione, anche in periodo d’emergenza Coronavirus e davanti alla forte diffusione del gioco online, che sia in un punto vendita già esistente o uno nuovo, la ricevitoria Sisal richiede attento studio e forte senso di responsabilità, unito a quello imprenditoriale, scegliendo con giudizio prodotti e servizi da offrire alla clientela.

Come Vincere alla Roulette  – Trucchi per la Roulette Online  – Lotto e Matematica – Diventare Ricco – Gratta e Vinci con più probabilità statistiche di vincere –

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *