Lavoro da Casa Online: Qual’è il Migliore e il più Ricercato per Guadagnare soldi

Complice la crisi economica, è sempre difficile trovare il lavoro dei propri sogni, tanto che spesso e volentieri c’è chi si ingegna inventandosi un mestiere da freelance o cogliendo le varie occasioni offerte dal web. In quest’articolo scopriremo insieme i migliori lavori online da fare in caso di disoccupazione o per arrotondare lo stipendio.

Da un lato soluzioni sul breve termine per guadagnare velocemente, dall’altro vere e proprie attività con la possibilità di fare carriera e accrescere i propri profitti sull’ampio respiro. Comodamente da casa, ma sempre con impegno, le opportunità sono svariate. C’è quindi da capire, quali sono i migliori lavori da casa online?

Una cosa accomuna tutti questi lavori è: la preparazione.

Più sei preparato e più potrai aspirare a guadagnare più soldi.

Ecco tanti lavori con vari livelli di preparazione da quello in cui ne serve meno, cioè giocare online a quella in cui servono anni e anni di università, cioè il programmatore di software di sicurezza informatica. Ma perchè non fare tutte e due le cose insieme, cioè lavorare e studiare? D’altronde quasi sempre i limiti sono solo quelli che TU ti poni.

Lavoro da Casa Online: Qual'è il Migliore e il più Ricercato per Guadagnare soldi

10 lavori online per contrastare la disoccupazione

Con la forte diffusione dello smart working, che secondo uno studio Inapp a gennaio 2022 coinvolge oltre 7 milioni di lavoratori italiani, gli impieghi online prendono rapidamente piede. Dai ripieghi per ottimizzare gli stipendi alle soluzioni per reinventarsi creando nuove attività, le opportunità per lavorare online da casa sono numerose, sempre con studio e formazione ormai fondamentali in ogni campo.

1. Giocare con lo smartphone

  • Guadagno: basso
  • Difficoltà: bassa
  • Spesa: nessuna

Se si ha la passione, un modo per guadagnare da casa senza sforzo è giocare con videogames smartphone, attraverso servizi che possono remunerare le ore passate a giocare. Le app più performanti sono:

  • Cash’em All
  • AppFlame

Il loro funzionamento si baserà sul giocare piccoli giochi proposti al loro interno e visionare pubblicità. Spesso basterà lasciare lo smartphone acceso sulla schermata di gioco per ottenere ricompense, che saranno in ricariche Paypal, buoni Amazon o per altre spese.

Bisogna però ricordare che i guadagni saranno irrisori, ad esempio 0,10 euro per 10 minuti di gioco, col rischio di viziare la batteria dello smartphone a lungo andare, più che un lavoro si può considerare perciò un semplice passatempo.

2. Fare sondaggi

  • Guadagno: basso
  • Difficoltà: bassa
  • Spesa: nessuna

Ottima modalità per guadagnare online velocemente, fare sondaggi è una soluzione facile, che non richiede elevato impegno e da svolgere in totale autonomia. Sono disponibili online svariate piattaforme a cui iscriversi gratuitamente, tra tutte:

  • Toluna
  • Surveyeah
  • YouGov
  • Nielsen Panel
  • LifePoints

Centinaia di sondaggi, sempre diversi, permettono di guadagnare dai 0,50 ai 5,00 euro l’uno, fruibili sul conto Paypal o in buoni Amazon, Ikea o per spese varie, l’importante sarà essere tempestivi per avere i massimi guadagni.

3. Dare ripetizioni online

  • Guadagno: medio
  • Difficoltà: media
  • Spesa: nessuna

La pandemia CoViD-19 ha colpito pesantemente anche il settore scolastico, per questo impartire ripetizioni da casa può essere un ottimo modo per guadagnare offrendo un valido servizio. Piattaforme per registrarsi come insegnanti possono essere:

  • bSmart
  • GoStudent
  • Schoolr
  • SuperProf

Dando ripetizioni si può guadagnare dagli 8,00 ai 20,00 euro/ora, sebbene sia meglio adeguarsi ai trend del momento. Qualora le piattaforme scelte non diano possibilità di svolgere lezioni online, basterà entrare in contatto con gli studenti in videoconferenza attraverso Zoom, Skype o Whereby. Unico requisito sarà essere particolarmente ferrati su determinate materie.

4. Vendere in dropshipping

  • Guadagno: medio
  • Difficoltà: media
  • Spesa: bassa

Qualora si abbia propensione alla vendita online si può pensare al dropshipping, con la possibilità di risparmiare su stoccaggio, immagazzinamento e spedizione. Così facendo si diventerà intermediari tra fornitori e clienti senza dover affittare locali da magazzino o sostenere le varie spese di logistica, come ad esempio i corrieri. Interessanti piattaforme di dropshipping possono essere:

  • B2B Griffati
  • Dropshipping One
  • Hopflix
  • New Cart
  • Oberlo
  • Printful

Acquistando quantità ridotte per la vendita diretta, uniche spese da sostenere saranno creazione e gestione del proprio sito e-commerce ed eventuali canoni delle piattaforme, sebbene possano esistere anche pacchetti gratuiti per operatività ridotte. Anche Shopify può offrire soluzioni integrate per venditori e dropshipping.

5. Fare affiliazioni da blogger

  • Guadagno: medio-alto
  • Difficoltà: media
  • Spesa: medio-alta

Chi ha un blog tende sostanzialmente a recensire prodotti/servizi legati al proprio settore, ma può creare una rendita sul lungo periodo attraverso le affiliazioni, inserendo link diretti per consentire al pubblico di acquistare direttamente sui vari siti. Le più importanti sono:

  • Amazon
  • Booking
  • Cam Tv
  • Ebay
  • eToro
  • Euronics
  • Mediaworld
  • Mondadori
  • Unieuro
  • TikTok
  • Tim
  • Volagratis
  • Wish
  • Youtube
  • Zalando

Per diventare affiliati basterà registrarsi sui vari circuiti, accettando le relative condizioni. Con un’attività iniziale, i guadagni possono partire dai 200,00 euro/mese. Ovviamente, uno stile di scrittura coinvolgente e convincente aiuterà il pubblico a fare i suoi acquisti, mentre le maggiori spese riguarderanno l’acquisto/prova di prodotti e servizi recensiti.

6. Diventare freelance

  • Guadagno: medio-alto
  • Difficoltà: medio-alta
  • Spesa: media

A causa della pandemia, aziende e web agency faticano ad assumere personale o offrono condizioni poco soddisfacenti, per questo fare esperienza da freelance e lavorare direttamente online da casa può essere un’ottima occasione per guadagnare cifre che, col tempo, possono divenire importanti. Ci si può presentare come:

Proponendosi sui vari social o rispondendo a inserzioni su siti come Indeed, Infojobs o Lavoricreativi, si possono trovare interessanti opportunità lavorative, anche per chi è alle prime armi. In alternativa vi sono canali come:

  • Ello
  • Dribbble
  • Fiverr
  • Melascrivi
  • More than Writers
  • Scribox
  • Textbroker
  • Upwork

Generalmente, i guadagni partono dai 10,00 euro per ogni lavoro svolto, per salire in base a lunghezza e difficoltà. Le spese riguarderanno gli strumenti da utilizzare, specialmente computer e smartphone performanti. Ciò che conta sarà studiare e formarsi preventivamente per essere sempre pronti, da autodidatti o con corsi gratuiti per disoccupati.

7. Fare trading online

  • Guadagno: alto
  • Difficoltà: alta
  • Spesa: molto alta

Ad alti guadagni corrispondono rischi altrettanto alti, per questo investire col trading è il modo più redditizio ma anche più difficile per guadagnare online da casa. Tra azioni, obbligazioni, ETF, criptovalute e altri ancora, sono molti gli asset su cui si può investire, contando ovviamente una propensione al rischio medio-alta. I migliori broker online da segnalare sono:

Molte piattaforme sono anche ottimi strumenti di studio, con formazione gratuita, segnali di trading e conti demo fino a 100.000 euro virtuali per testare e sperimentare nuove tattiche. A seconda degli investimenti svolti i guadagni possono raggiungere anche i 3.000 euro/mese, ma per ottenere profitti così alti si richiedono capitali cospicui da investire, conteggiando anche eventuali commissioni e il rischio di perderli senza risultati. Tempo a disposizione, giudizio e studio continuo saranno fondamentali per cogliere le migliori occasioni.

8. Grafico

  • guadagno: buono
  • difficoltà: alta
  • spesa: medio-alta

Figura professionale che realizza bozze, disegni, elaborati multimediali destinati a vari settori. A seconda dei progetti, può utilizzare tecniche differenti al fine di migliorare la comunicazione visiva. I suoi ambiti di riferimento possono essere:

  • Grafica per il web, realizzando tutto ciò che viene presentato online
  • Grafica per la stampa, realizzando prodotti legati a promozione offline

Il grafico professionista presenta spiccato senso artistico e creatività, mentre sa coordinarsi con altre figure professionali come web designer e social media manager. Creando prodotti destinati a strategie visive coordinate, sa utilizzare i più importanti software e tool di grafica per dare i migliori risultati sia per web che stampa.

9. Programmatore

  • guadagno: alto
  • difficoltà: alta
  • spesa: alta

Tra le figure digitali più complesse, il programmatore si occupa di realizzazione e sviluppo di prodotti tecnologici. I settori d’impiego sono molti, come ad esempio:

  • Implementazione siti web, sviluppando funzionalità complesse e non di competenza del web designer
  • Progettazione software, creando tool, programmi e funzionalità fruibili da computer o smartphone
  • Sviluppo app per dispositivi mobili
  • Programmazione hardware, contribuendo al funzionamento di dispositivi fisici

Ognuno di questi ambiti presenta caratteristiche differenti a partire dai linguaggi utilizzati, ma i compiti principali del programmatore sono scrivere codice che sia lineare e non presenti conflitti e garantire il corretto funzionamento del suo prodotto attraverso fasi di test. Con apposita formazione, il professionista saprà gestire eventuali emergenze e criticità durante i processi di sviluppo.

Leggi anche: 

10. Web designer

  • guadagno: alto
  • difficoltà: alta
  • spesa: alta

Figura professionale che crea e progetta siti web, il web designer è da sempre richiesto da chiunque voglia sviluppare una presenza online. Tra i suoi compiti principali, legati ai siti web, vi sono quelli di:

  • Realizzare struttura e forma estetica
  • Implementare funzionalità
  • Determinare usabilità e accessibilità
  • Favorire l’esperienza utente
  • Garantire la corretta visualizzazione anche dai dispositivi mobili (responsive design)

Agendo sugli aspetti strutturali del sito, che può essere anche un portale o una piattaforma e-commerce, nella creazione dei contenuti visivi e testuali il web designer può essere affiancato da altre 2 figure professionali, il grafico e il copywriter. Infine, un’approfondita formazione aiuta a gestire emergenze e casi particolari, rappresentando la reale differenza tra principiante e professionista.

Conclusioni

La disoccupazione, che secondo Istat a marzo 2022 si attesta a 8,3% e 24,5% tra i giovani, è un chiaro effetto dell’instabilità macroeconomica degli ultimi due anni. Davanti alla difficoltà crescente di trovare lavoro emerge quindi la necessità di crearlo da soli o, in alternativa, pensare a ripieghi che ammortizzino le spese quotidiane.

A conti fatti, tra soluzioni temporanee e attività da freelance, che con la giusta evoluzione nulla avranno da invidiare alle libere professioni, si nota la crescita della gig economy, un nuovo modello basato su impieghi occasionali a chiamata, che secondo la Commissione Europea coinvolge oltre 28 milioni di lavoratori in 500 piattaforme di lavoro digitale.

In ogni caso, lavorare online da casa per creare una carriera e, possibilmente, una rendita, è assolutamente possibile con impegno, studio e costanza, per dare i migliori risultati a chiunque richieda le proprie prestazioni.

Per la Tua preparazione, ti potrebbero interessare:

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *