Azioni Migliori da Comprare 2019, Cinque Idee di Investimento: i Titoli STARS

Quali sono le azioni migliori da comprare? All’inizio del 2013, l’ex trader e il personaggio CNBC Jim Cramer hanno coniato l’acronimo FANG. L’idea era che i risparmiatori dovessero investire  i loro soldi in aziende che rappresentano il futuro. Tra Facebook (NASDAQ: FB ), Amazon (NASDAQ: AMZN ), Netflix (NASDAQ: NFLX ) e Google (NASDAQ: GOOG ), FANG ha rappresentato il futuro essendo i colossi incontrastati di Internet.

Il commercio ha funzionato a meraviglia. Le scorte di FANG sono aumentate vertiginosamente dal 2013. Google ha guadagnato oltre il 100% da allora. Facebook è quasi il 200%. Amazon è quasi il 400% in su. Netflix è in crescita di quasi il 700%. Con questi dati si può capire bene che queste sono state le migliori azioni da comprare in questi ultimi anni.

Ma, ci sono mormorii che FANG sta iniziando a crollare. Principalmente a causa di problemi normativi e forse di valutazioni complete, il mercato è caduto in disgrazia con FANG. Tutti e quattro gli stock sono superiori di oltre il 5% ai massimi recenti, mentre Netflix è in territorio di correzione e Facebook è in territorio di mercato ribassista.

Per la cronaca, penso che la FANG sia viva e vegeta. Ma penso anche che sia ora che gli investitori scelgano un nuovo acronimo ad alta crescita per sostituire FANG. Dopotutto, la FANG è stata creata per rappresentare il futuro. Ma, se mai, FANG rappresenta il presente nel 2018, non il futuro. Quindi, se stai cercando di mettere i tuoi soldi per lavorare in aziende che rappresentano il futuro, penso che per te c’è un acronimo per la crescita più alta di FANG.

L’acronimo è STARS. In generale, STARS rappresenta una classe di titoli di servizi internet leader del mercato che si basano su, aggiungono complessità e migliorano le basi economiche di Internet stabilite da FANG. In termini semplici, FANG ha gettato le basi per l’economia digitale. Ora, STARS si basa su queste fondamenta e sta rendendo l’economia digitale migliore che mai.

Le nuove azioni FANG, le Azioni STARS

Quali sono le 5 azioni che formano STARS? Senza ulteriori indugi, diamo un’occhiata a questi nuovi stock di FANG che chiameremo STARS: Shopify, Trade Desk, Adobe, Roku e Square.

Azioni Migliori da Comprare 2019 dopo il Crollo delle FANG

Azioni Migliori da Comprare: 5 Idee di Investimento, le azioni STARS

Azioni Shopify (SHOP)

Shopify (SHOP) nuovi titoli di zanne
Valutazione corrente: ~ $ 16B

Obiettivo a lungo termine: ~ $ 100B

Perchè comprare azioni Shopify nel breve termine: Il panorama del commercio digitale sta diventando sempre più complesso e diversificato e, man mano che la complessità e la diversità cresceranno nei prossimi anni, i rivenditori di tutte le forme e dimensioni si rivolgeranno all’e-commerce Enabler Shopify (NYSE: SHOP ) per semplificare e semplificare l’esperienza dell’e-retail.

Motivazione: Negli ultimi dieci anni, Amazon ha aperto la strada all’era del commercio elettronico, e dalla maggior parte dei parametri, il treno di e-commerce è l’accelerazione solo. Poiché i consumatori sono così impegnati digitalmente, qualsiasi rivenditore che spera di sopravvivere oggi deve avere una presenza digitale. Ma creare un negozio di e-commerce non è così facile come sembra, e questo ha creato un’enorme barriera all’ingresso nel mercato dell’e-retail, che ha portato a concentrazioni di vendita al dettaglio insolitamente elevate (Amazon controlla il 50% del mercato dell’e-commerce americano).

Inevitabilmente, poiché il mercato dell’e-commerce diventa più salutare e inclusivo, questo cambierà. Shopify sta sperimentando questo cambiamento vendendo soluzioni di e-commerce che consentono a chiunque di vendere qualsiasi cosa online. Attraverso un servizio di abbonamento, Shopify offre ai rivenditori gli strumenti necessari per costruire un negozio di e-commerce di successo. In tal modo, Shopify sta consentendo a una nuova generazione di venditori online che, fino a poco tempo fa, hanno faticato a competere con Amazon.

Questa tendenza è ancora nelle sue fasi iniziali. Shopify ha solo 650.000 commercianti sulla sua piattaforma, contro 65 milioni di pagine business attive su Facebook. L’azienda ha anche controllato l’1% delle vendite globali di e-commerce lo scorso anno. Col passare del tempo, questi due numeri aumenteranno drasticamente, e lo stock di NEGOZIA andrà più in alto.

Per quanto riguarda il profilo di STARS (titoli di servizi internet che stanno migliorando la base economica di internet FANG), Shopify sta prendendo piede, aggiungendo complessità e rafforzando le fondamenta dell’e-commerce che Amazon ha stabilito democratizzando l’e-retail in modo che chiunque possa farlo.

Numeri: il mercato globale dell’e-commerce ha misurato $ 2,3 trilioni l’anno scorso e si prevede che misurerà $ 4,5 trilioni entro il 2021. A quel tasso di crescita, il mercato dell’e-commerce dovrebbe raggiungere facilmente $ 8,5 trilioni in un decennio.

Con l’espansione del mercato dell’e-commerce, assomiglierà più al tradizionale mercato del commercio di mattoni e malta. Nel mondo del commercio tradizionale, i primi 10 rivenditori rappresentano il 7% delle vendite globali ei primi 250 rivenditori rappresentano il 20% delle vendite globali. Pertanto, l’80% delle vendite al dettaglio in uscita è rappresentato da rivenditori di piccole-medie dimensioni.

Presumibilmente, i rivenditori di piccole e medie dimensioni useranno gli strumenti di Shopify mentre migrano verso l’e-commerce. Una quota dell’80% delle vendite di e-commerce per Shopify è difficile da progettare e, francamente, irragionevole data la concorrenza. Ma una quota del 10% è una proiezione ragionevole, contro l’1% di oggi. Sotto questa ipotesi, vedo Shopify come un’azienda da 15 $ a 20 miliardi di dollari con margini altissimi in un decennio. Questo dovrebbe passare a circa $ 5 miliardi di profitti annuali, e un normale 20 multiplo implica una valutazione di $ 100 miliardi.

Azioni Migliori da Comprare nel 2019, Cinque Idee di Investimento: i Titoli STARS

Azioni Trade Desk (TTD)

Valutazione corrente: ~ $ 6B

Obiettivo a lungo termine: ~ $ 40 miliardi

Migliori azioni da comprare nel breve termine: la pubblicità programmatica è il futuro della pubblicità digitale e, mentre l’intero panorama pubblicitario digitale passa all’acquisto di annunci con le macchine, il leader della pubblicità programmatica The Trade Desk (NASDAQ: TTD ) aumenterà.

Azioni migliori da comprare nel lungo termine: Negli ultimi dieci anni, Facebook, Google e altri hanno aperto la strada all’era della pubblicità digitale. Proprio come l’e-commerce, il treno della pubblicità digitale sta solo accelerando mentre l’impegno del consumatore si concentra più che mai sui canali digitali. Ma il monitoraggio di questi annunci digitali non è facile. Con così tanti soldi che vanno verso la pubblicità digitale, gli inserzionisti hanno un disperato bisogno di una soluzione per ottimizzare la loro enorme spesa.

The Trade Desk. TTD è un attore leader nel mercato della pubblicità programmatica, che utilizza essenzialmente le macchine per acquistare annunci basati su analisi, big data e algoritmi. Questo mercato ha visto una crescita esplosiva di recente quando gli inserzionisti che versano miliardi di dollari in annunci digitali vogliono ottimizzare la spesa. La crescita esplosiva del mercato è una delle ragioni principali per cui lo stock di TTD è aumentato vertiginosamente nell’ultimo anno.

Questo rally è tutt’altro che finito. La pubblicità programmatica è ancora nelle prime fasi della sua narrativa iper-crescita. Nel corso dei prossimi anni, gli inserzionisti utilizzeranno sempre più dati e algoritmi per gestire, analizzare e ottimizzare la spesa pubblicitaria su tutti i canali pubblicitari, dal Web al cellulare, dalla TV all’audio. Con questa transizione, Trade Desk diventerà una parte molto più importante del modello pubblicitario globale. Mentre ciò accade, le scorte di TTD cresceranno più in alto.

Rispetto al profilo di STARS, Trade Desk sta prendendo piede, aggiungendo complessità e migliorando la base della pubblicità digitale che Facebook e Google hanno stabilito sfruttando dati, analisi e algoritmi per ottimizzare la spesa pubblicitaria digitale.

I numeri: il mercato globale della pubblicità digitale ha misurato poco più di $ 230 miliardi l’anno scorso. La spesa pubblicitaria lorda attraverso Trade Desk misurava solo $ 1,5 miliardi. Pertanto, la quota di Trade Desk sul mercato globale della pubblicità digitale è inferiore all’1%.

Ciò non rimarrà vero per molto tempo. La pubblicità programmatica è su una strada di crescita importante e TTD è in prima linea in questa tendenza. Pertanto, è probabile che entro il prossimo decennio Trade Desk aumenti la sua quota di mercato degli annunci digitali globali al 5% o più. Supponendo che il mercato pubblicitario globale cresca fino a $ 1 trilione entro il 2025 e il mercato pubblicitario digitale comprenda il 60% di quel mercato, una quota del 5% implicherebbe $ 30 miliardi di spesa pubblicitaria lorda per Trade Desk. Un tasso di utilizzo del 20% porterebbe a $ 6 miliardi di entrate. Supponendo che i tassi di opex si normalizzino con una grande crescita, che dovrebbe fluire in $ 2 miliardi di profitti netti.

Un normale 20 multiplo implica un obiettivo di valutazione a lungo termine di $ 40 miliardi. Questo è più di un aumento di sei volte rispetto alla valutazione di oggi. Questa è una crescita abbastanza grande da qualificare facilmente la TTD come uno dei nuovi titoli della FANG. Il titolo Trade Desk può essere considerato tra le azioni migliori da comprare.

migliori azioni da comprare i titoli stars

Azioni Adobe (ADBE)

Valutazione corrente: ~ $ 130B

Obiettivo a lungo termine: ~ $ 400B

Perchè le azioni migliori da comprare nel breve: L’importanza delle informazioni e delle soluzioni visive sta crescendo solo nel mondo visivo-centrico di oggi, e Adobe (NASDAQ: ADBE ) è attualmente e progetta di rimanere il re del cloud visivo.

Perchè sono le migliori azioni da comprare nel lungo termine: le rivoluzioni cloud e Big Data sono in pieno svolgimento. Ovunque si guardi ora, le aziende di tutte le forme e dimensioni stanno migrando i loro dati nel cloud e utilizzando l’apprendimento automatico e altre tecniche di intelligenza artificiale per trasformare tali dati in informazioni fruibili. Al momento attuale, questo mercato è dominato dai titoli principali come Amazon, Google, Microsoft (NASDAQ: MSFT ) e Salesforce (NASDAQ: CRM ).

Ma c’è un re delle nuvole, spesso dimenticato, chiamato Adobe che potrebbe effettivamente avere il più grande potenziale di crescita di tutti loro. Perché? Perché Adobe domina il cloud visivo, che è una parte cruciale e in crescita del cloud che nessun altro sta realmente sfruttando.

Pensa brevemente al mondo digitale di oggi. Quasi tutto è sempre più visivo. Le app per social media più popolari? Instagram e Snapchat visivi pesanti. Le app più popolari non social media? Netflix visivamente pesante e YouTube. Il modo più popolare per consumare notizie? Attraverso le immagini. Tipo di annuncio più comune che vedi? Un annuncio visivo.

Le immagini sono ovunque. Ciò conferisce ad Adobe un doppio vantaggio. Da un lato, Adobe ha il Creative Cloud, che consente ai professionisti creativi e ai responsabili marketing di creare immagini come immagini, animazioni e annunci per scopi di marketing. L’importanza di questo crescerà solo quando il mondo diventerà più incentrato sulla vista, e Adobe non ha praticamente nessuna competizione in questo spazio.

Dall’altra parte, Adobe ha Experience Cloud, che consente ai clienti di trasformare i dati grezzi in campagne personalizzate e esperienze dei clienti, il tutto con una curva visiva. Anche in questo caso, l’importanza di questo crescerà nel tempo e Adobe avrà una concorrenza minima.

In totale, Adobe si sta trasformando nel re del cloud visivo, e quel titolo diventerà sempre più prezioso nei prossimi anni, man mano che il mondo diventa più visuale. Pertanto, i progetti azionari di ADBE saranno un grande vincitore nel prossimo decennio.

Rispetto al profilo di STARS, Adobe sta prendendo piede, aggiungendo complessità e migliorando le fondamenta del cloud create da Amazon e Google concentrandosi sul cloud visivo e utilizzando i big data e l’analisi per creare soluzioni visive.

Numeri: per fortuna, Adobe ha già fatto la maggior parte della matematica per noi. La società ha tre attività principali: Creative Cloud, Document Cloud e Experience Cloud. Tra i tre di loro, Adobe pegs il suo mercato indirizzabile totale a oltre $ 80 miliardi.

Quanti di questi 80 miliardi di dollari possono acquisire Adobe? Come notato sopra, l’azienda domina il cloud visivo e poiché tutte e tre le aziende rientrano nell’ombrello del cloud visivo, è probabile che Adobe inserisca una grande porzione del suo TAM. I ricavi dovrebbero raggiungere $ 9 miliardi quest’anno. Stanno crescendo ad un tasso del 20% -plus. Se si ipotizza che la crescita rallenti nel prossimo decennio, il che è possibile dato l’enorme TAM e la mancanza di concorrenza praticabile, Adobe potrebbe guardare a $ 50 miliardi di entrate in un decennio.

Questo è un business molto redditizio con margini operativi del 40% -plus. Questi margini possono facilmente arrivare al 50% in un decennio grazie agli aumenti dei prezzi e alla leva operativa. Pertanto, Adobe potrebbe guardare a $ 20 miliardi di profitti netti in un decennio. Un normale 20 multiplo implica un obiettivo di valutazione a lungo termine di $ 400 miliardi. Non possiamo che concludere mettendo il titolo Adobe tra le azioni migliori da comprare.

 

azioni del momento da comprare le stars

Azioni Roku (ROKU)

Valutazione corrente: ~ $ 7B

Obiettivo a lungo termine: ~ $ 60B

Short: dato che il numero di servizi di streaming aumenta in modo significativo e il mercato di Internet TV inizia ad apparire più simile al mercato della TV lineare nei prossimi anni, Roku (NASDAQ: ROKU ) è posizionato in modo ottimale per diventare il “cable box” del settore streaming – una posizione che comanderà una valutazione premium in un decennio.

The Long: Il mondo sta gradualmente passando dalla televisione lineare a quella Internet. Nelle prime fasi di questa transizione, c’erano solo una manciata di servizi di streaming come Netflix, Amazon Video, YouTube e Hulu. Ma, ora che il mercato dello streaming sta iniziando a maturare, il numero di servizi di streaming là fuori sta iniziando ad esplodere.

In altre parole, con la maturazione del mercato della televisione su Internet, sta iniziando a sembrare più simile al mercato della televisione lineare. La televisione lineare ha un sacco di canali. La televisione su Internet ha un sacco di servizi di streaming. Nel mondo della televisione lineare, i consumatori richiedevano un TV-Box per raggruppare tutti quei canali, metterli in una posizione e rendere più facile per i consumatori navigare in un mondo di TV lineare affollato di canali multipli. È importante sottolineare che il produttore di quella TV era neutrale dal punto di vista dei contenuti. Disney (NYSE: DIS ) non possiede le reti e fornisce l’aggregatore di contenuti.

La stessa cosa accadrà nel mercato dello streaming. Con la maturazione del mercato dello streaming, verranno offerti sempre più servizi di streaming. I servizi di streaming saranno i nuovi canali. I consumatori vorranno un dispositivo di streaming che aggreghi tutti i servizi di streaming, li metta in una posizione e gli consenta di navigare facilmente in un mondo di Internet TV affollato da più servizi di streaming. È importante sottolineare che il produttore di tale dispositivo di streaming sarà neutrale dal punto di vista dei contenuti, in modo tale che tutti i contenuti siano trattati in modo equo sulla piattaforma.

Chi si adatta perfettamente a questa descrizione? Roku. L’azienda realizza, da sola o integrata in smart TV, dispositivi che sfruttano un ecosistema di streaming che consente ai consumatori di guardare qualsiasi servizio di streaming nel mondo. È importante sottolineare che Roku è neutrale. Sì, Roku gestisce The Roku Channel, che è un servizio di streaming supportato dalla pubblicità. Ma non ha alcun contenuto originale e, poiché è gratuito, non è in concorrenza diretta con altri servizi di streaming a pagamento.

Inoltre, Roku ha già un enorme vantaggio di primo mover in questo mercato. Il vantaggio a lungo termine, la neutralità dei contenuti e il vantaggio della prima mossa spingeranno questa azienda a essere la “cabina portacavi” del mercato dello streaming.

Rispetto al profilo di STARS, Roku sta prendendo piede, aggiungendo complessità e migliorando le fondamenta dello streaming che Netflix ha creato creando un ecosistema che aggrega più servizi di streaming e, così facendo, aggiunge la struttura necessaria al mercato dello streaming altamente frammentato.

I numeri: ci sono tre grandi modi in cui Roku guadagna soldi. Uno, attraverso la vendita di dispositivi di streaming, che è un business grumoso con margini di profitto scarsi. Due, attraverso le condivisioni dei ricavi delle sottoscrizioni di streaming a pagamento, che è un’attività costante, che si ripete ogni anno con enormi margini di profitto. Tre, attraverso la vendita di annunci digitali, che è anche un’attività costante con enormi margini di profitto.

Quindi, quando parli del potenziale di crescita a lungo termine di Roku, non parli del business dell’hardware. Stai parlando del business della piattaforma, che comprende quote di reddito e vendite di annunci digitali. Il business della piattaforma, a causa del potenziale di iper-crescita nel mercato dello streaming, i progetti sono enormi.

Il mercato pubblicitario televisivo lineare misura $ 200 miliardi a livello globale. Nel corso del tempo, quasi tutti questi dollari seguiranno l’impegno e passeranno dalla TV lineare a Internet TV. Mentre lo fanno, Roku vincerà una grossa fetta di quei dollari se la compagnia riuscirà a mantenere la sua posizione di leader del mercato nel mercato dei dispositivi di streaming. Inoltre, i sottomarini globali di Internet TV dovrebbero raggiungere i 450 milioni entro il 2022 e probabilmente 600 milioni o più in un decennio.

Supponiamo che Roku mantenga la sua posizione di leader del mercato con una quota di mercato di almeno il 30% . Ciò si tradurrebbe in 180 milioni di sottotitoli. ARPU dovrebbe superare i livelli di Facebook perché Roku guadagna sia dagli annunci digitali che dalle entrate. L’ARPU di Facebook a livello globale è $ 20 e in crescita. Roku potrebbe facilmente arrivare a $ 45 o superiore nel decennio. Ciò equivale a $ 8,1 miliardi in dollari con piattaforma ad alto margine. Supponendo che il giro d’affari di Player sia pari a circa $ 500 milioni, si stanno considerando potenziali entrate in un decennio di $ 8,6 miliardi.

Poiché la maggior parte di questa base di entrate è guidata da dollari con piattaforma ad alto margine, ho ragionevolmente visto $ 8,6 miliardi di entrate che sfociano in $ 3 miliardi di profitti netti. Un normale 20 multiplo implica un obiettivo di valutazione a lungo termine di $ 60 miliardi. per questo abbiamo messo i titoli Roku tra le azioni migliori da comprare.

azioni su cui investire stars

Azioni Square (SQ)

Valutazione corrente: ~ $ 37B

Obiettivo a lungo termine: ~ $ 100B

Perchè comprare azioni a breve: Attraverso l’attivazione di pagamenti digitali di tutti i tipi in tutto il mondo, Square (NYSE: SQ ) si sta trasformando nella spina dorsale del commercio moderno e diventa indispensabile per acquirenti e venditori.

Perchè investire nel lungo periodo: i pagamenti digitali sono il futuro. Sono finiti i giorni di denaro e monete. Ora, la maggior parte delle transazioni commerciali sono completate con una carta di credito, una carta di debito, un conto di pagamento digitale o qualche altra forma di pagamento non in contanti.

Al centro di questa transizione c’è Square. La società consente pagamenti non in contanti su più canali diversi. I rivenditori di mattoni e malta possono accettare pagamenti in carta e in digitale semplicemente con una macchina Square. I rivenditori online possono accettare pagamenti con carta e digitali online semplicemente utilizzando il software Square. In altre parole, Square sta abilitando un nuovo mondo di pagamenti digitali.

Per ogni transazione non in contanti, fatta con Square, sia in negozio che online, l’azienda prende alcuni centesimi. Pertanto, se Square può trasformarsi in un facilitatore mainstream di pagamenti non in contanti a livello globale, la società tratterà un taglio da un gigantesco pool di transazioni globali di commercio digitale. Ciò implica una crescita enorme in futuro per Square.

Inoltre, questa azienda è più di un semplice strumento di pagamento digitale. La società ha creato un ecosistema di servizi che circonda la sua piattaforma di pagamenti digitali di base, tra cui Square Cash, Caviar e Square Capital. Tra tutti quei servizi orientati al pagamento digitale, Square sta costruendo un ecosistema di pagamenti digitali che potrebbe trasformarsi potenzialmente nella spina dorsale del mondo del commercio globale.

Rispetto al profilo di STARS, Square sta prendendo piede, aggiungendo complessità e migliorando le fondamenta del commercio digitale stabilite da Amazon, consentendo pagamenti digitali e non in contanti su uno spettro di canali in modo che acquirenti e venditori possano effettuare transazioni in modo rapido, efficiente e senza attriti .

I numeri: Square sta attaccando un enorme mercato. Il mercato indirizzabile della società include il pool di spesa del consumatore globale. Quel pool ha misurato 28 trilioni di dollari nel 2010, progetti per misurare 40 trilioni di dollari nel 2020 e probabilmente supererà i 50 trilioni di dollari in un decennio.

Square non ha bisogno di sfruttare gran parte di quel mercato per essere immensamente prezioso. In questo momento, il volume di pagamento lordo di Square corrisponde a circa lo 0,2% della spesa totale per consumi globali. Quella parte è cresciuta costantemente negli ultimi anni. Dovrebbe continuare a crescere nel prossimo decennio con l’aumento della popolarità dei pagamenti digitali.

Quindi, in 10 anni, non sarebbe sorprendente vedere la quota di commercio globale di Square crescere all’1% e il volume di pagamento lordo totale di $ 500 miliardi. L’utile basato sulle transazioni corrisponde in genere all’1,1% del GPV, pertanto i ricavi rettificati derivanti da attività basate sulle transazioni dovrebbero ammontare a circa $ 5,5 miliardi in un decennio.

Compresa la grande crescita del business dei servizi ancillari dell’azienda, i ricavi di Square potrebbero arrivare a nord di $ 8 miliardi in un decennio, contro $ 1,5 miliardi proiettati quest’anno. Un’enorme crescita dei ricavi, da qui a allora, dovrebbe comportare un enorme leva finanziaria, e il tasso di sconto sarà probabilmente del 30% o inferiore. Tutto sommato, penso che 8 miliardi di dollari in più di entrate in un decennio possano fluire in profitti per 5 miliardi di dollari. Un normale 20 multiplo implica un obiettivo di valutazione a lungo termine di $ 100 miliardi. Questo fa dei titoli Square potenzialmente, le azioni migliori da comprare per il futuro.

Economia Italia è un sito che si occupa di economia, finanza, tasse e pensioni dal 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *