Investire in Arte nel 2021 Consigli e Trucchi per investire bene

Se ami l’arte e stai cercando modi per diversificare il tuo portafoglio di investimenti, investire nell’arte può essere una scelta solida. Di come investire in arte, già ci siamo occupati, oggi invece vogliamo approfondire questa possibilità in questo particolare periodo storico.

“Non solo [l’arte] si apprezza nel tempo, ma è un modo efficace per diversificare”, ha affermato Blair Haden, registrar presso Restoration Division, una società che ripristina opere d’arte. “Se il mercato azionario crolla, le belle arti possono rimanere inalterate e persino continuare a crescere di valore.”

Il mercato dell’arte ha visto picchi e valli, ma restituisce costantemente il 7,6% agli investitori, secondo un indice di prezzo, e ha sovraperformato il mercato azionario nel 2018. Secondo un rapporto del 2020 di Art Basel e UBS , il mercato dell’arte ora vale 64,1 miliardi di dollari.

E ci sono molti modi per capitalizzare questa risorsa redditizia. Puoi acquistare opere d’arte, investire in fondi d’arte o persino utilizzare nuovi servizi come Masterworks per investire in dipinti famosi. Se stai cercando un’alternativa alle azioni e ad altre forme tradizionali di investimento, ecco cosa sapere.

Che cos’è l’arte e perché le persone ci investono?

Ritorni del mercato dell’arte media

Sebbene tu possa pensare che le belle arti includano solo dipinti di artisti famosi come Picasso o Van Gogh, è più di questo. Le belle arti includono praticamente qualsiasi oggetto creativo realizzato principalmente per il divertimento e l’espressione artistica. Le belle arti includono anche diverse categorie oltre a dipinti e disegni.

Briana Brownell, CEO e fondatrice di Pure Strategy Inc., investe in dipinti, sculture, fotografie, oggetti da collezione e persino pezzi di moda. “Per me, una delle cose più interessanti dell’investimento nell’arte è che riesci a convivere con quell’opera d’arte della tua vita”, ha detto.

L’arte è stata un modo popolare di investire per diversi decenni, soprattutto in tempi di incertezza economica. Ad esempio, Michael Wenner, vicepresidente del marketing di Masterworks, ha affermato che durante la pandemia di coronavirus, le persone cercavano investimenti alternativi al mercato azionario. “Le persone stanno cercando di mantenere una parte della ricchezza in qualcosa di leggermente più sicuro che è garantito da risorse”, ha detto.

Questo tipo di investimento è il migliore per le persone che amano veramente l’arte, ma è anche adatto se stai cercando modi per diversificare il tuo portafoglio di investimenti e bilanciare il tuo rischio. E poiché l’orizzonte temporale del profitto è generalmente misurato in anni o decenni, dovresti essere in esso per il lungo periodo, almeno 10 anni.

Perchè investire in arte nel 2021

4 modi per investire in arte

Alcuni investitori si avvicinano all’arte come una pura strategia di investimento, mentre altri sono amanti dell’arte per tutta la vita. Entrambi i tipi di investitori perseguono profitti, ma alcuni preferiscono guardare una scultura invece di un certificato azionario, ha detto Brownell. In ogni caso, hai alcune opzioni per investire in belle arti.

1. Partecipa a Masterworks

Masterworks è un servizio che consente a molti investitori di possedere collettivamente un’opera d’arte. Poiché il buy-in minimo è basso, questo servizio ha aperto la porta agli investitori al dettaglio che non hanno milioni da spendere.

Ecco come funziona: Masterworks acquista un’opera d’arte, la registra come propria azienda presso la Securities and Exchange Commission e vende azioni a singoli investitori per un minimo di $ 20 ciascuna. Il buy-in minimo dipende dal tuo portafoglio di investimenti complessivo. Ad esempio, qualcuno con $ 1 milione in vari investimenti avrebbe un buy-in maggiore rispetto a qualcuno che inizia con $ 1.000.

Quando Masterworks vende il dipinto, ogni investitore condivide il profitto o la perdita. La tempistica per ottenere un profitto è compresa tra tre e sette anni, con un rendimento target dal 10% al 25%.

Uno dei vantaggi è che Masterworks riduce il lavoro richiesto, ha detto Haden. “Hanno esperti in arte che fanno la ricerca alla base di ciò che offrono e tu puoi avere maggiore fiducia nelle loro stime e rendimenti.”

Masterworks afferma che si concentra sull’arte “blue-chip”, che è l’arte prodotta dai 100 migliori artisti il ​​cui lavoro è redditizio in modo affidabile. L’arte blue-chip ha registrato un rendimento annuo medio dell’8,9% dal 2000.

“Se dovessi cercare un titolo o un’obbligazione, vorresti acquistare qualcosa che ha un track record che puoi analizzare”, ha detto Wenner. “Ecco perché facciamo artisti come Monet, Basquiat e Picasso. Puoi vedere come sono andati all’asta nel tempo e creare un approccio quantitativo “.

Ma è anche importante considerare gli svantaggi. Possiedi solo una piccola parte del dipinto e hai un controllo limitato sull’investimento. Puoi aspettare che Masterworks venda il dipinto, che richiede alcuni anni, oppure vendere le tue azioni sul mercato secondario per ottenere un profitto. E come la maggior parte degli investimenti, la struttura delle commissioni ridurrà il tuo margine di profitto.

Una commissione di gestione annuale dell’1,5% copre lo stoccaggio, il trasporto e l’assicurazione e Masterworks tratterrà il 20% di qualsiasi profitto realizzato sulla vendita di un’opera d’arte.

2. Investire in un Art Fund

Un fondo comune di investimento è simile a Masterworks, in cui ogni persona in un gruppo possiede un po ‘dell’opera d’arte. A metà 2014 erano operativi più di 70 fondi d’arte.

I fondi comuni di investimento tendono ad essere più esclusivi in ​​termini di prezzo di partenza; Il buy-in minimo può partire da $ 2.500 fino a un massimo di $ 1 milione. Paghi anche una commissione di gestione compresa tra l’1% e il 3% circa e il fondo manterrà una percentuale dei profitti realizzati.

Ma i fondi per l’arte generalmente hanno un maggiore controllo e un maggiore potenziale di rendimento rispetto agli investimenti tradizionali. Il fondo di investimento artistico Anthea ha dichiarato di aver reso il 23,4% tra il 2013 e il 2014, con il suo miglior investimento che ha ottenuto un rendimento del 404,3%. Il Fine Art Fund Group afferma di aver fornito un rendimento del 9% prima delle commissioni.

A parte l’elevato buy-in, c’è un altro importante svantaggio di questo metodo: in genere non puoi goderti l’arte da solo. Ma almeno un fondo privato, l’Artemundi Global Fund, ha trovato una soluzione alternativa consentendo agli investitori di mostrare a turno le opere d’arte nelle loro case.

 

3. Flip Art

Come le case o le automobili, puoi acquistare opere d’arte nella speranza di rivendere rapidamente il pezzo per un profitto, in genere entro 5-10 anni.

Il flipping artistico può essere redditizio. In un esempio impressionante, un dipinto di Jean-Michel Basquiat è stato venduto tre volte all’asta tra il 2005 e il 2012, ottenendo infine 9 milioni di dollari, un aumento del prezzo del 450%.

Molte opere d’arte rivendono a un prezzo più alto, ma non ti viene garantito un profitto. Molti investitori perdono denaro su pezzi potenzialmente promettenti. Ad esempio, i dipinti di Lucien Smith sono stati venduti per circa $ 390.000 nel 2013. Ma i prezzi del suo lavoro sono scesi da circa $ 5.000 a $ 20.000 negli anni successivi.

La comunità artistica disapprova la pratica del capovolgimento dell’arte. Può provocare picchi artificiali dei prezzi, che danneggiano in particolare i giovani artisti emergenti. Inoltre, quando un’opera d’arte entra nel mercato secondario, l’artista originale di solito non vede alcun profitto dalle vendite.

4. Raccogliere e vendere opere d’arte

Quando acquisti opere d’arte, puoi scegliere di venderle in seguito o di trasmetterle ai tuoi figli e ad altri membri della famiglia.

Se decidi di vendere, i tuoi guadagni potrebbero scendere in linea con il rendimento medio del 7,6%. Un buon posto per vendere è tramite una casa d’aste d’arte. Tuttavia, in genere prendono dal 5% al ​​25% del prezzo di vendita.

Prima di acquistare un’opera d’arte, che sia in una galleria d’arte, in una fiera d’arte o online, puoi prendere alcune precauzioni per assicurarti un buon investimento. Haden consiglia di ricercare l’artista, l’opera d’arte e il mercante d’arte. Una volta che possiedi l’opera d’arte, prenditi cura di essa per preservarne il valore e considera di averla assicurata.

Potrebbe anche essere necessario investire in un restauro, che “rivitalizza le opere d’arte, ne aumenta la longevità, ferma il degrado e può aumentare il prezzo di vendita finale”, ha detto Haden.

Quando stai cercando di vendere l’arte, Haden consiglia di ottenere una valutazione, verificare la firma dell’artista e controllare i prezzi di vendita all’asta aperta. Una volta che conosci il valore di mercato per un artista e le eventuali commissioni di vendita coinvolte, puoi pianificare il modo migliore per vendere il pezzo.

Come investire nell’arte con cautela

Prima di investire in belle arti, dovresti prima assicurarti di aver contribuito a sufficienza per gli altri tuoi conti di investimento, inclusa la pensione. La maggior parte delle persone dedica solo una parte del proprio portafoglio di investimenti all’arte perché potrebbe non fornire profitti sufficienti per un reddito costante.

Dovresti anche pensare ai tipi di arte in cui vuoi investire e quanto vuoi spendere in anticipo.

“Ho iniziato facendo i miei acquisti e scegliendo pezzi che erano importanti per me o che mi piacevano davvero”, ha detto Brownell, che tiene traccia del valore della sua collezione circa ogni cinque anni. “Ho pezzi per i quali ho pagato meno di $ 1.000. Da allora sono aumentati molto. Ma se sei abbastanza esperto, puoi entrare a un importo inferiore. ”

 

È rischioso investire in belle arti?

La maggior parte degli investimenti comporta una qualche forma di rischio e l’arte non fa eccezione. Il mercato dell’arte si contrae periodicamente, proprio come le azioni e le obbligazioni. È anche difficile determinare il vero valore dell’opera d’arte perché dipende in parte dalla reputazione dell’artista e dall’economia generale.

Inoltre, l’arte non è liquida, il che significa che è difficile convertire rapidamente il tuo investimento in denaro. Se vuoi venderlo, dovrai far valutare l’opera d’arte, trovare una casa d’aste disposta ad accettare la vendita e sperare che qualcuno acquisti il ​​pezzo.

“Potresti finire per avere molti dei tuoi soldi legati in attività dove è difficile venderli quando vuoi”, dice Brownell.

E come ogni bene fisico, c’è sempre il rischio che le opere d’arte vengano distrutte in un incidente o svalutate a causa dell’usura.

Per questi motivi, è importante fare le tue ricerche, capire quanto puoi investire e discutere con un consulente prima di investire in questa asset class. Può essere un ottimo percorso per goderti il ​​tuo portfolio in un modo nuovo.

Investire oggi in azioni

Libri consigliati da Warren Buffett 

Azioni Apple risultati superano le aspettative

Azioni aumentate del 1000% in 2 anni 

Premio nobel economia

Meteo e mercati finanziari

Borsa Italiana cambia di proprietà

Azioni comprate dei migliori investitori

Bernie Madoff 

Azioni farmaceutiche da comprare nel 2021

Azioni Petrolifere

Perché le azioni Tesla stanno continuando ad aumentare

Azioni di bevande migliori

Azioni comprate dai migliori investitori

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *