Come investire per la prima volta: Guida per principianti

Come investire per la prima volta

Lei ha solo 18 anni. È una matricola al college che studia design industriale. E prima di andare a scuola, ha fatto il suo primo investimento in azioni e obbligazioni. Le ci sono voluti tutti e cinque i minuti. Ero così fiero di lei. Ecco come investire per la prima volta.

Negli ultimi mesi ho avuto l’opportunità di parlare con tre nuovi investitori. Oltre alla figlia del mio amico di cui sopra, ho parlato anche con due amici ventenni. Uno non aveva mai investito. L’altro aveva un 403 (b), ma in realtà non ha idea di come creare un piano di investimenti o come valutare i fondi comuni di investimento nel suo conto pensionistico.

Queste conversazioni stavano aprendo gli occhi. All’inizio ho cercato di ridurre una vita di esperienza di investimento in una conversazione di 20 minuti. Ho imparato che molte persone non si preoccupano davvero dei mercati emergenti, dei REIT o della deviazione standard. Inoltre, non sono interessati al dibattito tra investimenti gestiti attivamente e fondi indicizzati.

Quello a cui si preoccupano è il rischio. Vogliono capire le possibilità che hanno di perdere denaro. Qui è utile distinguere tra la volatilità, che il settore definisce come rischio, e la perdita di potere d’acquisto, che gli investitori intelligenti definiscono come rischio. Ma di nuovo, sono andato troppo oltre per la maggior parte degli investitori appena agli inizi.

Quindi alla fine abbiamo parlato di 4 cose:

  1. Tempo: investire in azioni è a lungo termine. Se avrai bisogno di soldi in un paio d’anni, tienilo in un conto di risparmio ad alto rendimento. Investire in scorte dovrebbe essere di almeno cinque anni, e sono preferibili dieci anni.
  2. Diversificazione: la maggior parte degli investitori dovrebbe diversificare attraverso un ampio spettro di investimenti. La decisione più importante sarà quanto investire in azioni rispetto alle obbligazioni. Per gli investitori a lungo termine, più dovrebbe essere in azioni rispetto alle obbligazioni.
  3. Costo: anche i piccoli costi, moltiplicati per la durata dell’investimento, avranno un grande impatto sui risultati dell’investitore. È sbagliato pensare che una commissione dell’1% sia piccola. Può facilmente erodere centinaia di migliaia di dollari in valore per tutta la vita.
  4. Facilità: mi piace studiare gli investimenti. Uso uno strumento gratuito per tracciare i miei investimenti e un foglio di lavoro personalizzato che ho creato e che puoi trovare qui. Molte persone, tuttavia, non vogliono dedicare molto tempo alla gestione dei propri investimenti. Vogliono quello che io chiamo il metodo di investimento Ronco Rosticceria: “impostalo e dimenticalo”.

come investire la prima volta
Strategie di investimento  per chi investite per la prima volta

3 semplici modi per iniziare a investire

1. Target TGT -0,49% Dati del Fondo pensionistico: un fondo per la pensione di destinazione target consente agli investitori di ottenere una diversificazione immediata con un solo fondo comune di investimento. Questi fondi prendono i tuoi contributi e li dividono tra più fondi azionari e obbligazionari. Inoltre, non è necessario riequilibrare i propri investimenti con l’età. I fondi pensione di destinazione target regolano l’allocazione tra azioni e obbligazioni mentre l’investitore si avvicina alla pensione.

Questi tipi di fondi sono facilmente disponibili nella maggior parte dei conti pensionistici 401 (k) e altri posti di lavoro. Non sono tutti creati uguali. Alcuni costano più di altri e le strategie di investimento variano da una famiglia di fondi a quella successiva. Ma sono un modo ideale per iniziare a investire.

2. Robo Advisor: al di fuori di un 401 (k) ci sono altre opzioni. Una delle opzioni più semplici e meno costose è un servizio di investimento automatico, che è diventato noto come advisor robo. Questi servizi in genere costano circa 25 punti base più il costo degli ETF sottostanti. L’unica decisione che un investitore deve prendere è quanto investire in azioni e quanto in obbligazioni. Una volta presa tale decisione, il robo advisor si prende cura del resto, incluso il ribilanciamento e il reinvestimento dei dividendi.

Questi servizi hanno fatto un ottimo lavoro nella creazione di siti web molto utilizzabili. Attraverso grafici, grafici e contenuti, sono una grande fonte di informazioni e conoscenza per qualsiasi investitore, compresi quelli appena agli inizi. Puoi trovare un elenco di alcuni dei più popolari consulenti robo qui. La figlia del mio amico ha scelto WealthFront.

3. Portafoglio con 3 fondi: un’opzione finale è l’ideale per coloro che sanno che alla fine assumeranno un ruolo più attivo nei loro investimenti. Un piano di asset allocation semplice comprende solo tre classi di attività, azioni nazionali, titoli esteri e obbligazioni nazionali. Questo portafoglio può essere facilmente implementato con soli tre fondi comuni di investimento.

Ad esempio, si potrebbe implementare questo piano di investimenti in Vanguard con i seguenti fondi:

Vanguard Total Stock Market Index Fund (VTSMX)
Vanguard Total International Stock Index Fund (VGTSX)
Vanguard Total Bond Market Fund (VBMFX)

Puoi trovare un’eccellente descrizione di questo semplice piano di investimenti su Bogleheads.org.

Come si guadagna più esperienza di investimento, lui o lei può scegliere di andare via dalle opzioni di cui sopra. Ad alcuni piace assumere un ruolo più attivo, in particolare studiando e imparando di più.

Le opzioni di cui sopra, tuttavia, sono un ottimo modo per iniziare come investitore. E queste strategie serviranno anche a coloro che hanno scelto di attenersi a loro per tutta una vita di investimenti.

Rob Berger ha fondato Doughroller.net, un sito web di finanza personale, allcards.com, una carta di credito e un sito web bancario e Dough Roller Money Tips, una newsletter settimanale gratuita.

Come e su cosa investire

Guida per investimenti in Borsa valori

Conviene investire ancora in Buoni Postali?

Collaboratore di Economia Italia dal 2012, scrive di economia, finanza e politica dal 2007. Diplomato in ragioneria, è pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso l'Università degli Studi di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *