Quanto costa una Katana, una spada giapponese autentica?

Il prezzo di una Katana , la spada dei samurai, può variare da poche centinaia a migliaia di euro, la spada originale giapponese viene considerata una delle armi bianche più letali di sempre, ma anche una di quelle più difficili da forgiare e costruire, si pensi addirittura che la costruzione delle Katane fino a qualche anno fa era praticamente segreta,  una tradizione segreta che veniva tramandata di padre in figlio.
Oggi come oggi, nel 2017 le spade dei samurai a lama singola sono diventate così popolari che vengono costruite a livello industriale anche fuori dal Giappone, in verità sono spade che possono costare anche poche decine di euro e che sono più che altro un cimelio da turisti, ma tra queste spade diciamo così industriali, ce ne sono anche di molto buone e vedremo che con meno di 1000 euro si possono comprare delle buone Katane, anche se non sono autentiche, anche se non sono state forgiate a mano o forgiate a mano solo in parte.

Costo di una Katana originale:

Difficile ma non impossibile trovarne in Italia ed in occidente, sicuramente bisogna trovare una persona esperta e di fiducia per poter valutare, altrimenti, se si hanno a disposizione i giusti soldi, si va a fare un bel viaggio turistico in Sol levante e se ne compra una direttamente dal produttore, così stiamo più tranquilli.
Scordatevi di spendere meno di 4 o 5000 euro per una ottima Katana forgiata a mano, se poi cercato “l’acciaio di Hattori Hanzo“, cioè una spada forgiata da un forgiatore prestigioso, in più con particolari pregiati, può venire a costare anche sopra i 30000 euro.

Quanto costa una Katana, una spada giapponese autentica?

La katana più costosa di sempre:

E’ considerata tesoro nazionale ed è vietato esportarla dal Giappone, fu venduta ad un’asta per 540 mila dollari, si tratta di una katana del 1400 che faceva parte di una collezione privata di antiche sciabole dei samurai , la quale è stata battuta all’asta, pezzo dopo pezzo in 1 solo giorno per un totale di 8 milioni di dollari americani.

Una Katana in casa, cosa dice la legge?

Ma veniamo alla parte che interessa i Nostri lettori, cioè l’acquisto di una buona katana che si può portare in casa.
Per legge ci sono 2 tipi di spade:

  1. Lame affilate sono considerate armi proprie e ricadono sotto la giurisdizione di tutte le altre armi ( insomma vengono considerate praticamente come pistole) e bisogna avere o il permesso di acquisto 8 che rilascia la questura) o direttamente il porto d’armi ( per tenerle in casa)
  2. Lame non affilate che si possono tenere come oggetto artistico o sportivo.

Quindi per poter detenere in casa una vera e propria katana, si dovrà avere prima il porto d’armi, la relativa denuncia in Questura di possesso d’arma. Ovviamente non si potrà andare in giro per le strade cittadine con dietro la propria Katana affilata, a meno che non si ha un permesso speciale ( ad esempio per qualche manifestazione sportiva particolare)
Per ulteriori informazioni leggete Legge 18 Aprile, 1975 n. 110 Norme sulla detenzione di armi.

Prezzo di una Katana per tutti:

Secondo Noi, le migliori Katane che si possono trovare in commercio sono quelle della Cold Steel,  un’azienda Californiana unto di riferimento per quanto riguarda la riproduzione di armi bianche antiche e di film, riproduzioni di qualità e anche se non sono “lame ribattute”, o ribattute solo in parte, come nella più antica tradizione giapponese, sono comunque discrete lame ed è molto difficile distinguere tra una katana vera e una katana falsa.

Distinguere una Katana vera da una katana falsa:

Secondo molti esperti, è praticamente impossibile trovare una Katana che costi meno di 4000 euro.
Se si guarda uno dei tanti video di come viene forgiata una Katana, si capirà che è un lavoro lungo 1 settimana per 2 persone, un lavoro complesso e faticoso.
Al lavoro di una settimana, va aggiunto il lavoro di un’altra settimana se le rifiniture sono particolarmente importanti, nonchè il tipo di rifiniture ( ce ne possono essere anche in oro, infatti.
Ecco che il prezzo è presto fatto:
2 settimane di lavoro x 2 persone altamente qualificate + materiale, ecco che è praticamente impossibile trovarne a meno di 4 o 5000 euro l’una.
Poi certo, magari un abile artigiano costruttore di katane in 2 settimane riesce a fare più di 1 sola spada da  samurai, ma il Nostro è un conteggio semplice per far capire che c’è tanta differenza tra una vera spada artigianale ed una fatta con un metodo industriale, che è totalmente differente nella sostanza da quello tradizionale.

Distinguere una vera spada da samurai da un falso, è un problema per un non esperto: a guardale da vicino sembrano identiche, ma è nella ribattitura del ferro che si cela il segreto delle lame giapponesi.

In pratica il ferro viene battuto, poi girato su se stesso e ribattuto.
Questo per decine di volte, fino a che la lama sarà formata da migliaia di strati che renderanno la lama molto flessibile ed allo stesso tempo praticamente indistruttibile e, se usata con sapienza, ha il taglio di una spada laser.
Ovviamente si tratta di un processo che non può essere replicato da una macchina: va fatto dall’uomo con tanta pazienza.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *