Come ho risparmiato 400 euro con l’assicurazione auto

Ecco un articolo che si basa sull’esperienza di un Nostro collaboratore della redazione. Non è un articolo sponsorizzato, si tratta solo di una esperienza che abbiamo avuto circa il rinnovo dell’assicurazione auto in cui abbiamo risparmiato dei bèi soldi e che quindi magari potrebbe tornare utile a qualcuno.

RISORSE UTILI: Migliore assicurazione auto oggi

Come ho risparmiato 400 euro con l'assicurazione auto

Come ho fatto a risparmiare 400 euro di assicurazione auto

Innanzitutto devo dirvi che la mia auto è un 2.000 diesel e nonostante abbia superato i 5 anni senza nessun tipo di incidente ha un’assicurazione piuttosto alta, questo per vari motivi,

Ovviamente abbiamo fatto vari preventivi  per poter cercare di risparmiare qualcosa.

Ma quello che volevamo condividere con Voi è l’assoluta inadeguatezza delle assicurazioni che vengono offerte dal mercato.

Come sapete, le assicurazioni hanno dei loro parametri che si basano sul numero di sinistri che devono rimborsare in una determinata regione.

Evidentemente nella mia regione i sinistri denunciati sono tanti, non sto qui a dire se veri o fasulli, ma sono evidentemente tanti perchè facendo dei preventivi e mettendo come residenza altre regioni, ho visto che il premio dell’assicurazione calava parecchio.

Avendo fatto queste indispensabili precisazioni, passiamo a quando i preventivi ci chiedevano.

Quanto mi chiedevano i precedenti preventivi assicurativi

Dato che spesso lavoro online e che questo costo mi è sempre sembrato esorbitante rispetto all’uso effettivo e al valore effettivo dell’auto, ( circa 12-13 mila euro ) spesso sono andato a fare dei preventivi senza nessun impegno, solo per curiosità.

Dall’ufficio sotto casa di una delle più famose assicurazioni italiane che mi hanno chiesto una cifra intorno ai 900 euro a quelle online, la cui cifra partiva dai 860 – 870 euro a diminuire fino intorno ai 680 euro.

870 euro o 680 euro per assicurare un auto per un anno che non ha mai avuto un incidente, con il minimo possibile da assicurare, senza neppure 1 servizio aggiuntivo, cioè senza neppure il carro attrezzi, quindi si parla del minimo consentito dalla legge – proprio per abbattere al massimo i costi –  mi è sempre sembrato un po’ troppo, come gettare soldi con cui potevo fare altro.

Quanto ho speso per un anno di assicurazione auto

Per un anno di assicurazione auto base, cioè senza nessuna aggiunta* e con il minimo indispensabile di massimali in caso di sinistro, ho speso 380 euro.

*A questi 380 vanno tolti 15 euro che sono per il carro attrezzi gratuito per 1 volta da usare in Italia. La spesa base sarebbe stata di 365 euro.

Come ho fatto a risparmiare tutti questi soldi.

Le assicurazioni fanno degli enormi sconti a chi fa una polizza per la prima volta presso di loro, ma non incide solo questo.

Questa cosa degli “enormi sconti al nuovo cliente” lo fanno solo se arrivi da uno di questi siti in cui puoi fare dei preventivi online e comparare i prezzi delle varie offerte.

L’anno seguente infatti è molto probabile che l’assicurazione che tu hai pagato pochissimo, ti aumenti anche del doppio e che il premio dell’assicurazione torni d un “livello normale” di prezzo.

Faccio un esempio.

L’anno scorso sono passato a Quixa, una assicurazione del gruppo AXA.

Lo sconto è stato fortissimo: da quasi 800 euro al mese che pagavo con AXA, ne ho pagati solo 275.

Quest’anno ho riprovato a fare un preventivo con Quixa e dato che non ero più un “nuovo cliente” il preventivo era di quasi 700 euro all’anno.

Quindi ne ho provato un altro, ecco allora che ho fatto il preventivo con Prima Assicurazioni et voilà: mi hanno chiesto 380 euro all’anno, che naturalmente ho sottoscritto.

Un altro fattore molto importante per avere forti sconti è quello di PAGARE ANTICIPATAMENTE e in una sola volta ( senza rateizzare) , ma non parlo di un giorno o due, ma di settimane prima.

L’anno scorso con Quixa ho pagato 3 settimane prima della scadenza dell’assicurazione auto, quest’anno uguale: ho pagato 3 settimane prima dell’assicurazione auto.

Un ulteriore fattore di sconto è l’assenza di incidenti.

Sembrerà banale ricordarlo ma se non avete avuto incidenti negli ultimi 5 anni la Vostra nuova assicurazione sarùà ben felice di ospitare un nuovo cliente che paga e non fa spendere un euro.

Risparmiare quasi il 50% su un prodotto è la conseguenze del principio di concorrenza di mercato

Il principio della concorrenza è un fondamento chiave dell’economia di mercato. Si basa sull’idea che la presenza di più operatori economici che competono tra loro per attirare clienti o acquirenti, spinge alla migliorazione dell’efficienza, all’innovazione e all’offerta di prodotti e servizi di migliore qualità.

La concorrenza si sviluppa quando ci sono diverse imprese che operano in un determinato settore e cercano di conquistare una quota di mercato più ampia. Queste imprese competono in vari modi, ad esempio abbassando i prezzi, migliorando la qualità, offrendo servizi aggiuntivi o cercando di differenziarsi dalla concorrenza in altri modi.

I vantaggi della concorrenza sono molteplici. Innanzitutto, la concorrenza stimola l’innovazione, poiché le imprese cercano costantemente di sviluppare nuovi prodotti o servizi per distinguersi dalla concorrenza e soddisfare le esigenze dei consumatori in modo migliore. Inoltre, la concorrenza porta ad una maggiore efficienza economica, poiché le imprese devono cercare di produrre al costo più basso possibile per rimanere competitive. Ciò può portare a un migliore utilizzo delle risorse e all’ottimizzazione dei processi produttivi.

La concorrenza ha anche un impatto positivo sui prezzi. Quando ci sono molte imprese che competono tra loro, i prezzi tendono a diminuire poiché le imprese cercano di attirare clienti offrendo prezzi più bassi. Questo beneficia i consumatori, che possono ottenere prodotti e servizi a prezzi più convenienti.

Tuttavia, è importante sottolineare che la concorrenza può anche presentare alcune sfide. In alcuni casi, potrebbe verificarsi una concentrazione di potere di mercato, quando poche grandi imprese dominano un settore e limitano la concorrenza. Ciò potrebbe ridurre la scelta dei consumatori e ostacolare l’innovazione. Per evitare tali situazioni, molti paesi hanno norme antitrust e regolamenti per garantire che la concorrenza sia equa e aperta.

In conclusione, il principio della concorrenza è fondamentale nell’economia di mercato. La concorrenza incoraggia l’innovazione, migliora l’efficienza economica e favorisce la riduzione dei prezzi a vantaggio dei consumatori. Tuttavia, è importante vigilare affinché la concorrenza sia leale e evitare concentrazioni eccessive di potere di mercato.

Ricapitolando: i fattori che mi hanno fatto risparmiare 400 euro sull’assicurazione auto per un anno

  1. Ho fatto una assicurazione Online
  2. L’ho scelta tramite un sito che compara i preventivi delle assicurazioni
  3. L”ho cambiata da quella che avevo precedentemente e sono entrato come “nuovo cliente”
  4. Ho pagato anticipatamente TUTTO il premio ( senza rateizzare) almeno 2 o 3 settimane prima della scadenza
  5. Non avevo incidenti nei 5 anni precedenti
  6. Prima di pagare, mi sono informato sulla compagnia assicurativa che stavo andando a scegliere

 

Leggi anche: Altri metodi per risparmiare soldi

Cosa ne pensi? Commenta qui sotto

Non tutti sono disposti a fare una nuova assicurazione, si sentono più sicuri con quella che hanno e proprio per questo le compagnie fanno di tutto per attirare nuovi clienti da fidelizzare.

Non tutti vogliono avere una assicurazione online, non si fidano a non avere una persona reale con cui parlare e a cui pagare il premio.

Non tutti hanno bisogno di risparmiare 300, 400 lo 500 euro , io ho scelto di fare così perchè penso che per me sia meglio spendere 400 euro in un wekeend al mare che darli in più ad una assicurazione per avere lo stesso servizio.

Naturalmente ognuno di Noi ha avuto esperienze diverse con le compagnie di assicurazioni auto, chi belle e chi brutte, se volete portarci la Vostra testimonianza, saremo lieti di pubblicarla qui sotto nei commenti.

ARTICOLI CORRELATI:

Come risparmiare in casa: 5 consigli alla portata di tutti

Come risparmiare in casa: 5 consigli alla portata di tutti

Tanto la pandemia di Covid-19, quanto l’invasione dell’Ucraina da parte dell’esercito russo, hanno dato luogo ad una brusca frenata dell’economia mondiale, modificando radicalmente le abitudini e i comportamenti della popolazione. Oggi più che mai, la questione del risparmio sui consumi domestici ha assunto un’importanza a dir poco vitale: serve, pertanto, una maggiore attenzione su tali…

Come Risparmiare Gas

storico dei prezzi dell'energia negli ultimi 2 anni

Quella del gas è una delle bollette che maggiormente gravano sulle finanze degli italiani, specialmente in un periodo economico così delicato colpito dal conflitto Russia-Ucraina. Davanti al caro bollette oggi scopriremo come risparmiare gas, tagliandone i costi e gestendo al meglio le proprie abitudini. Un interessante risparmio economico, con occhio attento anche all’ambiente per ridurre…

Domiciliazione Fatture Online ed Eliminazione Cartaceo: Come Risparmiare 100 euro l’anno

Domiciliazione Fatture Online ed Eliminazione Cartaceo: Come Risparmiare 100 euro l'anno

Tutti sanno che si possono risparmiare soldi facendo eliminare le fatture cartacee delle utenze domestiche, passando alle fatture digitali online, legalmente valide anch’esse ormai da anni, ma molte persone non fanno questo semplice passaggio per vari motivi, che possono andare dalla mancanza di conoscenza alla distrazione, d’altronde si pensa generalmente che si tratta solo di…

Come Risparmiare Soldi per la Pensione

Come Risparmiare Soldi per la Pensione

Cercando una situazione finanziaria più solida e stabile, gli italiani sono sempre più propensi al risparmio, specialmente sul quotidiano, al fine di mettere da parte somme di denaro di tutto rispetto per creare una pensione. Contrariamente a qualche decennio fa, le persone sono molto più attente a come risparmiare soldi per la pensione, a causa…

Metodi per risparmiare soldi

come risparmiare soldi

Le spese di ogni giorno incombono e la paura di non arrivare a fine mese attanaglia molti italiani. L’esigenza di risparmiare soldi si fa, dunque, sempre più pressante. Ci sono moltissimi modi per spendere meno soldi, sia nelle attività domestiche che in quelle di tutti i giorni. Risparmiare significa mettere da parte i soldi per…

Come risparmiare energia

Come risparmiare energia in casa: consigli su bollette di luce e gas

Come risparmiare energia, come risparmiare su bollette di luce e gas? Ecco un esempio che tutti dovremmo seguire per risparmiare in casa, si tratta della casa Off-the-grid è un termine americano che sta a significare ‘casa non allacciata alla rete‘, il termine é ora usato per indicare quelle case che non hanno bisogno di essere…

Come Risparmiare sul Riscaldamento

come risparmiare sul riscaldamento

Di seguito, alcuni consigli che ci possono farci arrivare ad un risparmio sulla bolletta del gas che può andare dal 40% al 70% .La bolletta del gas è una delle spese più importanti per l’intero nucleo familiare, il gas può arrivare a costare fino a 2-3.000 euro in una normale famiglia che vive in un appartamento.…

La Redazione di Economia Italia è formata da professionisti dell'economia e della finanza con la passione della divulgazione. Dal 2014 pubblichiamo guide sugli investimenti, prestiti, mondo della finanza e dell'economia, con un occhio di riguardo alle tematiche di energia rinnovabile, del lavoro e dell'economia italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.