Investimenti in Industrie di Armi + 25% di Aerei per USAF

Gli Stati Uniti hanno bisogno di molti più aerei militari. L’aeronautica militare americana (US  Air Force)  prevede che nel prossimo decennio dovrà crescere drasticamente, aumentando di quasi un quarto il numero di squadriglie operative per fronteggiare forze militari sempre più muscolose in Cina e in Russia, hanno detto i suoi funzionari.

Il segretario dell’Aeronautica militare Heather Wilson ha detto ai giornalisti che l’analisi preliminare ha attirato in parte le informazioni riservate su possibili minacce nel periodo 2025-2030, dimostrando che il servizio, alle sue attuali dimensioni, non sarebbe in grado di preservare il vantaggio dell’America. Troppo piccolo per quello che la nazione ci sta chiedendo di fare “, ha detto Wilson a un piccolo gruppo di giornalisti in vista di un discorso di lunedì che esporrà le sue argomentazioni.

L’analisi dell’aeronautica militare non includeva un cartellino del prezzo e Wilson rifiutò di speculare sui costi. Ma una tale crescita potrebbe teoricamente costare miliardi di dollari, data la necessità di assumere più personale e acquistare sostanzialmente più velivoli, da rifornimento di petroliere e jet da combattimento a bombardieri, fatti da compagnie come Boeing Co ( BA.N ) e Lockheed Martin Corp ( LMT. N ).

Wilson ha stimato che l’Air Force avrebbe bisogno di circa 40.000 persone come parte del piano per avere un totale di 386 squadroni operativi, in aumento del 24 percento rispetto ai 312 di oggi. L’aumento porterebbe l’Aeronautica a circa 717.000 persone, tra cui la Guardia e la Riserva.

Investimenti in Industrie di Armi + 25% di Aerei per USAF
FOTO: Tre F-15E Strike Eagles degli Stati Uniti dell’aeronautica Militare, dalla base di Mountain Home Air Force, Idaho, razzi di fuoco sopra lo Utah Test and Training Range, a ovest di Salt Lake CIty nello Utah, USA, 3 luglio 2018. US Air Force / Airman 1st Class Codie Trimble / Handout tramite REUTERS

Investimenti in Industrie di Armi + 25% di Aerei per USAF

L’aviazione americana aveva 401 squadroni nel 1987, al culmine della guerra fredda tra gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica.

Solitamente comandato da un tenente colonnello, gli squadroni sono le unità di combattimento principali dell’Aeronautica e sono spesso composti da circa 18 a 24 aerei.

È probabile che la stima dell’Aeronautica metta le basi per un più ampio dibattito sulle priorità della spesa militare, anche all’interno del Pentagono, dove i rami delle forze armate più potenti del mondo già combattono ferocemente le risorse.

Questa competizione è destinata a crescere se il presidente Donald Trump riuscirà a creare una nuova “Space Force” come sesto ramo dell’esercito, cosa che spera di fare entro il 2020.

Circa un sesto delle spese federali degli Stati Uniti va alla difesa, secondo l’ufficio del bilancio del Congresso. Sebbene alcuni legislatori si lamentino che il Pentagono ottiene una quota troppo grande delle risorse statunitensi, la spesa per la difesa gode di ampio sostegno al Congresso.

 

Investire in industrie di armi: Lookeed e Boeing le favorite 

Il mese scorso Trump ha firmato una massiccia fattura da 716 miliardi di dollari destinata a risolvere le carenze delle forze armate statunitensi, che sta cercando di spostare l’attenzione sulle sfide poste da paesi come Cina e Russia dopo quasi 17 anni di lotta a militanti in posti come l’Afghanistan.

Wilson ha rifiutato di entrare nei dettagli sull’analisi classificata delle future minacce militari.

Ma lei ha sottolineato gli eventi che stanno già facendo notizia a livello globale, come il modo in cui la Russia ha messo in scena il suo più grande esercizio militare questo mese dalla caduta dell’Unione Sovietica, mobilitando 300.000 soldati.

Funzionari del Pentagono ritengono che la sfida più grande, tuttavia, sarà di fronte alle capacità militari in rapida espansione della Cina.

“La minaccia sta crescendo”, ha detto Wilson. “Dobbiamo essere chiari riguardo al mondo in cui viviamo.”

Wilson ha riconosciuto che le stime dell’Air Force saranno ulteriormente perfezionate nelle settimane e nei mesi a venire. L’ultima analisi sarebbe tra le relazioni presentate al Congresso nel marzo del prossimo anno che cercano di rispondere a una domanda fondamentale: che tipo di Air Force America ha bisogno l’America?

Il capo dello stato maggiore del personale dell’aeronautica, David Goldfein, ha notato che era diverso dalla tipica questione di quale sia la migliore Air Force che gli Stati Uniti possano permettersi, date le attuali priorità di bilancio.

Wilson ha detto: “Sappiamo anche che ci sarà un dibattito su ciò che possiamo permetterci – ed è giusto”.

“Ma penso che dobbiamo essere chiari su ciò che è necessario per proteggere il nostro vitale interesse nazionale in questo paese”, ha detto.

Pubblicista finanziario e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *