Aereo o Auto? Quale mezzo di trasporto inquina di più, qual’è il più sostenibile?

Per molto tempo, gli aerei sono stati molto accusati delle emissioni di gas serra e del riscaldamento globale . Per molti anni sono stati considerati il ​​mezzo di trasporto più inquinante. Treni, autobus e persino automobili: si diceva che tutti i veicoli funzionassero meglio degli aerei. Ma questo “buon senso” è ancora vero al giorno d’oggi? Secondo gli ultimi dati, non proprio. Scopriamolo.

Gli aerei sono i mezzi di trasporto più inquinanti?

Per rispondere a questa domanda, dobbiamo prima capire due cose. Innanzitutto, come viene misurato l’inquinamento per mezzo dei trasporti. E in secondo luogo, come vengono fatti i confronti.

In effetti, per valutare le emissioni di un tipo di trasporto dobbiamo prima conoscere il suo consumo di carburante per km. Questo numero deve successivamente essere moltiplicato per uno specifico fattore di emissione (che dipende dal carburante utilizzato). Dobbiamo quindi aggiungere questa cifra alle emissioni delle fasi di fabbricazione e di fine vita del veicolo analizzate. E se si tratta di un aereo, è  necessario tenere conto anche delle emissioni forzanti radiative . Successivamente, i risultati vengono ponderati e divisi per il numero di passeggeri e il numero di chilometri percorsi. Il risultato sarà un numero misurato in  g di CO2 / passeggero / km.

Il “problema” è che fare queste previsioni significa assumere (molte) ipotesi. Ad esempio, il numero di chilometri percorsi, il modello del veicolo o il numero di passeggeri sono presi come valori standard anche se non lo sono. Alla fine, tutte queste ipotesi influenzano il risultato finale. Di seguito possiamo trovare i dati sull’inquinamento del  rapporto dell’Agenzia europea dell’ambiente (AEA)fatte nel 2013 e che quindi non prendono in considerazioni le auto di recente produzione molto meno inquinanti delle precedenti, con standard EURO 6 ed oltre e i motori di aereo più aggiornati e meno inquinanti -:

  • 14 g di CO2 / passeggero / km per il treno
  • 42 g CO2 / passeggero / km per una piccola auto
  • 55 g di CO2 / passeggero / km per un’auto media
  • 68 g CO2 / passeggero / km per un autobus
  • 72 g CO2 / passeggero / km per un motore a due ruote
  • 285 g CO2 / passeggero / km per un aereo
Aereo o Auto: quale mezzo di trasporto inquina di più, quale il più sostenibile?
Mezzi più e meno inquinanti a livello di CO2. Fonte: Agenzia Europea per l’Ambiente EEA.

 

Un aereo è più inquinante di un’auto? Dipende dai presupposti

Guardando i numeri sopra, l’aereo sembra essere il mezzo di trasporto più inquinante. Tuttavia, se controlliamo più da vicino le ipotesi, i risultati potrebbero essere difficili. Ad esempio, la cifra di 55 g di CO2 / passeggero / km per un’auto media presuppone che l’auto sia occupata da 4 persone. Ma questo assunto è realistico? Non secondo l’Unione degli scienziati interessati che affermano che il tasso medio di occupazione di un’auto negli Stati Uniti è di 1,54 persone per veicolo per miglio . Il punto è che con un minor numero di persone tutto l’inquinamento automobilistico sarebbe fino a 110 g per 2 passeggeri o addirittura 220 g per 1 passeggero.

Allo stesso tempo, i 285 g CO2 / passeggero / km per l’aereo considerano un tasso di occupazione di 88 persone. Ma questa cifra è vera in tutte le circostanze? Sicuramente no. Esaminiamo Delta Airlines e il loro Boeing 717. Ha una capacità fino a 134 persone  e la società aveva un  tasso di occupazione dell’85,5% nel 2018 . Se facciamo i conti, significa una media di 115 passeggeri invece degli 88 utilizzati per le figure sopra. Pertanto, gli aerei segnerebbero un punteggio migliore (inferiore) di 285 g CO2 / passeggero / km poiché l’inquinamento totale ha un numero più elevato di persone con cui dividere. E ovviamente, se considerassimo un aereo più grande, le cifre sarebbero comunque diverse poiché fanno viaggi più grandi e consumano più carburante.

Alla fine, se utilizziamo ipotesi sull’occupazione dei veicoli diverse dallo studio dell’AEA, otterremo altre cifre. Pertanto, non dovremmo dire che tutta la certezza che questo mezzo di trasporto è migliore di così. Dipende davvero da ipotesi come la distanza o il numero di passeggeri. Ma anche altre variabili possono fare la differenza.

Relazionato:Auto a idrogeno contro auto elettriche: quale è più sostenibile?
È stato male e sta peggiorando: lo scioglimento del permafrost sta contribuendo anche ai cambiamenti climatici

Studi recenti affermano che le auto sono in media inquinanti quanto o più degli aerei

Questi studi possono avere più preconcetti di quelli sopra menzionati. Perché? Perché per avere una figura realistica, è necessario considerare anche variabili come le recenti evoluzioni tecniche o i motori di avviamento e arresto. Guidare nelle città con l’aria condizionata attivata, ad esempio, comporta un consumo di carburante più elevato. In effetti, negli ultimi anni, le emissioni di CO2 degli aerei sono state significativamente ridotte, guidate da programmi di ottimizzazione tecnologica e tecnica come i  progetti ACARE2020 ,  Cleansky  o  SESAR  . Per questo motivo, le emissioni di CO2 / passeggeri / km in volo sono diminuite molto più rapidamente di quelle delle automobili. I dati del SEE sono piuttosto vecchi e non tengono necessariamente conto di queste evoluzioni tecnologiche. Per questo motivo, dovrebbe essere preso con cura.

Per quanto riguarda gli studi più recenti, si è generalmente d’accordo sul fatto che un aereo non sia necessariamente il mezzo di trasporto più inquinante. Ecco perché si dice anche che un’auto inquina altrettanto, e spesso anche più di un aereo su distanze equivalenti. Ad esempio,  uno studio del Transportation Research Institute dell’Università del Michigan  afferma che l’intensità energetica del trasporto automobilistico è in media superiore del 57% rispetto ai trasporti aerei. In altre parole, un’auto emette più CO2 rispetto agli aerei medi perché consumano più energia per trasportare la stessa quantità di passeggeri.

Inoltre, secondo  il Consiglio internazionale dei trasporti puliti (ICCT) , in media, per un lungo viaggio, un’auto con 2 persone emette un po ‘più di CO2 rispetto a quando queste due persone fossero volate. E un’auto con 3 persone emette in media solo il 15% in meno rispetto a se i 3 avessero fatto lo stesso viaggio in aereo. Certo, l’analogia può essere giustificata solo su distanze comparabili: è ovvio che nessuno farà New York – Sydney in auto.

Perché volare potrebbe essere meglio che prendere l’auto per i tuoi viaggi di vacanza

Oltre a tutto ciò di cui abbiamo discusso, devono essere considerati anche altri fattori indiretti. Pensiamo agli ingorghi per esempio. Un’auto bloccata in  un ingorgo emette 2,5 volte più CO2  rispetto alle normali condizioni del traffico. Allo stesso tempo, un’auto con aria condizionata emette dal 7 al 20% in più di CO2. In questo modo, portare l’auto (con 3 persone) per le vacanze può significare un’impronta di carbonio maggiore rispetto al volo. Pertanto, dovrebbero essere presi in considerazione anche altri tipi di emissioni, come le  particelle fini , che sono molto più elevate per il trasporto su strada.

Alla fine, un viaggio in aereo è spesso ecologicamente migliore di uno in auto per lunghi viaggi. Essendo tutte uguali, la scelta dell’aereo aumenta il tasso di occupazione degli aerei, che decollerà comunque, indipendentemente dal fatto che ci si trovi o no. In questo modo si riduce anche la congestione del traffico e, quindi, si ottimizzano le reti di trasporto complessive. La maggior parte delle volte, se trasporti meno di 4 persone in auto, la scelta dell’aereo ti ridurrà il consumo di CO2. E più lunga è la distanza, più questa logica è vera. Perché? Perché le emissioni di CO2 di un aereo sono più elevate durante le fasi di decollo e atterraggio. Quindi più lungo è il volo, più chilometri o miglia l’aereo dovrà attenuare l’impatto di queste 2 fasi.

Gli aerei rimangono un mezzo di trasporto che crea problemi ambientali 

Tuttavia, ora non dovremmo vedere volare come una banale routine. Gli aerei rimangono un mezzo di trasporto molto inquinante e problematico. Certo, il trasporto aereo non è estremamente inquinante. Rappresenta meno del 4-5% delle emissioni globali di CO2, mentre il traffico stradale rappresenta il 15% di queste emissioni dirette. Tuttavia, gli aerei rimangono tra i mezzi di trasporto più inquinanti, insieme alle automobili.

Esempio pratico: Durante un viaggio, ad esempio, di 500 cento chilometri, un aereo inquina da 10 a 50 volte più di un treno elettrico ad alta velocità e da 5 a 10 volte più di un autobus.

Dal punto di vista ambientale, la crescita del trasporto aereo non è pertanto auspicabile. Sebbene possa essere positivo se le persone usano meno la propria auto, è male se li incoraggia a prendere l’aereo invece di un treno o un autobus.

Alla fine, il problema è che la  globalizzazione richiede la crescita del settore del trasporto aereo. E invece di sostituire i mezzi di trasporto preesistenti e inquinanti stiamo creando nuove opportunità di trasporto (nuovi voli e nuove rotte) che aumentano i livelli di inquinamento. Stiamo scoprendo nuove e più destinazioni che ci spingono a viaggiare più lontano e ad inquinare di più. Ricorda che, ad esempio, un volo Parigi-New York emette circa 1 tonnellata di CO2. Questo è quasi l’intero “bilancio del carbonio” annuale che una persona dovrebbe limitarsi a combattere i cambiamenti climatici . Questo limite dovrebbe essere di 1,39 tonnellate di CO2eq all’anno per abitante, considerando una popolazione di 7,9 miliardi e 11 miliardi di tonnellate di capacità di assorbimento dell’ecosistema CO2.

Nel complesso, ridurre le nostre esigenze di trasporto (in aereo ma soprattutto in auto) è il modo migliore per ridurre la nostra impronta di carbonio. E attenzione a prendere il treno quando possibile!

i mezzi di trasporto che inquinano di più: le grandi navi
Sopra: una grande nave da crociera: sono loro i mezzi di trasporto che inquinano di più in assoluto, insieme a quelle grandi navi per trasporti merci

I mezzi di trasporto che inquinano di più sono le grandi navi ( da trasporto merci e da crociera)

Le navi da crociera  che girano per i porti europei,   inquinano 20 volte di più di tutte le auto che percorrono le strade dell’Ue: è quanto emerge dal rapporto pubblicato dall’associazione ambientalista Transport&Environment (T&E).

Le grandi navi da container invece, inquinano ancora di più e sono al 1° posto come mezzo di trasporto che inquina di più in assoluto, ognuna inquina quanto 50 milioni di autoveicoli.

Purtroppo non abbiamo dati su razzi che si lanciano nello spazio per la ricerca spaziale o per usi commerciali, ma sicuramente sono estremamente inquinanti.

Gran parte di queste emissioni avviene nei porti, dove le grandi navi rimangono anche giorni, con il motore acceso per alimentare i tanti servizi di bordo.

Poi ci sono anche i trasporti di merci, i cargo. Ognuna di queste navi inquina come 50 milioni di autoveicoli, quindi ne bastano 20 per equiparare l’intero parco auto nel mondo, stimato attorno al miliardo.

Ma i trasporti di merci sono essenziali per i commerci e l’economia moderna e comunque in rapporto alle tonnellate trasportate, le navi cargo sono sempre la soluzione più efficiente.

Conclusioni: cosa può fare un consumatore per cercare di salvaguardare il pianeta?

Ma insomma, io consumatore, cosa posso fare di concreto, quali tipi di comportamenti potrei adottare per cercare di inquinare il meno possibile?

  • evitare di fare viaggi in aereo, a meno che non sia indispensabile ( per es. per lavoro ).
  • scegliere di prendere il treno, quando è possibile.
  • evitare di andare in vacanza in luoghi lontani ed esotici, così si evita di prendere l’aereo.
  • evitare di comprare prodotti importati e consumare prodotti a chilometri zero ( quando possibile ).

 

Ecosostenibilità : impara a vivere ecosostenibile

NOPLASTICA campagna contro la plastica negli oceani

FCA PSA

Incidente nucleare in Russia 

Turismo sostenibile 

Auto elettriche ad energia solare 

Greta Thumberg 

Energie rinnovabili  

Impianto fotovoltaico 

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *