20 Migliori ETF ad Alto Reddito per il 2020

Tutte le scommesse sono in sospeso per il 2020. Potremmo parlare di un numero qualsiasi di potenziali catalizzatori della crescita o ostacoli incombenti per il nuovo anno, ma oscurarli tutti è la macchina del caos delle elezioni presidenziali. Di conseguenza, i migliori ETF da acquistare per il 2020 sono progettati per trarre vantaggio da risultati politici fattibili, resistere con calma alla tempesta o barilare in avanti, indipendentemente da ciò che porta il nuovo anno.

Questa non è una profezia di totale sventura e tristezza, intendiamoci. In effetti, ci sono molte cose che possono far ben sperare

Il rallentamento del 2019 nella crescita economica mondiale potrebbe aver impedito ai titoli di crescere ancora più forte di quanto non abbiano fatto, ma Morgan Stanley ritiene che la crescita globale del PIL rimbalzerà nel 2020, un potenziale motore per il mercato. FactSet , nel frattempo, riporta che il tasso di crescita degli utili previsto per il nuovo anno per l’indice S&P 500 dovrebbe arrivare al 9,6%, che è al di sopra della media a 10 anni. (Gli analisti sono ancora più fiduciosi, in cerca di una crescita degli utili “poco più del 10%”, secondo le prospettive di investimento di Kiplinger 2020 ).

Detto questo, anche il più promettente degli obiettivi S&P 500 per il 2020 richiede circa il 10% -11% di rendimenti: la maggior parte è più vicina alla gamma del 5% -7% e alcuni chiedono prestazioni flat o peggio. Quindi, anche se vuoi ancorare il tuo portafoglio con pochi fondi ampi e ovunque, molti dei migliori ETF per l’anno a venire dovranno attaccare specifici segmenti di mercato.

Ecco i 20 migliori ETF da acquistare per il 2020. Questa è una selezione intenzionalmente ampia di ETF che soddisfano una serie di obiettivi diversi. Non suggeriamo agli investitori di mettere tutti  questi fondi nel loro portafoglio; invece, continua a leggere e scopri quali fondi ben costruiti si adattano meglio a ciò che stai cercando di realizzare, dalle giocate con buy-and-hold ai tiri ad alto rischio e ad alta ricompensa.

I dati sono al 29 dicembre. I rendimenti rappresentano il rendimento finale a 12 mesi, che è una misura standard per i fondi azionari.

migliori etf 2020

 ETF avanguard S&P 500

  • TIPO: calcio misto a tappo grande
  • VALORE DI MERCATO: 130,9 miliardi di $
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 1,9%
  • SPESE: 0,03%, o 3 all’anno su un investimento di 10.000 $

Nel marzo 2019, S&P Dow Jones Indices ha pubblicato il suo rapporto annuale sui fondi gestiti attivamente e sulla loro performance rispetto ai loro benchmark. Per il nono anno consecutivo, la maggior parte dei fondi a grande capitalizzazione – 64,49%, per la precisione – ha trainato l’S & P 500.

E questa è la prestazione di professionisti esperti che vengono pagati profumatamente per selezionare azioni. È ridicolo aspettarsi di meglio dagli investitori mamma-nn-pop che potrebbero passare solo un’ora o due al mese a rivedere i loro conti e ricercare nuovi potenziali investimenti.

Il semplice abbinamento del mercato è un risultato rispettabile.

Puoi farlo con un fondo indicizzato S&P 500 e non costa meno dell’ETF Vanguard S&P 500 ( VOO , $ 296,67).

Questo fondo di base replica l’S & P 500, che è composto da 500 grandi società, principalmente con sede negli Stati Uniti, che negoziano in mercati americani. E poiché cattura una vasta gamma di industrie americane, è considerata una procura eccellente per il mercato azionario statunitense.

Ciò non significa che VOO sia un fondo perfettamente bilanciato . Ad esempio, mentre l’ETF comprende azioni di tutti gli 11 settori di mercato, le società del settore dell’informatica detengono il 23% delle proprie attività. Ciò include Apple ( AAPL ) e Microsoft ( MSFT ), ognuna delle quali detiene un “peso” (la percentuale di attività investite in titoli) di oltre il 4%. Tuttavia, come molti fondi Vanguard , VOO è economico, e fa quello che dovrebbe fare bene.

 

Correlati >>> ETF Obbligazionari –  ETF 2019

ETF Distillate Fundamental Stability & Value degli Stati Uniti

 

  • TIPO: valore azioni
  • VALORE DI MERCATO: 60,6 milioni di $
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 0,3%
  • SPESE: 0,39%

Per la lista dei migliori ETF del 2020, abbiamo messo in evidenza un nuovo fondo poco noto del gestore degli investimenti a valore fondamentale con sede a Chicago Distillate Capital: l’ ETF Distillate Fundamental Stability & Value ( DSTL , $ 31,09), lanciato il 23 ottobre 2018 .

Ha facilmente guadagnato un posto di ripetizione tra i 20 migliori ETF da acquistare per il 2020.

DSTL ha generato un rendimento del 36,9% con un paio di giorni rimanenti nel 2019, battendo facilmente l’S & P 500 di 5 punti percentuali e bloccando i fondi di valore – come la sua immondizia di 11 punti percentuali dell’ETF Vanguard Value ( VTV ) – in mezzo un altro anno che ha visto il valore sottoperformare la crescita.

Ma la ragione per apprezzare DSTL nel 2020 non è perché molti esperti del mercato prevedono un ritorno del valore. È perché il valore non è mai veramente andato via.

“Pensiamo che il valore funzioni. Non pensiamo che abbia mai smesso di funzionare”, afferma Thomas Cole, CEO e co-fondatore di Distillate Capital. “Ciò che ha smesso di funzionare sono le metriche a cui i legacy value sono stati maggiormente associati”.

Mentre molti fondi nel suo genere si basano su metriche quali il rapporto prezzo-utili (P / E) o il prezzo-vendita (P / S) per determinare il valore, DSTL si concentra sul flusso di cassa libero (gli utili di cassa rimasti dopo un la società fa qualsiasi spesa in conto capitale necessaria per mantenere l’attività) divisa per il valore dell’impresa (un altro modo per misurare le dimensioni di una società che inizia con la capitalizzazione di mercato, quindi i fattori di debito dovuti e liquidità). Questo “rendimento del flusso di cassa gratuito” è molto più affidabile delle valutazioni basate sugli utili, afferma Cole, dato che le aziende tendono a segnalare più tipi di profitti, quelli che rispettano i principi contabili generalmente accettati (GAAP), ma sempre più quelli che non ” anche tu.

L’ETF sulla stabilità e sul valore fondamentali degli Stati Uniti distillati inizia con 500 tra le più grandi società statunitensi, quindi elimina quelle costose in base alla sua definizione di valore, nonché quelle con debito elevato e / o flussi di cassa volatili. Il risultato, al momento, è un portafoglio pesante di titoli tecnologici (32%), industriali (19%) e assistenza sanitaria (18%).

Correlati >>> Le 3 migliori azioni di intelligenza artificiale

ETF Legg Mason Low Volatility High Dividend

  • TIPO: azioni di dividendo a bassa volatilità
  • VALORE DI MERCATO: 886,2 milioni di $
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 3,6%
  • SPESE: 0,27%

Il grande calo del quarto trimestre del 2018 ha scatenato una corsa quasi annuale negli ETF a bassa volatilità. Se otteniamo un ritorno allo stesso tipo di volatilità nauseabonda, sia per gentile concessione delle elezioni presidenziali del 2020 o innescate da altri catalizzatori, aspettiamo un’altra impennata di popolarità nei prodotti “a bassa vol”.

Uno dei migliori ETF per offrire rendimenti “più fluidi” rispetto al mercato più ampio è l’ ETF Legg Mason Low Volatility High Dividend High ( LVHD , $ 34,20), un portafoglio che varia tra 50 e 100 titoli selezionati non solo per la loro volatilità relativamente più bassa, ma anche la loro capacità di generare reddito.

Ecco come viene prodotto l’insieme: LVHD inizia con un universo dei 3.000 più grandi titoli statunitensi, che finisce per includere grandi, medie e persino alcune piccole aziende. Quindi controlla le società redditizie in grado di pagare “rendimenti dei dividendi sostenibili relativamente elevati”. Quindi classifica i titoli in modo più o meno elevato in base alla volatilità dei prezzi e degli utili. Da lì, limita il peso di qualsiasi titolo al ribilanciamento al 2,5% e il peso di qualsiasi settore al 25% (tranne i fondi comuni di investimento immobiliare o REIT , che non possono mai superare il 15% del fondo). L’elenco delle scorte viene aggiornato ogni anno e il loro peso viene ribilanciato ogni trimestre.

Legg Mason Bassa volatilità Dividendo elevato I primi tre settori dell’ETF non sconvolgeranno nessuno: utility (26%), immobili (16%) e beni di consumo (14%). Le partecipazioni principali includono una serie di pagatori di dividendi blue chip quali il gigante farmaceutico Merck ( MRK ), PepsiCo ( PEP ) e Verizon ( VZ ).

Questo è un fondo buy-and-hold ( compra e mantieni ) per investitori estremamente conservatori preoccupati per la volatilità e / o un pullback più ampio. LVHD, come molti fondi a bassa vol, tipicamente brillerà durante i mercati piatti o in ribasso, ma rimarrà indietro quando il toro si caricherà. Considera che nel quarto trimestre ha battuto il VOO, da -5,4% a -13,5%, in base al rendimento totale (prezzo più dividendi). Ma nel Q419, ad oggi, ha sottoperformato il VOO, dal 2,7% al 9,4%.

Correlati >>> 3 Azioni da comprare e tenere per sempre

ETF iShares Edge MSCI Min Vol USA Small Cap

 

  • TIPO: azioni a volatilità minima e a bassa capitalizzazione
  • VALORE DI MERCATO: 481,9 milioni di $
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 1,5%
  • SPESE: 0,20%

Un aspetto strano della corsa al rialzo del 2019 è che i titoli a piccola capitalizzazione – che spesso beneficiano maggiormente degli investitori fiduciosi che offrono il mercato più in alto – sono stati ritardati per la maggior parte dell’anno. L’indice Russell 2000 delle azioni a piccola capitalizzazione era in procinto di concludere il 2019 con oltre 5 punti percentuali in meno rispetto all’S & P 500.

Ma il 2019 non è stato un anno normale. Il mercato è apparso in ripresa nonostante i numerosi venti contrari, come le tariffe imposte dagli Stati Uniti e dalla Cina, i debiti delle società americane deboli, la crescita economica globale e i prezzi dell’energia vacillanti. I guadagni sono stati “grumosi”, con le aziende tecnologiche a grande capitalizzazione responsabili di un grosso pezzo.

È interessante notare che le azioni a piccola capitalizzazione sono ora una proposta di valore. Durante il quarto trimestre del 2019, Jill Carey Hall, senior stratega azionario statunitense di BofA Merrill Lynch, ha scritto che “il relativo P / E oggi suggerisce che le small cap dovrebbero condurre large cap nel prossimo decennio”.

Un modo per investire in small cap, pur mirando a un po ‘più di stabilità rispetto al tuo ETF medio per piccole società, è l’ ETF iShares Edge MSCI Min Vol USA Small-Cap ( SMMV , $ 35,42 ).

Considerando che i fondi a bassa vol in genere privilegiano innanzitutto la bassa volatilità con un limitato riguardo alla diversificazione settoriale, i fondi “min-vol” tendono a prendere un indice di base, quindi cercano di scegliere le azioni meno volatili mantenendo una composizione simile (ad esempio, pesi settoriali, pesi nazionali) come indice di base.

L’SMMV è composto da circa 390 titoli, senza azioni che rappresentano attualmente oltre l’1,57% delle attività del fondo. Le principali partecipazioni al momento includono Royal Gold ( RGLD ), che detiene interessi reali sui metalli preziosi; mutuo REIT Blackstone Mortgage Trust REIT ( BXMT ); e Wonder Bread e Tastykake Parent Flowers Foods ( FLO ). Il fondo vanta attualmente un ammirevole beta (una misura della volatilità) di 0,68 – qualsiasi cosa inferiore a 1 è considerata meno volatile rispetto al mercato più ampio.

CorrelateBanche più sicure dove tenere i risparmi

Utility Select SPDR Fund

  • TIPO: Settore (Utilità)
  • VALORE DI MERCATO: 11,4 miliardi di $
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 3,0%
  • SPESE: 0,13%

Il maggiore fattore X per il mercato azionario nel 2020, è il ciclo elettorale presidenziale. Ciò include le primarie democratiche in corso, dove non è ancora chiaro chi sarà il candidato del partito. Quanto sia centrista o progressista quell’eventuale candidato potrebbe inviare i settori del mercato in diverse direzioni, a seconda non solo dei cambiamenti politici su cui fanno campagna, ma della loro probabilità di battere il presidente Donald Trump a novembre.

Tuttavia, gli analisti di mercato stanno almeno iniziando a compilare potenziali risultati in base a chi vince la presidenza e al modo in cui il Congresso si modella.

RBC Capital, ad esempio, ha elaborato una prospettiva basata su una potenziale situazione in cui il senatore Elizabeth Warren, in gran parte considerato un candidato democratico più progressista, vince la presidenza e i democratici finiscono per controllare entrambe le case del Congresso. In quello scenario, c’è solo un settore su cui sono fermamente fiduciosi: titoli di utilità , dove non ci sono chiari negativi e il “supporto alle energie rinnovabili è positivo”.

L’ETF sulle migliori utilities per il 2020 è anche il più grande: il Fondo SPDR per il settore delle utility Select ( XLU , $ 64,38), che possiede tutte le azioni dell’S & P 500. Si tratta di un fondo ristretto di sole 28 partecipazioni correnti e perché ” ponderati in base alle dimensioni, le sue scorte più grandi gestiscono una parte considerevole delle attività. Top detenuto NextEra Energy è l’enorme 13,4% del fondo e Dominion Energy ( D ), Southern Co. ( SO ) e Duke Energy ( DUK ) sono pesi ciascuno del 7% in più.

XLU non è solo un gioco elettorale, neanche. I titoli di utilità pubblica sono una delle fonti preferite di stabilità e alto reddito del mercato, rendendolo uno dei primi posti in cui gli investitori cercano protezione quando il mercato inizia a vacillare.

ETF Invesco KBW Bank

  • TIPO: Industria (dati finanziari)
  • VALORE DI MERCATO: 606,4 milioni di $
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 2,3%
  • SPESE: 0,35%

Nell’angolo opposto ci sono titoli bancari, che potrebbero incorrere in una serie di ostacoli sotto un certo numero di potenziali presidenti democratici, ma certamente farebbero fatica se un candidato progressista come Warren vince la presidenza e ha un Congresso completo dalla sua parte.

RBC delinea un elenco di rischi: “Regolamentazione, ripristino di Glass Steagall, eliminazione del debito dei prestiti degli studenti, limite sui tassi di interesse delle carte di credito, restrizioni sui prestiti, trasformazione delle infrastrutture di pagamento in servizi pubblici, nomine giudiziarie, imposte sulle società più elevate, condizioni preliminari per i riacquisti”.

Il rovescio della medaglia? Persino segnali di una probabile vittoria di Trump – per non parlare di una vera rielezione stessa – e persino un parziale controllo repubblicano del Congresso avrebbe probabilmente spinto le azioni bancarie a salire vertiginosamente nella speranza di altri quattro anni di politica accomodante.

L’ ETF Invesco KBW Bank ( KBWB , $ 58,27) è uno dei migliori ETF che è possibile acquistare per questo scenario, per un paio di motivi.

Per uno, è un modo costoso per investire direttamente nel settore bancario. A differenza dei più ampi fondi del settore finanziario che detengono non solo banche, ma società di investimento, assicuratori e altre società, KBWB è un ETF semplice che è quasi interamente investito nelle banche. È un portafoglio abbastanza concentrato che comprende le principali banche di centri monetari come Bank of America ( BAC ) e JPMorgan Chase ( JPM ), nonché grandi regionali come PNC Financial Services ( PNC ) e KeyCorp ( KEY ).

È anche un valore migliore rispetto ai fondi del settore finanziario come XLF al momento, basato su una serie di parametri, tra cui guadagni, valore contabile e flusso di cassa.

ETF iShares Evolved US Healthcare Staples

 

  • TIPO: Settore (assistenza sanitaria)
  • VALORE DI MERCATO: $ 9,6 milioni
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 1,4%
  • SPESE: 0,18%

Un altro settore che vivrà e morirà per i titoli politici nell’anno a venire è l’assistenza sanitaria. Qualsiasi movimento relativo all’assistenza sanitaria in entrambe le direzioni sarà difficile senza il controllo da parte di entrambi i rami esecutivo e legislativo. Ma nel caso in cui una delle parti domini Washington, potremmo vedere qualsiasi cosa tra una sostituzione a guida repubblicana per l’Affordable Care Act e un piano “Medicare for All” sponsorizzato dai democratici.

Se i Democratici riusciranno a ottenere il controllo di Washington nel 2020, si aspettano onde d’urto in tutto il settore. Gli analisti di RBC Capital affermano che le scorte di assistenza sanitaria sono tra le più a rischio in una situazione di Warren / Democratic sweep, dato il potenziale per “Medicare per tutti, eliminando le assicurazioni private, supporto per la negoziazione del governo sui prezzi dei farmaci / prezzi di riferimento internazionali” e altri rischi.

Detto questo, una vittoria di Trump potrebbe tradursi in una manifestazione di rilievo in tutto il settore.

Se vuoi posizionarti per quest’ultimo, prendi in considerazione l’ ETF iShares Evolved US Healthcare Staples ( IEHS , $ 32,11). Puoi saperne di più su come funzionano gli ETF sul settore Evolved qui , ma in breve, l’analisi dei big data viene utilizzata per esaminare il modo in cui le aziende si descrivono effettivamente e le aziende vengono collocate in settori basati su tali dati. I settori evoluti a volte sembrano simili ai settori tradizionali … e talvolta presentano differenze significative.

Ciò che distingue IEHS è un peso di circa l’80% nelle attrezzature sanitarie (come i dispositivi medici) e nei servizi (come le assicurazioni). Confrontalo con circa il 45% nel fondo SPDR del settore sanitario selezionato ( XLV ). I produttori di dispositivi medici come Medtronic ( MDT ) e Stryker ( SYK ) affrontano un rischio politico leggermente inferiore rispetto, per esempio, alle aziende farmaceutiche, e continuano a godere di una crescita robusta. IEHS è anche più pesante negli assicuratori sanitari tra cui UnitedHealth ( UNH ) e Anthem ( ANTM ), che potrebbe emettere un sospiro rialzista di sollievo se il presidente Trump dovesse vincere la rielezione.

ETF discrezionale del consumatore multifattore John Hancock

  • TIPO: Settore (a discrezione del consumatore)
  • VALORE DI MERCATO: $ 42,4 milioni
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 1,2%
  • SPESE: 0.40%

Le scorte discrezionali dei consumatori – i prodotti di consumo che non sono necessariamente “bisogni”, o almeno non devono essere acquistati frequentemente, potrebbero prosperare indipendentemente da chi finisce in ufficio.

Il consumatore americano è stato fiducioso e ha speso soldi sotto l’attuale amministrazione, e ci sono poche ragioni per credere che dovrebbe cambiare se Trump rimane in carica. Tuttavia, RBC non sta colpendo il pulsante di panico su un risultato pendente di sinistra come un’elezione di Warren e una spazzata del congresso – è più di un miscuglio. Molte potenziali politiche democratiche (salario minimo più elevato, eliminazione del debito studentesco) potrebbero mettere più denaro nelle tasche dei consumatori, sebbene una guerra su fronti come le tasse sulle società e il riacquisto di azioni potrebbe danneggiare la redditività delle società di consumo quotate in borsa.

In altre parole: il consumatore discrezionale potrebbe andare bene in entrambi i modi, ma paga essere posizionato correttamente nelle azioni “giuste”.

L’ ETF discrezionale del consumatore a più fattori John Hancock ( JHMC , $ 35,92) tiene traccia di un indice multifattoriale che enfatizza “fattori (limite inferiore, prezzo relativo più basso e maggiore redditività) che la ricerca accademica ha collegato a rendimenti attesi più elevati”.

I migliori tra le 113 partecipazioni di JHMC sono una vasta gamma di aziende che beneficiano di consumatori fiduciosi: il gigante della e-tail Amazon.com ( AMZN ), il rivenditore fai-da-te Home Depot ( HD ), il produttore di abbigliamento sportivo Nike ( NKE ), il genitore Priceline e Booking.com Booking Holdings ( BKNG ) e la catena di fast-food McDonald’s ( MCD ).

Tra i motivi per apprezzare l’ETF consumer di John Hancock? I fondi ponderati in base alla capitalizzazione stanno annegando nell’esposizione di Amazon.com dato il suo enorme valore di mercato. Il Consumer Discretionary Select Sector SPDR Fund ( XLY ), ad esempio, dedica quasi un quarto delle sue attività ad AMZN. Amazon è anche la principale partecipazione in JHMC, ma con meno del 6% delle attività e nel complesso il portafoglio è più bilanciato. Ciò potrebbe rivelarsi particolarmente utile, anche nel mezzo di una spinta politica per rompere i giganti della tecnologia e della tecnologia, che potrebbe includere Amazon.

ETF Fidelity MSCI Real Estate Index

  • TIPO: Settore (Immobiliare)
  • VALORE DI MERCATO: $ 1,0 miliardi
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 3,2%
  • SPESE: 0,084%

Un settore che potrebbe non interessare ai risultati delle elezioni in un modo o nell’altro è quello immobiliare. Sì, i REIT tendono a beneficiare di bassi tassi di interesse e il presidente Trump batte il tamburo della Federal Reserve su quel fronte ogni settimana. Ma poche politiche democratiche costituirebbero una minaccia significativa alla capacità dei fondi di investimento immobiliari di continuare a fare affari come al solito.

Oltre a ciò, i REIT rimangono un modo eccellente per svolgere un’espansione economica mentre si raccolgono entrate. Un promemoria: i REIT sono stati creati dalla legge nel 1960 come un modo per aprire gli immobili ai singoli investitori. Di solito possiedono e gestiscono immobili e sono esenti da imposte federali … ma in cambio devono pagare almeno il 90% del loro reddito imponibile agli azionisti sotto forma di dividendi.

L’ ETF sull’indice Fidelity MSCI Real Estate ( FREL , $ 92,04) è uno dei migliori ETF da acquistare per ottenere esposizione REIT. Questo non è un grande fondo, con solo $ 1 miliardo di attività – il leader Vanguard Real Estate ETF ( VNQ ) detiene $ 36,7 miliardi di attività. Ma è il secondo ETF REIT più economico sul mercato ed è stato tra i migliori in assoluto sin dalla sua istituzione nel febbraio 2015.

FREL è un ampio portafoglio di 171 REIT, anche se è abbastanza concentrato nelle sue maggiori partecipazioni. In cima ci sono due REIT infrastrutturali per le telecomunicazioni , American Tower ( AMT ) e Crown Castle International ( CCI ). Possiede inoltre l’operatore immobiliare logistico Prologis, il data center REIT Equinix ( EQIX ) e il gigante del centro commerciale Simon Property Group ( SPG ).

ETF iShares PHLX Semiconductor

  • TIPO: Industria (semiconduttori)
  • VALORE DI MERCATO: $ 2,4 miliardi
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 1,1%
  • SPESE: 0.46%

Vale la pena di investire in alcune tendenze, indipendentemente da ciò che portano i venti politici.

Uno di questi è la crescente necessità di semiconduttori poiché vengono digitalizzati più aspetti della vita umana e più prodotti sono collegati tra loro. E la produzione di semiconduttori è un settore abbastanza grande da garantire alcuni dei suoi fondi negoziati in borsa.

Ma perché dovrebbero brillare nel 2020 in particolare? Nonostante quello che è stato un anno di mercato per le azioni di chipmaker, che è arrivato tra i risultati operativi abbastanza deludenti per le loro società sottostanti nel corso del 2019. Il chipmaker grafico Nvidia ( NVDA ) dovrebbe terminare l’attuale anno fiscale con un calo dell’8% dei ricavi, mentre lo specialista wireless Qualcomm ( QCOM ) sta fissando un miglioramento relativamente moderato del 13%.

Per diverse ragioni – inclusa la pressione al ribasso della guerra commerciale USA-Cina – le società di semiconduttori nel loro insieme dovrebbero ritornare a una crescita molto più vigorosa nel 2020. Per Nvidia, queste aspettative sono aumentate del 19% e del 23%, rispettivamente.

L’ ETF iShares PHLX Semiconductor ( SOXX , $ 252,32) potrebbe di conseguenza essere uno dei migliori ETF del 2020. È un gruppo ristretto di 30 aziende che progettano, distribuiscono, producono e / o vendono semiconduttori o apparecchiature a semiconduttore. Sebbene sia ponderato per la capitalizzazione di mercato, nessun singolo titolo può rappresentare più dell’8% delle attività per ogni ribilanciamento, il che a sua volta offre agli operatori del settore più piccoli una rappresentazione leggermente maggiore di quella che otterrebbero in un vero fondo ponderato per capitalizzazione.

Nvidia, Qualcomm e Texas Instruments ( TXN ) sono tra le prime 10 aziende, ciascuna con un peso di circa l’8%. Altre blue chip del comparto includono Intel ( INTC ), Broadcom ( AVGO ) e Taiwan Semiconductor ( TSM ).

Defiance Next Gen Connectivity ETF

  • TIPO: tematico (5G)
  • VALORE DI MERCATO: $ 162,4 milioni
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: N / A *
  • SPESE: 0,30%

Un altro forte trend di investimento è il lancio della tecnologia 5G di nuova generazione, iniziata nel 2019 ma che andrà davvero sul serio nei prossimi anni. Il 5G fornirà connessioni digitali più veloci e stabili e consentirà un’esplosione nell ‘”Internet delle cose”, in cui i dispositivi dagli smartphone ai tostapane comunicano tra loro. La Wintergreen Research prevede che i mercati del 5G crescano esponenzialmente, da $ 31 miliardi nel 2020 a $ 11 trilioni entro il 2026.

Non sorprende che l’interesse per l’ ETF Defiance Next Gen Connectivity ( FIVG , $ 26,20) – un fondo incentrato sul 5G – sia sbocciato sin dal suo inizio nel marzo 2019.

L’ETF di Defiance monitora il BlueStar 5G Communications Index, composto da “titoli quotati negli Stati Uniti, di società globali che sono coinvolte nello sviluppo o che sono altrimenti strumentali al lancio di reti 5G”. Queste aziende includono di tutto, dai chipmaker a banda larga agli operatori di reti mobili ai fornitori di apparecchiature di cloud computing e molto altro ancora.

Questo fondo azionario composto da 74 titoli comprende chipmaker come Skyworks Solutions ( SWKS ) e Analog Devices ( ADI ), telefoni e reti denominati Nokia ( NOK ) e stalwart di telecomunicazioni AT&T ( T ).

Sebbene possano essere necessari anni prima che un ETF crei un seguito, gli investitori si sono rapidamente aggrappati a FIVG. Il fondo è esploso da circa $ 2,5 milioni di asset in gestione all’inizio a oltre $ 162 milioni attualmente.

* Rendimento a 12 mesi non disponibile; fondo lanciato il 4 marzo 2019.

ETF Robo Global Robotics & Automation

 

  • TIPO: Tematico (Robotica e automazione)
  • VALORE DI MERCATO: $ 1,3 miliardi
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 0,3%
  • SPESE: 0,95%

L’ ETF Robo Global Robotics & Automation ( ROBO , $ 42,31), come FIVG, è un cosiddetto ETF “tematico” che abbraccia diversi settori / industrie per affrontare una singola tendenza.

In questo caso, è la crescente dipendenza dall’automazione e dalla robotica sul posto di lavoro americano e oltre.

Ogni due settimane, leggi una storia su come le macchine stanno conquistando il mondo, che si tratti di robot di assistenza per la chirurgia medica, fabbriche fortemente automatizzate o assistenti virtuali che si infiltrano nel soggiorno. Queste sono storie interessanti (anche se deprimenti se sei preoccupato di trattenere il tuo lavoro) … ma rappresentano anche una fantastica opportunità di investimento.

L’ETF stesso detiene 91 titoli distribuiti in modo abbastanza uniforme tra le società di grandi dimensioni, medie e small cap e il suo peso è suddiviso approssimativamente 50-50 in due categorie. La metà del peso è destinata alle aziende che beneficiano dell’automazione, come produzione e industria (15%), assistenza sanitaria (13%) e automazione logistica (10%). L’altra metà è rivolta alle tecnologie alla base di questi cambiamenti, tra cui elaborazione, elaborazione e intelligenza artificiale (21%), attuazione (11%) e rilevamento (11%). Le partecipazioni includono artisti del calibro del gigante giapponese della robotica Fanuc; la migliore selezione di articoli sanitari Intuitive Surgical ( ISRG ), che produce macchine del sistema chirurgico da Vinci; e il produttore tedesco di macchine per l’imballaggio e l’imbottigliamento Krones AG.

Se ROBO sembra familiare, è perché era nella nostra lista dei migliori ETF da acquistare per il 2019. Ha leggermente sovraperformato il mercato durante l’anno successivo e dato proiezioni di crescita per molti dei temi sottostanti del fondo, dovrebbe essere un candidato forte per più ampia sovraperformance in futuro.

VanEck Vectors Video Gaming ed eSports ETF

 

  • TIPO: Tematico (Videogiochi ed e-sport)
  • VALORE DI MERCATO: $ 57,1 milioni
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 0,1%
  • SPESE: 0,55% *

I videogiochi sono diventati mainstream in un modo che nemmeno i giocatori più dedicati avrebbero potuto sognare decenni fa.

“E-sports” – videogiochi competitivi, per premi in denaro considerevoli, spesso trasmessi via streaming e persino canali via cavo – è diventato una cosa molto reale. Si prevede che il mercato globale degli e-sport chiuderà il 2019 a $ 1,1 miliardi, circa il 27% in più rispetto a dove è finito nel 2018.

In futuro è un mercato potenzialmente esplosivo. A seconda del rapporto di ricerca consultato, la crescita annuale fino al 2023 potrebbe variare dal 9% (Business Insider Intelligence) a oltre il 18% (PricewaterhouseCoopers). Ma ci sono ragioni per essere prudenti, incluso il fatto che gli e-sport non sono altrettanto bravi – eppure – a monetizzare i fan come lo sono gli sport tradizionali, e l’industria sta ancora cercando di capire come attirare spettatori più casuali.

Tuttavia, le prospettive del settore hanno spinto diversi fornitori di ETF a tentare di mettere insieme i prodotti per affrontare questa nicchia. Tra questi vi è l’ ETF VanEck Vectors Video Gaming ed eSports ( ESPO , $ 38,27).

Come suggerisce il nome, ESPO è dedicato non solo agli eSport, ma anche al più ampio settore dei videogiochi – il che va bene, considerato che è anche un mercato in crescita. GlobalData prevede che l’industria si espanderà da $ 131 miliardi nel 2018 a $ 300 miliardi entro il 2025, con tecnologie come l’IoT e il 5G che spingono nuove innovazioni.

ESPO investe in 25 titoli di società che sono principalmente coinvolti nella produzione di videogiochi o nella produzione della tecnologia per riprodurli. Le principali partecipazioni di ESPO includono artisti del calibro di chipmaker Nvidia e Advanced Micro Devices ( AMD ), nonché gli editori di giochi Activision Blizzard ( ATVI ) ed Electronic Arts ( EA ). Una delle estrazioni più allettanti dell’ETF è la sua ponderazione dell’8,6% in Tencent Holdings ( TCEHY ), che deriva poco meno di un terzo delle sue entrate da videogiochi ed e-sport nel fiorente mercato cinese dei giochi.

Questo è ben lungi dall’essere una schiacciata, ma come molte tendenze tecnologiche, c’è un sacco di potenziale ricompensa per andare con tutto quel rischio.

* Include una rinuncia a 5 punti base.

I 10 Comandamenti per il Migliore Investimento

Il primo investimento della vita 

Tassi di interresse negativi

Come investire  

Come Risparmiare  

Investimenti sicuri a basso rischio

Come diventare Ricchi da Zero

Come Comprare Azioni 

Come diventare ricchi con la Borsa

Fondi comuni di investimento

WisdomTree Global Ex-US Quality Dividend Growth Fund

 

  • TIPO: crescita internazionale a grande capitalizzazione e azione di dividendo
  • VALORE DI MERCATO: $ 105,3 milioni
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 1,9%
  • SPESE: 0,58%

“Una combinazione di basse valutazioni e meno venti contrari potrebbero rendere i mercati internazionali degni di essere esplorati nel 2020”, afferma la prospettiva di investimento di Kiplinger per il 2020. In effetti, Ed Yardeni, di Yardeni Research, afferma che “Stay Home ha superato Go Global durante la maggior parte dell’attuale mercato rialzista , ma Stay Home potrebbe rimanere in ritardo nei prossimi sei o dodici mesi. ”

Un’opzione eccellente per “diventare globali” nel 2020 può essere trovata nei ranghi del nostro elenco Kip ETF 20 dei migliori fondi negoziati in borsa.

Il WisdomTree Global Ex-US Quality Dividend Growth Fund ( DNL , $ 65,85) è un fondo internazionale con azioni a crescita, ma che considera i programmi di dividendi come un mezzo per identificare titoli di alta qualità. (Suggerimento: questo non è insolito. I fondi “Crescita dei dividendi” in genere hanno un rendimento basso e si occupano invece di rivolgersi a società finanziariamente sicure.)

Questa scelta dell’ETF 20 di Kip identifica “società che pagano dividendi con caratteristiche di crescita nei mercati azionari sviluppati ed emergenti, ex USA” Le sue partecipazioni coprono più di 30 paesi con pesi significativi in ​​Giappone (14%), Regno Unito (11%) e Svezia (7%). Le partecipazioni principali includono il dividendo europeo Aristocrat British American Tobacco ( BTI ), la società giapponese di semiconduttori Tokyo Electron ( TOELY ) e la norvegese Telecom Telenor ( TELNY ).

Sebbene il rendimento dell’1,9% non vincerà i cacciatori di reddito, le prestazioni di questo ETF sono legittime. Negli ultimi 12 mesi ha registrato un rendimento del 38,1%, superando il 96% dei fondi concorrenti esteri a grande crescita. E negli ultimi tre e cinque anni, DNL ha ottenuto rispettivamente il 20% e il 28%.

ETF iShares Core MSCI Emerging Markets

 

  • TIPO: azioni dei mercati emergenti
  • VALORE DI MERCATO: $ 61,8 miliardi
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: 2,6%
  • SPESE: 0,14%

Gli investitori in azioni dei mercati emergenti – aree del mondo meno sviluppate ma in maggiore crescita come India, Brasile e, nonostante le sue enormi dimensioni, la Cina – hanno subito un deludente 2019 che ha visto il gruppo tornare circa la metà di quello che ha fatto l’S & P 500, grazie in gran parte al rallentamento della crescita economica in molte di queste nazioni.

Ma gli analisti sono un po ‘più ottimisti circa le prospettive dei ME per il 2020. Ad esempio, Tom Wilson, capo delle azioni dei mercati emergenti per la società di gestione patrimoniale Schroders , scrive che la società prevede una “accelerazione della crescita economica per i mercati emergenti (EM) nel 2020 “. Tra i potenziali fattori trainanti: stabilizzazione della crescita economica cinese, allentamento monetario in tutto il mondo dal 2019 al 2020 e risoluzione almeno parziale nella controversia commerciale USA-Cina.

L’ ETF iShares Core MSCI Emerging Markets ( IEMG , $ 53,99) è un modo semplice per investire ampiamente in diversi mercati emergenti, ed è anche uno dei fondi più economici, con un gettone dello 0,14%.

IEMG detiene quasi 2.500 azioni in numerosi paesi dei mercati emergenti in cinque continenti. La Cina, come di solito accade nei fondi EM, domina circa il 32% delle attività. Seguono grandi pesi a Taiwan (13%) e Corea del Sud (12%), ma si ottiene una piccola esposizione anche in paesi come Messico, Arabia Saudita e Tailandia.

Le prime 10 partecipazioni sono tuttavia dominate dall’Asia e comprendono il titano cinese del commercio elettronico Alibaba ( BABA ), il già citato Tencent e Taiwan Semiconductor. Nonostante il peso molto elevato nella tecnologia dell’informazione, quel settore è solo il n. 2 in IEMG, con il 16% delle attività. Le cime sono finanziarie, che rappresentano il 23% del peso dell’ETF.

EMQQ – ETF su Internet ed e-commerce dei mercati emergenti

 

  • TIPO: industria internazionale (Internet ed e-commerce)
  • VALORE DI MERCATO: $ 403,7 milioni
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: N / A
  • SPESE: 0,86%

L’ETF su Internet ed e-commerce dei mercati emergenti ( EMQQ , $ 35,59) unisce un paio di approcci da questo elenco dei migliori potenziali ETF del 2020. È uno spettacolo tematico – in questo caso, l’ascesa dell’e-commerce – ed è anche uno spettacolo internazionale, in particolare nei mercati emergenti.

EMQQ è stata una delle “migliori ETF” nel 2019 nonostante un deludente 2018, e si è giustificata con una performance da mercato. Ritorna di nuovo quest’anno perché il mercato globale dell’e-commerce è ancora una polveriera – società di ricerca Il Gruppo Freedonia prevede un’espansione annuale del 12,9% fino al 2023, a $ 6,7 trilioni.

The Emerging Markets Internet & Ecommerce Le oltre 75 partecipazioni dell’ETF sono posizionate perfettamente per favorire tale crescita. Ognuna di queste società si occupa di settori come la ricerca online, l’e-commerce, lo streaming video, il cloud computing e altre attività Internet in paesi come Cina, Sudafrica, India, Russia e Argentina.

Il fondo comprende juggernaut cinesi come i summenzionati Tencent e Alibaba. Ma detiene anche commedie non molto conosciute dagli investitori statunitensi, tra cui la società di ordinazione di cibo online con sede in Germania Delivery Hero ( DLVHF ), il servizio di streaming video sudcoreano AfreecaTV e la società finanziaria finanziaria brasiliana StoneCo ( STNE ) – un titolo Warren Buffett .

I mercati emergenti sembrano pronti a scatenarsi nel 2020 tra le proiezioni degli analisti per un rimbalzo della crescita economica globale e un disgelo delle relazioni commerciali USA-Cina. In tal caso, i consumatori dei paesi emergenti dovrebbero potenziare le partecipazioni di EMQQ.

Comprare Oro

Dove comprare Bitcoin

Investire in arte

Investire in Borsa, le regole di Buffet

Investire in Borsa ed influenza dell’economia turca

Come investire 40000 euro

Comprare RAME conviene?

ETF sulle obbligazioni societarie a breve termine Vanguard

 

  • TIPO: Obbligazione societaria a breve termine
  • VALORE DI MERCATO: $ 25,7 miliardi
  • RENDIMENTO SEC: 2,2% *
  • SPESE: 0,05%

Gli investitori in cerca di protezione a volte guardano alle obbligazioni, che in genere non producono il livello di crescita offerto dalle azioni, ma forniscono un reddito decente e una sorta di stabilità.

Alcuni fondi obbligazionari fanno l’elenco del 2020 dei migliori ETF da acquistare, a partire dall’ETF Vanguard Short-Term Corporate Bond ( VCSH , $ 80,98 ).

L’ETF Vanguard Short-Term Corporate Bond è, come suggerisce il nome, una raccolta di debito societario investment grade con scadenze comprese tra uno e cinque anni (“a breve termine”). Al momento, il portafoglio è un vasto assortimento di 2.230 titoli di debito emessi da artisti del calibro di Apple, Bank of America e CVS Health ( CVS ). Ha una durata effettiva (essenzialmente una misura del rischio) di 2,9 anni, il che significa che un aumento di un punto percentuale dei tassi di interesse comporterebbe una perdita del portafoglio di appena il 2,9%.

Sì, il rendimento del 2,2% non è nulla di cui urlare, ma VCSH è meno produttrice di ingenti somme di reddito in un lungo orizzonte di tempo, e di più per garantire la protezione del portafoglio.

Per uno, quando i tassi di interesse sulle nuove obbligazioni aumentano, il valore delle obbligazioni esistenti con rendimenti più bassi diminuisce, ma quanto più breve è l’obbligazione, tanto minore sarà l’impatto di eventuali variazioni dei tassi sull’ammontare rimanente di reddito previsto dall’obbligazione distribuire. Inoltre, quando il mercato azionario inizia a diventare roccioso, gli investitori spesso si accumulano in fondi obbligazionari a breve termine per motivi di sicurezza, poiché la loro stabilità relativa e una piccola quantità di reddito al rialzo sono preferibili alla volatilità e alle perdite potenzialmente significative delle azioni.

* Il rendimento SEC riflette gli interessi maturati dopo aver dedotto le spese del fondo per l’ultimo periodo di 30 giorni ed è una misura standard per i fondi obbligazionari e privilegiati.

ETF tattico SPDR DoubleLine Total Return

 

  • TIPO: obbligazione a medio termine
  • VALORE DI MERCATO: $ 3,3 miliardi
  • RENDIMENTO SEC: 2,7%
  • SPESE: 0,55%

Un altro fondo obbligazionario da considerare è l’ ETF tattico a rendimento totale SPDR DoubleLine Total Return ( TOTL , $ 49,04), un componente Kip ETF 20.

I fondi gestiti attivamente in genere costeranno più dei fondi indicizzati simili, ma se si dispone della giusta gestione, giustificheranno il costo. Nel caso di TOTL, i gestori mirano a sovraperformare il benchmark dell’Indice Bloomberg Barclays US Aggregate Bond in parte sfruttando obbligazioni non quotate, ma anche investendo in alcuni tipi di obbligazioni – come “spazzatura” e debito dei mercati emergenti – che l’indice non ha ‘ non includere.

L’aspetto di questo portafoglio da 960 titoli cambierà nel tempo man mano che le condizioni del mercato fluttuano. Al momento, è investito per il 55% in titoli garantiti da ipoteca residenziale e commerciale, quasi il 25% in titoli del Tesoro, l’8% in titoli di debito dei mercati emergenti e il resto suddiviso tra obbligazioni spazzatura, società investment grade e prestiti bancari.

TOTL tende generalmente verso l’alta qualità; circa i due terzi del debito del fondo ha guadagnato il grado di credito più elevato possibile, mentre solo il 13% delle posizioni detenute dall’ETF è classificato come junk. La sua durata è più lunga di quella di VCSH a quattro anni, ma è ancora sul lato a breve termine delle cose.

Il rendimento del SEC del 2,7%, come quello di VSCH, non farà cadere nessuno. Ma è molto più di quello che si ottiene dall’indice Agg e si accompagna al potere del sub-consulente DoubleLine Capital, che guiderà i futuri cambiamenti nel mercato obbligazionario.

ETF su iShares JP Morgan USD Emerging Markets Bondets

 

  • TIPO: obbligazione dei mercati emergenti
  • VALORE DI MERCATO: 15,5 miliardi
  • RENDIMENTO SEC: 4,4%
  • SPESE: 0,39%

Se stai cercando un po ‘più di rendimento, potremmo interessarti in alcuni titoli turchi e del Qatar?

Sebbene ciò sembri pericoloso – e potrebbe davvero essere pericoloso se hai investito solo in una o due emissioni di debito provenienti da mercati emergenti come la Turchia e il Qatar – puoi ridurre il rischio distribuendolo su diverse centinaia di obbligazioni EM pur continuando a percepire un reddito rispettabile .

L’ ETF iShares JP Morgan USD Emerging Markets Bond ( EMB , $ 114,74) detiene circa 480 titoli di debito ampiamente distribuiti in oltre 30 nazioni dei mercati emergenti. Il Messico è il peso geografico più elevato con solo il 5,5%, seguito da Indonesia (4,8%), Arabia Saudita (4,5%), Turchia (3,9%) e Russia (3,9%).

Parte della dinamica di rischio-rendimento dei “mercati emergenti” è che molti di questi paesi possono avere economie non abbastanza trasparenti, alti livelli di corruzione e altri rischi. Nonostante ciò, tuttavia, meno della metà del portafoglio è costituita da debito con rating spazzatura, tuttavia EMB offre un rendimento leggermente inferiore ai fondi puramente obbligazionari come l’iShares iBoxx $ High Yield Corporate Bond ETF ( HYG ) e l’ETF SPDR Bloomberg Barclays High Yield Bond ( JNK ).

Basta notare che la durata è lunga, a otto anni, il che significa che un aumento di un punto percentuale dei tassi di interesse ridurrebbe l’EMB di circa l’8%. Questo non è assolutamente un fondo obbligazionario “protettivo”, ma dovrebbe fornire molto più interesse rispetto a molti altri prodotti pur diversificandosi geograficamente.

ProShares Short S & P500

 

  • TIPO: investimento inverso
  • VALORE DI MERCATO: $ 1,8 miliardi
  • RENDIMENTO DA DIVIDENDI: N / A
  • SPESE: 0,89%

Ogni mercato toro nella storia delle azioni ha avuto una data di scadenza.

L’ultimo trimestre del 2018 ha tecnicamente inviato il Nasdaq nel territorio del mercato ribassista, e ha quasi terminato l’attuale corsa al rialzo nell’S & P 500 e nella Dow Jones Industrial Average. Il 2020 avrà successo laddove il 2018 è fallito?

Questo non è il posto per quel tipo di previsione. Il punto di questo elenco è assicurarti di essere preparato per qualunque cosa il mercato ti mandi.

A lungo termine, ha senso per la maggior parte degli investitori attenersi a un piano di acquisto e sospensione attraverso alti e bassi, raccogliendo dividendi lungo il percorso. Se detieni partecipazioni di alta qualità, probabilmente torneranno indietro dopo una flessione del mercato. Ma siamo solo umani e in ambienti di mercato come il panico alla fine del 2018, potresti sentirti sotto pressione per tagliare completamente l’esca.

Potresti farlo, ma finiresti per assorbire le commissioni di negoziazione e potresti rinunciare a “rendimenti sul costo” interessanti – il rendimento del dividendo effettivo che ricevi dalla base di costo iniziale. In alternativa, puoi continuare a trattenere la maggior parte dei tuoi investimenti, ma aspettalo con una semplice copertura: il ProShares Short S & P500 ( SH , $ 23,93).

L’SH di ProShares fornisce il rendimento giornaliero inverso dell’S & P 500. In breve, ciò significa che se l’S & P 500 diminuisce dell’1% lunedì, l’SH guadagnerà l’1% (meno le spese).

Certamente non si acquista e si detiene questo fondo per sempre. Basta investire una piccola percentuale del proprio portafoglio in esso quando le prospettive del mercato sono scure e, in tal modo, compensare alcune delle perdite che le vostre lunghe partecipazioni subiscono durante un mercato ribassista. Naturalmente, il rischio è che se si tiene SH quando il mercato sale, si tagliano i guadagni del proprio portafoglio. Ma finché capisci e accetti quel rischio, questo fondo ProShares può darti un po ‘di tranquillità.

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *