I Migliori Broker Europei 2023 – 2024 (Regolamentati Unione Europea)

Nonostante abbia ospitato alcune delle peggiori bolle finanziarie come Tulipmania, il mercato al dettaglio europeo non ha mai raggiunto i livelli di interesse delle controparti americane. I servizi di intermediazione finanziaria europei sono rimasti relativamente modesti e costosi nel corso degli anni. Ma poiché la popolarità degli investimenti al dettaglio si è diffusa in tutto il mondo, le tendenze di investimento sono cambiate in Europa. Continua a leggere per saperne di più sui migliori broker europei secondo Economia Italia.

Cos’è un Broker Online

Un broker online è un’azienda o una piattaforma che funge da intermediario tra gli investitori e i mercati finanziari, permettendo agli utenti di acquistare e vendere vari strumenti finanziari, come azioni, obbligazioni, fondi comuni, ETF (Exchange Traded Funds), opzioni, e altri, tramite internet.

Ecco alcuni punti chiave riguardo ai broker online:

  1. Accesso ai Mercati: I broker online forniscono l’accesso a diversi mercati finanziari, spesso non solo nazionali ma anche internazionali. Questo permette agli investitori di diversificare il loro portafoglio su un’ampia gamma di asset.
  2. Piattaforme di Trading: I broker online tipicamente offrono piattaforme di trading che gli utenti possono utilizzare per eseguire ordini, monitorare i prezzi degli asset, analizzare dati di mercato, e gestire il loro portafoglio. Queste piattaforme possono essere accessibili tramite web browser o come applicazioni mobili.
  3. Commissioni e Costi: Per fornire i loro servizi, i broker online di solito addebitano commissioni sulle transazioni o altri costi associati. Alcuni broker potrebbero offrire trading senza commissioni su determinati prodotti, ma è importante leggere attentamente i termini e le condizioni per capire la struttura delle tariffe.
  4. Esecuzione degli Ordini: Quando un investitore emette un ordine di acquisto o vendita tramite un broker online, il broker si occupa di eseguire quell’ordine sui mercati finanziari. Esistono diversi tipi di ordini che gli investitori possono utilizzare, come ordini al mercato, ordini limite, e stop loss.
  5. Supporto e Risorse Educative: Molti broker online offrono anche risorse educative, come articoli, corsi, e webinar, per aiutare gli investitori a prendere decisioni informate. Inoltre, potrebbero offrire supporto clienti per assistere con l’uso della piattaforma e la gestione del conto.
  6. Regolamentazione: È importante che il broker online sia regolamentato da un’autorità finanziaria riconosciuta. Questo aiuta a garantire che il broker aderisca a standard di condotta e protezione del cliente.
  7. Conti e Opzioni di Investimento: Oltre alle azioni, molti broker online offrono la possibilità di investire in una varietà di prodotti, come obbligazioni, futures, forex, e altri. Inoltre, potrebbero offrire diversi tipi di conti, come conti individuali, conti di risparmio pensionistici, o conti gestiti.

Ricorda che, mentre i broker online rendono più accessibile il trading e l’investimento, c’è sempre un rischio associato agli investimenti finanziari. È importante fare ricerche approfondite e considerare i propri obiettivi finanziari e la tolleranza al rischio prima di fare investimenti.

Differenze tra Broker online che possono operare nell’Unione Europea e broker Online che non possono operare in Unione Europea

Esistono diverse differenze tra i broker online che possono operare all’interno dell’Unione Europea (UE) e quelli che non possono. Queste differenze riguardano principalmente la regolamentazione, la protezione dei clienti, i prodotti offerti e altri aspetti. Ecco un dettaglio delle differenze chiave:

  1. Regolamentazione e Conformità: I broker che operano nell’UE devono conformarsi alle normative europee, che sono tra le più rigorose al mondo. Queste normative includono la MiFID II (Markets in Financial Instruments Directive II) e altre leggi che impongono elevati standard in termini di trasparenza, comunicazione con i clienti e gestione dei rischi. I broker che non possono operare nell’UE potrebbero non essere soggetti a tali standard rigorosi.
  2. Protezione del Cliente: Nell’UE, i broker devono aderire a schemi di compensazione che proteggono i depositi dei clienti fino a un certo importo in caso di fallimento del broker. Ad esempio, nel Regno Unito c’è il Financial Services Compensation Scheme (FSCS), mentre in molti paesi dell’UE esiste un analogo Fondo di Garanzia. I broker fuori dall’UE potrebbero non offrire livelli simili di protezione.
  3. Leva Finanziaria: La regolamentazione dell’UE impone limiti sulla leva finanziaria che i broker possono offrire ai clienti al dettaglio. Questo è inteso per ridurre il rischio di perdite significative. I broker fuori dall’UE potrebbero offrire livelli di leva molto più elevati, il che può aumentare sia i potenziali guadagni che le potenziali perdite.
  4. Protezione dal Saldo Negativo: Nell’UE, i broker sono obbligati a offrire protezione dal saldo negativo, il che significa che un cliente non può perdere più denaro di quanto abbia depositato nel suo conto di trading. Questa protezione non è sempre disponibile con i broker al di fuori dell’UE.
  5. Prodotti e Servizi: A causa delle restrizioni regolamentari, alcuni prodotti finanziari potrebbero non essere disponibili attraverso broker nell’UE, mentre potrebbero essere accessibili tramite broker internazionali. Ad esempio, alcuni strumenti derivati o prodotti complessi potrebbero essere offerti solo da broker al di fuori dell’UE.
  6. Comunicazione e Divulgazione: I broker nell’UE sono tenuti a fornire ai clienti una comunicazione chiara e trasparente riguardo ai rischi associati agli investimenti, e devono anche divulgare informazioni dettagliate sui costi e le commissioni. Questo livello di trasparenza potrebbe non essere richiesto per i broker che operano al di fuori dell’UE.

È importante per gli investitori essere consapevoli delle differenze tra i broker nell’UE e quelli fuori dall’UE, e considerare attentamente fattori come la regolamentazione, la protezione dei clienti e la leva finanziaria quando scelgono un broker con cui operare.

 

I Broker dell’ Unione Europea sono più sicuri degli altri

I broker che possono operare nell’Unione Europea (UE) sono generalmente considerati più sicuri per l’utente finale per varie ragioni, molte delle quali sono legate alla rigorosa regolamentazione e ai requisiti di protezione del cliente imposti dalle autorità europee. Ecco alcuni dei motivi per cui i broker nell’UE tendono ad essere considerati più sicuri:

  1. Regolamentazione Stringente: Come accennato in precedenza, l’UE impone rigorose regolamentazioni attraverso direttive come MiFID II (Markets in Financial Instruments Directive II della BCE). Queste regolamentazioni richiedono che i broker mantengano elevati standard di condotta, trasparenza e comunicazione con i clienti.
  2. Segregazione dei Fondi dei Clienti: I broker nell’UE sono obbligati a mantenere i fondi dei clienti separati dai propri fondi aziendali. Ciò significa che, in caso di problemi finanziari del broker, i fondi dei clienti non possono essere utilizzati per saldare i debiti dell’azienda.
  3. Schemi di Compensazione: I broker nell’UE sono generalmente obbligati ad aderire a schemi di compensazione che proteggono i depositi dei clienti fino a un certo importo in caso di insolvenza del broker. Questo fornisce un ulteriore livello di sicurezza per gli investitori.
  4. Limiti sulla Leva Finanziaria: L’UE impone limiti sulla leva finanziaria che i broker possono offrire ai clienti al dettaglio, riducendo il rischio che gli investitori subiscano perdite catastrofiche a causa di movimenti del mercato avversi.
  5. Protezione dal Saldo Negativo: I broker nell’UE sono tenuti ad offrire ai clienti una protezione dal saldo negativo, garantendo che un cliente non possa perdere più denaro di quanto depositato nel proprio conto di trading.
  6. Divulgazione e Trasparenza: L’UE richiede che i broker forniscano informazioni dettagliate sui costi, commissioni e rischi associati ai prodotti finanziari. Questo aiuta gli investitori a prendere decisioni più informate e a comprendere meglio i rischi che stanno assumendo.
  7. Risoluzione delle Controversie e Ricorsi: In molti paesi dell’UE, esistono procedure formali per la risoluzione delle controversie tra broker e clienti, e gli investitori hanno la possibilità di presentare reclami a enti di regolamentazione o di risoluzione delle controversie.

È importante sottolineare che, nonostante queste protezioni, investire attraverso un broker nell’UE non elimina il rischio associato agli investimenti finanziari. Tuttavia, le misure di protezione e regolamentazione tendono a fornire un livello di sicurezza maggiore per l’utente finale rispetto a quanto potrebbe essere disponibile attraverso broker non regolamentati o con sede in giurisdizioni con requisiti meno rigorosi.

Una rapida occhiata ai migliori broker europei:

  1. Fineco
  2. DEGIRO
  3. eToro
  4. Mercati IG
  5. XTB

I migliori broker europei

Sebbene gli investimenti al dettaglio non siano così popolari come in altri mercati, l’offerta sul mercato europeo è migliorata negli ultimi anni. Ecco alcune delle opzioni più popolari.

I Migliori Broker Europei

1. FINECO

Fineco non è un broker puro, è una banca, divenuta famosa per essere stata una delle prime banche che in Italia ha offerto tutto online. Tra questo c’è il suo conto da cui puoi comprare e vendere titoli.
Sia a livello professionale con una piattaforma trading dedicata, che con un normale conto investimento.
Fineco è la piattaforma di investimento più utilizzata in Italia.
Fineco è anche la banca più sicura o comunque una delle più sicure con i parametri CET1 Ratio più alti rispetto alle altre banche operanti in Italia, quindi tra le più sicure in assoluto

I Migliori Broker Europei

2. DEGIRO

DEGIRO è il più grande broker di sola esecuzione a sconto in Europa. All’inizio del 2021, la società si è formata dopo una fusione della DEGIRO con sede nei Paesi Bassi e della flatexDEGIRO Bank AG tedesca. È regolamentato dall’Autorità Federale di Vigilanza Finanziaria Tedesca (BaFin) e dall’Autorità Olandese per i Mercati Finanziari (AFM).

Attualmente offre servizi a numerosi paesi dell’Unione Europea: Repubblica Ceca, Spagna, Irlanda, Polonia, Svezia, Danimarca, Grecia, Italia, Portogallo, Germania, Francia, Paesi Bassi, Finlandia, nonché Regno Unito, Svizzera e Norvegia.

DEGIRO opera come broker di accesso diretto al mercato (DMA), il che significa che esegue operazioni in base alla disponibilità di oltre 50 borse valori in tutto il mondo. I clienti possono scegliere tra varie classi di attività tradizionali: azioni, obbligazioni, futures, opzioni e fondi negoziati in borsa (ETF). Forex, criptovalute o contratti per differenze (CFD) non sono disponibili.

In qualità di broker di sconti, le commissioni e le commissioni di DEGIRO sono abbastanza competitive. Il broker offre trading senza commissioni su azioni delle principali borse statunitensi ed europee, oltre a centinaia di ETF. I futures e le opzioni comportano una commissione di € 0,75 per unità, le conversioni di valuta estera una commissione dello 0,25%, mentre la commissione di prestito del margine è fissata al 3% annuo. A partire dal 20 dicembre 2021, il broker utilizzerà una commissione di gestione fissata a € 0,50 per ogni transazione in tutti i prodotti, esclusa la suddetta negoziazione senza commissioni.

DEGIRO offre una piattaforma di trading intuitiva che offre un facile accesso su qualsiasi dispositivo. La sua applicazione mobile è stata selezionata come la migliore app di trading mobile da Investment Trends nel 2018. Fornisce tutte le funzionalità della loro applicazione desktop, comprese funzionalità avanzate di creazione di grafici, notizie specifiche per azioni e un’elevata sicurezza grazie all’autorizzazione a 2 fattori e agli accessi con riconoscimento tattile e facciale .

Non esiste un deposito minimo ed è importante notare che le carte di credito e di debito non sono accettate come opzioni di pagamento.

I Migliori Broker Europei

3. eToro

Dal 2007, eToro è stato un pioniere del social trading, noto per la sua piattaforma user-friendly e per il trading di criptovalute.

eToro è regolamentato negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Australia e a Cipro e l’offerta negli Stati Uniti è attualmente limitata alle criptovalute. L’investimento in azioni è attualmente in fase di beta testing, ma dovrebbe diventare disponibile nel prossimo futuro. Nota che il servizio non è disponibile in Nevada, Minnesota, Tennessee e New York.

eToro è un broker multi-asset che offre una varietà di asset class, tra cui azioni, materie prime, forex, CFD, ETF e criptovalute. Non offre obbligazioni, opzioni o futures.

Le commissioni sono leggermente superiori alla media per il forex, con lo spread su EUR/USD (la coppia forex liquida più alta al mondo) a 1 pip. Per le criptovalute, eToro addebita uno spread percentuale che varia tra lo 0,75% e il 2,5%, a seconda della liquidità.

Insieme alla sua popolare piattaforma proprietaria, il broker offre anche app mobili per piattaforme Android e iOS.

Sfortunatamente, eToro supporta solo 1 valuta: il dollaro USA. A seconda della giurisdizione, il deposito minimo può essere compreso tra $ 50 e $ 200, con il broker che offre varie opzioni di pagamento: dalle carte di debito, ai bonifici bancari ai servizi di pagamento come PayPal o Skrill.

migliori broker in europa

4. IG Markets

IG Group è tra i più grandi e rispettabili broker europei. Fondata nel 1974, è quotata alla Borsa di Londra dal 2000, con il ticker IGG. Sul mercato europeo, i suoi principali regolatori sono la Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito e la Federal Financial Supervisory Authority (BaFin) della Germania.

Mentre i trader statunitensi sono limitati al forex, i clienti europei hanno una varietà di scelte, inclusi CFD, CFD su criptovalute e azioni statunitensi e internazionali (non CFD). È disponibile anche il trading di opzioni, sebbene solo per un numero limitato di paesi membri dell’UE.

Gli spread sono alla pari con la concorrenza, vanno in media da 0,9 pip per EUR/USD a 1,4 pip per GBP/USD. È disponibile il trading con margine, con i clienti europei che hanno accesso alla leva finanziaria di 30:1.

Sebbene non sia richiesto un account minimo, vale la pena notare che IG ha costi nascosti elevati. Se non effettui uno scambio per 2 anni, ti verranno addebitati $ 12, mentre il mancato invio di un modulo W-9 valido (un modulo fiscale negli Stati Uniti) ti costerà $ 50.

Quando si tratta di accesso al mercato, IG dispone di una piattaforma proprietaria basata sul Web altamente personalizzabile e MetaTrader 4, che è uno standard del settore forex. Inoltre, l’azienda offre l’accesso alla piattaforma professionale di terze parti ProRealTime per i clienti del Regno Unito. Le app mobili sono disponibili sia per Android che per iOS.

IG supporta 6 valute di base: USD, GBP, AUD, EUR, SGD e HKD. Non è previsto un deposito minimo per il bonifico bancario. Per carte di credito o di debito e PayPal, il minimo è fissato a $ 300.

5. XTB

X-Trade Brokers è un broker europeo leader, attivo dal 2002. Anche se ora ha sede a Londra, ha iniziato in Polonia. È una società quotata in borsa alla Borsa di Varsavia, con il ticker XTB.

Insieme ai report trimestrali che garantiscono la trasparenza aziendale, è regolato dalla Financial Conduct Authority (FCA). Il broker copre una varietà di attività finanziarie, tra cui forex, indici, materie prime, azioni, ETF e criptovalute.

XBT ha spread forex medi, con spread EUR/USD di circa 1,1 pip durante le ore di punta delle negoziazioni. Sul lato positivo, il trading di azioni ed ETF è gratuito fino a € 100.000 di volume mensile.

Oltre a ciò, le commissioni sugli indici CFD azionari sono basse, ma i singoli CFD azionari possono essere costosi. Il trading con margine è disponibile con una leva di 30:1 per il forex, 20:1 per i CFD su indici azionari e 5:1 per i CFD su azioni.

XBT offre 2 piattaforme: xStation 5 e MetaTrader 4. MetaTrader è uno standard del settore forex e xStation 5 è una piattaforma proprietaria facile da usare e personalizzabile. È disponibile anche come app mobile per iOS e Android.

Quando si tratta di commissioni non commerciali, XBT è nella media. Non addebita commissioni sul conto, spese di deposito per bonifici bancari o spese di prelievo per bonifici bancari superiori alla soglia da $ 50 a $ 200, a seconda del paese di residenza.

XBT accetta anche una varietà di fornitori di pagamenti elettronici come PayPal, Paysafe, Skrill, Neteller e molti altri. Sfortunatamente, l’unica opzione di prelievo è il bonifico bancario, che è un punto debole significativo.

Cosa cercare nei broker europei online

Sebbene possano sembrare tutti simili in superficie, non tutti i broker sono uguali. Ecco alcune delle caratteristiche chiave che potresti prendere in considerazione quando selezioni il tuo broker online.

  • Alta regolamentazione: non ci sono garanzie nel mondo della finanza, solo quote. Quando si tratta di regolamentazione, anche questo è vero. Sebbene il regolamento non garantisca che tutto sarà da manuale, migliora le probabilità, specialmente per le principali giurisdizioni come gli Stati Uniti o il Regno Unito.
  • Struttura tariffaria trasparente: i broker a costo zero hanno preso il sopravvento sul mercato fino al momento in cui il pubblico ha appreso concetti come il flusso di pagamento per ordine, mostrando il costo nascosto della gratuità. Un buon broker dovrebbe elencare una struttura dei costi trasparente, inclusi eventuali spread, commissioni o commissioni relative alle azioni del cliente sulla piattaforma.
  • Piattaforma user-friendly: alcuni broker devono la loro popolarità quasi esclusivamente alle loro piattaforme di alta qualità e altamente intuitive. Sebbene la funzionalità sia importante, l’esecuzione di un prodotto complicato e difficile da utilizzare scoraggerà solo gli utenti. Cerca broker che offrano piattaforme user-friendly e almeno 2 dei seguenti: app mobile, piattaforma basata sul Web o autonoma.
  • Elevata selezione di prodotti: potresti trovare il miglior broker là fuori, ma se non ha lo strumento finanziario che stai cercando di negoziare, è inutile per te. Un buon broker dovrebbe avere a disposizione un’ampia selezione di asset class.
  • Assistenza clienti affidabile: i clienti di solito non prestano attenzione all’assistenza clienti fino a quando non ne hanno bisogno. Un buon broker dovrebbe avere un’assistenza clienti dedicata, preferibilmente disponibile 24 ore su 24, 5 giorni su 5. Il servizio clienti dovrebbe supportare problemi con trasferimenti, depositi o prelievi.
  • Ricca libreria di conoscenze: Infine, un buon broker dovrebbe fornire chiarimenti di base su una varietà di argomenti riguardanti i mercati. Ciò include una spiegazione approfondita degli strumenti finanziari e un elaborato database di domande frequenti. I migliori forniranno commenti e analisi di mercato aggiornati.

Mercato europeo in crescita

Per molti anni, gli europei non sono stati così interessati ai mercati finanziari come le loro controparti americane. Mentre il mercato statunitense amava le azioni, gli europei hanno investito principalmente nel reddito fisso.

Eppure, i tempi stanno cambiando. In un contesto con tassi di interesse storicamente bassi e rendimenti obbligazionari in negativo, è necessario ricercare altre opportunità per generare rendimenti.

Fortunatamente, il mercato sta rapidamente recuperando terreno e tra questi broker, i trader e gli investitori europei possono scegliere di operare in un ambiente altamente regolamentato, sicuro e innovativo. di più

Domande frequenti

D

Posso aprire un conto di intermediazione in Europa?

R

Per la maggior parte, l’apertura di un conto di intermediazione sarà una questione di residenza. Ad esempio, se risiedi all’interno dell’Unione Europea per più di 183 giorni all’anno, sei considerato residente fiscale di quel paese.

Tuttavia, se sei un cittadino statunitense, dovresti cercare una consulenza fiscale in quanto sei soggetto all’imposta sul reddito degli Stati Uniti indipendentemente da dove risiedi.

D

DEGIRO è migliore di eToro?

R

Questo dipende molto dal tipo di trader che sei. Gli investitori a lungo termine, così come gli speculatori azionari a breve termine, potrebbero preferire DEGIRO per commissioni basse e accesso ai mercati del reddito fisso.

Degiro sarà anche una scelta per gli investitori socialmente responsabili, poiché la società non sta facendo il mercato (prendendo l’altro lato del commercio). Di conseguenza, i suoi investimenti apportano un cambiamento misurabile nel mondo.

D’altra parte, i trader che si dedicano al social trading o amano il trading di contratti per differenza (CFD) potrebbero trovare eToro una scelta migliore.

ARTICOLI CORRELATI

Broker Italiani Autorizzati. Opinioni e Recensioni

migliori broker italiani opinioni e recensioni

Quali sono i migliori broker del 2023? Per effettuare operazioni di trading online, occorre rivolgersi

Migliori Broker Per Investire: Quale Broker Scegliere

Migliori Broker Per Investire 2023: Quale Broker Scegliere

Scopri quali broker offrono la migliore esperienza di compravendita di azioni online. Raccomandiamo i migliori prodotti attraverso un processo di revisione indipendente e gli inserzionisti non influenzano le nostre scelte. Ai vecchi tempi, il modo migliore per fare una compravendita di azioni era chiamare un broker al telefono e chiedere loro di effettuare un ordine per te. In questi…

Broker Finanziario: chi è, cosa fa e come diventarlo

Broker Finanziario: chi è, cosa fa e come diventarlo

Quello dell’intermediario finanziario o broker finanziario è uno dei lavori più ambiti ma al tempo stesso delicati in circolazione, poiché il fattore economico è ormai di prioritaria importanza anche nella vita di tutti i giorni. Sostanzialmente, un esperto di finanza che opera su vari mercati e asset nazionali e internazionali. Malgrado gli svariati film statunitensi,…

Posso Fidarmi Delle Offerte Online dei Broker?

Posso fidarmi delle offerte online dei Broker?

Una tipologia nuova di mediatori per i mutui è costituita dai broker online, che grazie allo sviluppo e alla diffusione di Internet permettono di accedere gratuitamente con estrema comodità e rapidità alle offerte di molti istituti di credito. In questo modo è possibile valutare da casa propria una notevole varietà di mutui, o di prestiti personali…

Come guadagnano i broker: The Wolf of Wall street

Come guadagnano i broker: The Wolf of Wall street

Roma, Dicembre 2012: Come guadagnano i broker, il film The Wolf of Wall street. Arriverà in Italia il 23 gennaio 2013 questo bel film di Martin Scorzese interpretato da uno straordinario Leonardo Di Caprio. The Wolf of Wall Street è un film é bastato su una storia vera, quella di Jordan Belfort, che diventò un miliardario…

Come Investire 10.000 euro

Come Investire 10.000 euro

In questo articolo, ti dirò come investire 10.000 euro. Ho voluto scrivere questo articolo perché molti di voi mi hanno chiesto cosa fare con 10.000 dollari (o con 10.000 euro). Ti dirò prima cosa non dovresti fare con  10.000 euro, poi cosa fare effettivamente e come investire questa somma di denaro. Quindi, se hai appena…

Perchè investire i risparmi è meglio che tenerli nel Conto Corrente

Perchè investire i propri risparmi è meglio che tenerli in un Conto Corrente

Investire i propri risparmi può offrire diversi vantaggi rispetto che tenerli fermi in un semplice conto corrente: Combattere l’inflazione: L’inflazione è l’aumento del costo della vita nel tempo. Investire può aiutarti a mantenere il potere d’acquisto del tuo denaro, assicurando che i tuoi risparmi non perdano valore nel tempo a causa dell’inflazione. Creare reddito passivo:…

Autore

  • Economia-italia.com

    Amministratore e CEO del portale www.economia-italia.com Massy Biagio è anche analista finanziario, trader, si avvicina al mondo della finanza dopo aver frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l'Università di Perugia. Collaboratore di varie testate online dal 2007, in cui scrive di economia, mercati, politica ed economia internazionale, lavoro, fare impresa, marketing, dal 2014 è CEO di www.economia-italia.com.

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *