10 giu 2016

Filled Under:

Come avere una casa popolare: requisiti e documenti da presentare

Casa popolare : come ottenere una casa popolare, quali sono i requisiti richiesti, come fare la domanda di alloggio popolare dal Comune; è possibile "occupare"? In questa pagina, cercheremo di approfondire questo argomento che è molto sentito nelle fasce di popolazione con il reddito più basso, ma anche quelli che un tempo si definiva 'la piccola borghesia' che magari oggi sono una famiglia con una sola persona che lavora e che non ce la fanno a pagare un affitto.

Quello di dare le case popolari a fasce di popolazione meno abbienti e che non possono comprarsi una casa loro e non riescono a pagare un affitto normale, é un istituto iniziato in Italia nel 1903 che ha lo scopo di dare case a prezzi calmierati.

Con le prime grandi migrazioni di contadini che venivano a lavorare in città, aumentavano gli affitti delle case, aumentava la popolazione delle grandi città ed aumentava anche il numero delle persone povere o disagiate.
Si pensò quindi di affittare dei locali a prezzo bassissimo a persone che altrimenti avrebbero dovuto dormire in strada.

Con il trascorrere del tempo, le case popolari sono diventate anche un volano per lo sviluppo dell'economia nel Nostro paese; si pensi infatti all'enorme quantità di soldi pubblici investiti nelle residenze popolari, le migliaia di posti di lavoro che con gli anni questi piani di edilizia pubblica sono riusciti a creare.
Questo volano per l'economia, sfruttato sopratutto durante tutti gli anni '50, '60 e '70 nel Nostro paese, ha avuto anche i suoi lati negativi, come l'aumento del debito pubblico, le 'Mani sulla città', cioè un controllo di politica e palazzinari sugli appalti pubblici, che spesso e volentieri erano assegnati in base alla quantità di mazzette che i costruttori riuscivano a pagare agli impiegati pubblici, nonché ad una cementificazione a volte non necessaria delle periferie della grandi città.









Requisiti per fare richiesta per la casa popolare:

  • i cittadini italiani o che siano residenti o che lavorino nella città in cui intendono chiedere l'assegnazione della casa popolare,  
  • gli stranieri regolarmente soggiornanti, 
  • gli stranieri in possesso di carta di soggiorno, 
  • reddito totale inferiore ad una determinata cifra, 
  • un certo numero di figli, 
  • la presenza di familiari invalidi, 
  • non essere stati sfrattati per morosità da altri alloggi popolari negli ultimi 5 anni, 
  • non essere stati occupanti senza titolo di alloggi popolari negli ultimi 5 anni.
I requisiti che bisogna avere per poter essere iscritti alla graduatoria degli aventi diritto ad una casa popolare, possono variare da ente ad ente che le mette a disposizione.

Dove e come fare la domanda per la casa popolare?

Come avere una casa popolare: requisiti e documenti da presentare
Nuove case popolari a Latina
Ci si deve rivolgere presso gli uffici del proprio Comune di residenza, il quale vi farà compilare un foglio, al quale voi dovrete anche allegare la documentazione.
Una volta che la Vostra domanda sarà in regola, il Comune vi iscriverà alla graduatoria di attesa per la casa popolare, in base alla quale vengono distribuiti questi appartamenti.
In base a cosa viene redatta la graduatoria per le case popolari?
I criteri con cui vengono dati dei 'punteggi' per avere le case popolari sono:
  1. Essere al di sotto di un certo reddito ( questo non é uguale in tutta Italia, ma é stabilito da Comune a Comune).
  2. Avere un punteggio di invalidità ( più alto è, meglio é)
  3. Numero di componenti il nucleo familiare ( più
  4. é, alto é, meglio é).
  5. Numero di minori a carico ( più se ne hanno, più alto sarà il punteggio).

Documenti da presentare quando si fa la domanda per la casa popolare:

Fare la domanda per la casa popolare é sempre uno stress, specialmente per chi ha la residenza in grandi città. Ci sono dei documenti che bisogna per forza avere e che Noi Vi consigliamo di portare, in modo che non dovete tornare troppe volte agli sportelli del Comune per completare la Vostra domanda.
  1. Valido documento di identità.
  2. Modello Isee compilato.
  3. Certificato di invalidità civile ( o altra invalidità) dove è specificata anche il punteggio della Vostra invalidità. Questo è valido SOLO per chi è invalido, naturalmente.
Probabilmente, anche tutti questi documenti non saranno sufficienti ( a secondo dei Comuni, ci sono richieste di altri tipi di documentazione per completare la domanda).

Ogni quanto ci sono i bandi di concorso per assegnare gli alloggi popolari?

Di regola, i Comuni fanno dei bandi di assegnazione alloggi ogni 4 anni, anche se in qualche Comune italiano questo periodo di tempo può variare.
Quello che é certo invece , è che se si libera un'appartamento, subentra la persona più alta in graduatoria.

Se muore l'assegnatario della casa popolare, cosa succede ai suoi familiari?

La regola è che i familiari non possono essere 'buttati in strada' e saranno i discendenti che già abitavano in quella casa a continuare ad abitarci e diventare in nuovi assegnatari dell'alloggio.
Gli alloggi delle case popolari si possono acquistare?
Gli inquilini di una casa popolare, possono riscattarla. Di solito sono prezzi molto convenienti, in questo modo l'appartamento potrà anche essere affittato.

Si può affittare ad altre persone gli alloggi della casa popolare che mi hanno dato?

Nonostante non si possa subaffittare un alloggio che il Comune a ha assegnato ad una determinata persona, questa è una pratica ( purtroppo) molto diffusa, che può anche portare molti problemi di convivenza all'intero condominio.

Quali sono i doveri degli assegnatari degli alloggi delle case popolari?

Una volta che si ottiene di poter andare a vivere in una casa popolare, la cosa non finisce lì, perché si hanno dei precisi doveri che se non vengono rispettati possono portare allo sfratto dell'inquilino, vediamo quali:
  1. Pagare regolarmente il canone di locazione.
  2. Pagare regolarmente le spese per l'autogestione dei servizi e degli spazi comuni.
  3. Occupare stabilmente l'alloggio assegnato.
  4. Non subaffittare, cedere l'alloggio ad altre persone od ospitarle senza autorizzazione.
  5. Non adibire l'alloggio o sue pertinenze ad usi illeciti ed immorali o diversi dalla loro destinazione.
  6. Non modificare i locali o gli impianti e non eseguire migliorie senza autorizzazione.
  7. Mantenere con cura l'alloggio ed eseguire la piccola manutenzione.
  8. Rispettare il Regolamento per gli assegnatari a locazione Rispettare le norme di buon vicinato.
  9. Rispettare il Regolamento per l'autogestione dei servizi e degli spazi comuni.
  10. Non tenere nei locali assegnati sostanze tossiche pericolose od altamente infiammabili che possano creare pericolo.
  11. Consentire l'accesso per controlli e lavori di manutenzione.
  12. Restituire l'alloggio in buono stato di manutenzione.

0 commenti:

Posta un commento

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam ( cioè link verso altri siti che non siano questo) non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.