Come Uno Straniero può Trovare una Casa in Affitto in Italia

Se tu sei uno straniero che abita in Italia che cerca una casa per abitare e non la trova, in questo articolo troverai la soluzione ai tuoi problemi di alloggio.

In Italia il numero di stranieri aumenta ogni anno, sempre più persone di etnia non italiana vivono, nascono, crescono, studiano, lavorano e muoiono nel Nostro paese. Oggi vogliamo parlarvi di un argomento molto dibattuto tra gli stranieri abitanti in Italia e che potrebbe essere molto divisivo: come fa uno straniero, magari di etnia non italiana a trovare un appartamento in affitto in Italia?

Perchè uno straniero ha più difficoltà a trovare un appartamento in affitto in Italia

Questo articolo lo abbiamo fatto dopo aver visto un video di una ragazza di etnia centro africana che è nata all’estero, ma è da quando ha 2 o 3 anni che vive in Italia con la famiglia: parla molto bene l’Italiano, è ben inserita nel Nostro paese ma da quando ha deciso di cambiare città non riesce a trovare un appartamento perchè appena la vedono di persona ( e vedono che è nera ) trovano mille scuse per dire di NO.

La ragazza si chiede se sia una risposta dovuta al razzismo oppure altro, e qui cercheremo di darvi una spiegazione.

Dato che chi scrive ha fatto il Vostro stesso percorso, vi posso assicurare che il razzismo c’entra poco. Il problema è LA FIDUCIA ( CONFIDENCE in english) .

Come Uno Straniero può Trovare una Casa in Affitto in Italia

Perchè il padrone di casa in Italia non si fida

Un padrone di casa che deve affittare in Italia ha molta paura in quanto se un inquilino non paga più l’affitto, poi mandarlo via di casa è un problema in Italia.

Ci sono casi di inquilini che sono anni che non pagano l’affitto e che i padroni di casa non riescono nè a farsi pagare nè a mandarli via di casa, questo perchè la legge italiana è molto garantista rispetto agli inquilini e meno garantista per quanto riguarda i padroni di casa.

Le leggi per mandare via chi non paga ci sono, ma tra il momento in cui l’inquilino dovrebbe andarsene perchè non ha pagaro l’affito, o perchè al padrone di casa serve di nuovo quell’appartamento e il momento in cui i carabinieri riescono a mandarlo via possono passare anche degli anni.

Negli altri paesi non è così. Negli Stati Uniti se non paghi l’affitto il padrone di casa ti può mandare via dopo appena un avvertimento, quindi entro 30 giorni arriva la polizia e ti manda via a forza. Non importa se in casa ci sono bambini, anziani malati o altro.

In Italia non è così e questo aumenta la sfiducia nei proprietari delle case e nelle agenzie immobiliari che devono affittare.

Come uno straniero può farsi affittare una casa anche se non conosce il proprietario

AL PROPRIETARIO NON IMPORTA IL COLORE DELLA TUA PELLE, MA IMPORTA IL COLORE DEL TUO DENARO 

Questa regola è valida nel 99% dei casi in italia perchè è vero che qualche razzista c’è, ma si tratta di un 1%, il resto sono persone che si fidano poco.

Per farsi affittare una casa anche se non conosce il proprietario, uno straniero deve dimostrare al locatore di essere una persona affidabile e in grado di pagare l’affitto. Per fare questo, può fornire i seguenti documenti:

  • Documenti di identità: carta d’identità, passaporto, permesso di soggiorno.
  • Documenti che attestano la sua situazione finanziaria: busta paga, dichiarazione dei redditi, garante.
  • Lettera di referenze: da precedenti proprietari, da amici o da colleghi.
  • Pagare una grande caparra o molti mesi in anticipo ( io ho pagato anche 6 mesi di anticipo la prima volta che ho firmato un contratto )

Inoltre, può essere utile che lo straniero si presenti personalmente al proprietario per farsi conoscere e per rispondere alle sue domande.

Ecco alcuni consigli specifici per aumentare le possibilità di farsi affittare una casa:

  • Farsi conoscere: è importante che il proprietario si faccia un’idea di chi è la persona che vuole affittare la sua casa. Per questo, è bene presentarsi di persona, essere educati e cortesi e rispondere alle domande del proprietario in modo chiaro e conciso.
  • Essere preparati: prima di andare a vedere la casa, è importante informarsi sull’area in cui si trova, sul prezzo di affitto e sulle condizioni contrattuali. Questo aiuterà a fare una buona impressione sul proprietario e a negoziare al meglio il contratto di affitto.
  • Essere flessibili: se è possibile, è bene essere flessibili con le date di inizio e fine dell’affitto, con la durata del contratto e con le condizioni di pagamento. Questo renderà più facile trovare un accordo con il proprietario.

Ecco alcune piattaforme che possono essere utili per cercare casa in Italia:

  • Immobiliare.it
  • Casa.it
  • Airbnb
  • Subito.it

Queste piattaforme consentono di cercare casa in base a diversi criteri, come la posizione, il prezzo, le dimensioni e le caratteristiche dell’immobile. Inoltre, offrono la possibilità di contattare direttamente il proprietario per richiedere maggiori informazioni o per fissare un appuntamento per vedere la casa.

Con un po’ di preparazione e di impegno, anche uno straniero può farsi affittare una casa in Italia.

Chiedere di pagare più mesi rispetto alla caparra

Per legge, la caparra sull’affitto è di un paio di mesi di affitto. La caparra generalmente viene restituita quando il contratto di affitto finisce.

Se TU invece chiedi al propriaetario di pagare OLTRE la caparra 3, 6 mesi o anche 1 anno in anticipo, ecco che allora sarà quasi impossibile che Lui ti dica di NO.

Quando vai a chiedere una casa mettiti nei panni del padrone di casa e cerca di capire cosa gli darebbe più fiducia nei tuoi confronti .

Risorse utili:

La Redazione di Economia Italia è formata da professionisti dell'economia e della finanza con la passione della divulgazione. Dal 2014 pubblichiamo guide sugli investimenti, prestiti, mondo della finanza e dell'economia, con un occhio di riguardo alle tematiche di energia rinnovabile, del lavoro e dell'economia italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.