Telepass: Conviene Fare il Telepass? Recensione ed Opinioni

Dopo 5 anni che lo utilizziamo possiamo dire che a meno che tu non prenda MAI l’autostrada, il Telepass è uno strumento molto utile e conveniente visto il suo utilizzo; con appena 2 euro al mese puoi prendere ed uscire dall’autostrada senza dover fare file e inoltre con la App Telepass hai la possibilità di pagare il bollo, l’assicurazione, chiamare un carro attrezzi ed altri servizi. Ma iniziamo dal principio e cerchiamo di capire cosa è questo Telepass di cui tanto hai sentito parlare

Telepass: conviene fare il Telepass? Recensione ed Opinioni
Sopra: dove va posizionato il Telepass

Cos’è il Telepass 

Telepass è un sistema di pagamento elettronico utilizzato sulle autostrade in Italia.

Con Telepass, non è necessario fermarsi alle barriere di pedaggio. Un dispositivo piccolo e portatile, chiamato OBU (On-Board Unit), viene montato sul parabrezza dell’auto. Quando passi attraverso una barriera di pedaggio, il pedaggio viene registrato elettronicamente e poi addebitato sul tuo conto Telepass.

Questo sistema rende i viaggi in autostrada molto più efficienti e convenienti, eliminando la necessità di fermarsi e pagare in contanti o con carta di credito. Il sistema Telepass è utilizzato anche in altre nazioni europee, non solo in Italia, grazie all’interoparabilità con altri sistemi di pedaggio.

Oltre al pagamento dei pedaggi, Telepass offre anche una serie di servizi accessori come il pagamento del parcheggio in alcuni parcheggi, la prenotazione dei traghetti, il pagamento della ZTL (Zone a Traffico Limitato) e molto altro.

Ricorda che l’utilizzo di Telepass richiede un abbonamento e l’addebito dei pedaggi viene effettuato post-pagamento, generalmente su una base mensile.

Un dispositivo Telepass è valido per 2 targhe

Se abbiamo due auto, oppure un’auto e una moto o comunque due mezzi, possiamo utilizzare lo stesso dispositivo.

Basterà registrare le due targhe nell’App e potremo portarcelo dietro quando utiliziamo una o l’altra auto quando prendiamo l’autostrada

App Telepass

L’app Telepass è una applicazione mobile che offre ai clienti Telepass una varietà di funzioni e servizi. Ecco alcune delle funzioni principali che l’app Telepass potrebbe offrire, ma tieni presente che le funzionalità specifiche potrebbero variare nel tempo e a seconda del paese.

  1. Gestione del tuo account Telepass: Puoi controllare il tuo saldo, visualizzare le tue transazioni, aggiornare le tue informazioni personali e di pagamento, e molto altro ancora.
  2. Pagamento di servizi vari: L’app potrebbe consentirti di pagare per vari servizi, come il parcheggio, il pedaggio, bolli e assicurazioni e altri servizi correlati all’auto.
  3. Navigazione e informazioni sul traffico: Alcune versioni dell’app Telepass potrebbero includere funzioni di navigazione e informazioni sul traffico in tempo reale.
  4. Assistenza clienti: L’app potrebbe includere funzioni per metterti in contatto con l’assistenza clienti Telepass, per risolvere eventuali problemi o per ottenere risposte alle tue domande.
  5. Pagamento elettronico: L’app potrebbe anche includere la possibilità di fare pagamenti elettronici per servizi o prodotti correlati all’auto.

Ricorda di scaricare l’app ufficiale Telepass solo da fonti affidabili come Google Play Store o Apple App Store per garantire la sicurezza e la privacy delle tue informazioni personali e finanziarie. Inoltre, l’accesso all’app Telepass richiede generalmente delle credenziali di accesso che ti verranno fornite al momento della sottoscrizione del servizio Telepass.

Telepass: Conviene Fare il Telepass? Recensione ed Opinioni
Costo del Telepass

Costo del Telepass

Il costo annuale di Telepass può variare in base a una serie di fattori, tra cui il tipo di abbonamento, l’uso e i servizi accessori. La versione base che utilizzo io costa 2 euro al mese che moltiplicato per 12 mesi risulta essere circa 24 euro all’anno. Questa cifra copre l’utilizzo del dispositivo Telepass per il transito sulle autostrade.

Tuttavia, ci sono altri costi potenziali a cui dovresti prestare attenzione. Ad esempio, i pedaggi autostradali che accumuli durante l’anno e che dovrai pagare per intero come quando li paghi con la carta moneta, verranno addebitati separatamente e il costo varierà in base alla distanza percorsa e alle autostrade utilizzate.

Inoltre, Telepass offre una serie di servizi accessori, come il pagamento del parcheggio, del bollo auto, dei traghetti e delle aree a traffico limitato, e questi avranno i loro costi individuali. Alcuni di questi servizi potrebbero richiedere un abbonamento separato con un costo aggiuntivo.

Telepass fa veramente risparmiare tempo

Il tempo risparmiato grazie all’uso del Telepass può variare notevolmente in base a vari fattori come la congestione del traffico, l’ora del giorno, il giorno della settimana, la stagione, ecc. In genere, però, l’uso di Telepass può significare un risparmio di tempo considerevole.

Senza Telepass, dovresti fermarti alla barriera del casello, prendere il biglietto o pagare il pedaggio, a seconda se ti trovi all’ingresso o all’uscita dell’autostrada. Questo processo può richiedere diversi minuti, soprattutto se ci sono lunghe code di veicoli.

Con Telepass, invece, puoi semplicemente guidare attraverso il casello senza fermarti. Il sistema rileva automaticamente il passaggio del tuo veicolo e addebita il pedaggio sul tuo account. Questo processo richiede solo pochi secondi.

Dunque, in condizioni di traffico elevato, l’uso di Telepass può risparmiare diversi minuti, o addirittura più di un’ora, a ciascun casello. Anche in condizioni di traffico leggero, l’uso di Telepass può comunque risparmiare qualche minuto a casello.

Ricorda però che il vantaggio principale di Telepass non è solo il risparmio di tempo, ma anche la comodità e la minore stress nell’uso delle autostrade a pagamento.

Quanti viaggi in autostrada ogni anno dovresti fare per ammortizzare le spese del Telepass

Ecco un calcolo da fare MOLTO PERSONALE. Abito in un posto distante dall’autostrada e non la utilizzo spesso, anzi la utilizzo di rado. Nonostante questo ritengo che anche se utilizzi l’autostrada 5 o 6 volte all’anno significa che devi fare almeno 10 o 12 caselli autostradali.

Questo genera una perdita di tempo notevole se poi usi il Telepass con la moto il tempo si raddoppia e pensa che stress pagare, trovare i soldi spicci quando sei in moto e piove, oppure passare e pagare automaticamente con il Telepass. Non c’è nemmeno paragone.

Insomma ognuno valuta con la propria testa e per le proprie esigenze ma già se prendi l’autostrada una decina di volte all’anno ecco che il Telepass è quasi obbligatorio se vuoi renderti la vita più semplice.

Anche perchè non tutti i caselli autostradali sono vuoti; ci sono caselli a Roma, Milano, Napoli e altre grandi città che in certe ore del giorno e in certi giorni della settimana ti impongono di fare un’ora di fila se vuoi pagare con la carta moneta. Ecco che a quel punto il Telepass ti toglie quello stress e risulta conveniente anche se prendi l’autostrada solo una volta all’anno.

Strade in cui è valido il Telepass

In Italia, il Telepass è valido su tutte le autostrade a pedaggio. Ciò include la rete gestita da diversi operatori autostradali come Autostrade per l’Italia, Autovie Venete, Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova, e molte altre.

Nelle autostrade, ci sono corsie dedicate al Telepass contrassegnate con il logo di Telepass. Basta guidare attraverso queste corsie e il dispositivo Telepass registrerà automaticamente il passaggio, consentendo di pagare il pedaggio senza doversi fermare.

Oltre alle autostrade, Telepass offre anche una serie di altri servizi, come il pagamento del parcheggio in alcuni parcheggi autorizzati, il pagamento del bollo auto, la prenotazione dei traghetti, il pagamento dell’accesso alle Zone a Traffico Limitato (ZTL) in alcune città, e altri. Questi servizi possono richiedere un’attivazione separata e potrebbero comportare costi aggiuntivi.

Ricorda che Telepass è valido anche in altri paesi europei, grazie all’interoperabilità con i sistemi di pedaggio di quei paesi. Quindi, se viaggi al di fuori dell’Italia, potresti essere ancora in grado di utilizzare il tuo Telepass. Ti consiglio di controllare in anticipo per essere sicuro.

Strade all’estero in cui è valido il Telepass

Al di fuori dell’Italia, il Telepass può essere utilizzato in diversi altri paesi europei grazie alla funzione Telepass EU. Questo servizio permette di pagare i pedaggi in maniera elettronica in molti paesi europei, rendendo molto più semplice e conveniente viaggiare attraverso le frontiere.

Al momento del mio ultimo aggiornamento nel settembre 2021, il servizio Telepass EU era attivo in Francia, Spagna, Portogallo, Germania, Austria, Polonia (solo alcune autostrade), Belgio (solo il tunnel Liefkenshoektunnel), Svizzera (vignetta autostradale) e il sistema del traforo del Monte Bianco e del Frejus tra Italia e Francia.

Ricorda però che le informazioni possono cambiare e si stanno facendo sforzi per estendere la copertura a più paesi. Quindi, ti consiglierei di controllare le informazioni più aggiornate sul sito ufficiale di Telepass o di contattare il loro servizio clienti.

Inoltre, il servizio Telepass EU richiede un dispositivo specifico (diverso dal Telepass classico utilizzato solo in Italia) e ha un costo di abbonamento separato. Pertanto, se prevedi di viaggiare al di fuori dell’Italia e vuoi utilizzare Telepass, dovresti assicurarti di avere il dispositivo e l’abbonamento appropriati.

ARTICOLI CORRELATI 

Bonus Patente: una Proposta di Economia Italia

bonus patente

Nel 2023 finisce scade il Reddito di Cittadinanza e uno dei provvedimenti da prendere per aiutare le persone a trovare lavoro è quello di fargli fare della formazione per il lavoro. Ecco che un Bonus Patente per ISEE inferiori ai 10.000 euro l’anno valevole per residenti in Italia potrebbe dare una grande mano a persone…

Migliori Auto Elettriche Senza Patente 2021

Migliori Auto Elettriche Senza Patente 2020

Chiamate comunemente minicar o microcar, le auto senza patente sono comode alternative per muoversi velocemente nel traffico cittadino, specialmente per adolescenti e anziani, che le preferiscono agli scooter o alle automobili comuni per la loro semplicità di guida. Design basilari, piccole dimensioni e cilindrate che non superano i 50 CC. Per le crescenti esigenze di…

Identity Credential: Patente Digitale e Documenti Digitali quando arrivano in Italia?

Identity Credential: Patente Digitale e Documenti Digitali quando arrivano in Italia?

Fra quanto tempo in Italia sarà possibile avere ed usare dei documenti digitali come patente, carta di identità, codice fiscale, tessere di iscrizione ad associazioni o  club privati o pubblici  tutto in modo digitale su smartphone o smartwatch? Identity Credential è uno strumento gratuito offerto da Google per poter fare tutto questo che dalla fine…

Ritiro Della Patente Per Alcol e Droga, Novità e Normative

Ritiro Della Patente Per Alcol e Droga, Novità e Normative

Ogni qualvolta si utilizzi la propria automobile, il codice della strada va tassativamente rispettato. Le conseguenze di una violazione possono essere estremamente gravi, poiché possono mettere in pericolo non solo la propria vita, ma anche l’incolumità di altri conducenti. In caso di violazione, o ancora peggio di condanna qualora venga causato un omicidio, la sentenza…

Dispositivo Anti Abbandono Bambini in Auto: Costo e Bonus Bebè

Dispositivo Anti Abbandono Bambini in Auto: Costo e Bonus Bebè

Dopo le recenti notizie: 10 bambini abbandonati per distrazione dai genitori in auto nell’ultimo anno, abbiamo pensato di fornire delle informazioni utili sui dispositivi anti abbandono di bambini in auto, ormai obbligatori da qualche anno, il loro costo e gli aiuti di Stato per comprarsene uno attraverso il Bonus Bèbè  per chi non può permetterselo.…

Autore

  • Economia-italia.com

    Amministratore e CEO del portale www.economia-italia.com Massy Biagio è anche analista finanziario, trader, si avvicina al mondo della finanza dopo aver frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l'Università di Perugia. Collaboratore di varie testate online dal 2007, in cui scrive di economia, mercati, politica ed economia internazionale, lavoro, fare impresa, marketing, dal 2014 è CEO di www.economia-italia.com.

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *