Come trovare lavoro a 40 anni

Come trovare lavoro a 40 anni oggi, con un mercato del lavoro che è radicalmente mutato ed è in continua mutazione? Sono cambiate le regole, le figure professionali, i requisiti per avere un impiego. Si accede al primo incarico non sempre giovanissimi e si perde il posto di lavoro con maggiore frequenza. La fascia dei quarantenni è una delle maggiormente interessate al fenomeno della mobilitàCome trovare lavoro oggi se hai 40 anni? E’ una delle domande che sempre più spesso si pongono i lavoratori in cerca di nuova occupazione o di primo impiego.

Trovare lavoro a 40 anni: la sfida dei quarantenni

La concorrenza è spietata. Gli over 40 devono sfidare ragazzi e neo laureati disponibili a volte a condizioni di lavoro non sempre favorevoli pur di lavorare. Chi ha oggi 40 anni e deve trovare un impiego, deve mettersi in gioco. Deve ripartire da capo con spirito costruttivo. Non deve temere il confronto. Bisogna puntare su esperienze e talenti.

Il quarantenne medio italiano in cerca di lavoro è sempre più scolarizzato ma a volte frenato dalla mancanza di volontà di cambiare. Chi vuole rimettersi in moto deve superare i propri limiti, ampliare gli orizzonti personali, essere disponibile anche a nuove esperienze e posizioni lavorative. Mai fossilizzarsi. Il posto fisso è sempre più una chimera. Tanto vale accettare le condizioni del gioco e vincere così la sfida.
Come trovare lavoro a 40 anni

Come trovare lavoro a 40 anni: da dove iniziare

Si possono scegliere 2 percorsi. Seguire la propria passione e farne un lavoro o in alternativa adeguarsi alla domanda del mercato. Qualunque sia la strada imboccata bisogna marciare senza sosta.

Cambiare lavoro a 40 anni: le soluzioni

Chi sceglie di ripartire o di iniziare a 40 anni lo fa con maggiore consapevolezza di se stesso, dei propri limiti e della qualità personali. Si tratta di una scelte non semplice. Bisogna avvalersi dei consigli e del supporto di persone di cui si ha stima siano essi familiari o amici.
La formazione e l’aggiornamento devono fare parte della bagaglio personale del lavoratore a tutte le età. Non è da escludere l’opzione di frequentare un corso universitario, un master, uno stage, una formazione lavoro, conseguire una qualifica, una patente di guida speciale, un titolo informaticoo imparare una lingua straniera. Più sono le carte da spendere maggiore sarà l’opportunità di trovare lavoro stabile e ben retribuito.

Come trovare lavoro a 40 anni: le occasioni

Non bisogna pensare al lavoro solo come il pubblico impiego. Anzi. Vi sono occasioni di lavoro interessanti ma spesso scartate dalla baby sitter all’autista per conto di un imprenditore, dall’impiego in agricoltura ma anche da organizzatore di cerimonie, webmaster, tecnico informatico, installatore di impianti di videosorveglianza fino all’assistenza alle fasce più deboli, dagli anziani ai diversamente abili.
Chi vuole ripartire a 40 anni deve essere cosciente che la propria busta paga non necessariamente può essere al livello della precedente occupazione. Si può accettare anche un lavoro retribuito di meno pur di rimettersi a lavorare. La sfida non è conseguire quel determinato impiego ma tracciare un percorso che porti a migliorarsi qualificandosi e diventando sempre più professionali. Il lavoratore a 40 anni deve cimentarsi con il web, le nuove tecnologie, essere cosmopolita e disponibile anche a trasferirsi in un’altra città o all’estero. Il lavoratore quarantenne può mettere in conto di spendere dei soldi guadagnati per finanziare la propria formazione e crescita personale.
Il cosiddetto piano B deve diventare una costante. Magari anche il piano C. Si può sempre puntare a diversi progetti sia di lavoro autonomo o dipendente. Non bisogna avere paura di tornare sui propri passi o cambiare direzione. Mobilità e flessibilità. Telelavoro. Lavoro online. Sfide. Sono componenti principali di chi a 40 anni vuole trovare lavoro.

Over 40 come trovare lavoro: alcuni consigli

Tra le alternative per i quarantenni vi sono i Massive Open Online Courses a costo zero frequentabili sul web rivolti agli internauti. Questi corsi aiutano anche a comprendere in quale direzione va il mercato del lavoro scoprendo le specializzazioni che vanno per la maggiore.
Bisogna essere bravi a sfruttare i propri talenti. Chi è appassionato di scrittura può specializzarsi in guide ed ebook. Chi ha una bella voce può fare lo speaker in una web radio o registrare spot pubblicitari. Chi sa disegnare può diventare vignettista, bozzettista o animatore. Chi è votato al sociale può trovare impiego nell’assistenza sociale. Chi è bravo ad intrattenere rapporti con gli altri può dedicarsi a lavori di vendita di prodotti o servizi o fare l’animatore in villaggi.

Sviluppare una rete di contatti

Registrarsi a Linkedino ad altri social media può rappresentare un’occasione unica per creare una rete di contatti da valorizzare per trovare lavoro. Linkedin rappresenta una rete professionale molto valida e da non sottovalutare.

Come sostenere un colloquio di lavoro

Chi si trova di fronte ad un selezionatore deve trasmettere tutta la sua voglia di fare, dimostrare di sapere fare più cose e soprattutto di volere affrontare la nuova sfida con grinta e volontà. Mai sentirsi in imbarazzo per la propria età. A 40 anni si è giovani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *