L’Iran fornirà alla Russia Missili Balistici per la Guerra in Ucraina

L’Iran si sta preparando a inviare armi aggiuntive, inclusi missili balistici, alla Russia da utilizzare in Ucraina, affermano i funzionari occidentali.

L’Iran si sta preparando a inviare circa 1.000 armi aggiuntive, inclusi missili balistici a corto raggio superficie-superficie e più droni d’attacco , alla Russia da utilizzare nella sua guerra contro l’Ucraina, hanno detto alla Galileus Web funzionari di un paese occidentale che monitora da vicino il programma di armi dell’Iran.

La spedizione è monitorata da vicino perché sarebbe il primo caso in cui l’Iran invierà missili guidati di precisione avanzati alla Russia, il che potrebbe dare al Cremlino una spinta sostanziale sul campo di battaglia.

Cosa sono i missili balistici:

I missili balistici sono missili che superano l’atmosfera terrestre e poi rientrano seguendo la loro traiettoria, hanno la particolarità di

  • essere molto veloci perchè per buona parte della loro traiettoria non incontrano il contrasto dell’atmosfera terrestre
  • di essere molto precisi in quanto guidati da satelliti
  • di avere una gittata molto più lunga delle armi che i russi stanno utilizzando ora
  • non è facile  intercettarli, proprio perchè molto veloci e per la loro particolare traiettoria

Di solito i missili balistici possono portare una o più testate – anche atomiche – che possono avere più di un obiettivo, anche se non si sa di che tipo siano questi particolari missili balistici iraniani.

LEGGI ANCHE: Come sopravvivere ad un attacco nucleare

droni iraniani
Sopra: una foto di droni iraniani

L’ultimo carico di armi dall’Iran alla Russia includeva circa 450 droni, hanno detto i funzionari, che i russi hanno già utilizzato per effetti mortali in Ucraina. Funzionari ucraini hanno dichiarato la scorsa settimana di aver abbattuto più di 300 droni iraniani.

Questa nuova spedizione prevista segnerebbe un aumento significativo del sostegno iraniano allo sforzo bellico della Russia. Sebbene la tempistica precisa di quando la spedizione arriverà in Russia non è chiara, i funzionari ritengono che le armi saranno sicuramente consegnate entro la fine dell’anno.

I droni hanno svolto un ruolo significativo nel conflitto da quando la Russia ha lanciato la sua invasione su vasta scala dell’Ucraina alla fine di febbraio, ma il loro uso è aumentato dall’estate, quando gli Stati Uniti e Kiev affermano che Mosca ha acquisito droni dall’Iran. Nelle ultime settimane questi droni iraniani sono stati utilizzati per prendere di mira infrastrutture energetiche critiche in Ucraina.

Sono piccoli, portatili e possono essere lanciati facilmente, ma il loro principale vantaggio è che sono difficili da rilevare e possono essere sparati a distanza.

Gli Stati Uniti hanno anche affermato che l’Iran ha inviato personale militare in Crimea per assistere gli attacchi dei droni russi contro obiettivi ucraini.

L’invio di ulteriori armi iraniane in Russia è una mossa che probabilmente causerà un ulteriore deterioramento delle relazioni con gli Stati Uniti. Lunedì, l’inviato degli Stati Uniti in Iran Rob Malley ha affermato che l’amministrazione Biden non “perderà tempo” in colloqui per rilanciare l’accordo nucleare “se non succederà nulla”. Il sostegno di Teheran alla Russia nella guerra in Ucraina e la repressione delle proteste a livello nazionale provocate dalla morte del 22enne Mahsa Amini a settembre hanno spinto gli Stati Uniti a imporre ulteriori sanzioni all’Iran.

All’inizio di questo mese John Kirby, il coordinatore delle comunicazioni presso il Consiglio di sicurezza nazionale, ha affermato che la presenza di personale iraniano era una prova del coinvolgimento diretto di Teheran nel conflitto.

“Possiamo confermare che il personale militare russo con base in Crimea ha pilotato UAV iraniani, usandoli per condurre attacchi in tutta l’Ucraina, compresi quelli contro Kiev”, ha detto Kirby, riferendosi a veicoli aerei senza pilota.

Malley si è espresso con forza contro l’Iran che ha fornito i droni lunedì.

“Sappiamo che quei droni sono stati usati per prendere di mira civili e infrastrutture civili. E sappiamo che l’Iran, di fronte a tutte queste prove, continua a mentire ea negare che stia accadendo”, ha detto Malley.

Lunedì un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha dichiarato di non avere alcuna informazione da fornire sul suggerimento che l’Iran si sta preparando a inviare missili in Russia per l’uso in Ucraina.

Martedì un portavoce del Pentagono ha affermato che gli Stati Uniti sono “preoccupati” che la Russia possa “cercare di acquisire ulteriori capacità avanzate di munizioni dall’Iran”, il segretario stampa del Pentagono Brig. Il generale Pat Ryder ha detto ai giornalisti durante un briefing martedì.

“Abbiamo timori che la Russia possa anche cercare di acquisire ulteriori capacità avanzate di munizioni dall’Iran, ad esempio missili superficie-superficie, da utilizzare in Ucraina”, ha affermato Ryder.

Yuriy Ihnat, portavoce del comando dell’aeronautica ucraina, ha dichiarato martedì che l’Ucraina al momento non ha “una difesa efficace contro questi missili (da superficie a superficie). In teoria è possibile abbatterli, ma è molto difficile farlo con i mezzi di cui disponiamo attualmente”.

La missione iraniana presso le Nazioni Unite non ha risposto a una richiesta di commento sulla nuova spedizione prevista. L’Iran ha precedentemente negato di aver fornito alla Russia armi da utilizzare in Ucraina, dicendo che “non l’ha fatto e non lo farà”.

Il Washington Post è stato il primo a riferire i piani dell’Iran di inviare missili e droni aggiuntivi in ​​Russia.

Gli Stati Uniti stanno “guardando a tutto ciò che possiamo fare, non solo con le sanzioni” per impedire alle armi iraniane di andare in Russia, ha affermato la scorsa settimana il Segretario di Stato Tony Blinken. Ha detto che gli Stati Uniti stanno “cercando di rompere queste reti”.

Ma non è chiaro se gli Stati Uniti saranno in grado di vietare l’esecuzione di ulteriori spedizioni, anche se aumentano le preoccupazioni sull’invio da parte degli iraniani di armi ancora più avanzate in Russia.

Funzionari statunitensi hanno anche affermato di essere a conoscenza di discussioni su ulteriori armi iraniane alla Russia che non sono state ancora consegnate.

Il mese scorso gli Stati Uniti hanno sanzionato un fornitore di trasporto aereo per il suo coinvolgimento nella spedizione dei droni iraniani, noti anche come Unmanned Aerial Vehicles (UAV) in Russia. Gli Stati Uniti sono anche pronti a “prendere di mira produttori e appaltatori” che contribuiscono al programma UAV, ha affermato il Sottosegretario al Tesoro per il Terrorismo e l’Intelligenza Finanziaria del Dipartimento del Tesoro.

La questione della longevità e della sostenibilità rimane perché non è chiaro per quanto tempo l’Iran potrà o continuerà a fornire armi, compresi missili più avanzati, alla Russia.

Fonte: Cnn

RISORSE UTILI:

Economia di Guerra in Italia

guerra economica

Bisogna avere coraggio e sfatare i tabù: a fine 2022 ci ritroviamo in una economia di guerra, bisogna accettarlo anche se l’Italia non è formalmente in guerra. D’altronde neppure la Russia è formalmente in guerra anche se ormai ha perso oltre 100 mila uomini di cui quasi 50 mila sono morti ( una cifra a…

Il Futuro della Guerra Aerea dopo l’Ucraina

Il Futuro della Guerra Aerea dopo l'Ucraina

“La guerra è una dura maestra”, avvertì Tucidide nei tempi antichi. La storia ha ripetutamente confermato la verità del suo detto e la guerra in Ucraina non fa eccezione. Il conflitto in corso dovrebbe fungere da ” campanello d’allarme ” per gli Stati Uniti: nonostante il vantaggio numerico e di fuoco di Mosca, Kiev si è dimostrato un formidabile…

Come la Guerra in Ucraina sta Rimodellando Commercio e Investimenti Mondiali

guerra in ucraina influenza prezzi grano energia, investimenti guerra in ucraina

La guerra in Ucraina sta causando interruzioni del commercio e degli investimenti in tutto il mondo, colpendo le case automobilistiche in Europa, gli albergatori in Georgia e le Maldive, oltre a incidere sui consumatori di cibo e carburante a livello globale . Sebbene i poveri del mondo, che spendono gran parte del loro reddito per…

Drone Militare Europeo e Drone da Guerra Italiano

Eurodrone MALE RPAS, drone militare europeo, drone europeo, drone da guerra italiano

Finalmente anche l’Italia avrà il suo drone militare armato e pronto a difendere il Nostro territorio. I moderni scenari da guerra hanno fatto vedere quanto un drone possa essere utile e letale in un conflitto contro le forze di terra. Nella guerra per l’invasione dell’Ucraina e prima nel Nogorno Karaback nel 2020 i droni si…

Autore

  • Economia-italia.com

    Amministratore e CEO del portale www.economia-italia.com Massy Biagio è anche analista finanziario, trader, si avvicina al mondo della finanza dopo aver frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l'Università di Perugia. Collaboratore di varie testate online dal 2007, in cui scrive di economia, mercati, politica ed economia internazionale, lavoro, fare impresa, marketing, dal 2014 è CEO di www.economia-italia.com.

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *