Come Risparmiare Soldi per la Pensione

Cercando una situazione finanziaria più solida e stabile, gli italiani sono sempre più propensi al risparmio, specialmente sul quotidiano, al fine di mettere da parte somme di denaro di tutto rispetto per creare una pensione. Contrariamente a qualche decennio fa, le persone sono molto più attente a come risparmiare soldi per la pensione, a causa della riduzione del potere d’acquisto e dei redditi, nonché per le sempre più forti restrizioni della previdenza sociale a livello nazionale.

Pensioni: la situazione italiana

Sempre più in Italia si punta al risparmio efficiente, mettendo in atto mosse che fino a qualche decennio fa non erano nemmeno ponderate. Questo a causa della situazione economico-finanziaria della nazione che, mentre in passato godeva di maggiore sicurezza e solidità, in questo periodo ha portato a grandi difficoltà e anche a pesanti restrizioni sulle politiche pensionistiche. Gli assegni di pensione dei prossimi anni difficilmente saranno equiparati a quelli delle generazioni precedenti: le nuove generazioni di lavoratori, solitamente di persone nate dal 1984 in poi, vivranno infatti molta incertezza.

Tutto questo si verifica in concomitanza dell’aumento della speranza di vita, ormai a 83,5 anni e la più longeva in Europa, nonché alla difficoltà di cambio generazionale nei posti di lavoro, con una forza lavoro che nel 2019 è rappresentata dal 36% di persone over 65, rispetto ad una media europea del 31%.

Attualmente, chi ha un’età superiore a 45 anni e ha già maturato contributi per 15 o 20 anni, rischia di ritrovarsi in pensione ad età superiori agli 80, con corrispettivi che possono raggiungere al massimo il 50% dei suoi guadagni mensili. Tuttavia, grazie ad alcune soluzioni che permettono di mettere al sicuro o far fruttare il proprio denaro, è possibile creare una rendita pensando al futuro.

Come Risparmiare Soldi per la Pensione

Come risparmiare soldi per la pensione: i metodi migliori

Come avviene già negli Stati Uniti, dove per vivere un’anzianità stabile occorre una cifra pari ad almeno 8 volte uno stipendio annuale, anche in Italia esistono delle soluzioni per accantonare e/o far fruttare i propri risparmi, così da creare una rendita futura e godere di maggiore sicurezza per la terza età.

Previdenza integrativa

Come da nome, è un’integrazione alla normale pensione statale ed è anch’essa erogata dallo Stato. Fiscalmente agevolata all’11%, si può ottenere versando denaro in un fondo, che può essere:

  • Aperto, gestito da istituti di credito, compagnie assicurative e società private
  • Chiuso, gestito da aziende e sindacati quindi differente a seconda del proprio lavoro
  • Piano individuale pensionistico (pip), basato su un’assicurazione sulla vita, fruttando a lungo termine qualora alla sua scadenza l’assicurato sia ancora in vita

Tali fondi pensionistici possono essere riscattati non solo alla naturale scadenza ma anche in anticipo, con acconti di somme su quanto maturato. Ciò può avvenire in alcuni casi come:

  • Gravi motivi di salute personali o familiari
  • Acquisto o ristrutturazione di immobile personale o familiare
  • Disoccupazione, mobilità o cassa integrazione
  • Invalidità permanente
  • Morte

In caso di invalidità permanente o disoccupazione superiore ai 4 anni, può essere riscattata l’intera somma maturata. In caso invece di morte, tale somma può essere riscattata da eventuali eredi.

Investimenti sicuri a lungo termine

Sempre più utilizzati dagli italiani, sono investimenti estremamente sicuri e appositamente pensati per i bassi profili di rischio. Tassati solitamente al 12,5%, anche con investimenti periodici di piccole dimensioni (es. 100 euro/mese) è possibile far crescere sul lungo periodo una rendita, scegliendo prodotti in grado di maturare interessi come:

  • Buoni Fruttiferi Postali, garantiti dallo Stato e da Cassa Depositi e Prestiti, permettono di far maturare somme a lungo termine e, con scadenze fino a 20 anni, maggiore sarà la loro durata maggiore ricchezza produrranno
  • Conti deposito, strumenti degli istituti di credito che permettono di depositarvi denaro all’interno facendolo maturare con gli interessi, che saranno maggiori a seconda della durata del vincolo (da 1 a 48 mesi)
  • Fondi comuni di investimento, strumenti delle società di fondo che permettono di investire piccoli tagli per avere un rendimento azionario a lungo termine, più sicuro grazie alla diversificazione del mercato, con la possibilità di reinvestire anche i dividendi
  • Titoli azionari, da tenere maggiormente sotto controllo e con un rischio maggiore, possono rendere con i pacchetti azionari a basso costo, attraverso le medie di mercato sul lungo periodo ed i dividendi

Risparmio in casa

Ormai prerogativa degli italiani, il risparmio in casa permette di mettere al sicuro somme di denaro e dosarle per le spese, così da avere disponibilità per emergenze o maturare una rendita per la pensione. Accorgimenti da mettere in pratica già nell’immediato possono essere:

  • Surrogare il mutuo qualora si stia pagando, cambiando banca di riferimento e rinegoziando il tasso
  • Scegliere utenze con bollette al consumo qualora l’utilizzo sia contenuto
  • Installare impianti a risparmio energetico per risparmiare sulle bollette riducendo i consumi
  • Fare spesa in modo oculato tenendo d’occhio offerte e ciò che realmente si ha in casa
  • Settorializzare le spese e mettere un tetto ad ogni categoria

Risparmio spese esterne

Oltre al risparmio in casa vanno contemplate anche le spese esterne, per la mobilità così come per vicissitudini generali:

  • Acquistare un’automobile a consumo ridotto e in base alle proprie esigenze di spostamento
  • Utilizzare mezzi pubblici quando possibile o comprare abbonamenti per risparmiare sul lungo periodo
  • Acquistare abbigliamento funzionale e di buona qualità per evitare spese future per i medesimi capi
  • Contenere le spese per pranzi o cene fuoricasa o scegliere locali economici
  • Contenere la frequenza di viaggio o scegliere località, compagnie di viaggio e stagioni a basso costo

Rischi e sicurezze

Gli investimenti a lungo termine sono un’ottima modalità per costruire una pensione. Mentre però i buoni fruttiferi ed i conti deposito hanno un rischio pari allo zero, lo stesso non si può dire della pensione integrativa: i tempi per far maturare una rendita possono arrivare anche a 40 anni, mentre gli interessi di trattenuta da parte delle società che la erogano possono arrivare anche al 4%, con conseguente riduzione delle somme investite; altro rischio ad essa legato è il potenziale fallimento di suddette società.

Capendo come risparmiare soldi per la pensione è asserito che l’obiettivo prioritario da parte degli italiani sia principalmente uno: mettere in sicurezza più denaro possibile creando una rendita per il futuro.

Sebbene si svolga attraverso attività particolarmente semplici, risparmiare per il futuro comporta un grande impegno da mettere in pratica ogni giorno. Ciò che a conti fatti lega tutte le opportunità sono costanza e buonsenso: sono richiesti per gestire le spese domestiche come quelle esterne, così come nella scelta di un piano di investimento, pensando avanti nel tempo e avendo una visione a lungo termine.

Come andare in pensione Oggi

Quota 100 

FAQ Riforma Pensioni

A che età si può andare in pensione

Dove trasferirsi da pensionati

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *