Scacchi: Gioco per Bambini Migliore per Scuola, Crescita Personale e Lavoro

Oggi parliamo di un modo particolare di fare formazione: quella attraverso il gioco degli scacchi e vedremo perché gli scacchi sono un gioco particolarmente adatto a bambini e perché questo gioco possa aiutarli in modo così importante nello studio, nella vita e nel lavoro.

Con i giochi da tavolo che stanno diventando più popolari tra le famiglie con bambini, i giochi classici come gli scacchi hanno iniziato a vedere una sorta di rinascita. Gli scacchi sono un gioco più antico, originario dell’VIII secolo. È un gioco che richiede una grande abilità per essere padroneggiato, con alcuni che dedicano l’intera vita allo studio e alla padronanza degli scacchi. In alcuni paesi, l’apprendimento degli scacchi da bambini è stata a lungo una tradizione culturale. Ad esempio, la maggior parte dei bambini in Armenia impara le abilità e la strategia degli scacchi all’età di sei anni. E con una buona ragione: dare ai bambini l’opportunità di imparare e giocare a scacchi ha in realtà incredibili benefici per il loro corpo e la loro mente, e potresti trovare alcune ricompense personali anche per te stesso!

Scacchi: Perché Sono il Migliore Gioco per Bambini
Scacchi: Perché Sono il Migliore Gioco per Bambini

Perché gli scacchi fanno bene ai bambini?

Gli scacchi migliorano il pensiero critico e creativo

Giocare a scacchi significa dover pensare attentamente alla tua strategia mentre muovi i vari pezzi sulla scacchiera, considerando attentamente tutte le possibili mosse e tecniche. Pertanto, non c’è da meravigliarsi se gli scacchi possono migliorare notevolmente il tuo pensiero critico e le tue capacità di pensiero creativo. Avere la forza mentale e la flessibilità per giocare bene a scacchi non è un’impresa da poco!

E’ stato dimostrato che gli studenti che giocano regolarmente a scacchi hanno un test del 13% più alto nel pensiero critico e del 35% in più nel pensiero creativo rispetto ai loro coetanei che non giocano affatto a scacchi.

Gli scacchi migliorano il rendimento scolastico

Nonostante il fatto che gli scacchi non implichino molta lettura o matematica, costruiscono le abilità necessarie per eccellere con cose come il ragionamento quantitativo, la comprensione della lettura e il pensiero logico, che possono migliorare notevolmente il rendimento scolastico. In effetti, gli studenti che giocano a scacchi ottengono in media 4,3 punti in più rispetto ai loro coetanei nelle valutazioni di lettura dello stato e 6,4 punti in più nelle valutazioni in matematica. È stato dimostrato che gli scacchi migliorano le prestazioni accademiche degli studenti in tutte le aree disciplinari, tra cui scienza, storia e arte. Le abilità che gli scacchi possono insegnare sono versatili e possono essere applicate a qualunque materia o campo studi un bambino.

Gli scacchi fanno bene alla concentrazione e alla memoria dei bambini

Dover visualizzare e memorizzare potenziali mosse di scacchi è un’ottima pratica per le parti della mente che si concentrano sul mantenimento della concentrazione e sulla memoria sia a breve che a lungo termine. Niente motiva un bambino ad imparare e concentrarsi più del divertimento, e quando c’è in gioco la vittoria o la perdita di una partita con il proprio amico, diventa improvvisamente molto motivante concentrarsi intensamente, migliorando le proprie capacità di concentrazione.

Gli scacchi distolgono gli occhi dagli schermi di smartphone e PC

Anche se il tempo trascorso davanti allo schermo con moderazione va bene, non è un segreto che i bambini di oggi trascorrano una quantità di tempo intensa davanti a uno schermo, spesso molto più di ciò che è sano. Avere hobby come gli scacchi è un ottimo modo per allontanare i bambini dagli schermi per un po’ e dare ai loro occhi e alla loro mente una pausa dalle luci. Una sovrabbondanza di tempo davanti allo schermo può danneggiare la vista, la capacità di attenzione e la regolazione emotiva di un bambino, quindi regalargli una bella partita a scacchi può aiutare a tenere lontani quei problemi e coinvolgerlo in qualcosa di più salutare per lui.

Gli scacchi premiano il duro lavoro

Niente incoraggia un bambino a sviluppare una forte etica del lavoro come un gioco che premia il loro impegno, sforzo e perseveranza. Gli scacchi offrono feedback immediati e ricompense per una buona prestazione. Fornisce ai bambini un enorme incentivo a impegnarsi e concentrarsi il più possibile. Avere pratica in tenera età con questo tipo di etica del lavoro si attacca a un bambino per tutta l’adolescenza e l’età adulta!

Gli scacchi fanno bene a prevenire il declino mentale

Anche se tuo figlio potrebbe non essere particolarmente a rischio di declino mentale presto mentre è ancora giovane, un ulteriore vantaggio per gli adulti che giocano con i loro figli è che preserva la tua mente fino alla vecchiaia. Giocare a scacchi regolarmente può ridurre notevolmente il rischio di condizioni come l’ Alzheimer , la demenza, l’ansia, la depressione e una miriade di altre malattie e disturbi mentali. Praticare costantemente qualcosa di così impegnativo dal punto di vista cognitivo mantiene i tuoi neuroni in perfetta forma e mantiene la tua mente sana!

Gli scacchi incoraggiano la connessione con gli altri

Molte delle attività sociali a cui i bambini partecipano oggi non comportano molte connessioni tra loro, come giocare insieme ai videogiochi online. Tuttavia, gli scacchi sono un modo fantastico per impegnarsi in un sano gioco competitivo, esercitare buone capacità comunicative e costruire sane amicizie. Gli scacchi sono anche un hobby con una forte comunità intorno, in cui i giocatori possono partecipare a tornei, club e campi, offrendo molte opportunità a tuo figlio di incontrare persone che la pensano allo stesso modo e condividere una passione insieme, formando amicizie per tutta la vita e sano abilità sociali.

Gli scacchi sono un ottimo modo per legare con i tuoi figli

Quando i bambini crescono, trovare modi per legare e connettersi con loro come genitori a volte può essere una sfida. Trovare un hobby condiviso o un interesse su cui legare può aiutare a colmare alcune delle divisioni che si formano naturalmente tra genitori e figli. Avere un hobby speciale come gli scacchi incentrato solo su voi due può essere un ottimo modo per stringere un’amicizia duratura con tuo figlio che si estende fino all’età adulta.

Gli scacchi sono un gioco straordinario. C’è un motivo se è ancora culturalmente rilevante dopo secoli e secoli! Dando a tuo figlio l’opportunità di imparare a giocare a scacchi e giocare con te e con i suoi amici, non solo gli dai un nuovo hobby o attività, ma anche la possibilità di far crescere la sua mente, rafforzare il suo carattere e sviluppare nuove amicizie e connessioni.

15 motivi per cui i tuoi figli dovrebbero giocare a scacchi
15 motivi per cui i tuoi figli dovrebbero giocare a scacchi

15 MOTIVI PER CUI I TUOI FIGLI DOVREBBERO GIOCARE A SCACCHI

Come genitori, tutti noi vogliamo il meglio per i nostri figli. Facciamo ogni sforzo per coinvolgerli in sport e altre attività che arricchiranno la loro infanzia mentre sviluppano abilità di vita che trascendono nell’età adulta! In questo momento, ti starai chiedendo: ‘i miei figli dovrebbero giocare a giochi intellettuali come gli scacchi?’

Ci sono diversi motivi per cui i tuoi figli dovrebbero giocare a scacchi. Giocando a scacchi, i bambini possono migliorare e sviluppare abilità cognitive, tra cui memoria, pensiero logico, pensiero critico, concentrazione, risoluzione dei problemi ed elaborazione visiva. Li aiuta anche a sviluppare abilità di vita come creatività, comunicazione verbale, comprensione della lettura, autodisciplina, fiducia in se stessi e sportività.

Successivamente, esploreremo ulteriormente queste idee. Esamineremo ogni modo in cui gli scacchi avvantaggiano i bambini e li esamineremo individualmente in dettaglio. Quindi, se sei pronto a imparare i 15 motivi (e oltre) per cui i tuoi figli dovrebbero giocare a scacchi, allora cominciamo!

Questi sono 15 motivi per cui i tuoi figli dovrebbero giocare a scacchi.

1. Esercitano il cervello.

Giocare a scacchi richiede un allenamento mentale completo! Non è un caso che i più grandi maestri di scacchi del mondo siano anche dei geni intellettuali ! Gli scacchi utilizzano l’intero cervello, sviluppando sia l’emisfero sinistro che quello destro , che è cruciale per le giovani menti.

2. Fanno sviluppare i Dendriti.

I dendriti sono come antenne che trasmettono segnali dal cervello al corpo. Imparare a giocare a scacchi in giovane età incoraggia i dendriti a crescere e progredire fisicamente! Più i bambini giocano, migliori (e più velocemente) si sviluppano le loro capacità cognitive.

3. Migliora le abilità spaziali.

Essere in grado di calcolare le mosse dieci passi avanti e determinare i possibili risultati di ciascuna mossa è una forma di sviluppo delle abilità spaziali . I bambini che giocano a scacchi sviluppano presto questa abilità, migliorando la loro capacità di visualizzare, analizzare e manipolare oggetti nello spazio.

4. Aumenta il livello di QI.

Uno studio precedente in Venezuela ha dimostrato che gli studenti che hanno giocato a scacchi regolarmente hanno ottenuto punteggi QI significativamente più alti rispetto agli studenti che non hanno giocato dopo soli 4 mesi di partecipazione. Questa è un’ulteriore prova che il gioco aumenta considerevolmente il quoziente di intelligenza di un bambino.

Leggi anche: Digital Bros l’azienda italiana di videogiochi

5. Migliora le capacità di risoluzione dei problemi.

Le capacità di risoluzione dei problemi sono vitali per i bambini in età scolare e li aiutano a raggiungere il successo in una varietà di aree disciplinari, tra cui matematica e scienze. Insegnare ai bambini come riconoscere, analizzare e risolvere i problemi è il modo migliore per impartire indipendenza, fiducia in se stessi e maturità nei giovani.

6. Migliora la memoria.

Gli scacchi sono un gioco di strategia, con pezzi che si muovono secondo schemi specifici. Questi schemi devono essere memorizzati per poter suonare. Allenare il cervello a ricordare e conservare le informazioni gli dà forza. Questo è fondamentale per espandere la conoscenza e sviluppare giovani menti.

7. Aumenta la creatività.

Uno studio di un anno della Karunya University, con il sostegno del governo indiano, ha scoperto che i bambini che giocavano a scacchi hanno ottenuto punteggi significativamente più alti in aree come la creatività e l’originalità. Questo è essenziale per i giovani in quanto favorisce la crescita mentale e offre opportunità per nuovi modi di pensare e risolvere i problemi.

8. Migliora la concentrazione.

Giocare a scacchi è un modo eccellente per i bambini di prendersi una pausa dal “sovraccarico di informazioni” e immergersi in un gioco divertente e arricchente. Richiede una concentrazione completa, quindi i bambini dovrebbero concentrarsi sul gioco, invece di controllare ogni volta i loro telefoni.

9. Migliora le capacità di lettura.

Nel 1991, il dottor Stuart Marguiles ha studiato le prestazioni di lettura di 53 studenti delle scuole elementari che hanno partecipato a un programma di scacchi. Ha determinato che giocare a scacchi ha mostrato la prova definitiva che i bambini nel programma hanno migliorato le loro prestazioni di lettura, con test superiori alla media nazionale!

10. Migliora le abilità verbali.

So cosa stai pensando, come potrebbe giocare a scacchi migliorare le abilità verbali quando i giocatori si impegnano a malapena l’uno con l’altro! Bene, il dottor Albert Frank ha studiato i bambini che ricevono lezioni di scacchi per 2 ore a settimana e il gioco, che è fondamentalmente indipendente dal linguaggio, ha migliorato significativamente le abilità verbali esercitando funzioni cerebrali legate al linguaggio, come la logica.

11. Insegna l’autodisciplina.

Gli scacchi sono un gioco di strategia. I giocatori devono essere pazienti, aspettare il momento giusto e aspettare il momento giusto per attaccare! Questo insegna ai bambini come essere pazienti e rimanere concentrati sia dentro che fuori dal tabellone. L’autocontrollo è un’abilità vitale nella vita e giocare a scacchi aiuterà a incoraggiarlo.

12. Insegnano la sportività.

Gli scacchi insegnano non solo la sportività ai bambini, ma anche le abilità di vita per il successo in futuro. La natura del gioco è tale che richiede disciplina, pazienza, creatività, lungimiranza e pianificazione strategica. Il gioco premia i suoi giocatori che prendono le decisioni giuste e rimangono concentrati. Tutto ciò si traduce in future abilità nella vita reale necessarie nell’età adulta.

13. Portano i bambini offline.

Viviamo in un’era tecnologica, come sanno tutti i genitori, dominata da videogiochi, TV, Internet e telefoni cellulari. Far giocare i bambini a scacchi è un ottimo modo per metterli offline. Consente loro di scollegarsi dai dispositivi e di impegnarsi in un gioco educativo reale.

14. Costruiscono la fiducia in se stessi.

Essere in grado di battere un avversario in un gioco che richiede abilità genuina, non fortuna, soprattutto se l’altro giocatore è più grande, è un ottimo modo per i bambini di aumentare la loro autostima. È stato dimostrato che in un solo anno di esposizione agli scacchi, l’autostima nei giovani è notevolmente migliorata. Questo punto è così importante che potrebbe essere il primo.

15. Donano gioia e divertimento.

Il divertimento è una parte importante dell’infanzia e giocare a un gioco come gli scacchi crea ricordi felici di bei momenti con gli amici e la famiglia per i bambini. Soprattutto, trasmette gioia e l’emozione di scoprire qualcosa di nuovo. Dopotutto, è il divertimento che motiva i giovani più di ogni altra cosa!

Questi esempi che illustrano l’importanza di insegnare gli scacchi ai bambini sono solo la punta dell’iceberg! Ci sono molte altre ragioni per cui è un ottimo gioco da imparare per i bambini di qualsiasi età. Infatti, i bambini di 4 o 5 anni possono studiare il gioco, purché mostrino interesse e siano in coppia con persone con cui si divertono a giocare.

 

Come motivare un bambino a giocare a scacchi?

Inizia presto

L’età migliore per iniziare a giocare a scacchi è di 4 o 5 anni. Sessioni di pratica di un’ora a settimana per i primi due anni sono sufficienti. Quando tuo figlio avrà 6 anni, si distinguerà tra i suoi coetanei dimostrando un livello più alto di concentrazione e abilità matematiche.

Rendilo interessante

Non costringere mai un bambino a giocare. Se non c’è desiderio, non ha senso! Tuttavia, se tuo figlio sembra interessato al gioco, inizia con una combinazione di teoria e pratica, in modo che possa acquisire le abilità di base del gioco prima di passare a strategie e manovre tattiche.

Mantienilo divertente

Prova a raccontare barzellette o storie mentre insegni gli scacchi. Ad esempio, trasforma il gioco in una fiaba o in un campo di battaglia con i pezzi che rappresentano personaggi diversi, a seconda dell’età del bambino, ovviamente. Se riesci a renderlo interessante e divertente, i bambini saranno più inclini a imparare.

Esercitati spesso

Gli scacchi, come uno sport, devono essere praticati per raggiungere il successo. I bambini potrebbero esercitarsi da 1 a 2 ore al giorno (proprio come farebbero con qualsiasi sport) se sono veramente seri riguardo al gioco. La parte migliore di tutte è che anche coloro che non hanno talento possono comunque raggiungere i loro obiettivi con una pratica diligente.

Sii incoraggiante

Loda quando è dovuto. Fai i complimenti a tuo figlio e riconosci i suoi successi, non importa quanto grandi o piccoli. Questo lo incoraggerà a continuare a imparare e migliorare. Consenti a tuo figlio di commettere errori e sottolinea l’importanza di andare avanti anche quando le cose si fanno difficili.

Gioca con i migliori

Se tuo figlio fa sul serio con il gioco, potrebbe partecipare a concorsi entro i primi 2 anni. Giocare contro altri avversari più forti li spingerà al limite delle loro capacità e migliorerà le loro prestazioni complessive.

 

Leggi anche:

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *