MPS e Banche Italiane 20 miliardi di aiuti di Stato per salvarle. Conseguenze su risparmiatori ed economia

Decreto salva banche: Gentiloni ha detto che lo Stato metterà a disposizione 20 miliardi di euro per salvare Banca Monte dei Paschi di Siena e le altre banche italiane in difficoltà.
Si tratta di un provvedimento che va contro gli accordi internazionali europei dell’Unione Bancaria, in particolare va contro la nuova norma del Bail In che prevede in caso di fallimento di una banca che ci sia non più un salvataggio esterno ( Bail Out) ma un salvataggio interno ( cioè un Bail In).

D’altronde la crisi delle banche italiane potrebbe avere conseguenze gravissime, ma va in qualche modo affrontata, una grossa gatta da pelare e qualsiasi cosa che si faccia andrà contro l’interesse di tanti cittadini.
Se dovesse fallire MPS il problema non sarà solo dei clienti MPS ma potrebbe ricadere su tutti i cittadini italiani, in quanto MPS è una delle banche più grandi in Italia e tante altre banche sono grandi investitori di MPS.
Il Bail In di MPS potrebbe portare ad un effetto dòmino sulle altre banche.
In pratica centinaia di migliaia di aziende e cittadini italiani potrebbero ritrovarsi con il conto corrente svuotato ( quelli che hanno oltre 100 mila euro), per questo un intervento statale è praticamente inetivabile.

Aiuti di Stato per salvare MPS e le banche italiane, cosa si può fare

Non ci sono tante possibilità di manovra, la scelta si ferma tra due possibilità

  1. Lasciare le cose come stanno, procedere al Bail In, cioè convertire le obbligazioni subordinate in azioni, azioni MPS che arriveranno ad un prezzo insignificante, ma dato che su MPS questo non basterà, bisognerà procedere al prelievo forzoso dei depositi sopra i 100 mila euro finchè non si arrivi a risanare tutti i debiti. In questo i più ottimisti pensano che bastino 5 miliardi di euro, ma questo calcolo si basta su una stima dei crediti deteriorati molto inferiore alla realtà, quindi servirebbero almento 10 miliardi di euro.
  2. Stanziare aiuti per le banche italiane ( pare che servano almeno 20 miliardi).  Non è solo un problema di MPS, in realtà ci sono banche che hanno crediti inesigibili che si troveranno in difficoltà in questo 2017, alcune di loro rischiano seriamente il fallimento, anche se gli ultimi stress test della BCE fatti a fine luglio, hanno bocciato solo MPS.

MPS e Banche Italiane 20 miliardi di aiuti di Stato per salvarle. Conseguenze su risparmiatori ed economia
 Le migliori banche italiane nel 2017  Banche più a rischio in Italia nel 2017  Banche europee a rischio default
 Bilanci Banche italiane  Ultimissime MPS
 Il possibile fallimento di MPS  Conti Correnti più sicuri dove tenere i soldi  test banche italiane

Conseguenze aiuti distato per 20 miliardi alle banche

E’ una manovra che va contro le regole internazionali del Bail In, quindi sarà anche soggetta ad una gravosa multa da parte della BCE, quei 20 miliardi potrebbero essere già 22 o 25 in partenza, proprio per la grave multa.

Come saranno dati gli aiuti di Stato:

Ancora non si sa bene come saranno raccolti questi 20 miliardi di euro, ma certo che questa è una sconfitta per l’intero sistema bancario italiano e per l’economia italiana.
Se si considera che Berlusconi riuscì a spostare milioni di voti solo per aver tolto l’ICI sulla prima casa, che era una manovra da circa 1 miliardo di euro, si può capire l’impatto politico di una scelta simile.
Per non parlare delleconomia italiana, che subirebbe un colpo da cui probabilmente non si riprenderà più, visto che siamo in un periodo di piccola ripresa, altri 20 miliardi di debito tutti insieme potrebbero essere veramente troppi.
Significano più tasse e taglio di costi, cioè di servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *