SpaceX Importanza Economica e Tecnologica dell’Azienda di Elon Musk

Viaggiare nello spazio è sempre stato uno dei più grandi sogni dell’essere umano, specialmente da quel 20 luglio del 1969 in cui avvenne il primo approdo sulla Luna. Falso o meno, è un evento entrato di diritto nella storia mondiale del progresso. Nel futuro prossimo quel sogno diventerà una realtà tangibile grazie a SpaceX, la compagnia di Elon Musk che da tempo è impegnata nella realizzazione di razzi spaziali riutilizzabili e a lavoro anche su mezzi per l’uomo. SpaceX rappresenta una grande realtà aziendale non solo in ambito tecnologico, ma anche economico, con un valore di oltre 30 miliardi di dollari e dando lavoro a più di 6,000 persone.

Cos’è SpaceX?

Fondata nel 2002 dall’imprenditore sudafricano Elon Musk, fondatore anche di Tesla ( TLSA quotazione) e Paypal ( PYPL quotazione) , Space Exploration Technologies Corporation, meglio nota come SpaceX, è un’azienda aerospaziale che crea tecnologie con l’obiettivo di favorire i viaggi nello spazio, permettendo in futuro la colonizzazione di Marte, pianeta potenzialmente vivibile alle stesse condizioni della Terra.

Prendendo spunto dai moderni aeroplani, il sogno di Musk era quello di costruire razzi spaziali economici e riutilizzabili, che permettessero di viaggiare più volte consecutive e che avrebbero trasportato a bordo anche l’uomo. In questo l’obiettivo di riduzione delle spese e snellimento delle procedure, che nasce dalle diverse trattative del team di Musk in Russia tra 2001 e 2002: il manager sudafricano capisce che erano i lanciatori a rappresentare la spesa maggiore, e che il costo delle materie prime per costruirli sarebbe stato solo il 3% di quello del prodotto finito.

Grazie ad una tecnica di integrazione verticale (seguendo direttamente il processo di reperimento materiali, produzione e distribuzione), SpaceX costruisce mezzi aerospaziali riducendo al 10% i loro costi e beneficiando di un margine commerciale di oltre il 70%. I prodotti principali dell’azienda sono:

  • Lanciatori Falcon 1, Falcon 9 e Falcon Heavy
  • Capsule Dragon e Dragon 2

Al fine di abbattere i costi di produzione, l’85% dei componenti dei mezzi Falcon e Dragon sono prodotti dalla SpaceX stessa. Tuttavia, mentre il primo Falcon 1 (nome in onore della Millennium Falcon di Star Wars) è stato realizzato grazie a investimenti di privati, la seconda versione Falcon 9 (chiamato così per i suoi 9 motori) ha goduto per il 50% del suo valore di finanziamenti da parte del Governo degli Stati Uniti.

ARTICOLI CORRELATi >>> Il mercato dei razzi riutilizzabili – 

SpaceX Importanza Economica e Tecnologica dell'Azienda di Elon Musk
Elon Musk durante una presentazione che riguardava SpaceX

Innovazione tecnologica di SpaceX

Con lo slogan ‘Rivoluzionare l’accesso allo spazio‘, SpaceX ha rappresentato dal 2002 un’importante innovazione tecnologica nel campo aerospaziale. Dopo anni di sperimentazione, nel 2008 Falcon 1 è stato il primo razzo a propellente liquido a raggiungere l’orbita terrestre alta; a questo segue l’attracco della capsula Dragon sulla Stazione Spaziale Internazionale nel 2012, che ha portato la NASA a concedere all’azienda un nuovo contratto di sviluppo, al fine di creare un mezzo spaziale adibito al trasporto umano.

Da tale contratto nasce la Dragon 2 (o Crew Dragon), che tra il 2 e l’11 marzo 2019 ha dimostrato di sostenere un viaggio orbitale con equipaggio al suo interno, utilizzando però un manichino da test.

E’ invece del 6 febbraio 2018 il primo volo del Falcon Heavy, versione implementata e potenziata del Falcon 9 e riconosciuto tra i più potenti vettori al mondo. Questo è il primo volo di tale portata organizzato da un’azienda privata.

In merito a ciò, Musk esprime in maniera decisa la sua volontà di organizzare viaggi interplanetari implementando le tecnologie sviluppate sinora: svela Interplanetary Transport System, progetto finanziato da investitori privati. Stando alle dichiarazioni di Musk, si prende in considerazione l’idea dei primi viaggi turistici attorno alla Luna già dal 2023, con un costo a persona che potrebbe essere di circa 500,000 euro.

Tra gli sviluppi futuri di SpaceX figurano inoltre:

  • Block 5, vettore potenziato del Falcon 9, adibito al trasporto umano e predisposto fino a 10 viaggi
  • Starship Super Heavy, versione migliorata del Falcon Heavy capace di trasportare carichi fino a 100 tonnellate in orbita bassa e 20 in orbita alta

Sempre secondo le volontà di Elon Musk questi nuovi mezzi aerospaziali, che affronteranno i primi viaggi test dal 2020 in poi, saranno disponibili sia per rifornimenti alla Stazione Spaziale Internazionale sia per voli a scopo scientifico che a scopo turistico.

Infine, in ambito del progetto Starlink, SpaceX è stata autorizzata dalla Federal Communications Commission al lancio di oltre 7,500 satelliti in orbita bassa, creando un network destinato a crescere fino a 12,000 satelliti per erogare connessioni internet ad alta velocità in tutto il mondo.

Aspetti economici di SpaceX

Nei suoi primi anni di vita SpaceX è stata finanziata privatamente dal suo fondatore Elon Musk, che ne è anche il primo investitore. Proprio quest’ultimo ha dato a tale azienda un’impronta basata sul risparmio, organizzando la produzione autonoma di alcuni componenti abbattendo di conseguenza i costi di produzione.

A settembre 2019 presenta 3 forme di investimento:

  • Fondi privati di Musk
  • Investitori partner e interessati
  • Contratti NASA a lungo termine

Sebbene non sia mai stata quotata in borsa, SpaceX registra un valore di circa 33,3 miliardi di dollari annuali, superando Tesla dello stesso Musk a quota 32,8 miliardi di dollari. Tale cifra rappresenta circa il 3% dell’intero settore della connettività internet su scala mondiale, fornendo occupazione a più di 6,000 persone.

Investire in SpaceX conviene?

Per il momento è impossibile per un singolo privato cittadino, un semplice investitore, mettere soldi su SpaceX in quanto è una ditta privata che NON E’ QUOTATA IN BORSA.

Conoscendo il sig. Musk però, questo avverrà appena possibile, cioè quando questa ditta inizierà ad avere importanti contratti ed a produrre razzi su larga scala per satelliti ed esplorazioni spaziali sia per aziende privati che statali come la NASA o l’RSA europea.

Conclusioni

Quella di SpaceX è una storia che porta alla pratica gli insegnamenti che l’imprenditore sudafricano Elon Musk ha avuto dalla vita. Con un metodo di lavoro basato sulla riduzione delle spese senza però pregiudicare qualità e professionalità, SpaceX riduce sin dall’inizio i costi di produzione ad un decimo di quelli stimati, considerando anche l’integrazione verticale che ha permesso di gestire in modo autonomo organizzazione, produzione e distribuzione.

A conti fatti, dal 2002 Musk sta raggiungendo i suoi obiettivi prioritari, ossia quello di organizzare viaggi nello Spazio, verso la Luna o Marte, che siano essi a scopi scientifici o turistici. I suoi sono progetti che guardano al futuro, quel futuro che fino a diverse decadi fa sembrava fantascientifico, ma che si può osservare ora in modo più verosimile; progetti in continua evoluzione che continuano ad attirare investitori, mossi dalla natura innovativa di SpaceX e di ogni suo sviluppo.

Economia Italia è un sito che si occupa di economia, finanza, tasse e pensioni dal 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *