SpaceX di Elon Musk: il valore dell’economia dello spazio crescerà di 600 miliardi in 10 anni

Solo pochi anni fa sembrava un progetto a tutti impossibile, ma ieri una nave spaziale missilistica costruita dalla compagnia SpaceX di Elon Musk è volata via dalla Terra con due americani, inaugurando una nuova era nei viaggi spaziali commerciali e rimettendo gli Stati Uniti al centro del business di lanciare gli astronauti in orbita dal suolo americano per la prima volta in quasi un decennio.

Doug Hurley e Bob Behnken della NASA cavalcarono verso il cielo a bordo di un’elegante capsula di drago a forma di proiettile bianca e nera sulla cima di un razzo Falcon 9, decollando alle 15:22 dallo stesso trampolino di lancio utilizzato per inviare gli astronauti dell’Apollo a la luna mezzo secolo fa. Pochi minuti dopo, scivolarono in sicurezza in orbita.

“Accendiamo questa candela”, disse Hurley poco prima dell’accensione, prendendo in prestito le parole usate da Alan Shepard nel primo volo spaziale umano americano, nel 1961.

I due uomini dovrebbero arrivare alla Stazione Spaziale Internazionale domenica per un soggiorno di quattro mesi, dopodiché torneranno sulla Terra in un rientro in stile Right Stuff in mare.

La missione si è svolta nel buio dell’epidemia di coronavirus, che ha ucciso oltre 100.000 americani e disordini razziali negli Stati Uniti per la morte di George Floyd, un uomo di colore ammanettato, per mano della polizia di Minneapolis. I funzionari della NASA e altri hanno espresso la speranza che il volo sarebbe un riscatto morale.

LEGGI ANCHE : Quanti soldi guadagna un Astronauta?

SpaceX di Elon Musk: il valore dell'economia dello spazio crescerà di 600 miliardi in 10 anni

Quanto vale l’economia dello spazio ?

Dovrebbe crescere dai 200 miliardi del 2020, ai 800 miliardi del 2030, ecco perchè SpaceX potrebbe essere un enorme affare

“Forse c’è un’opportunità qui per l’America forse per fermarsi e guardare in alto e vedere un momento luminoso e brillante di speranza su come sarà il futuro, che gli Stati Uniti d’America possano fare cose straordinarie anche in tempi difficili”, amministratore della NASA Jim Bridenstine detto prima del lancio.

Con il decollo puntuale, la compagnia spaziale privata SpaceX, fondata da Musk, il visionario delle auto elettriche Tesla, ed ex promotore di PayPal divenne la prima compagnia privata a lanciare persone in orbita, un’impresa raggiunta in precedenza da soli tre governi: Stati Uniti, Russia e Cina.

Il volo concluse anche una siccità di lancio di nove anni per la NASA, la più lunga pausa della sua storia. Da quando ha ritirato la navetta spaziale nel 2011, la NASA ha fatto affidamento su astronavi russe lanciate dal Kazakistan per portare gli astronauti statunitensi da e verso la stazione spaziale.

Il volo è l’ultima pietra miliare per il programma dell’equipaggio commerciale della NASA, una partnership tra l’agenzia, la società privata nota come SpaceX, fondata da Amministratore delegato Elon Musk di Tesla e Boeing

Il primo tentativo di mercoledì è stato abortito all’ultimo minuto a causa del maltempo.

Si prevede che l’esplorazione spaziale e le attività commerciali adiacenti, come il turismo spaziale e i viaggi a lungo raggio sulla terra, diventeranno un’industria di oltre 800 miliardi di dollari nel prossimo decennio.

La NASA ad aprile ha annunciato un’altra partnership con società private, selezionando SpaceX e un team guidato da Blue Origin, fondato da AMZN di Amazon.com Jeff Bezos e Dynetics, una consociata di Leidos Holdings Inc. , a lavorare sui sistemi di atterraggio per il suo programma Artemis, che mira a far sbarcare la prima donna e il prossimo uomo sulla luna entro il 2024.

Il team di Blue Origin comprende gli appaltatori della difesa Lockheed Martin Corp. e Northrop Grumman Corp.

Gli analisti di UBS hanno dichiarato in una nota l’anno scorso che si aspettano che l’economia spaziale quadruplichi in 10 anni crescendo fino a circa i 244 miliardi di $ di quest’anno ai 805 miliardi di $ entro il 2030.

“Il turismo spaziale probabilmente sarà una realtà comune in un futuro non troppo lontano”, hanno detto, e viaggiare a lungo raggio “un’opportunità ancora più grande”.

La NASA ha terminato il suo programma di navetta spaziale nel 2011, quando la navetta spaziale Atlantis è partita per la sua ultima missione alla Stazione Spaziale Internazionale, con Doug Hurley come uno dei quattro astronauti. Hurley e Bob Behnken sono i due astronauti della NASA diretti in orbita sabato.

La NASA ha incaricato Boeing e SpaceX è “di sviluppare e gestire una nuova generazione di veicoli spaziali e sistemi di lancio in grado di trasportare gli equipaggi in orbita terrestre bassa e la Stazione Spaziale Internazionale”.

Mentre le società “si concentrano sulla fornitura di servizi di trasporto umano da e verso l’orbita terrestre bassa, la NASA viene liberata per concentrarsi sulla costruzione di veicoli spaziali e missili per missioni nello spazio profondo”, ha affermato l’agenzia.

Dopo una serie di test di volo sia da parte di Boeing che SpaceX quest’anno e nel 2019, secondo la NASA, le future date di lancio del programma dell’equipaggio commerciale non sono ancora programmate.

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *