Silicon Valley taglia gli stipendi degli smartworker, mentre Wall Street aumenta i bonus

Ecco una raro esempio della generosità delle banche di Wall Street rispetto alle major di Silicon Valley, un trend che si potrebbe seguire anche in Italia?

Secondo un nuovo calcolatore retributivo aziendale recensito da Reuters , Google sta riducendo gli stipendi fino al 25% per alcuni dipendenti che scelgono di lavorare da casa in modo permanente. Allo stesso tempo, nuovi dati mostrano che Wall St. sta aumentando a due cifre i bonus dei dipendenti dopo un anno eccezionale per gli accordi.

Silicon Valley taglia gli stipendi degli smartworker, mentre Wall Street aumenta i bonus

Si guadagna meno lavorando da casa

Google ha lanciato il suo strumento di localizzazione di lavoro a giugno per offrire ai dipendenti un’anteprima della retribuzione che perderanno scegliendo di lavorare in remoto su base continuativa. Lo strumento suggerisce che i lavoratori suburbani subirebbero tagli salariali molto più severi rispetto a quelli che lavorano in remoto dalle città con una presenza Google:

Gli screenshot mostrano i “googler” remoti che in precedenza si recavano negli uffici dell’azienda a New York dalla vicina Stamford, CT, vedrebbero i loro stipendi ridotti del 15%. E un lavoratore che abbandona la vita cittadina di San Fran per il sereno ma ancora costoso Lake Tahoe vedrebbe un massiccio taglio di stipendio del 25%.
Al contrario, i dipendenti che vivono in cinque distretti di Manhattan che scelgono di lavorare da casa, non avrebbero visto i loro stipendi tagliati a tutti .

Secondo quanto riferito, il calcolatore di pagamento di Google si basa sulle aree statistiche metropolitane dell’US Census Bureau, o CBSA, e un portavoce ha detto a Reuters che la retribuzione basata sulla posizione non è una novità per l’azienda, affermando: “I nostri pacchetti di compensazione sono sempre stati determinati dalla posizione”.

I pesi massimi della tecnologia Facebook, Twitter e LinkedIn hanno allo stesso modo avvertito che i dipendenti che intendono lasciare i costosi centri urbani per lavorare da casa subiranno tagli agli stipendi.

Da Mountain View a Manhattan: in tutto il paese dalla Silicon Valley a Wall Street, i nuovi dati della società di consulenza retributiva Johnson Associates suggeriscono che finanzieri, analisti e affaristi stanno osservando enormi aumenti a due cifre (fino al 35%) per il loro anno- fine bonus. In mezzo a un torrente di affari multimiliardari, i sottoscrittori di banche d’investimento stanno vedendo la più grande spinta ai bonus.

“Quando Wall Street va bene, paga bene”, ha spiegato Alan Johnson di Johnson Associates. “E Wall Street ha avuto il suo anno migliore in un decennio”. Con i tagli agli stipendi incombenti, Google sembra vedere 62 miliardi di dollari di entrate nel secondo trimestre (un aumento del 62% rispetto a un anno prima) come “semplicemente ok”.

Stipendi  in Italia 

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *