Perchè il Prezzo del Petrolio è negativo per la prima volta nella storia?

I futures sul petrolio del West Texas stavano precipitavano lunedì pomeriggio, prima nelle cifre singole e poi nel rosso più tardi nel pomeriggio. E’ la prima volta da quando hanno iniziato a negoziare nel 1983 che i futures sul greggio sono scesi sotto $ 0. Il minimo precedente era di $ 10,20, che ha colpito il greggio il 31 marzo 1986.

Il petrolio sta cadendo da mesi, ma lunedì è caduto da una scogliera in parte a causa di un cambiamento tecnico . Il contratto futures su greggio di maggio scade martedì e quando i futures scadono il loro prezzo tende a convergere con il prezzo spot della merce. Chiunque acquisti il ​​contratto di maggio lunedì probabilmente sta pianificando di prendere possesso fisico del petrolio. E nessuno in questo momento sembra voler possedere un barile di petrolio ad ogni costo.

Il petrolio fisico venduto ai gasdotti costa meno di $ 10 perché c’è così poca domanda. Poche persone guidano o volano mentre il mondo si mette a sedere per affrontare il coronavirus.

Il Prezzo del Petrolio è negativo per la prima volta nella storia: perchè?

Perchè il Prezzo del Petrolio è sceso fino a diventare negativo ?

Il declino riflette i limiti logistici del mercato del petrolio fisico: non c’è letteralmente un posto dove mettere tutte le cose, e non abbastanza produttori hanno chiuso i pozzi. Le raffinerie non vogliono acquistare greggio che non possono trasformare proficuamente in benzina, quindi vengono pompate in serbatoi di stoccaggio. Il problema è che quei serbatoi di stoccaggio stanno iniziando a riempirsi, quindi nessuno vuole petrolio nuovo e pagano chi vuole portarselo via, anche perchè molti posti in cui viene stoccato hanno un costo e anche piuttosto elevato.

I trader, che normalmente potrebbero precipitare su una dislocazione del mercato come questa, hanno affermato che un trade ora è molto rischioso.

“Senza un posto dove mettere il petrolio, è difficile negoziare il commercio a pronti che sta scadendo domani … una scommessa molto rischiosa”, ha scritto un trader di lunga data in una e-mail. “A meno che tu non possa immagazzinare temporaneamente l’petrolio su camion o navi, è un commercio morto. Ma chiudere un pozzo è difficile e costoso, quindi commercianti e produttori sono in difficoltà. ”

Le scorte di petrolio stavano diminuendo, ma non tanto quanto le materie prime, perché la maggior parte degli operatori si aspetta che i prezzi del petrolio rimbalzino nei prossimi mesi. Chevron (CVX) è sceso del 3,9%, ad esempio. Tuttavia, sta arrivando un dolore. “Ora che abbiamo raggiunto questa soglia, il prossimo passo logico saranno le chiusure e i fallimenti”, ha osservato l’analista di Rystad Energy Louise Dickson. (Shut-in è il termine per chiudere un pozzo.)

Western Canadian Select, un greggio pesante proveniente dalla provincia canadese dell’Alberta, è sceso sotto lo 0 $ diverse ore prima del petrolio del Texas, innescando una richiesta del premier Alberta Jason Kenney affinché il governo aiuti il ​​settore. Negli Stati Uniti, il presidente Donald Trump ha cercato di stabilizzare i mercati negoziando un taglio della produzione globale inteso ad aumentare i prezzi . Quei tagli promessi hanno brevemente rafforzato i mercati, ma la mancanza di domanda di petrolio è stata molto più potente.

“La capacità logistica globale del petrolio sarà messa alla prova in extremis questo mese, poiché i carichi carichi di petrolio arriveranno in porti che non necessitano di forniture pronte e poche opzioni di stoccaggio per contenere il greggio fino a quando non sarà necessario”, Bob Ryan, capo commodity e stratega dell’energia, presso BCA Research ha scritto.

Nei prossimi mesi, gli operatori si aspettano un rimbalzo del petrolio, creando una dinamica notevole. Anche se il petrolio cadrà sotto $ 1, si prevede che salirà a $ 30 entro agosto, poiché le restrizioni al coronavirus potrebbero diminuire leggermente. Lo spread tra i prezzi dei futures di lunedì è il più grande della storia.

Cosa succederà ora ai distributori di benzina e a Noi consumatori?

Niente, il prezzo della benzina in Italia di solito ha un ritardo di circa 1 mese sul prezzo del petrolio e una bella percentuale del prezzo della benzina è fatto di accise e tasse, quindi già oggi è molto basso, probabilmente si abbasserà di nuovo intorno a 1,2 euro al litro, ma dato che tra qualche giorno si tornerà ad aprire lo spazio per far diminuire il prezzo non ci sarà veramente. A Giugno molto probabilmente tutto questo sarà un lontano ricordo.

Quando finirà il diffondersi del Covid-19? Lo scenario medico   

Come trovare lavoro al tempo del coronavirus  

Decreto Cura Italia 

Cassa Integrazione Straordinaria

Quale lavoro in tempo di crisi?

Formazione per lavorare online al tempo del corona

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *