Buoni Sconto Supermercato: Come Ottenere i Coupon per la Spesa

Oggi scopriremo come avere gli agognati buoni sconto o coupon per i supermercati, ormai una specie di vizio per tanti consumatori, oltre che un reale risparmio quando si va a fare la spesa, in quest’articolo scopriremo i modi per ottenerli e quali sono i più convenienti per risparmiare realmente.

I volantini che arrivano nella posta possono essere spesso fastidiosi o poco utili, in altri casi introvabili quando servono, ma coi buoni sconto sarà differente, ci sono sempre. Come in Pazzi per la Spesa, i coupon possono alleggerire lo scontrino, risultando anche un sollievo per il budget domestico. Come e dove si trovano i buoni per supermercato?

Leggi anche: Come avere prodotti gratis da testare a casa

come avere i buoni sconti supermercato, come avere i coupon
Sopra: una puntata di “Tutti pazzi per la spesa” un programma TV che spiega come fare la spesa con i buoni del supermercato

Cosa sono i coupon supermercato e come funzionano?

Per coupon spesa, si intendono buoni sconto mirati a risparmiare sulla spesa quotidiana al supermercato, che consentono di ridurne i costi, dagli alimentari ai prodotti per la casa passando per i cosmetici. La pratica arriva negli ultimi anni anche in Italia grazie alla trasmissione statunitense Pazzi per la Spesa, in onda dal 2010, in cui famiglie fanno acquisti da centinaia di dollari spendendone solo una quantità irrisoria.

Hanno un funzionamento semplice quanto intuitivo:

  • Si scaricano da siti appositi e stampano o ritagliano da determinati giornali o volantini
  • Si presentano alla cassa al termine della spesa
  • Scontano la cifra indicata con resoconto sullo scontrino

Il loro valore sconto, differente in funzione del prodotto, va dai 0,50 ai 2,00 euro, che sui grandi numeri di un carrello pieno può rappresentare un interessante risparmio sul totale: se di diverse tipologie sono cumulativi. Occorre però ricordare che sono univoci, avendo ognuno di essi un codice identificativo.

come avere i punti spesa supermercato, come avere gli sconti per la spesa
Sopra: il catalogo punti per i soci della Coop

Quali coupon esistono e come riceverli

Secondo la società italiana Kiwari, al 2014 (ultimo dato disponibile) erano circa 5 milioni gli italiani a fare spesa coi coupon. Nonostante al 2022 non si abbiano dati precisi, è inevitabile che la tendenza sia nettamente in crescita, grazie anche ai numerosi servizi che presentano scontistiche e alle loro costanti evoluzioni.

Si può dire che l’effettiva convenienza della spesa al supermercato coi buoni sconto arriva maggiormente dalle grandi quantità e meno dalle spese ridotte di pochi articoli. Pensare che in Pazzi per la Spesa si acquistano talmente tanti prodotti da predisporre intere stanze piene di scaffali per stoccarle. I coupon spesa si suddividono comunque in alcune categorie.

come avere i punti per la spesa, come fare spesa gratis
Sopra: le tessere del Conad per mettere da parte i punti della spesa

Coupon da catene di supermercati e brand

Molte grandi catene di supermercati italiane e franchising vari propongono settimanalmente volantini coi loro sconti, ma a differenza dei cartacei tradizionali all’interno si trovano buoni sconto ritagliabili. In altri casi, i coupon sono reperibili direttamente dai loro siti ufficiali, basterà avere le apposite carte fedeltà.

Tra i principali esempi da notare:

  • Acqua & Sapone, online e nei volantini
  • Burger King, online
  • Carrefour, cashback online con carta
  • Conad, rivista Bene Insieme, cashback e gift card con carta
  • Despar, nei volantini
  • Iper, la grande I, online con carta
  • Lidl, sconti alla cassa con l’app Lidl Plus
raccolta punti mulino bianco, come fare la spesa gratis
Sopra: una raccolta punti del Mulino Bianco fatta in modo tradizionale: bisogna ritagliare i punti, metterli nella cartella e poi spedirli.

Coupon da marchi prodotto

Solitamente previa registrazione, molti celebri brand offrono ai loro clienti buoni sconto da utilizzare in supermercato per i loro prodotti. Reperibili in volantini o nei loro siti ufficiali, tali coupon possono essere direttamente ritagliati o stampati e riscossi alla cassa, per singoli articoli o per intere gamme. Sono accettati nelle principali catene.

Marchi che offrono coupon possono essere:

  • Amadori
  • Barilla
  • Bonduelle
  • Bonomelli
  • Cannamela
  • Danone
  • Galbani
  • Ikea
  • Mulino Bianco
  • Nestlè
  • Olio Cuore
  • Parmalat
  • Parmareggio
  • Rovagnati
  • Valfrutta

Coupon da siti terzi

Grazie alla collaborazione con famosi marchi e catene di supermercati, molti siti mettono a disposizione coupon multimarca da scaricare e stampare gratuitamente, solitamente dietro registrazione. Come coi volantini dei supermercati, gli sconti disponibili saranno variabili e a tempo, ma sarà molto probabile trovare i preferiti.

Importanti siti su cui trovare coupon scaricabili sono:

  • Buonpertutti Corriere della Sera
  • Codicesconto
  • Desideri Magazine
  • Sconty
  • Topnegozi
sconti per la spesa da app, sconti per la spesa
Sopra: la pubblicità di una App per la raccolta punti e sconti per la spesa.

Coupon da app

I coupon approdano anche nelle app smartphone, un modo comodo e versatile per accedere a sconti in mobilità, con la possibilità di fruire di sconti o rimborsi sulle spese effettuate.

Interessanti esempi sono:

  • CheckBonus, da Android e iOS, permette di raccogliere punti acquistando o scansionando prodotti con bluetooth attivo o semplicemente camminando all’interno dei negozi, tali punti potranno essere convertiti in buoni spesa per vari brand
  • Promoqui, da sito, Android e iOS, fa aggiungere i propri negozi e rispettivi punti vendita preferiti e riceverne volantini aggiornati, creandovi una lista della spesa
  • Risparmio Super, da iOS, fa creare una lista della spesa mostrando dove vi sono i prezzi minori
  • WeScount, da Android e iOS, mette a disposizione una lista aggiornata di prodotti con relativi sconti, una volta acquistati basterà fotografare gli scontrini per avere rimborsi

E’ davvero possibile risparmiare al supermercato con i buoni sconto?

Secondo Istat, al 2021 la spesa media mensile per i consumi degli italiani è di 2.437 euro, +4,7% rispetto al 2020, quando si stimavano 2.328 euro/mese, sebbene circa il 50% delle famiglie spenda meno di 2.048 euro e la media mensile per famiglie di una sola persona sia di 1.796 euro/mese. La somma comprende bollette, casa e principalmente alimentari, riguardando quindi le maggiori spese nei supermercati. 

Una situazione poco invidiabile, con un caro prezzi trainato dall’inflazione 2022 al 7,9%, con crescite dei costi della vita più notevoli a nord-ovest Italia al +7,0% e più limitati al centro al +3,1%. Anche questo il motivo per cui acquisiscono sempre più importanza le soluzioni dedicate al risparmio da supermercato, provenienti da coupon e app spendibili nei propri acquisti preferiti.

A conti fatti, si può dire che risparmiare coi buoni sconto è veramente possibile, specialmente quando si hanno idee chiare sulla propria lista della spesa. Difatti, sconti di 1,00 o 1,50 euro possono sembrare risibili, ma faranno la differenza su un carrello pieno: le migliori occasioni di risparmio arriveranno da grandi numeri, grazie alla possibilità di cumulare i singoli coupon e creare corpose scontistiche, proprio come avviene in Pazzi per la Spesa, che sebbene mostri situazioni estremizzate, darà un ottimo esempio.

Altri validi metodi per Risparmiare Soldi :

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *