28 nov 2016

Filled Under: , ,

Blockchain, cos'è, come funziona e come sfruttarlo per guadagnare soldi

E' possibile guadagnare soldi online con Blockchain, ma cos'è e come funziona questo sistema per il controllo dei pagamenti online? Il mondo della Finanza è diventato sempre più creativo e tecnologico. Strumenti come il Bitcoin sono divenuti popolari anche tra i piccoli risparmiatori proprio grazie al sistema Blockchain.
La moneta virtuale Bitcoin ha diviso gli analisti non tanto sulla sua validità, quanto sulla tracciabilità delle transazioni eseguibili senza dovere ricorrere ad intermediazioni bancarie. Con questa moneta si può acquistare ogni tipo di bene inclusi quelli non legali. Ci sono poi strumenti come la Blockchain che offrono livelli di sicurezza elevati e riconosciuti anche dall’Associazione bancaria europea (Abe).

Cos’è e come funziona la Blockchain

Si tratta di un database distribuito che fa leva sulla tecnologia peer-to-peer. In pratica ognuno può scaricarlo da internet entrando come un nodo della rete. E' il libro contabile in cui vengono annotate tutte le transazioni eseguite in Bitcoin dal 2009 al momento, transazioni avvenute grazie all’approvazione del 50%+1 dei nodi. Consiste in una modalità di verifica aperta che non necessita del favore degli istituti bancari per eseguire una transazione.

Blockchain, cos'è, come funziona e come sfruttarlo per guadagnare soldi

 Chi è l'inventore del Bitcoin
 opinioni sul Bitcoin
 Guadagnare con Youtube  Guadagnare con Snapchat  Valore del Bitcoin
 Blockchain e Fibra ottica  Come guadagnare con Instagram  Lavori più pagati

Applicazioni del Blockchain

La Blockchain si può applicare e sfruttare in tutti gli ambiti in cui si viene ad instaurare una relazione tra più persone o gruppi. Può essere una garanzia per il giusto scambio di titoli e azioni, può soppiantare totalmente un atto notarile, può certificare la validità delle operazioni di voto, ridefinendo l'idea di seggio elettorale, dal momento che ogni operazione è controllata da una rete di nodi che sono garanti della correttezza e ne possono garantire l’anonimato.
Ci sono talmente tanti modi per poter sfruttare questa tecnologia, che ancora molti devono essere scoperti e commercializzati.
Blockchain potrebbe diventare un supporto per inventarsi nuovi lavori online e carci tanti, tanti soldi.

Inviolabilità

Si tratta di un protocollo sicuro e inviolabile su cui hanno scommesso decine di istituti bancari che hanno puntato ingenti somme nella startup R3, impegnata nella realizzazione di Blockchain per il mondo della Finanza dei circuiti bancari classici.

Le transazioni vengono diffuse sui nodi che la convalidano, caricandole nel primo blocco libero utilizzabile. Un sistema di time stamping decentralizzato in quanto non ha bisogno di una sola e singola risorsa centrale come ad esempio un server, ma non consente che la stessa quantità di Bitcoin venga usata per effettuare 2 acquisti o che la traccia della transazione venga eliminata o cambiata. Diviene in questo modo possibile pubblicare tutte le applicazioni e i dati che attualmente, per sicurezza e per privacy, sono collocate su server proprietari e privati.

Il Bitcoin

Il Bitcoin è l’informazione da rintracciare. Ogni blocco ha 25 Bitcoin ed è liberato dai miner, minatori con un’elevata potenza di calcolo utile a risolvere l’algoritmo che li protegge. Si tratta di una miniera dalle risorse non illimitate. Ve ne sono in circolo oltre 15 milioni. Il meccanismo di sblocco si autoregolamenta in modo tale che ne venga liberato uno ogni 10 minuti. Maggiore è la potenza di calcolo che viene impegnata per risolvere gli algoritmi più questi diventano complessi. Chi libera un blocco incassa 25 Bitcoin che può riversare sul mercato e così trarre un profitto. Anche i nodi, le maglie della catena che controllano e approvano le transazioni, incassano una piccola percentuale del totale delle transazioni stesse.

LEGGI ANCHE >>>> ---- Come matenere una carta di credito sicura

Tutti coloro che partecipano guadagnano

Con il Bitcoin tutti i partecipanti riescono a trarre profitti. E' proprio questa una delle sua caratteristiche distintive. Senza la sua attendibilità verrebbe meno la sicurezza del protocollo e quindi il Bitcoin stesso. Data la popolarità di questo strumento, è stato anche creato un vero e proprio bancomat per il cambio euro-Bitcoin. Segnale che i tempi sono cambiati anche nel mondo della Finanza.

Le startup italiane vanno all’estero

Le startup impegnate alla Blockchain, hanno raccolto somme per 1 miliardo di dollari, il 70% dei quali fuori dall’Europa. Non mancano start up realizzate da menti ed società dell'Italia ma operative all'estero per via di un sistema che non incentiva lo sviluppo tecnologico e anzi lo penalizza con un'elevata tassazione e con la morsa di una burocrazia opprimente. Per invertire la tendenza serve una visione politica al passo con i tempi.


In Italia il Bitcoin e il suo protocollo Blockchain, non sono al momento molto diffusi in quanto nel nostro Paese è assente la cultura dell'innovazione. Su questo fronte bisogna investire parecchio per non rimanere fuori dal treno tecnologico che va ad alta velocità. Bisogna dare l'opportunità alle start up di rimane su suolo italiano e bisogna aggiornare anche la pubblica amministrazione. Strumenti come la Blockchain possono rivelarsi vantaggiosi portando risparmio di soldi e tempo.

0 commenti:

Posta un commento

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam ( cioè link verso altri siti che non siano questo) non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.