Come Fare Acquisti Online in Sicurezza in 8 passi

Internet rappresenta spesso un ostacolo per fare acquisti online: sicurezza, garanzia della merce da acquistare, possibili truffe sono alcuni dei fattori che impongono una riflessione. Il commercio online sta superando anche il commercio reale, specialmente in alcuni settori che non siano quello alimentare: ormai dischi, libri, elettronica, ma anche medicine, tecnologie ed oggettistica per la casa, i prezzi sono migliori sul web che sui negozi fisici.
Nel mondo sconfinato di internet, e del mondo online, l’ informazione ha assunto un ruolo fondamentale: critiche, opinioni, pareri, feedback di altri utenti permettono di farci acquisire consapevolezza sulla “reputazione” della controparte che non conosciamo.

Come fare acquisti online in sicurezza:

  1. Cerca sui motori di ricerca quello di cui hai bisogno
  2. Leggi recensioni di terze parti se sono positive o negative di quel specifico sito o venditore
  3. Compara i prezzi della stessa merce offerta da siti o venditori diversi
  4. Prima di acquistare, calcola il costo reale del bene, comprese le spese di spedizioni ed eventuali tasse
  5. Scegli il tipo di spedizione che più ti conviene avere
  6. Controlla che la fabbrica del prodotto faccia cose di qualità
  7. Fai il tuo ordine online
  8. Paga con una carta prepagata o in contanti alla consegna, evita di pagare con carte di credito legate al tuo conto correnti principale. Il commercio online non è mai sicuro al 100%.

Come fare acquisti online in sicurezza

Effettuare acquisti online senza preoccupazioni

La sicurezza è il nodo cruciale del mondo e-commerce: esiste un problema di privacy, ed un problema di correttezza e sicurezza delle transazioni di pagamento.

Uno delle accortezze primarie è il controllo della presenza di https nell’ URL del sito internet al quale siamo interessati (blocco delle intrusioni esterne in area dati sensibili).

Seconda accortezza è il controllo delle condizioni contrattuali per il servizio (acquisto) prima di perfezionare la transazione.

La maggioranza dei siti di e-commerce richiedono una fase di registrazione, che si concretizza nell’ avere a disposizione un codice utente ed una password. L’ utilizzo riservato di tali credenziali permette di aumentare il livello di sicurezza per i nostri acquisti online.

Consideriamo la fase del pagamento ad acquisto terminato.

Sicurezza per i pagamenti online

Come fare pagamenti online sicuri? Ogni acquisto online si perfeziona con il pagamento, che può avvenire con carte di credito, carte di credito prepagata, Paypal (minori le possibilità offerte di regolare con bonifico bancario, o altro).

Le carte di credito tradizionali (non prepagate) sono molto diffuse, ma non è detto che ognuno di noi ne abbia la titolarità, o per le più svariate ragioni non ci si è mai stati interessati nell’ averla.

Considerando le possibili truffe su internet, con il furto dei dati sensibili, anche a fronte dell’ utilizzo delle accortezze sopra riportate, sono molti a preferire una carta di credito prepagata. Stiamo parlando di una carta di credito, simile alla tradizionale, ma con un plafond limitato: di solito si  accredita proprio una cifra sufficiente per coprire l’ acquisto online. Il titolare, in tale maniera, è sicuro che, qualora dovesse verificarsi un utilizzo fraudolento della carta, rischierebbe il solo importo depositato, e non il plafond complessivo come nelle carte di credito tradizionali.

Alternativa alle carte di credito è l’ utilizzo di Paypal.

Tale sistema rappresenta un sistema di smaterializzazione delle carte di credito. Paypal prevede una fase di registrazione sul proprio sito (paypal.com), e prevede un fase di configurazione del proprio profilo: conto online abbinato a una carta di credito tradizionale, prepagata, o circuito bancario.

Il conto Paypal prevede una fase di ricarica, ed il relativo utilizzo del conto Paypal permette di non fornire i dati della carta di credito sul sito internet per l’ acquisto online.

Dopo aver fatto un acquisto online

Avere un rapporto improntato sulla correttezza e trasparenza è fondamentale per ogni acquisto online. Una volta concluso l’ acquisto, può capitare che il bene comprato presenti guasti, o anomalie tali da non rendere il bene utilizzabile, o non soddisfare le nostre aspettative, rendendosi necessaria la restituzione.

Ogni sito e-commerce, per potersi definire serio, deve dedicare una sezione alla politica del reso merce, e/o rimborso dei pagamenti effettuati.

Il tema della garanzia (del bene) nell’ acquisto online diventa sempre più importante.

Proviamo a considerare alcune piattaforme affermate per gli acquisti online.

Piattaforme per acquisti online

Tra le piattaforme più affermate, possiamo collocare Amazon.

Amazon è “un grande negozio digitale” dove poter acquistare di tutto. Le categorie di prodotti offerti da Amazon spaziano tra le più disparate: elettronica, abbigliamento, libri, etc.

La particolarità di Amazon  sta nel fatto che la società si propone sia come venditore diretto, sia come negozio aperto per altri venditori, i quali usano Amazon come negozio di appoggio per i propri prodotti.

Amazon si propone di offrire un servizio eccellente, imballaggi perfetti, e naturalmente di far risparmiare l’ acquirente.

Anche sul sito Amazon è necessaria una fase di registrazione, con l’ ottenimento di codice utente e password prima di inserire l’ acquisto. L’ avere un’ area personale riservata permette di monitorare l’ iter di acquisto, i tempi di consegna etc.

La società offre una tutela della privacy ed un grado di sicurezza avanzata.

Il sistema dei feedback (recensione dell’ acquisto o parere sul venditore) rappresenta un meccanismo idoneo per smascherare possibili scorrettezze del venditore, il quale sarebbe smascherato per il suo comportamento.

Amazon offre, inoltre, la possibilità di avere un conto Amazon Prime (servizio a pagamento). Tale servizio permette di avere spedizioni della merce in giornata, sconti ed altre facilitazioni.

Compravendita tra utenti

Subito.it è un grande portale di annunci completamente italiano: compravendita tra privati delle più svariate tipologie di merce.

Il portale funziona tramite annunci della tipologia vendesi, o cercasi, che prevedono l’ inserimento di inserzioni, o effettuare transazioni per annunci già esistenti.

Il portale fa leva sull’ accordo tra compratore e venditore per perfezionare la compravendita, ad esempio per i metodi di pagamento, ed il ritiro della merce.

È prevista una fase di registrazione per l’ inserimento dell’ annuncio, ed il servizio è prevalentemente gratuito.

Esiste un servizio a pagamento per dare maggiore visibilità al proprio annuncio di vendita, che altrimenti si accoderebbe mano a mano che vengono inseriti altri annunci di vendita.

Acquisti online su eBay

eBay è stato il primo sito di e-commerce sin dal 1996. Sulla piattaforma è possibile acquistare un’ ampia varietà di articoli, ed ha proprio la struttura di un negozio con vetrine.

eBay non si occupa di spedire e di vendere, ma ospita diversi professionisti, o meno, che lo fanno. Dall’ altra parte vi è la comunità dei compratori, i quali possono essere semplice privati o professionisti.

La piattaforma è da ritenersi sicura per gli acquisti online, e suo punto di forza è il meccanismo dei feedback. Tale meccanismo permette di fare luce su possibili comportamenti scorretti dei venditori.

Ogni inserzionista offre un proprio servizio per l’ imballaggio, i tempi di consegna e le modalità di pagamento. Gli oggetti messi in vendita possono essere sia nuovi, sia usati. eBay non è responsabile per ritardi, o per le condizioni dell’ oggetto.

eBay è una sorta di mediatore, che utilizza proprie linee guida a tutela delle controparti.

La maggior parte delle transazioni viene regolata con Paypal.

Acquisti online su piattaforme italiane: ePrice

ePrice è una piattaforma italiana per acquisti online di articoli di diverso genere: sportivi, tecnologici, prodotti per la persona etc. E’ prevista una fase di registrazione (gratuita), dopodiché è possibile effettuare acquisti a prezzi convenienti.

Questa piattaforma offre, inoltre, il servizio Pick and Pay: è possibile ritirare la merce acquistata direttamente presso il punto ePrice  più vicino, risparmiando così le spese di spedizione.

Alti sono gli standard di sicurezza sia per la privacy, sia per la protezione dei dati della transazione di pagamento.

Altri siti per acquisti sicuri online sono, tra i molti, Zalando, Wish, Kijiji, Bonprix etc.

Comprare online: conclusioni

Il mondo dell’ acquisto online, su Internet, è cresciuto, e cresce, in maniera esponenziale, ed ormai è possibile trovare online qualsiasi tipologia di merce.

Oltre i consigli preliminari sopra forniti, per poter scegliere tranquillamente un sito per i nostri acquisti online, è bene considerare, in internet, la presenza di recensioni. Forse possono essere considerate “banalità”, ma le recensioni hanno la forza di far venire alla luce inganni e truffe subite da compratori prima di noi, che si sono rivolti ad un certo venditore.

Se si utilizzano piattaforme non tradotte correttamente in italiani, è forse meglio valutare attentamente. Stesso discorso vale per piattaforme poco conosciute: non si può essere sicuri della correttezza e serietà della società che si cela dietro.

Sui metodi di pagamento, diciamo che è meglio preferire Paypal che offre un servizio di tutela a fronte di merce non arrivata (contestazione ed apertura di una procedura di rimborso). Se non possibile, forse è meglio optare per una forma di pagamento in contrassegno, e qualora non possibile una carta di credito prepagata.

Forse può essere un consiglio scontato, ma è bene prestare attenzione su internet, all’ acquisto online di prodotti super scontati, o proposti con un prezzo troppo basso, specie se si tratta di articoli di qualità, o capi di moda di brand famosi.

LEGGI ANCHE – Vendita a distanza –  Eliminazione del contanteApple PayPostepay EvolutionApp per pagamenti onlineCome pagare con PaypalCome usare PaypalCome comprare azioni su internetPagamenti sicuri online

Rimani aggiornato, iscriviti alla Nostra Pagina FB.

Collaboratore di Economia Italia dal 2012, scrive di economia, finanza e politica dal 2007. Diplomato in ragioneria, è pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso l'Università degli Studi di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *