Migliori auto elettriche: le più economiche da comprare nel 2021

Quali sono le migliori auto elettriche e quelle più convenienti da comprare? La realtà della mobilità sostenibile è un fenomeno inarrestabile, lento, ma rappresentante il futuro dell’auto per i prossimi decenni.
L’ambiente, i consumi delle auto, la propensione all’inquinamento delle auto attuali rappresentano fattori su cui esercitare un richiamo verso le auto elettriche, meglio ancora se migliori e convenienti oppure verso quelle ibride, ma oggi ci occuperemo delle prime.
Un dato rilevante che, ahimè, incide sulla diffusione delle auto elettriche, è la limitatezza nel trovare strutture di supporto per la ricarica: le colonnine di ricarica in ambito urbano ed extraurbano non sono ancora all’altezza di una ampia diffusioni di tali auto.

Le migliori auto elettriche e gli investimenti delle grandi aziende

migliori auto elettricheLe strategie di tutte le case automobilistiche mondiali nonché di nuovi soggetti interessati a costruire questo tipo di auto, come Google, sono basate sulla convinzione che l’elettrico è la sfida per il futuro prossimo: pianificazioni, studi, e cambiamento culturale sono parte integrante della nuova tecnologia dell’auto elettrica. Proprio su tale considerazione occorre che il prodotto auto elettrica sia accessibile a molti, ossia sia acquisibile con un  budget simile a quello delle auto diesel/benzina. Se si considera poi che molti paesi, specie in area europea, metteranno al bando le auto tradizionali (Olanda, e città di Parigi entro il 2025), è intuitivo pensare come il futuro dell’auto elettrica sia una realtà non arrestabile.

Senz’altro, poi, l’appeal ambientale e gli scandali di molte case automobilistiche (una fra tutte Volkswagen) hanno contribuito a rafforzare la coscienza comune nel passaggio progressivo verso auto elettriche. È anche vero che dal 2018 vi saranno controlli più forti sulla emissioni di anidride carbonica sia per le auto diesel, sia per quelle a benzina, e tale tipologia di controlli (si auspica seria, e forte) comporterà costi aggiuntivi al prezzo delle auto tradizionali. Ragione per cui si auspica che il prossimo decennio, o al massimo due, comporti una diffusione capillare dell’auto elettrica con una maggiore consapevolezza del valore dell’ambiente.

 

Auto elettriche più economiche per il 2020 – 2021

Il mercato automotive italiano è sempre più aperto ai veicoli elettrici d’ultima generazione, capaci di ridurre drasticamente le emissioni e i costi di rifornimento per chi le acquista. Veicoli dall’autonomia media, particolarmente adatti al traffico cittadino e quindi alle varie vicissitudini che quotidianamente si vivono.

Sebbene sia comune pensare che presentino prezzi non alla portata di tutti, le auto elettriche economiche 2020-2021 hanno in realtà costi molto competitivi, alla pari di auto diesel di caratteristiche simili. Il loro prezzo è poi soggetto all’Ecobonus previsto dal Decreto Rilancio 2020, che il 16 luglio è finalmente stato approvato. Quali sono i modelli migliori?

Auto elettriche, la situazione italiana

Secondo i dati dello Smart Mobility Report dell’Energy&Strategy Group al Politecnico di Milano, in Italia a fine 2019 sono solo 22.000 le automobili elettriche e ibride: malgrado siano in aumento dell’87% rispetto al 2018, rappresentano solo lo 0,04% del parco auto totale, che si attesta a 52,4 milioni di veicoli circolanti. Al 2019, stando allo stesso report, sono invece 2,1 milioni i veicoli elettrici in tutto il mondo, di cui 1,2 solo in Cina.

A penalizzare la diffusione dell’elettrico in Italia vi sono prezzi talvolta proibitivi e una ancora troppo forte abitudine verso benzina e diesel, ma altra criticità che scoraggia l’acquisto è la scarsa presenza di colonnine di ricarica sul territorio nazionale: con 1.000 colonnine pubbliche è la Lombardia l’unica regione ad affrontare adeguatamente il cambiamento.

Tuttavia, con l’approvazione del Decreto Rilancio 2020 è presente dal 1 agosto un nuovo bonus: rafforzando l’Ecobonus della Legge di Bilancio 2020, per le auto elettriche o full-hybrid sarà previsto un incentivo d’acquisto fino a 10.000 euro. La manovra è mirata a cambiare lo scenario automotive italiano sostituendone il parco auto, che rappresenta uno dei meno efficienti d’Europa.

Quali sono le migliori auto elettriche economiche 2020-2021? 5 modelli da osservare con attenzione

Nel Salone di Francoforte sul Meno di settembre 2019, la maggior parte delle case costruttrici che vi hanno partecipato hanno presentato modelli elettrici, che siano stati essi modelli di serie o varianti di auto già in circolazione. Se fino a pochi anni fa l’acquisto di un’auto elettrica poteva sembrare ancora molto proibitivo, nel 2020 l’innovazione tecnologica ha portato a offrire modelli da prestazioni migliorate e costi minori.

Citycar principalmente, adatte sia a famiglie che a singoli, dedicate al traffico urbano ma che garantiscono oltre 300 km d’autonomia con una sola carica. Tra le migliori auto elettriche economiche 2020-2021 si notano nomi celebri, pronti a vivere la nuova era dell’automotive.

Auto Elettriche Economiche Migliori 2020 - 2021
Sopra: la Smart elettrica

Auto elettriche economiche: Smart EQ – a partire da 15.027 e 15.649 euro

Giunta alla sua terza serie, la tedesca Smart approda nel mercato elettrico con i suoi modelli Fortwo e Forfour. Automobile che in entrambe le forme mantiene le caratteristiche della sua versione a benzina e diesel, come dimensioni ridotte e ampie possibilità di movimento, semplicità di guida e potenza prettamente adatta alla mobilità cittadina. Completa il profilo il classico cambio automatico.

  • Potenza: 82 CV
  • Batteria: 17,6 kWh
  • Autonomia dopo carica completa: fino a 133 km
  • Tempo ricarica: 7 ore e 55 minuti
  • Velocità massima: 130 km/h autolimitata
  • Cambio: automatico
  • Posti a bordo: 2 in Fortwo, 4 in Forfour
le migliori auto elettriche più convenienti
Sopra: la Opel Corsa elettrica

Auto elettriche più economiche: Opel Corsa-E – a partire da 21.300 euro

Appartenente alla sesta generazione della citycar Opel, Corsa-E è il primo modello elettrico in assoluto della casa d’automobili tedesca. Condividendo la meccanica con Peugeot 208, è un’auto potente e dallo scatto veloce, piacevole da guidare sia in città che sulla media concorrenza. Unico punto di debolezza è rappresentato invece dalle piccole dimensioni di posti a bordo e bagagliaio.

  • Potenza: 136 CV
  • Batteria: 50 kWh
  • Autonomia dopo carica completa: fino a 337 km
  • Tempo ricarica: 10 ore e 21 minuti
  • Velocità massima: 150 km/h autolimitata
  • Cambio: automatico
  • Posti a bordo: 5

Volkswagen e-UP – a partire da 23.350 euro

Forma elettrica della citycar lanciata dalla casa tedesca nel 2013, e-UP è un’automobile dalla potenza media e adatta principalmente al traffico cittadino, che condivide la sua estetica con Seat Mii e Skoda Citygo, altri modelli del gruppo Volkswagen, sebbene alcuni dettagli la rendano più simile ad auto del suo stesso marchio. Suo grande punto di forza è la leggerezza alla guida.

  • Potenza: 83 CV
  • Batteria: 32,3 kWh
  • Autonomia dopo carica completa: fino a 260 km
  • Tempo ricarica: 13 ore e 52 minuti
  • Velocità massima: 130 km/h autolimitata
  • Cambio: automatico
  • Posti a bordo: 4

Auto elettriche più convenienti Mini Cooper SE S – a partire da 23.900 euro

Dopo la Countryman in versione ibrida, dalla casa inglese arriva la Cooper totalmente elettrica. Con un aspetto accattivante, facilmente riconoscibile dai suoi dettagli gialli come specchietti e frontalino, Cooper SE S è un’automobile piccola e maneggevole quanto potente, con un’accelerazione 0 a 100 km/h in soli 7,3 secondi. Tuttavia, per la sua autonomia, è consigliata solo per spostamenti cittadini.

  • Potenza: 184 CV
  • Batteria: 32,6 kWh
  • Autonomia dopo carica completa: fino a 230 km
  • Tempo ricarica: 14 ore e 7 minuti
  • Velocità massima: 150 km/h autolimitata
  • Cambio: automatico
  • Posti a bordo: 4

Migliori auto elettriche Renault Zoe Life – a partire da 24.100 euro

Dalla seconda generazione della citycar della casa francese, Zoe approda sul mercato elettrico con un lieve restyling rispetto alla sua forma a benzina. La versione Life è un’automobile di dimensioni ridotte, maneggevole e semplice da guidare, perfettamente adatta al traffico cittadino e per tutta la famiglia. E’ disponibile anche in formula Flex, che consente di noleggiare le batterie.

  • Potenza: 92 CV
  • Batteria: 52 kWh
  • Autonomia dopo carica completa: fino a 395 km
  • Tempo ricarica: 9 ore e 25 minuti
  • Velocità massima: 140 km/h autolimitata
  • Cambio: automatico
  • Posti a bordo: 5

Considerazioni sull’acquisto di un auto elettrica oggi

Al termine di quest’analisi, si può concludere dicendo che le migliori auto elettriche economiche 2020-2021 appartengono a grandi nomi che fanno parte della storia dell’automotive internazionale. Marchi celebri che presentano veicoli di dimensioni ridotte, che garantiscono però non solo una riduzione dei costi, bensì anche elevati standard d’efficienza e sicurezza.

A conti fatti, acquistare una citycar elettrica nel 2020 è un investimento d’ampio respiro, affrontando prezzi non più proibitivi come negli anni passati, sia verso le proprie finanze sia verso l’eco-sostenibilità di cui sempre più spesso si parla. Complice il nuovo Ecobonus, ogni modello contribuisce al cambio generazionale del parco auto italiano, senza mai mettere in secondo piano  prestazioni e aspetto qualitativo.

Girare in Italia con l’auto elettrica è possibile?

Oltre alla colonnine di rifornimento carenti in Italia, il mercato dell’auto elettrica, in Italia, è stato abbastanza limitato. Nel 2017, nel giro di cinque mesi, le vendite di auto ibride sono cresciute di 16000 unità: un buon dato ma che rappresenta, ancora, un mercato troppo limitato. Le case produttrici sono tutte in fermento per indirizzarsi verso la produzione di auto elettriche, compresa Fiat FCA. Una trovata pubblicitaria, per promuovere la coscienza dell’auto elettrica, ha visto un equipaggio partire per il giro del mondo con un auto elettrica al fine di dimostrare che anche un’auto “simile” ha le sue potenzialità.

Auto elettriche usate

Attualmente vi sono auto elettriche uscite solo qualche anno fa molto buone nell’ambito city car, considerando che il percorso cittadino si adatta bene alla realtà elettrica dell’auto, considerando però che il costo delle auto elettriche è mediamente superiore a quelle con motore convenzionale.

  • Hyundai (Corea del Sud) propone Ioniq, una buona auto elettrica sul mercato da alcuni mesi con prezzi tra i 24/26 mila Euro.
  • Ford (casa americana) propone Focus Elecric, e la sua immissione sul mercato rappresenterà il primo modello elettrico per Ford. I prezzi si aggirano tra i 38/40 mila Euro.
  • La Germania con Volkwagen propone come migliore auto elettrica conveniente E-up. È una piccola auto utilitaria, leggera con capacità di soddisfare tutte le esigenze di una city car. L’autonomia è bassa, ma tutto sommato, sufficiente per un ciclo urbano: stiamo parlando di 160 km. I prezzi si aggirano tra i 27/28 mila Euro.
  • I francesi di Peugeot propongono i ON, city car con autonomia di 150 km, ad un prezzo di circa 30/32 mila Euro.
  • Nissan propone  dal sol levante giapponese Nissan Leaf, auto elettrica tra l’altro ricevuta dal Papa in regalo per l’80 simo compleanno. Si parla di autonomia di 199 km e un prezzo tra i 24/25 mila Euro.
  • Anche Fiat FCA sta affrontando la sfida dell’auto elettrica, e come detto la sfida più grossa sarà la realizzazione di un’auto elettrica migliore sia per prezzo, sia per capacità di durata della batteria. La società sta lavorando sulla versione elettrica di Chrysler Pacifica: auto elettrica con tecnologia di guida autonoma (sinergia con Google). Al momento non vi è disponibilità in Italia.
  • Altra  migliore auto elettrica conveniente può essere rappresentata da Kia Soul Eco Electric con una autonomia di 210 km ad un prezzo buono, anche se leggermente alto: circa 36 mila Euro.

Molto per le auto elettriche deve essere ancora fatto per poterle considerare pienamente convenienti, ed annoverate tra le migliori presenti: capacità di autonomia, prezzo, idoneità al ciclo urbano o extra urbano etc.

Mercato dell’usato per le auto elettrica

Se vogliamo coniugare un acquisto di un’auto elettrica, considerandola come migliore e conveniente, possiamo indirizzarci verso il mercato dell’usato, sebbene tale mercato sia limitato, per ora, ed in fase di sviluppo.

Alcuni esempi di migliori auto elettriche e più convenienti dal comparto dell’usato.

Renault propone ZOE, auto elettrica ideale sia per la città, sia per il fuori città. L’auto ha una autonomia tra i 250 ed i 400 km. I prezzi dell’usato si aggirano tra i 14mila ed i 20mila Euro. L’auto nuova sul mercato è disponibile per una cifra di circa 23mila Euro.

Altra buona opportunità per migliore acquisto conveniente di un’auto elettrica (usata) viene da Nissan con Leaf. L’auto rappresenta un buon acquisto, anche se al momento sul mercato vi è la nuova versione per circa 30mila Euro e circa 200 km di autonomia. Se consideriamo l’usato, sempre un buon acquisto conveniente e di qualità, possiamo trovare prezzi tra i 16 ed i 20mila Euro.

di: redazione

Pubblicista finanziario e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *