Le 20 Auto più Costose di Sempre

Il mercato delle aste automobilistiche, come praticamente tutti gli altri mercati del collezionismo di lusso, ha raggiunto nuove vette in questi ultimi tempi. A maggio, una Mercedes-Benz 300 SLR del 1955 nota come Uhlenhaut Coupe è stata venduta per 142 milioni di dollari . La somma sbalorditiva non ha solo battuto il segno precedente, ma l’ha demolita di quasi 100 milioni. La cosa che però colpisce di più Noi italiani è che questa lista è formata quasi esclusivamente da Ferrari, che lo ricordiamo è uno dei marchi più prestigiosi e conosciuti del mondo. Dalle città europee ed occidentali, da quelle orientali e medio orientali come nei villaggi africani “Ferrari” è sinonimo di auto sportiva da sogno.

In questa lista non esistono auto moderne o super tecnologiche: a questi prezzi possono arrivare solo auto vintage da collezionisti per farne investimenti finanziari, pezzi unici ( o quasi) e di marche prestigiose.

È improbabile che molti si aspettassero che la Benz ad ala di gabbiano d’argento raggiungesse una cifra così alta come ha fatto, ma le auto vendute per importi assurdi non sono una novità. Tutto quello che devi fare è dare un’occhiata da vicino all’elenco dei risultati d’asta più alti di tutti i tempi, che Robb Report ha recentemente avuto modo di fare grazie agli esperti di valutazione di Hagerty . Il mercato delle aste automobilistiche sta impazzendo ormai da anni. In effetti, ci sono voci nella top 20 che risalgono a quasi un decennio prima del 2013, qualcosa che non si può dire per, ad esempio, le carte sportive . Sembra che non importa quale sia il clima finanziario, se un collezionista serio vede l’auto dei suoi sogni colpire il blocco, spenderà tutto il necessario per farla sua.

“Mentre i prezzi record sono stati fissati più frequentemente in periodi di prosperità economica, le auto migliori spesso arrivano sul mercato in momenti inaspettati e i collezionisti entusiasti spesso rispondono di conseguenza”, ha recentemente dichiarato a Robb Report John Wiley, responsabile dell’analisi delle valutazioni di Hagerty .

Risorse utili:

Ecco uno sguardo più da vicino ai 20 veicoli all’asta più costosi di tutti i tempi:

auto più costose di sempre
Sopra: la Ferrari 375 Plus Spyder del 1954

20. Ferrari 375 Plus Spyder del 1954 — $ 18.309.613 ( Bonhams , 2014)

Poche case automobilistiche hanno una storia di corse simile a quella della Ferrari. Il Cavallino Rampante ha dominato quasi tutti i campi in cui è entrato nel primo dopoguerra. Una delle sue migliori auto da corsa di questo periodo è la 375 Plus Spyder. La decappottabile dal muso lungo era tanto potente quanto bella, grazie al suo motore V-12. Grande successo anche in pista, con vittorie a Le Mans, Silverstone e alla Carrera Panamericana su strada. Nonostante ciò, la Ferrari ha costruito solo quattro esemplari del veicolo , solo tre dei quali sono ancora in circolazione oggi. Questa particolare 375 Plus Spyder, che è stata completamente restaurata a Modena, è stata la prima a uscire dalla linea, il che potrebbe spiegare perché un collezionista ha speso 18,31 milioni di dollari per acquistarla nel 2014.

 

19. Ferrari 250 California SWB Spyder del 1961 — $ 18.405.440 ( Artcurial , 2015)

La Ferrari è ciò che è oggi grazie alla 250, la sua prima linea di modelli di maggior successo. È difficile scegliere la versione migliore tra i 12 anni in cui è stata in produzione, ma vicino alla cima deve esserci la 250 California SWB Spyder , una delle più grandi decappottabili del secolo scorso. Il roadster è stato progettato specificamente per l’esportazione in Nord America da Scaglietti. Questo particolare esemplare, che un tempo era di proprietà della star del cinema francese Alain Delon, era rifinito in blu scuro, piuttosto che nel marchio Rosso Corsa del marchio, su interni in similpelle nera ed è uno dei soli 37 costruiti con fari coperti. Un aspetto particolarmente intrigante di questa vettura è che era quasi nel suo stato originale quando è stata venduta per 18,41 milioni di dollari nel 2015, dopo aver trascorso la maggior parte dei precedenti cinquant’anninascosto in un fienile francese .

le auto più costose della storia
Sopra: la bellissima Alfa Romeo 8C 2900B Touring Berlinetta del 1939. Bastano appena 18 milioni di dollari per portarsene a casa una

18. Alfa Romeo 8C 2900B Touring Berlinetta del 1939 — $ 18.563.605 (Artcurial, 2019)

 

L’Alfa Romeo 8C 2900 era l’auto più veloce che si potesse acquistare prima della seconda guerra mondiale. C’era di più oltre alla sua potenza meccanica, però. Il veicolo, in particolare la versione berlinetta della Carrozzeria Touring, era anche una delle auto più eleganti dell’epoca, tanto da essere soprannominato da alcuni un “Rolling Masterpiece”. Questo è il secondo di cinque esemplari della variante con carrozzeria Touring mai costruiti, e con gli altri in mostra al museo Alfa Romeo o vincitori di premi ai saloni di auto d’epoca, non c’è da meravigliarsi se il suo nuovo proprietario l’ ha pagata 18,56 milioni di dollari nel 2019.

 

17. Alfa Romeo 8C 2900 Lungo Spider del 1939 — $ 19.800.000 (RM Sotheby’s, 2016)

L’8C 2900B Touring Berlinetta dell’Alfa Romeo poteva essere elegante, ma un’altra variante, la 2900 Luongo Spider, era semplicemente fantastica. La versione scoperta del veicolo è stata la risposta dell’Alfa Romeo – e dell’Italia – alla Bugatti Atlantic, mescolando stile e prestazioni come poche auto prima o dopo. Sono stati costruiti solo 32 esemplari della 8C 2900 Luongo Spider, e questa è una delle sole 12 decappottabili da turismo esistenti fino ad oggi. In effetti, la Spider, venduta per 19,80 milioni di dollari nel 2016, è così rara che questo splendido esemplare nero rimane l’unico ad essere offerto all’asta pubblica di questo secolo.

16. McLaren F1 del 1994 — $ 19.805.000 (RM Sotheby’s, 2019)

Saresti perdonato se lo pensassi, ma non tutte le auto in questo elenco provengono da un’epoca passata. Prendi, ad esempio, la McLaren F1. Anche se a questo punto ha quasi 27 anni, la supercar che definisce gli anni ’90 sembra ancora straordinariamente fresca e moderna (che potrebbe essere il motivo per cui così tanti marchi e designer continuano a prendere in prestito dal suo design). Tuttavia, la coupé progettata da Gordon Murray non è solo uno sguardo. Ha anche un V-12 derivato dalla Formula 1 che l’ha resa per breve tempo l’auto di serie più veloce del mondo. Prendi tutto ciò in considerazione e non c’è da meravigliarsi che questo uno dei due esempi di specifiche LM sia stato venduto per poco meno di $ 20 milioni nel 2019.

15. McLaren F1 del 1995 — $ 20.465.000 (Gooding & Company, 2021)

Come probabilmente hai raccolto dall’ultima voce, la F1 della McLaren potrebbe essere il veicolo più prezioso dell’era moderna. La McLaren ha costruito solo 106 esemplari durante i suoi sei anni di produzione, di cui solo 64 omologati per la strada. Questo esemplare di Creighton Brown è una vera bellezza, ma ciò che lo distingue davvero è il numero sul contachilometri: 242 miglia. Esatto: questa vettura è stata guidata per meno di 10 miglia all’anno da quando è uscita dalla linea nel 1995. Non c’è da stupirsi che sia stata venduta per oltre $ 20 milioni , anche più della precedente F1 in questo elenco, l’anno scorso.

automobili più costose di sempre
Sopra: un Aston Martin del 1963 che secondo Noi ha una linea molto elegante

14. Concorso Aston Martin DP215 del 1963 — $ 21.455.000 (RM Sotheby’s, 2018)

Poche cose attraggono i collezionisti più di qualcosa che è unico nel suo genere. Questo è il motivo per cui nessuno è rimasto sorpreso quando questa Aston Martin DP215 Competition è stata venduta per 20,46 milioni di dollari nel 2018. Il bellissimo veicolo è un prototipo del 1963, l’ultima di quattro “auto da progetto” realizzate dalla casa automobilistica mentre David Brown era a capo del marchio, che avrebbe effettivamente corso a Le Mans mesi dopo il suo concepimento. Non vinse la gara di quell’anno, ma fu la prima vettura a superare la barriera dei 300 km/h in gara quando raggiunse una velocità massima di 319,6 km/h (198,6 mph) sul famoso Mulsanne Straight.

13. Jaguar D-Type del 1955 — $ 21.780.000 (RM Sotheby’s, 2016)

Vi siete mai chiesti perché gli appassionati sono così ossessionati dalle auto da corsa Jaguar della metà del secolo scorso? La D-Type, costruita dal 1954 al 1957, è la risposta. Poche auto da corsa hanno abbinato aspetto e prestazioni in modo così efficace. Questo particolare esemplare del 1955, guidato dalla squadra scozzese Ecurie Ecosse, è stato il vincitore assoluto a Le Mans l’anno dopo la sua costruzione, guadagnando alla casa automobilistica la sua quarta delle cinque vittorie in gara. La leggendaria auto da corsa blu e bianca è l’unica di queste Jaguar vincitrici di Le Mans ancora intatta, motivo per cui è stata venduta per 21,78 milioni di dollari nel 2016. Meglio ancora, è così ben curata che sembra praticamente identica a com’era prima quando ottenne la sua famosa vittoria.

12. 1935 Duesenberg Model SSJ Convertible – $ 22.000.000 (Gooding & Company, 2018)

Duesenberg potrebbe essere scomparso da tempo, ma non è stato dimenticato dagli appassionati. Questa splendida decappottabile del 1935 è un grande motivo per cui. È stato appositamente costruito per una delle più grandi star dell’età d’oro di Hollywood, Gary Cooper, e ha abbinato un motore Model J sovralimentato alla splendida carrozzeria di LaGrande. Sono stati costruiti solo due esemplari della roadster – l’altro è andato a Clark Gable , che, secondo la leggenda, l’avrebbe usata per gareggiare con Cooper – il che potrebbe spiegare perché l’auto ha finito per più che raddoppiare la sua stima di prevendita quando è stata venduta per $ 22 milioni a Pebble Beach nel 2018.

11. Ferrari 410 Sport Spider del 1955 — $ 22.005.000 (RM Sotheby’s, 2022)

La Ferrari ha costruito così tante incredibili auto da corsa negli anni ’50 che può essere difficile sceglierne una preferita. A meno che tu non fossi Carroll Shelby. Il pilota e visionario automobilistico considerava la 410 Sport Spider del 1955 “la migliore Ferrari [che] abbia mai guidato”. Non era il solo ad amare il Cavallino Rampante con motore V-12, guidato da alcuni dei migliori piloti dell’epoca, tra cui Juan Manuel Fangio, Phil Hill e Masten Gregory. La bestia da 400 CV non era solo divertente da guidare, però. Anche il telaio n. 0598 CM, venduto per 22 milioni di dollari all’inizio di quest’anno, è stato un vincitore consumato, conquistando il primo posto in 11 gare e salendo sul podio in altre 19 tra il 1956 e il 1958.

10. Ferrari 290 MM del 1956 — $ 22.005.000 (RM Sotheby’s, 2018)

La maggior parte delle auto da corsa Ferrari degli anni ’50 ha avuto una sorta di successo, ma poche si sono dimostrate valide in tre continenti. Questa 290 MM del 1956, telaio n. 0628, vettura ufficiale della Scuderia Ferrari Works durante le stagioni 1956 e 1957, ha fatto proprio questo. Guidata da alcuni dei più grandi piloti dell’epoca — tra cui Juan Manuel Fangio, Phil Hill e Sir Stirling Moss — è salita sul podio alla Mille Miglia in Italia, alla 1000 KM di Buenos Aires e alla Nassau Memorial Trophy Race alle Bahamas, appena per nominare un trio di ottimi risultati. Questo particolare esempio è stato l’ultimo di quattro costruiti dal Cavallino Rampante, solo tre dei quali sopravvivono fino ad oggi, quindi è difficile discutere con il suo prezzo di vendita di $ 22 milioni .

9. 1956 Aston Martin DBR1 Roadster — $ 22.550.000 (RM Sotheby’s, 2017)

La DB5 potrebbe essere l’Aston Martin più famosa, ma il modello più importante del marchio britannico era la roadster DBR1. Ecco perché non sorprende che il primo dei quattro esemplari costruiti sia la sua auto più costosa, avendo venduto per $ 22,55 milioni nel 2017. Non ha venduto così tanto perché è stato il primo a uscire dalla linea di produzione, però. La roadster verde splendidamente restaurata è stata anche l’auto che la leggenda delle corse Sir Stirling Moss ha portato alla sua famosa vittoria in rimonta alla 1000 KM del Nürburgring nel 1959.

auto d'epoca più costose
Sopra: una Ferrari 275 GBT del 64 disegnata da Scaglietti, una delle auto più belle mai costruite

8. Ferrari 275 GTB/C del 1964 — $ 26.400.000 (RM Sotheby’s, 2014)

Tutte le Ferrari 275 GTB sono speciali, ma poche spiccano come le Berlinetta Competizione del team Scuderia Ferrari disegnate da Scaglietti. Solo tre furono costruite per la competizione nella 24 Ore di Le Mans del 1965. Il colore più strettamente associato al Cavallino Rampante potrebbe essere il Rosso Corsa, ma c’è qualcosa di particolarmente affascinante in quelli rifiniti in un’altra tonalità. Questa particolare 275 GTB/C è rifinita in grigio scuro metallizzato, con una tonalità più chiara che funge da striscia da corsa centrale. Non ha finito per competere nella gara di durata, il che spiega molto perché fosse in condizioni così incontaminate quando è stata venduta per 26,4 milioni di dollari nel 2014.

7. Ferrari 275 GTB/4 NART Spider del 1967 — $ 27.500.000 (RM Sotheby’s, 2013)

La 275 GTB è una delle Ferrari più desiderabili di tutti i tempi. Questo può essere un fastidio per i collezionisti che cercano disperatamente di aggiungerne uno al loro repertorio perché spinge i prezzi dell’auto ancora più in alto rispetto agli altri modelli del marchio dell’epoca. Soprattutto se gli appassionati hanno il cuore puntato su un esemplare con specifiche rare, come il NART Spider, di cui ce ne sono solo 10. Questo è ciò che ha contribuito a spingere le offerte per questo esemplare splendidamente restaurato e con numeri corrispondenti a $ 27,5 milioni. È un’ottima cosa che le offerte abbiano raggiunto un picco così alto, poiché i proventi della vendita sono stati devoluti in beneficenza .

6. Ferrari 290 MM del 1956 — $ 28.050.000 (RM Sotheby’s, 2015)

 

Non stai vedendo il doppio, ci sono due diverse Ferrari 290 MM del 1956, entrambe costruite per competere nella Mille Miglia di quell’anno, tra le dieci auto d’asta più preziose di tutti i tempi. Come ormai assodato, le vetture da corsa del Cavallino Rampante del 1950 erano qualcosa di speciale. Questo ha la particolarità di essere stato progettato appositamente per Juan Manuel Fangio , cinque volte campione di Formula 1 e uno dei più grandi piloti di tutti i tempi. Tuttavia, c’è di più nel demone della velocità a cielo aperto rispetto all’uomo che l’ha guidata. È anche un’auto straordinariamente bella che presenta un caratteristico muso blu e giallo. Combina tutto questo e non c’è da meravigliarsi che sia stato venduto per $ 28 milioni .

 

5. Mercedes-Benz W196 del 1954 — $ 29.600.000 (Bonhams, 2013)

Poche auto da corsa hanno avuto più successo della Mercedes-Benz W196. Il successore della W194 fu notoriamente guidato sia da Juan Manuel Fangio che da Sir Stirling Moss durante le stagioni di Formula 1 del 1954 e del 1955, vincendo 9 delle 12 gare a cui partecipò e due campionati del mondo. Questo particolare esemplare, rifinito in argento con gomme da masticare bianche, fu il primo a rivendicare la vittoria, al Gran Premio di Francia del 1954. È anche l’unico esemplare non conservato in una fabbrica o in una collezione museale, motivo per cui qualcuno ha colto al volo l’occasione per pagarlo 29,6 milioni di dollari.

4. Ferrari 335 S del 1957 — $ 35.750.000 (Artcurial, 2016)

Ci sono auto da corsa costruite dalla Ferrari, e poi ci sono quelle che hanno effettivamente corso per il marchio italiano. Di questi, la 335 S del 1957 potrebbe essere la migliore. Non è la più preziosa delle auto da corsa del marchio – essendo stata venduta da Artcurial per 35,75 milioni di dollari è quasi – ma è quella che ha permesso al Cavallino Rampante di vincere il Campionato del Mondo Costruttori nel 1957, arrivando anche secondo alla Mille Miglia finale. Come tende ad essere il caso di questi veicoli, quella stagione fu anche pilotata da alcuni dei migliori piloti della Ferrari, tra cui Peter Collins, Wolfgang von Trips e Luigi Musso, durante quella stagione di maggior successo.

3. Ferrari 250 GTO del 1962 — $ 38.115.000 (Bonhams, 2014)

Sarebbe difficile definire la Ferrari più iconica di tutti i tempi, ma se c’è un solo modello che si qualifica, è la Ferrari 250 GTO del 1962. Il Cavallino Rampante ha costruito solo 36 esemplari dell’auto da corsa omologata per la strada, alimentata da un V-12 da 3,0 litri, che in qualche modo sopravvivono fino ad oggi. Questo particolare esemplare, telaio n. 3851GT, è stato di proprietà di Fabrizio Violati per 49 anni, e Violati l’ha effettivamente iscritto alle corse. C’erano grandi aspettative per l’auto quando Bonhams l’ha messa in offerta nel 2014 , ma ciò non l’ha resa meno sbalorditiva quando è stata venduta per un record di $ 38,12 milioni.

 

2. Ferrari 250 GTO del 1962 — $ 48.405.000 (RM Sotheby’s, 2018)

Era giusto che la Ferrari 250 GTO di Violati venisse rovesciata dal trono da un’altra 250 GTO. Quattro anni dopo che la Ferrari dalle corse pesanti è andata a 38,12 milioni di dollari, RM Sotheby’s ha venduto un altro esemplare abbagliante per 48,41 milioni di dollari . Nonostante la considerevole differenza di prezzo, stai davvero spaccando i capelli cercando di differenziare i due coupé. Tuttavia, la 250 GTO più costosa è stata la terza a uscire dalla linea ed è straordinariamente originale, conservando oltre il 95 percento delle parti con cui ha lasciato la fabbrica. Non c’è da stupirsi che qualcuno fosse disposto a pagare $ 10 milioni in più per questo.

auto con il prezzo più alto nella storia
Sopra: per la modica cifra di 142 milioni di euro potrete portavi a casa questa auto vintage Mercedes 300 SRL Uhlenhaut Coupè del 1955, battuta all’asta a Maggio 2022

1. Mercedes-Benz 300 SLR “Uhlenhaut Coupe” del 1955 — $ 142.000.000 (2022)

Questa auto è costata circa come 10.000 Fiat Panda !!!

I record sono destinati a essere battuti, e quattro anni dopo che la Ferrari 250 GTO è diventata l’auto più costosa per la seconda volta quando è costata $ 48,41 milioni, la Mercedes-Benz 300 SLR “Uhlenhaut Coupe” del 1955 è stata venduta per $ 142 milioni . Esatto, ha superato il record precedente di $ 93,59 milioni , con l’intera somma destinata al nuovo fondo Mercedes-Benz, un programma di borse di studio globale destinato ad aiutare i giovani che lavorano per rendere il mondo un posto più sostenibile. Il prototipo da corsa argento non è solo l’auto d’asta più costosa, è il periodo di veicolo più costoso. Mentre quella somma è ancora scioccante da guardare, chi ha familiarità con l’auto, una delle due progettate per correre nella Carrera Panamericana del 1955 prima che fosse annullata, sa che la macchina della velocità d’argento è più che meritevole del suo posto in questa lista. Abbiamo anche la sensazione che potrebbe mantenere il suo titolo un po’ più a lungo rispetto al precedente detentore del record

La Redazione di Economia Italia è formata da professionisti dell'economia e della finanza con la passione della divulgazione. Dal 2014 pubblichiamo guide sugli investimenti, prestiti, mondo della finanza e dell'economia, con un occhio di riguardo alle tematiche di energia rinnovabile, del lavoro e dell'economia italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.