Assunzioni Poste Italiane 2020: Ruoli, Requisiti, Stipendio

Come ormai da anni avviene, anche per il 2020 Poste Italiane ( PST quotazione azioni ) ha aperto una nuova sessione d’assunzioni per l’ingresso di oltre 3,000 nuovi elementi. Non solo portalettere, ma anche risorse umane per la logistica e lo smistamento. Per diplomati e laureati, i contratti saranno a tempo determinato e sono incoraggiati dal piano d’uscita incentivato di precedenti generazioni di lavoratori. Le assunzioni di Poste Italiane per il 2020 hanno però un particolare processo di selezione, da soddisfare a pieno per poter far parte del loro organico.

Assunzioni Poste Italiane 2020: ruoli e contratti

Ormai con regolarità, dal 2009 Poste Italiane promuove numerosi concorsi e selezioni mirati ad assumere nuovo personale a livello stagionale. Anche per l’inizio del 2020 è aperta una nuova sessione, che ha come obiettivo l’assunzione di 3,170 nuovi dipendenti che saranno operativi nella stagione invernale dicembre 2019-marzo 2020. La figura maggiormente richiesta sarà quella del portalettere, ma vi sono anche selezioni per addetti allo smistamento e alla logistica.

La sessione fa parte di un piano di assunzioni per il quinquennio 2015-2020, destinato a creare oltre 12,000 nuovi posti di lavoro. Questo non solo per giovare le figure professionali contro la disoccupazione (a dicembre 2019 al 9,7%, di cui il 27,8% giovanile) ma anche per incentivare il ricambio generazionale nell’organico di Poste, già incoraggiato in precedenza da un piano di uscite volontarie dal lavoro.

Vista la richiesta stagionale, i contratti che verranno stipulati saranno a tempo determinato, dalla durata di 3 mesi, con un compenso di circa 1,100 euro lordi mensili. Le selezioni sono aperte sia a diplomati che laureati. La suddivisione delle zone ed eventuali dislocazioni saranno infine decise da esigenze aziendali e del territorio.

Assunzioni Poste Italiane 2020: Ruoli, Requisiti, Stipendio

Assunzioni Poste Italiane 2020: requisiti generali

Sebbene non sia richiesta esperienza precedente, per lavorare come portalettere o addetti a smistamento e logistica di Poste Italiane sono necessari i seguenti requisiti:

  • Diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100 o laurea triennale o magistrale con votazione minima 102/110
  • Patente di guida valida per automobile aziendale (solitamente Fiat Panda o furgone Fiat Fiorino)
  • Idoneità di guida per ciclomotore aziendale (solitamente Piaggio Liberty)
  • Certificato medico idoneità al lavoro rilasciato da ASL o medico curante
  • Patentino di bilinguismo (solo a Bolzano e provincia)

Per quanto concerne la guida di automobile, furgone o ciclomotore, si intende guida di mezzi a pieno carico. I ciclomotori hanno invece cilindrata da 125cc. Le selezioni sono aperte a tutte le province italiane, è però possibile scegliere una sola area di preferenza.

Assunzioni Poste Italiane 2020: iter di selezione

L’iter di selezione inizia prettamente online, sul sito ufficiale di Poste, nella sezione Lavora con noi. Qui verranno mostrate le posizioni aperte, che cambieranno frequentemente in funzione delle esigenze di personale e per le quali è possibile candidarsi.

Prima fase – invio curriculum vitae

Prima azione a compiere è scegliere una posizione di riferimento. Anche qualora la posizione desiderata sia assente, è sempre possibile inviare una candidatura spontanea. Compilando la propria scheda/curriculum, dovranno essere compilati i seguenti campi:

  • Dati anagrafici
  • Residenza, domicilio e recapiti
  • Percorso scolastico
  • Specializzazioni e attestati
  • Esperienze lavorative
  • Competenze informatiche
  • Lingue conosciute eventuali ( Inglese, Francese, Spagnolo

I curricula devono essere inviati solamente online dal sito, quelli inviati via mail o altre modalità non verranno presi in considerazione, come non verranno prese in considerazione candidature prive di votazione di diploma o laurea. Chi risulterà invece idoneo riceverà una telefonata dalle risorse umane territoriali di Poste Italiane, con la quale si comunicherà il diritto di proseguire le selezioni.

Seconda fase – test teorico logica

Si riceverà poi la convocazione a svolgere un test di ragionamento logico, di cui gli argomenti principali saranno:

  • Logica frasale e verbale
  • Figure e insiemi
  • Deduzione
  • Matematica e algebra
  • Percentuali e frazioni
  • Rapidità e memorizzazione

In funzione di disponibilità e aree territoriali, tale test può essere svolto presso una sede fisica di Poste, anticipato da un’altra telefonata, oppure online, anticipato da una mail.

Terza fase – colloquio e prova pratica

Terminato il test logico con esito positivo, si riceverà una comunicazione di Poste Italiane per proseguire il processo di selezione. Che il test precedente sia stato superato in sede o online, è previsto un colloquio orale dove si parlerà di:

  • Conoscenza dell’azienza
  • Conoscenza delle mansioni
  • Esperienze precedenti
  • Attitudini professionali
  • Desideri e ambizioni

Dopo il colloquio sarà invece il momento della prova pratica: la guida di un ciclomotore da 125cc a pieno carico, il quale esito sarà vincolante per tutto l’iter di selezione. Solo al superamento di tutte le prove, teoriche e pratiche, si verrà contattati per la conferma di esito favorevole, entrando di conseguenza nell’organico Poste Italiane.

Conclusioni

Lavorare per Poste Italiane è un obiettivo desiderato da milioni di italiani, giovani e non solo, che l’azienda incentiva con una politica di ricambio generazionale e incoraggiando l’uscita volontaria di chi ha maggiore anzianità al suo interno.

Il piano assunzioni di Poste Italiane per il 2020 fa parte di un progetto quinquennale, che ha come obiettivo quello di creare oltre 12,000 posti di lavoro: per il seguente anno è mirato ad assumere 3,170 nuove risorse, tra portalettere e addetti alla logistica. Dal 2009, gli iter di selezione si svolgono direttamente online, favorendo la facilità di gestione e il risparmio di mezzi disponibili.

A conti fatti, nonostante non siano necessarie esperienze precedenti nel medesimo settore, la selezione è particolarmente stringente, non per i requisiti generali (diploma e/o laurea, patente di guida, capacità di guidare ciclomotori e certificazione medica) bensì per lo svolgimento delle prove teoriche e pratiche: il mancato superamento del test logico o della guida del ciclomotore può compromettere l’intero percorso d’assunzione.

Altri requisiti necessari, una volta ottenuto il proprio ruolo all’interno di Poste, sono ovviamente responsabilità, professionalità e buonsenso, per svolgere al meglio il proprio lavoro. Poste Italiane mette al primo posto soddisfazione del cliente, etica professionale e innovazione, è per tale motivo che ogni elemento nell’azienda deve adottare un atteggiamento positivo, propositivo e consapevole in ogni situazione.

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *