Economia USA 2016 PIL dati negativi

Il PIL dell’economia americana è in frenata, cresce dello +0,5% nel primo trimestre, il livello economia USA è vicino a quello dell’economia italiana.

Purtroppo ve lo avevamo ancitipato parlando di Finanza e di dati della Apple (con il calo di vendite iPhone che Noi prendiamo come segnale di benessere mondiale); l’economia mondiale potrebbe avere uno stallo, proprio come sta avvenendo in Italia ormai da anni ed in Europa da minor tempo.

Nell’ultimo trimestre del 2015, il PIL americano era cresciuto dello 1,7%, ma ora questa flessione ( c’è chi aveva previsto una crescita dello 0,7% chi una crescita dello 0,6%) che danno ragione alla Federal Reserve che non ha alzato i tassi.

Economia USA PIL dati negativi

Cosa sta frenando l’economia americana:

  • L’export, con il dollaro più forte,
  • i minori consumi interni,
  • minori consumi hanno fatto sì che le aziende limitassero i magazzini e quindi la produzione.

La Federal Reserve ha comunque fatto sapere che entro Giugno prossimo ( ormai manca solo un mese) ci sarà un ritocco del costo del denaro, con un aumento dei tassi.

Purtroppo la politica monetaria di tutte le banche centrali mondiali, è quella di abbassare il costo del denaro, per rendere la moneta più appetibile, questo però si sta rivoltando contro le Nostre economie, tanto che siamo arrivati all’assurdo delle obbligazioni con tassi negativi, di cui parleremo nei prossimi giorni

Autore

  • Economia-italia.com

    Amministratore e CEO del portale www.economia-italia.com Massy Biagio è anche analista finanziario, trader, si avvicina al mondo della finanza dopo aver frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l'Università di Perugia. Collaboratore di varie testate online dal 2007, in cui scrive di economia, mercati, politica ed economia internazionale, lavoro, fare impresa, marketing, dal 2014 è CEO di www.economia-italia.com.

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *