TRUMP: Patto Commerciale tra USA, Messico e Canada, Affare per Tutti

La guerra dei dazi sembra essere finita almeno tra Stati uniti, Canada e Messico. Il presidente Donald Trump ha salutato il Canada lunedì dopo che i due paesi hanno stretto un accordo all’ultimo minuto per salvare il loro accordo trilaterale con il Messico, il NAFTA, segnando una vittoria chiave nello sforzo del leader statunitense di scuotere il commercio globale.

L’accordo commerciale firmato tra Stati Uniti, Canada e Messico – al di là che riporta tranquillità nei mercati finanziari occidentali – rimane comunque una enorme vittoria di TRUMP sotto l’aspetto di politica economica internazionale.

L’accordo, annunciato domenica, è una rielaborazione dell’Accordo di libero scambio nordamericano del 1994, che è alla base di 1,2 trilioni di dollari negli scambi tra i tre paesi. Trump aveva descritto il NAFTA come un cattivo affare per gli americani e minacciava di eliminarlo come parte del suo programma “America First”.

Il nuovo accordo Stati Uniti-Messico-Canada (USMCA) mira a portare più posti di lavoro negli Stati Uniti, con il Canada e il Messico che accettano un commercio più restrittivo con gli Stati Uniti, il loro principale partner di esportazione.

Mentre il cambio del NAFTA e la riduzione dei deficit commerciali degli Stati Uniti sono stati i principali impegni della campagna Trump, l’accordo di domenica lascia sostanzialmente intatto l’ampio accordo e mantiene le attuali catene di approvvigionamento che si sarebbero fratturate in accordi bilaterali più deboli.

Trump, che ha detto che terrà una conferenza stampa alle 11:00 am (1500 GMT) di lunedì, su Twitter ha definito l’accordo statunitense con il suo vicino a nord “meraviglioso” e “una transazione storica”.

TRUMP: il Nuovo Patto Commerciale tra USA, Messico e Canada un grande Affare per Tutti

TRUMP: il Nuovo Patto Commerciale tra USA, Messico e Canada un grande Affare per Tutti

“È un grande affare per tutti e tre i paesi, risolve le molte deficienze ed errori nel NAFTA, apre enormemente i mercati ai nostri agricoltori e produttori, riduce le barriere commerciali negli Stati Uniti e riunirà tutte e tre le grandi nazioni in concorrenza con il resto del mondo il mondo “, ha scritto Trump.

Il primo ministro canadese Justin Trudeau domenica lo ha definito “un buon giorno per il Canada” dopo che i negoziatori hanno lavorato freneticamente in vista della scadenza di mezzanotte imposta dagli Stati Uniti. È previsto che parli con i giornalisti a mezzogiorno EDT (1600 GMT).

Il patto ha preservato un meccanismo di risoluzione delle controversie commerciali ricercato dal Canada anche quando Ottawa ha accettato di aprire i propri mercati lattiero-caseari agli agricoltori statunitensi. Inoltre renderà più difficile per i produttori di auto globali costruire auto a basso costo in Messico.

Trump ha promesso durante la sua campagna presidenziale del 2016 di fare a pezzi gli attuali accordi commerciali degli Stati Uniti, che ha accusato di aver perso posti di lavoro negli USA. La sua amministrazione ha abbandonato altri accordi commerciali e ha schiaffeggiato le tariffe su un certo numero di partner commerciali chiave, in particolare la Cina.

“È una promessa fatta, la promessa mantenuta”, ha detto a Fox News Peter Navarro, il consulente commerciale della Casa Bianca. “Il NAFTA è morto. Abbiamo USMCA. ”

Stati Uniti e Messico hanno concluso un accordo bilaterale a fine agosto. I funzionari statunitensi intendono firmare il nuovo accordo trilaterale il 30 novembre, ha detto Navarro.

Verrebbe quindi sottoposto all’approvazione del Congresso degli Stati Uniti, attualmente controllato dai colleghi repubblicani di Trump.

Il senatore degli Stati Uniti Joni Ernst, Iowa, uno dei migliori stati agricoli, ha elogiato l’accordo in un tweet lunedì: “I nostri agricoltori hanno bisogno di stabilità e accesso ai mercati”.

Anche la senatrice democratica statunitense Amy Klobuchar del Minnesota, uno stato di frontiera con il Canada, ha twittato: “Sono contento che il partner commerciale numero uno di MN sia tornato in Canada. In attesa di rivedere i termini.

Economia Italia è un sito che si occupa di economia, finanza, tasse e pensioni dal 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *