Nobel Economia 2019: Come Combattere la Povertà

Finalmente qualcuno che ci dice in modo serio e supportato da dati scientifici, come combattere la povertà , non solo a chiacchiere. Il Premio Nobel per l’economia 2019 è stato dato a tre ricercatori che in sostanza dicono che l’arma per combattere la povertà è dentro di Noi ( così come l’arma per diventare ricchi ) e  non ce la può dare nessun governo dall’alto, nessuna teoria economica per quanto affascinante e giusta possa sembrare, o partito politico, o “salvatore politico” del momento.

Come sconfiggere la povertà in 3 mosse secondo i Nobel per l’economia 2019

Questo Nobel è stato dato a 3 ricercatori: Abhijit Banerjee, Esther Duflo, Michael Kremer, per il loro approccio al problema povertà.

Innanzitutto, per povertà si intendono milioni di persone nel mondo che hanno un reddito inferiore a 7$ al giorno , cioè circa 210 $ al mese e 2.500 $ all’anno, quindi una “vera povertà“, basata sul fatto di avere la possibilità di mangiare tutti i giorni e non come quella calcolata in Italia dall’Istat che è di circa 700 euro al mese.

Nobel Economia 2019: Come Sconfiggere la Povertà
Abhijit Banerjee, Esther Duflo, Michael Kremer

1 – Una persona non può risolvere i problemi di milioni di persone

Questo è sicuramente il punto più rivoluzionario di questo premio per l’economia: sposta la responsabilità della situazione economica di una persona dalla società all’individuo.

E’ un concetto semplice, su cui tutti sono d’accordo, a meno che non si parli di economia e politica.

E’ dai tempi di Karl Marx e della sua teoria del socialismo che si susseguono “economisti” o “grandi strateghi” che avrebbero in tasca la formula per risolvere i problemi di milioni di persone. Anzi: di tutto il mondo, secondo le idee del socialismo e del comunismo.

D’altronde l’animo umano è fatto così, la razza umana è organizzata socialmente, tende ad avere un capo a cui in molti ( anzi, sicuramente in troppi ) ripongono le proprie speranze di salvazione. Ecco allora il politico che ci stuzzica la speranza promettendoci milioni di posti di lavoro, Noi allora lo votiamo e puntualmente veniamo delusi. Ma dopo 4 anni possiamo stare certi che se ne arriva un altro e ci fa la stessa promessa, ecco che lo rivotiamo, in un ciclo senza fine, perchè è questa la Nostra natura. E non importa se viviamo in una monarchia, una dittatura o in una democrazia, questa situazione, cioè la ricerca della società in un qualcuno o qualcosa che ci possa salvare è uno di quegli atteggiamenti dell’uomo che ci distingue dagli animali: riusciamo ad avere fede in una idea o in una persona.

Ma ogni persona è diversa, vive situazioni diverse, ed è impossibile che una soluzione vada bene per tutti.

Per fare questo, uno dei pochi consigli che danno i 3 Nobel, è quello di sviluppare di più le istituzioni locali. Che in Italia si potrebbe tradurre con il dare più autonomia fiscale alle regioni, o alle province, per esempio.

2- Cultura prima della tecnologia

E’ sicuramente questo quello che andiamo predicando dall’inizio del Nostro lavoro e che andiamo ripetendo praticamente ad ogni articolo che scriviamo, la cultura ed il sapere possono realmente cambiare totalmente i destini di una persona.

L’analfabetismo finanziario ed economico nel mondo ( ed in Italia) tocca quasi i 3/4 della popolazione mondiale.

Sapere è potere ed oggi grazie alle nuove tecnologie è molto più facile avere informazioni rispetto solo a pochi anni fa, oggi basta avere uno smartphone che si possono avere informazioni da internet che possono veramente migliorarci la Nostra vita.

Sia che si è dei meccanici che vogliamo migliorare a cambiare un pezzo dell’auto ( guardando un video su Youtube) , sia che siamo studenti appena terminati gli studi e vogliamo sapere come mettersi in proprio. .

3 – Collaborare e Cooperare

Pensare che le cooperative sono nate in Italia.

Le cooperative di contadini del Trentino e dell’Emilia Romagna della fine del 19° secolo, sono forse il migliore esempio concreto di cooperazione.

Questo tipo di cooperazione sta arrivando ora nei paesi poveri, dove i contadini si stanno mettendo insieme per produrre e distribuire la loro merce con costi molto più bassi, salvaguardando il proprio lavoro e diventando più produttivi e competitivi a livello mondiale.

Questo ovviamente vale per moltissime altre professioni ed iniziative economiche.

Questo vale anche per lavori online, collaboratori da tutto il mondo hanno compiuto dei veri e propri capolavori della tecnologia, pensiamo alla enciclopedia online Wikipedia.org o al sistema di siti online WordPress.org .

PREMIO NOBEL: cos’è e come viene attribuito

Premio Nobel , uno qualsiasi dei premi (cinque in numero fino al 1969, quando fu aggiunto un sesto) che vengono assegnati ogni anno da un fondo lasciato a tal fine dall’inventore e dall’industriale svedesiAlfred Nobel . I premi Nobel sono ampiamente considerati come i premi più prestigiosi assegnati per il successo intellettuale nel mondo. Per sfogliare i vincitori del Premio Nobel in ordine alfabetico, cronologico e per premio, vedere di seguito .

Nel testamento da lui redatto nel 1895, Nobel ordinò che la maggior parte della sua fortuna fosse accantonata come fondo per l’assegnazione di cinque premi annuali “a coloro che, durante l’anno precedente, avrebbero conferito il massimo beneficio all’umanità”. Questi premi come stabilito dalla sua volontà sono il premio Nobel per Fisica , il premio Nobel perChimica , il premio Nobel perFisiologia oMedicina , il premio Nobel perLetteratura e premio Nobel perPace . La prima distribuzione dei premi ebbe luogo il 10 dicembre 1901, il quinto anniversario della morte di Nobel. Un ulteriore premio, il premio Sveriges Riksbank inEconomic Sciences in Memory of Alfred Nobel, è stata fondata nel 1968 dalla Banca di Svezia e fu assegnata per la prima volta nel 1969. Sebbene non sia tecnicamente un premio Nobel, si identifica con il premio; i suoi vincitori vengono annunciati con i vincitori del Premio Nobel e il Premio in Scienze economiche viene presentato alla cerimonia di premiazione del Premio Nobel.

Dopo la morte di Nobel, il La Fondazione Nobel è stata istituita per attuare le sue disposizionivolontà e amministrare i suoi fondi. Nel suo testamento, aveva stabilito che quattro diverse istituzioni – tre svedesi e una norvegese – dovevano assegnare i premi. Da Stoccolma , ilLa Royal Swedish Academy of Sciences conferisce i premi per la fisica, la chimica e l’economia, ilKarolinska Institute conferisce il premio per la fisiologia o la medicina e ilL’Accademia svedese conferisce il premio per la letteratura. IlIl Comitato Nobel norvegese con sede a Oslo conferisce il premio per la pace. La Nobel Foundation è il proprietario legale e l’amministratore funzionale dei fondi e funge da organo amministrativo congiunto delle istituzioni che premiano i premi, ma non si occupa delle deliberazioni o decisioni relative ai premi, che spettano esclusivamente alle quattro istituzioni.

Il Processo Di Selezione

Il prestigio del Premio Nobel deriva in parte dalla notevole ricerca che va alla selezione dei premiati. Sebbene i vincitori vengano annunciati a ottobre e novembre, il processo di selezione inizia all’inizio dell’autunno dell’anno precedente, quando le istituzioni che premiano i premi invitano più di 6.000 persone a proporre o nominare candidati per i premi. Circa 1.000 persone presentano candidature per ogni premio, e il numero di nominati varia generalmente da 100 a circa 250. Tra quelli nominati ci sono i premi Nobel, membri delle stesse istituzioni premiate; studiosi attivi nei settori della fisica, della chimica, dell’economia, della fisiologia o della medicina; e funzionari e membri di diversiuniversità e accademie apprese. Gli intervistati devono presentare una proposta scritta che descriva in dettaglio il valore dei loro candidati. L’auto-nomina squalifica automaticamente il candidato. Le proposte di premio devono essere presentate ai Comitati Nobel entro il 31 gennaio dell’anno di assegnazione.

Il 1 ° febbraio i sei Comitati Nobel – uno per ciascuna categoria di premi – iniziano il loro lavoro sulle nomination ricevute. Esperti esterni sono frequentemente consultati durante il processo al fine di aiutare i comitati a determinare l’originalità e il significato del contributo di ciascun candidato. Nei mesi di settembre e inizio ottobre i Comitati Nobel hanno portato a termine il loro lavoro e presentato le loro raccomandazioni alla Royal Swedish Academy of Sciences e alle altre istituzioni premiate. La raccomandazione di una commissione è generalmente, ma non sempre seguita. Le deliberazioni e il voto all’interno di queste istituzioni sono segreti in tutte le fasi. La decisione finale da parte dei vincitori deve essere presa entro il 15 novembre. I premi possono essere assegnati solo a persone fisiche, ad eccezione del Premio per la pace, che può anche essere conferito a un’istituzione.Dag Hammarskjöld (per la pace; 1961), Erik Axel Karlfeldt (per la letteratura; 1931), eRalph M. Steinman (per fisiologia o medicina; 2011). (Steinman fu nominato vincitore diversi giorni dopo la sua morte, che non era nota all’Assemblea del Nobel. Fu deciso che sarebbe rimasto un premio Nobel, poiché lo scopo della regola postuma era di impedire che i premi fossero assegnati deliberatamente a persone decedute.) I premi non possono essere impugnati. Il sostegno ufficiale, diplomatico o politico, per un determinato candidato non ha alcuna attinenza con la procedura di assegnazione poiché i vincitori, in quanto tali, sono indipendenti dallo stato.

I Premi

Ogni premio Nobel consiste in una medaglia d’oro, un diploma con citazione e una somma di denaro, il cui importo dipende dal reddito della Fondazione Nobel. Un premio Nobel viene assegnato interamente a una persona, diviso equamente tra due persone o condiviso da tre persone. In quest’ultimo caso, ciascuna delle tre persone può ricevere una parte del premio del terzo o due insieme possono ricevere una parte della metà. A volte un premio viene trattenuto fino all’anno successivo; se non viene assegnato, viene rimborsato nei fondi, cosa che accade anche quando un premio non viene né assegnato né riservato. In questo modo è possibile assegnare due premi nello stesso campo, ovvero il premio trattenuto nell’anno precedente e quello dell’anno in corso, in un anno. Se un premio viene rifiutato o non accettato prima di una data prestabilita, il premio in denaro torna nei fondi. Alcuni premi sono stati rifiutati dai loro vincitori e in alcuni casi i governi si sono rifiutati di consentire ai loro cittadini di accettarli. Coloro che vincono un premio vengono comunque inseriti nell’elenco dei premi Nobel con l’osservazione “rifiutato il premio”. I motivi di non accettazione possono variare, ma molto spesso il motivo è stato la pressione esterna; per esempio, nel 1937 Adolf Hitler proibì ai tedeschi in futuro di accettare premi Nobel perché era stato infuriato dall’assegnazione del premio per la pace del 1935 al giornalista antinazista Carl von Ossietzky , che all’epoca era prigioniero politico in Germania. In alcuni casi, il refuser in seguito ha spiegato il vero motivo del rifiuto e gli è stata concessa la medaglia d’oro Nobel e il diploma, ma non il denaro, che invariabilmente torna ai fondi dopo un certo periodo di tempo.

I premi vengono trattenuti o non assegnati quando non è possibile trovare un degno candidato ai sensi della volontà di Nobel o quando la situazione mondiale impedisce la raccolta di informazioni necessarie per raggiungere una decisione, come accaduto durante la prima e la seconda guerra mondiale. I premi sono aperti a tutti, indipendentemente da nazionalità, razza, credo o ideologia . Possono essere assegnati più di una volta allo stesso destinatario. Le presentazioni cerimoniali dei premi per la fisica , la chimica , la fisiologia o la medicina , la letteratura e l’economia si svolgono a Stoccolma e quella per la pace si svolge a Osloil 10 dicembre, anniversario della morte di Nobel. I vincitori di solito ricevono i loro premi di persona e ognuno presenta una conferenza in relazione alle cerimonie di premiazione.

I principi generali che regolano i premi sono stati stabiliti da Alfred Nobel nella sua volontà. Nel 1900 furono concordate regole supplementari di interpretazione e amministrazione tra gli esecutori, i rappresentanti delle istituzioni premiate e la famiglia Nobel e furono confermate dal re in consiglio. Nel complesso, queste norme statutarie sono rimaste invariate ma sono state in qualche modo modificate nell’applicazione. Ad esempio, la clausola del Nobel che i premi fossero assegnati per i risultati conseguiti durante “l’anno precedente” era ovviamente impraticabile per gli scienziati e persino per gli scrittori, il vero significato delle cui scoperte, ricerche o scritti potrebbe non essere generalmente evidente per diversi anni. Nobel è ambiguola stipulazione che il premio letterario fosse assegnato agli autori di opere di “tendenza idealistica” è stata interpretata rigorosamente all’inizio, ma è stata gradualmente interpretata in modo più flessibile. La base per il premio economico era scientifica, cioè matematica o statistica, piuttosto che politica o sociale.

I premi Nobel per la fisica, la chimica, la fisiologia o la medicina sono stati generalmente i meno controversi, mentre quelli per la letteratura e la pace sono stati, per loro stessa natura, i più esposti alle differenze critiche. Il premio per la pace è stato il premio più frequentemente riservato o trattenuto.

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *