ENEL Russia: Moody’s conferma rating Ba3 con outlook stabile

Azione di rating: Moody’s conferma il rating Ba3 di Enel Russia ( società russa il cui maggior proprietario è la Nostra ENEL ) , outlook stabile Global Credit Research
Moody’s Investors Service (“Moody’s”) ha confermato oggi il rating familiare Ba3 (CFR) e la probabilità di default Ba3-PD rating (PDR) di Enel Russia, PJSC (Enel Russia). L’outlook rimane stabile

L’affermazione riflette la comprensione di Moody’s che il deterioramento dei parametri finanziari di Enel Russia, guidato dalla cessione di asset operativi, dalla risoluzione dei contratti di capacity delivery convenzionale (CDA), dagli investimenti attivi in ​​asset rinnovabili e dai deboli risultati operativi nel 2020 i prezzi dell’elettricità saranno mitigati da una maggiore visibilità dei ricavi a lungo termine e da un migliore mix di generazione a partire dal 2022-23.
L’agenzia aspetta che la performance di Enel Russia si riprenderà a un ritmo più lento di quanto anticipato in precedenza a causa dei ritardi nel lancio di parchi eolici che rinvieranno una notevole riduzione dell’indebitamento al 2024 dal 2023.

Ampia liquidità di backup, programma di investimento in gran parte prefinanziato, profilo di rimborso del debito favorevole durante la fase di investimento attivo continuare a supportare il posizionamento del rating.
La recente decisione di Enel Russia di sospendere il pagamento del dividendo nel 2021 è un credito positivo, in quanto riduce la pressione sui flussi di cassa dell’azienda nel suo anno più difficile.
Tuttavia, poiché il dividendo di 3 miliardi di RUBLI non è stato annullato ma posticipato al 2023, una pressione significativa sui flussi di cassa ancora fragili rimarrà nel 2022-23 e l’agenzia prevede che Enel Russia sottoperformerà con il flusso di cassa trattenuto (fondi da operazioni al netto dei dividendi pagati ) / trigger di downgrade del debito fissato sopra l’8% -10% in questi anni. osserva che la cessione dell’attività a carbone nel 2019 ha migliorato il posizionamento dell’azienda rispetto ai rischi ambientali.

ENEL Russia: Moody's conferma rating Ba3 con outlook stabile
Immagine sopra: una centrale elettrica di ENEL Russia, illuminata con i colori delle bandiere Italiana e Russa.

Approfondimenti: Cos’è ENEL Green Power

A partire dal 2023-24, la quota di energia verde si avvicinerà a un quinto del margine operativo di Enel Russia, uno sviluppo che migliorerà il suo mix di generazione e la valutazione del posizionamento di mercato.

La capacità rinnovabile fissa e, in misura minore, i CDA di modernizzazione forniranno un flusso di cassa garantito e il rimborso degli investimenti al 12% (il tasso di base applicabile quando il rendimento dei titoli di Stato (OFZ) è pari all’8,5% e adeguato annualmente in linea con il precedente rendimento effettivo dei titoli di stato dell’anno, pagamenti da ricevere mensilmente per un periodo di 15 anni) e tasso di rendimento del 14% (all’8,5% OFZ, 16 anni), di conseguenza.

Oltre ai regolari pagamenti di capacità che contribuiranno per oltre il 50% al margine, questi pagamenti fissi contribuiranno ulteriormente a proteggere le attività di Enel Russia dalla volatilità dei prezzi dell’energia elettrica.

Moody’s rileva tuttavia un grado di rischio di implementazione legato ai progetti eolici. L’agenzia non considera i rischi di costruzione una preoccupazione primaria, data la competenza nel settore della capogruppo ENEL SpA e l’elevato grado di completamento del primo progetto Azov. Tuttavia, il superamento dei test per l’utilizzo minimo della capacità e per i contenuti locali richiesti necessari per ottenere le approvazioni normative sarà una nuova pratica sia per Enel Russia che per le rispettive autorità e potrebbe ritardare l’idoneità per i CDA.

Ciò intaccherebbe le attuali proiezioni dei flussi di cassa e ritarderebbe ulteriormente il recupero delle metriche. L’agenzia ha rivalutato l’azienda ‘ Punteggio s sul fattore Requisiti di capitale a B da Ba per riflettere la scala del programma di investimenti della società rispetto alla sua base di attività e ai rischi di esecuzione associati.

LIQUIDITÀ

Flusso di cassa operativo e saldi di cassa della Russia di 11,6 miliardi di RUB alla fine del 2020 contribuirà a finanziarne il mantenimento e alcuni investimenti relativi al progetto. La società finanzierà i suoi progetti eolici con un nuovo debito, il cui programma di rimborso sarà legato ai flussi di cassa in entrata relativi al progetto. Alla fine del 2020, Enel Russia ha mantenuto più di 80 miliardi di RUBLI in strutture di backup committed con scadenza oltre i prossimi 12 mesi, comprese quelle contrassegnate per i progetti eolici.

OUTLOOK STABILE

L’outlook stabile riflette Moody ‘ che si riflette in: »un persistente deterioramento dell’FFO / debito verso adolescenti bassi» un persistente indebolimento del flusso di cassa trattenuto (RCF) / debito all’8% -10% »un deterioramento sostanziale dei profili operativi, commerciali e di liquidità dell’azienda

GOVERNANCE CONSIDERAZIONI

Enel Russia deve affrontare rischi ESG medi a causa della sua elevata esposizione al settore delle utility elettriche e della forte gestione delle questioni ESG rilevanti. Il rischio di carbonio dell’azienda è stato sostanzialmente ridotto nel 2020 a seguito della completa uscita dal carbone. Enel Russia svolge un ruolo speciale nel favorire lo sviluppo sostenibile nelle regioni in cui opera – Distretto Federale Sud; Russia centrale, comprese le città di Mosca, Mosca e le regioni di Tver; e gli Urali.

L’azienda sostiene le comunità locali, i cittadini e le organizzazioni in conformità con il suo Programma di sostegno alla comunità locale, che fa parte del piano di sostenibilità del Paese approvato ogni anno dal consiglio di amministrazione della società. Questo programma è creato insieme alle istituzioni statali e municipali, alle comunità locali e alle organizzazioni sociali e mira a sostenere aree come la sanità, l’istruzione, gli sport per bambini, l’arte e il miglioramento delle infrastrutture urbane. L’azienda supporta anche programmi per persone con disabilità, lo sviluppo dell’imprenditoria sociale e la cura dei veterani.Enel Russia soddisfa elevati standard globali di governance aziendale e rispetta i requisiti di divulgazione delle informazioni previsti dalla legge. In termini di corporate governance, Enel Russia segue rigorosamente i migliori standard e linee guida globali, nonché il Codice di Corporate Governance della società

fonte: Moody’s

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *