Paradisi Fiscali in Europa; quanto si paga di tasse: lista completa

Paradisi fiscali in Europa: ecco la lista completa; le più grandi multinazionali del mondo sfruttano i cosiddetti ‘Paradisi fiscali’, e molti italiani non sono da meno, come ci hanno svelato i cosiddetti Panama Papers, cioè elenchi di piccoli e grandi investitori che avevano aperto conti in questi paesi per ottenere dei vantaggi fiscali, cioè per eludere o evadere il fisco: dalla Regina Elisabetta allo sconosciuto signor Rossi proprietario della fabbrichetta del Nord Est, ma vediamo quali sono questi paradisi fiscali in Europa.
Dimenticatevi le lontanissime Isole Cayman, non c’é bisogno di fare  traversate oceaniche per il trasferimento di capitali, basta farlo tramite internet oppure fare poche ore di macchina, in piena Europa.
Stiamo parlando della Svizzera?
Non proprio, parliamo di nazioni che fanno parte della UE

 

Paradisi Fiscali in Europa; quanto si paga di tasse: lista completa

 

Paradisi fiscali in Europa: lista completa
Nella foto sopra, una località turistica in Albania, uno degli stati europei più usati dagli italiani dove depositare soldi ed evadere le tasse.

Paradisi Fiscali in Europa; quanto si paga di tasse: lista completa

Prendiamo il caso dell’Olanda – per esempio – che per anni ci ha rotto i cabasisi con la politica europea dell’austerity, ecco: le società olandesi non devono pagare tasse sui dividendi o sui profitti di capitale ottenuti all’estero da società controllate , inoltre ha dei patti  per diminuire le ritenute alla fonte su dividendi anche con altri Stati, interessi e royalties (cioè diritti di proprietà intellettuale) incassati dall’estero; tra questi, ha fatto molto discutere il cosiddetto ‘patto fiscale di ferro’ tra  Olanda ed Irlanda, che fissa in tutti e tre questi esempio sopra,  un’aliquota pari a zero.
Per questo 80 delle companies più grandi del mondo hanno delle

Per non parlare del caso Irlanda, ormai in discussione da anni a Bruxelles, ma di fatto in Irlanda ancora le aliquote per reddito d’impresa stanno al 29,9%
Va bene, non vogliamo istigare reati di evasione fiscale, anzi: pensiamo che tutti dovrebbero cercare di espandere la propria azienda nel proprio paese natìo, tutti dovrebbero pagare le tasse e che la tassazione dovrebbe essere equa e non penalizzante per un’azienda.

Paradisi Fiscali in Europa; quanto si paga di tasse: aliquote massime per reddito d’impresa:

  1. Albania (10%),
  2. Bosnia (10%).
  3. Bulgaria (10%),
  4. Macedonia (10%),
  5. Russia  13%.
  6. Repubblica Ceca (15%),
  7. Serbia (15%),
  8. Romania (16%).
  9. Slovacchia (19%),
  10. Irlanda 29,9%
  11. Liechtenstein – in questa piccola nazione europea, ci sono più società che persone, ha il franco svizzero come moneta ed è entrato nell’Unione europea da tempo

Se fossimo persone che pensano male, potremmo pensare che questo regime fiscale che c’é in Albania è stato ‘consigliato’ da Noi italiani, in modo che i ricchi cittadini italiani siano facilitati a mettere lì i propri soldi, aprire lì le proprie attività (pensiamo ai Call Center) ma anche per favorire le mafie che da sempre hanno tra Albania e Puglia un canale preferenziale di traffico di uomini, armi, droga e… soldi!

 

Dove si vive meglio in Italia per regioneDove vivere all’estero pagando meno tasse

  • Fonte: Offshore Leaks 100 mila persone nel mondo che hanno messo i propri soldi nei paradisi fiscali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *