I lavori del futuro le professioni più richieste

Il mercato del lavoro sta attraversando una profonda evoluzione. È sempre più diversificato e si pone come estremamente dinamico. Ci si ritrova ad adattarsi a quelle che sono delle complesse richieste che provengono anche a volte dalle imprese e che sono determinate dalla volontà di crescere e di espandersi. In tutto questo naturalmente si fa sentire anche una forte concorrenza, che si può manifestare non soltanto a livello locale, ma si riscontra anche a livello globale. In questo contesto economico così mutevole, quali sono i lavori più richiesti? Quali possono essere considerate le vere e proprie professioni del futuro? Scopriamone di più a questo proposito.

 

I lavori del futuro le professioni più richieste

Manager della transizione digitale

Uno dei lavori del futuro è sicuramente il manager della transizione digitale. Infatti non dobbiamo dimenticare che la tecnologia oggi ci offre molte possibilità. A partire dai migliori siti di gioco online, per arrivare alle altre forme di intrattenimento che si basano su internet.

Quindi è chiaro che le aziende, tenendo conto di quella che si può considerare a tutti gli effetti una rivoluzione digitale, tendono ad assumere figure professionali esperte in questo settore. Preferiscono persone dalle competenze tecnologiche, statistiche e matematiche, anche per impostare azioni strategiche basate sull’hi-tech, per far decollare il loro business.

Ingegnere gestionale

Un’altra importante figura molto richiesta dalle aziende e che quindi può rappresentare delle ottime opportunità dal punto di vista lavorativo è l’ingegnere gestionale, che può essere assunto nel ruolo di project manager.

I suoi compiti sono vari, infatti non soltanto si occupa di progettare e mettere in atto i progetti aziendali, ma anche la responsabilità di monitorare l’andamento del progetto stesso e di fare in modo che il team di lavoro arrivi verso gli obiettivi desiderati. Bisogna avere una visione a lungo termine e mostrare buone capacità relazionali per fare questa professione.

SEO specialist

Molte aziende si rendono conto ormai di come sia importante poter contare su una certa visibilità online. Tutto questo è possibile affidandosi alla figura del SEO specialist, che conosce il meccanismo e il funzionamento dei motori di ricerca, in particolare di Google, e usa le tecniche della search engine optimization per posizionare meglio i contenuti fra i risultati di ricerca restituiti dai motori.

E-commerce manager

Oggi molte imprese preferiscono trasferire le loro attività di vendita di prodotti e servizi online oppure affiancano al negozio fisico un negozio su internet. Questo accade perché sono anche cambiate le abitudini dei consumatori, che hanno scoperto l’opportunità di fare acquisti in rete.

Per questo le aziende sono sempre più alla ricerca di figure manager degli e-commerce, perché questi professionisti, che hanno delle competenze specifiche in digital marketing, possono rappresentare delle figure importanti per portare avanti il loro business, che si basa in molti casi proprio sulla vendita online.

Avvocato di affari internazionali

Un’altra professione del futuro è sicuramente da considerare l’avvocato che si occupa di affari internazionali. Ha un approccio mirato proprio a livello globale e si distingue per le sue conoscenze di diritto e di economia. Infatti l’evoluzione del mercato richiede sempre più le figure degli esperti in macro economia e microeconomia, con competenze integrate sui mercati internazionali.

Anche in questo caso i compiti sono molti, perché questa figura professionale ha il compito di leggere i bilanci delle imprese e di assistere le aziende nei processi di internazionalizzazione.

Le professioni green

Oggi c’è una maggiore sensibilità a tutti quelli che sono i temi dell’ecosostenibilità, per cui sono sempre più di tendenza e presentano degli ottimi sbocchi lavorativi i nuovi lavori green, come gli esperti di energia sostenibile, i marketers ambientali e l’esperto in fondi di investimento verdi. E poi ancora il responsabile degli acquisti green e il project finance verde.

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *