ESTA per gli USA: i documenti necessari per andare negli Stati Uniti

Passaporto, ESTA, vaccini fatti e test Covid sono i documenti indispensabili per poter andare negli Stati Uniti da turista. 

 

Dopo i blocchi dovuti alla pandemia, ora si può tornare a viaggiare negli Stati Uniti anche per una semplice vacanza, ma vediamo insieme i documenti che servono per andare in America.

 

Cos’è l’ESTA per gli USA? 

 

Il documento più importante – insieme al passaporto – è ESTA USA , il permesso elettronico che permette agli stranieri che vogliono andare per turismo, di entrare negli Stati Uniti d’America. 

 

Avere un ESTA ( acronimo di Electronic System for Travel Authorization ) per gli USA è semplicissimo: basta fare una domanda online, immettere i propri dati, pagare sui 29 euro e in 3 giorni si avrà il documento spedito in email, ma i tempi si possono anche accorciare se si ha bisogno dell’ESTA immediatamente, ad esempio a causa di una partenza improvvisa per gli States.

ESTA per gli USA: i documenti necessari per andare negli Stati Uniti
Quali documenti servono per andare in USA ?

Perché c’è bisogno di un’autorizzazione per entrare negli Stati Uniti? 

 

Sono ormai quasi 20 anni, cioè dopo il tragico attentato alle Torri Gemelle del settembre 2001 che per entrare in questo paese non basta avere solo il passaporto , ma serve anche un permesso specifico.

 

Non tutti possono avere questo permesso, se vuoi restare più tempo, ad esempio vuoi rimanere per lavoro, o per altri motivi più di 90 giorni, se vuoi studiare o vivere per un periodo negli Stati Uniti o sei stato in paesi come Yemen, Siria, Libia, Sudan, Somalia, Corea del Nord, Iraq o Iran dopo l’11 settembre 2001, devi avere un visto per gli USA, non più l’ESTA; questo perché quei paesi sono considerati pericolosi a livello di terrorismo.

 

Requisiti necessari per avere l’ESTA

 

In questo periodo, devi avere tutti i documenti in regola in fatto di Covid , cioè: vaccini fatti ed un test Covid negativo.

 

Devi essere in possesso del biglietto di ritorno che attesti che entro 90 giorni dall’arrivo , lascerai il paese. 

 

Come dicevamo sopra, se negli ultimi anni ti sei recato in uno dei paesi a rischio terrorismo cioè Yemen, Siria, Libia, Sudan, Somalia, Corea del Nord, Iraq o Iran, non potrai avere l’ESTA ma dovrai richiedere un vero e proprio visto di entrata. 

 

Il permesso ESTA non è indispensabile solo per gli Stati Uniti, ma anche per Alaska, Isole Marianne settentrionali, Isole vergini americane, Guam, Porto Rico e Hawaii. 

 

Perchè va così di moda andare negli Stati Uniti per vacanza?

 

Fino a qualche anno fa non tutti potevano permettersi di andare a fare qualche giorno o qualche settimana di vacanza negli Stati Uniti.  

 

Il costo della vita era nettamente più alto che da Noi, il viaggio era molto costoso e così erano molto costosi gli alberghi. 

 

Negli ultimi anni le cose sono cambiate in meglio per noi.

 

Nonostante la vita negli USA sia mediamente più costosa, il cambio euro-dollaro ci avvantaggia non poco.

 

Il viaggio in aereo poi è decisamente più economico rispetto a qualche anno fa, basta prendere alcune piccole precauzioni, come quella di non prenotare sotto le feste o le vacanze, prenotare diverso tempo prima sia il volo che l’albergo, nonchè affidarsi a qualche tour operator – magari italiano, ce ne sono tantissimi negli States – riconosciuto e di fiducia. 

 

Per andare negli Stati Uniti in vacanza conviene il fai da te o è meglio affidarsi ad una agenzia di viaggio?

 

Dipende. Se si conoscono gli Stati Uniti o si hanno degli amici e/o parenti che ci abitano e che ci aspettano per ospitare o mostrarci il paese, ovviamente non conviene contattare un tour operator che ci segua passo passo.

 

Se invece non siamo mai stati in questo paese, conviene affidarsi ad un tour operator di fiducia, cioè riconosciuto o che qualche amico ci ha segnalato come di fiducia. 

 

Gli USA hanno 50 stati e ci sono condizioni diversissime l’uno dall’altro. In particolar modo stiamo parlando di sicurezza per il turista: la California non è New York City e la Florida non è Chicago.

 

Bisogna fare attenzione, quindi ok prima di partire controllate se il passaporto è in regola e fate subito l’ESTA per gli USA, ma non scordatevi di un particolare importante come quello di prendere un tour operator che vi faccia da guida.

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *