Bonifico Istantaneo SEPA: Costo e Cosa Cambia per il Cliente della Banca

Molti clienti delle banche italiane in queste settimane si sono visti recapitare una lettera simile a quella di seguito, un cambiamento del Bonifico istantaneo SEPA che avverà ora in modo istantaneo, cioè entro 25 secondi .
Si tratta di un cambio unilaterale del contratto di conto corrente che non porta ad ulteriori spese anzi: per una volta saremo agevolati, visto che si potranno fare Bonifici in 24h nell’area SEPA in pochissimi secondi e non più come accadeva prima.

Oggetto: BONIFICI ISTANTANEI – SEPA INSTANT CREDIT TRANSFER – Proposta di modifica unilaterale del contratto ai sensi dell’art. 126-sexies del D. Lgs. 1° settembre 1993 n. 385 (TUB)
Gentile cliente,
con la presente, desideriamo informarla che la Banca, nell’ottica di ampliare la gamma dei servizi di pagamento offerti, renderà disponibile, in relazione a tutta l’area SEPA, una nuova tipologia di bonifico: il Bonifico Istantaneo (SEPA INSTANT CREDIT TRANSFER) che consente di effettuare pagamenti disponendo un bonifico in euro, in tempo reale e per importi fino a 15.000 euro, nonché di ricevere fondi, sempre in tempo reale.

A partire dal 10 luglio 2018 sarà possibile ricevere denaro unicamente dall’Italia, mentre a partire dal 30/11/2018 questa tipologia di operazione sarà disponibile anche per ricevere e trasferire fondi in tutti i Paesi dell’Area SEPA.

L’introduzione del Bonifico Istantaneo rende necessario integrare le condizioni economiche applicate al suo conto corrente nonché modificare le “Norme per la prestazione dei servizi di pagamento” – di cui alla Sezione II) E del Contratto Unico di (NOME BANCA) , da lei sottoscritto, che vengono integrate con le previsioni sotto riportate in corsivo.

Bonifico Istantaneo SEPA: Costo e Cosa Cambia per il Cliente della Banca

NORME PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI PAGAMENTO RIENTRANTI NELL’AMBITO DI APPLICAZIONE DEL D.LGS N.11/2010
COME MODIFICATO ED INTEGRATO IN ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA (UE) 2366/2015
SEZIONE I – Disposizioni Generali
…omissis…..
2. Condizioni Contrattuali
1. Le Condizioni Contrattuali disciplinano l’esecuzione di Operazioni di Pagamento singole o ricorrenti:
– disposte dal Cliente ed addebitate sul Conto;
– disposte da un Beneficiario con addebito diretto sul Conto;
– accreditate sul Conto.
Quanto precede nell’ambito della prestazione dei Servizi di Pagamento di seguito indicati:
• Bonifici in euro da e verso Paesi dell’Unione Europea (UE), compresa l’Italia, e altri Paesi dello Spazio Economico Europeo (EEA) (bonifici da e verso Paesi infra EEA dell’area SEPA – Single Euro Payments Area);
• Bonifici nella valuta, diversa dall’euro, di Paesi dell’Unione Europea (UE) e altri Paesi dello Spazio Economico Europeo (EEA), a condizione che i Prestatori di Servizi di Pagamento del Pagatore e del Beneficiario siano insediati nella EEA ovvero l’unico
Prestatore di servizi di pagamento coinvolto nell’Operazione di Pagamento sia insediato nella EEA
• Bonifici Istantanei in euro da e verso Paesi dell’Unione Europea (UE), compresa l’Italia, e dello Spazio Economico Europeo
(EEA), (bonifici da e verso Paesi dell’area SEPA – Single Euro Payments Area)
2. omissis…..
3. omissis
3. Ambito di applicazione
1. omissis
2. Le parti espressamente pattuiscono che i tempi di esecuzione previsti agli articoli 33, 34, 36, 40, 43, 46, 49, 52, si applicano solo
nel caso in cui entrambi i Prestatori di Servizi di Pagamento o l’unico coinvolto siano insediati nella EEA:
a) alle Operazioni di Pagamento in euro a valere su conto di pagamento espresso in euro;
b) alle Operazioni di Pagamento transfrontaliere che comportano un’unica conversione tra l’euro e la valuta ufficiale di uno Stato membro non appartenente all’area dell’euro, a condizione che esse abbiano luogo in euro, a valere su conto di pagamento espresso in euro, e che la conversione valutaria abbia luogo nello Stato membro non appartenente all’area dell’euro;
c) alle Operazioni di Pagamento a valere su conto di pagamento espresso in una valuta ufficiale di uno Stato membro dell’Unione Europea non appartenente all’area euro o nella valuta ufficiale di altro Stato EEA che siano espresse nella stessa valuta e per la cui esecuzione non sia necessaria alcuna operazione di conversione valutaria.
3. omissis
8. Irrevocabilità di un Ordine di Pagamento
1. omissis
2. omissis
3. Salvo quanto previsto dai commi precedenti e dall’art.43, l’Ordine di Pagamento può essere revocato solo se è stato concordato tra il Cliente Pagatore e la Banca. La Banca può addebitare le spese della revoca, ove previsto nelle condizioni economiche
9. Responsabilità della Banca per mancata, inesatta o tardiva esecuzione delle Operazioni di Pagamento
1. La Banca è responsabile nei confronti del Cliente Pagatore della corretta esecuzione dell’Ordine di Pagamento, a meno che non sia in grado di provare di aver accreditato l’importo alla banca del Beneficiario conformemente a quanto previsto negli artt.
33, 34, 35, 36, 40, 43, 46, 49, 52, con riguardo alla data di accredito dell’importo a detta banca.
2. omissis
3. omissis
4. omissis
SEZIONE II – DISPOSIZIONI SPECIFICHE RELATIVE ALLA PRESTAZIONE DEI SINGOLI SERVIZI DI PAGAMENTO – Operazioni in Euro o valuta diversa dall’Euro di Paesi dell’Unione Europea (UE) e di altri Paesi EEA se i Prestatori di Servizi di Pagamento del Pagatore e del Beneficiario siano insediati nella EEA ovvero l’unico Prestatore di Servizi di Pagamento coinvolto nell’Operazione
di Pagamento sia insediato nella EEA.
….omissis….
43. Bonifici Istantanei
Ordini impartiti dal Cliente Pagatore (Bonifici istantanei in uscita) (disponibili dal 30/11/2018)
1. Il bonifico istantaneo è un bonifico in Euro, effettuato da un Pagatore, sia residente che non residente, eseguito tra Prestatori di Servizi di Pagamento in Paesi dell’area SEPA ed eseguito in conformità alle norme contenute nel Rulebook SEPA Instant Credit Transfer (SCT Inst) vigente, approvato dall’EPC (European Payment Council).
2. Il servizio di bonifico istantaneo è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
3. Il servizio di bonifico istantaneo deve essere attivato dal Cliente accedendo all’area riservata del sito ovvero mediante l’applicazione della Nostra banca installata su cellulare evoluto (smartphone) secondo le modalità ivi specificate.
4. Il bonifico istantaneo può essere disposto tramite l’area riservata del sito, tramite l’applicazione della Nostra banca installata su cellulare evoluto (smartphone) nonché tramite eventuali altri canali resi disponibili, tempo per tempo, dalla Banca. L’ordine di bonifico
istantaneo deve essere confermato tramite i sistemi di autenticazione, di volta in volta, definiti dalla Banca.
5. In qualsiasi momento il Cliente può disattivare il servizio di bonifico istantaneo.
6. Per l’esecuzione dell’ordine il Cliente Pagatore deve obbligatoriamente fornire i seguenti dati:
– nome, cognome o denominazione sociale del Beneficiario;
– importo dell’ordine;
– il codice IBAN (International Bank Account Number) del Beneficiario, che costituisce l’Identificativo Unico. In aggiunta, il Cliente Pagatore può fornire le seguenti informazioni:
– la motivazione del pagamento;
– eventuali informazioni opzionali riportate sul sito e sull’applicazione Fineco rese disponibili dalla Banca.
7. Ai sensi del documento “Maximum Amount for Instructions under the SCT Instant Scheme Rulebook – EPC023-16”, parte integrante
del Rulebook SEPA Instant Credit Transfer, gli ordini di bonifico istantaneo non possono essere di importo superiore ad un limite prestabilito, attualmente euro 15.000. Tuttavia, nel rispetto della sezione 2.5 del Rulebook sopracitato, la Banca avrà facoltà di definire diversi limiti di importo, anche inferiori ad euro 15.000, dandone comunicazione al Cliente in area riservata
del sito. Alla Banca non possono essere impartiti ordini di bonifico istantaneo con importo superiore a quello definito dalla stessa. Il Cliente avrà facoltà di indicare limiti di importo inferiori a quelli previsti dalla Banca sia in fase di attivazione del servizio, sia successivamente, accedendo all’area riservata del sito o tramite l’applicazione della Nostra banca.
8. Non può essere indicata una data di esecuzione richiesta, né la valuta da riconoscere al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario.
9. Il Cliente Pagatore non può revocare un bonifico istantaneo una volta che questo sia stato ricevuto dalla Banca in quanto il Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario mette a disposizione del Beneficiario l’importo del bonifico istantaneo immediatamente.
10. La Banca, in tempo reale, dà indicazione al Cliente Pagatore in relazione all’esito della operazione di pagamento.
11. Fermo restando quanto previsto dall’art. 7, la Banca – con esonero da responsabilità – può rifiutare l’esecuzione di un ordine relativo ad un Bonifico Istantaneo in caso di impossibilità ad eseguire il trasferimento:
– a causa della mancata adesione del Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario alle procedure interbancarie per l’esecuzione di bonifici SEPA Instant Credit Transfer (SCT Inst);
– se l’importo del bonifico supera il limite di importo per la disposizione tempo per tempo vigente.
12. Nelle ipotesi previste dal comma precedente del presente articolo resta ferma la possibilità per il Cliente Pagatore di disporre un bonifico verso Paesi dell’Area SEPA.
13. Il Conto del Pagatore viene addebitato nella data di esecuzione del bonifico e con la medesima valuta.
14. L’ordine di bonifico istantaneo impartito tramite internet si considera ricevuto al momento dell’avvenuta verifica dei Codici di  Identificazione del Cliente. Tale verifica viene effettuata istantaneamente.
15. Il bonifico istantaneo viene eseguito istantaneamente, con accredito al Prestatore di Servizi di Pagamento del Beneficiario in un tempo massimo pari a 25 secondi.
16. I bonifici istantanei verranno rendicontati con specifica evidenza. Ordini a favore del Cliente Beneficiario (bonifici istantanei in entrata)
17. La Banca accredita i bonifici istantanei pervenuti a favore del Cliente Beneficiario esclusivamente sulla base dell’Identificativo Unico del Conto di Pagamento del Cliente Beneficiario (IBAN).
18. La Banca accredita sul Conto di Pagamento del Cliente Beneficiario i fondi pervenuti a suo favore da una disposizione di bonifico istantaneo non appena i fondi sono stati accreditati alla Banca stessa.
19. La Banca mette a disposizione del Cliente Beneficiario l’importo del bonifico istantaneo non appena tale importo è accreditato alla Banca stessa.
20.Il Cliente autorizza la Banca a trattenere sull’importo del bonifico in arrivo, prima dell’accredito dello stesso, ove previste, le proprie spese e commissioni relative al bonifico istantaneo stesso.
21. La Banca inoltre – con esonero da responsabilità – può rifiutare l’accredito dei fondi relativo ad un bonifico istantaneo in caso di impossibilità ad eseguire il trasferimento se l’importo del bonifico supera il limite di importo per la disposizione tempo per tempo vigente.
Per effetto dell’introduzione del nuovo articolo 43 devono ritenersi progressivamente rinumerati tutti i successivi articoli della Sezione IIE e aggiornati tutti i riferimenti numerici eventualmente negli stessi contenuti.
Relativamente alle condizioni economiche dei bonifici istantanei sopra descritti, nel Documento di Sintesi del Contratto Unico, da lei sottoscritto, vengono previste le seguenti condizioni:

Costi dei Bonifici istantanei SEPA

Bonifici istantanei in ingresso (Italia: servizio disponibile dal 10/07/18 – Altri Paesi
SEPA: servizio disponibile dal 30/11/2018) 0,00 euro
Bonifici istantanei in uscita (servizio disponibile dal 30/11/2018) 1,95 euro
Valuta per Bonifici istantanei in entrata stesso giorno lavorativo di ricezione dei fondi
Valuta per Bonifici istantanei in uscita data di esecuzione

Tutto quanto precede costituisce Proposta di modifica unilaterale del contratto da lei sottoscritto.
Qualora non fosse d’accordo con quanto contenuto nella presente, potrà recedere, senza spese, dal relativo contratto entro due mesi dal ricevimento di questa comunicazione, fermo restando che in sede di liquidazione del rapporto avrà diritto all’applicazione delle condizioni precedentemente contrattualizzate.
In caso di mancato recesso, considereremo approvate le condizioni sopra riportate.
Per ulteriori chiarimenti la invitiamo a contattare la Nostra banca agli indirizzi appositi.

Collaboratore di Economia Italia dal 2012, scrive di economia, finanza e politica dal 2007. Diplomato in ragioneria, è pubblicista e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso l'Università degli Studi di Perugia.

2 commenti

  1. Buonasera, ho una domanda da porre:
    poiche’ l importo massimo per un bonifico istantaneo ho letto essere di 15.000 euro, se una banca deve farne uno verso un’altra banca per estinguere un mutuo di 60.000 quanto costerà al cliente che lo esegue?
    ossia se per ipotesi ogni bir costi 2.5 euro,ne dovrà fare 4 al costo totale di 10 euro?

    grazie
    Emanuela

    1. Il limite di 15000 euro giornalieri è di solito sui bonifici giornalieri area SEPA quando si usa l’home banking, cioè si fanno bonifici tramite App o dal prorio computer.
      Questo importo può essere modificato, previo accordo con la propria banca
      Ovviamente nel caso di un bonifico da 60 mila euro per l’estinzione di un mutuo , di solito si un assegno circolare, ma previo accordo con la banca, le permetteranno di fare 1 unico bonifico pagando 1 sola volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *