Bonifici dall’estero ora tassati del 20% alla fonte

Bonifici dall'estero tassati del 20% alla fonte

Tasse sui bonifici dall’estero: la Vostra banca già Vi ha contattati?
Se ancora non l’ha fatto e nel 2013 avete riscosso assegni dall’estero, state certi che lo farà.

Le Banche stanno contattando tutti i propri clienti che abbiano ricevuto almeno 1 assegno dall’estero nel 2013 per tassarveli alla fonte nel 2014.

Ecco delle nuove disposizioni da parte dell’Agenzia delle Entrate.
Si tratta di una tassa di ritenuta alla fonte del 20% sui redditi derivanti dall’estero, cioé soldi che saranno trattenuti direttamente dalla Vostre banche.

Bisogna anche dire però che questa tassazione si potrebbe ritorcere contro alle casse dello Stato, in quanto avverrà direttamente sui conti correnti di chi ha questi bonifici ma se il Nostro conto corrente invece lo abbiamo in un’altra banca con sede all’estero ecco che questa ritenuta alla fonte non potrà più esserci…

Ecco chi sono i soggetti che subiranno questa tassazione al 20%:

 

  • Interessi per crediti derivanti da mutui, depositi e conti correnti (non bancari), che vantate nei confronti di soggetti esteri.
  • Rendite perpetue da soggetti esteri, per aver ceduto loro immobili o somme di denaro.
  • Compensi per fideiussioni o garanzie concesse a soggetti esteri.
  • Capitali all’estero e da cui si percepisce un interesse.
  • Plusvalenze per aver venduto immobili, terreni edificabili situati all’estero, o per aver ceduto quote di partecipazione qualificate in società con sede all’estero, cederete il 20% allo stato italiano.
  • Fitti da immobili e terreni in locazione situati all’estero.

[Fonte: Agenzia delle Entrate]

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *