22 mag 2017

Filled Under: ,

Quanto costa l'oro al grammo? Quotazioni e andamento del mercato dell'oro

Quanto costa l'oro al grammo, qual'è la quotazione oggi del prezioso metallo giallo? Il prezzo è conveniente per comprare?
Investire in oro è una delle scelte che vengono maggiormente fatte dagli investitori italiani. Bisogna considerare, infatti, che tutti, volenti o nolenti, sono degli investitori in oro. Quanti possiedono dei gioielli che hanno acquistato o che sono stati regalati nel corso di varie cerimonie o ricorrenze? Anche quelli rappresentano un piccolo "investimento", un gruzzoletto di oro che può essere sempre impegnato o liquidato in caso di bisogno. L'oro da investimento, ovviamente, è diverso da quello sotto forma di gioielli, e soprattutto viene acquistato metodicamente in quantità molto più elevate.
Quali sono le quotazioni dell'oro al grammo e cosa rivela il mercato per gli investimenti in oro in questo momento?

Quanto costa l'oro al grammo? Differenza tra oro fisico e oro finanziario

Prima di fare qualsiasi investimento in oro è bene sapere quali tipi di oro esistono. Per gli investitori esistono solo due tipi di bene prezioso:
  • oro fisico;
  • oro finanziario.
L'oro fisico è esattamente ciò che testimonia il nome: un lingotto o una moneta d'oro. Sono esclusi, pertanto, da questo novero tutti i gioielli e le suppellettili in oro che possono essere presenti nelle case. Ovviamente essi sono ugualmente preziosi e possono essere impegnati o venduti come tutti i lingotti e le monete, ma non vengono considerati nel novero dell'oro "creato" appositamente per gli investimenti.
L'oro finanziario, invece, è tutto quel complesso di strumenti finanziari, conti, azioni che hanno a che fare con l'oro indirettamente o che sono legati ad aziende che lo trattano in qualche modo.


Quanto costa l'oro al grammo? Quotazioni e andamento del mercato dell'oro
Comprare Bitcoin

Gold Chart

 Quotazione dell'oro oggi: PREZZO DELL'ORO AL GRAMMO ESPRESSO IN EURO


Investire in oro: quali sono i pro e i contro da valutare?

Investire in oro è qualcosa che di solito si fa al fronte di altri investimenti di tipo più volatile. I risparmiatori che vogliono rischiare un po' del proprio matrimonio investendo in azioni, obbligazioni o altri panieri di titoli di vario genere vogliono sempre tenere da parte una porzione del budget per differenziare l'investimento. Questa porzione serve a tamponare eventuali problemi o perdite derivati dagli investimenti volatili: ecco perché la maggior parte dei risparmiatori sceglie l'oro, preferendolo di gran lunga al mattone.
L'oro presenta alcuni indiscutibili vantaggi che portano molti a sceglierlo come investimento rifugio:
  • è un materiale prezioso di per sé, quindi non può perdere valore;
  • può essere acquistato in formati semplici da ricoverare, come piccoli lingotti o monete;
  • è relativamente indistruttibile, quindi in grado di sopravvivere in caso di incidenti o di disastri;
  • è un bene stabile, le cui quotazioni si modificano certamente nel tempo, ma difficilmente precipitano.
Sembrerebbero non esserci svantaggi nell'investire in oro: ovviamente qualche controindicazione esiste, ma rappresenta più che altro le modalità dell'investimento, e non tanto il bene in sé e per sé. 
Una prima problematica potrebbe derivare dallo spazio. Se si acquistano lingotti d'oro molto grandi e pesanti è possibile che non si possano tenere in una cassaforte in casa, ma che vada acquistata o noleggiata una cassetta di sicurezza in banca o in un'azienda specializzata. I lingotti molto grandi, per altro, possono essere difficili da liquidare e da trasformare in capitale.
Una seconda controindicazione può essere quella degli investimenti indiretti in oro finanziario. A volte si è tentati di investire in azioni di aziende che estraggono e commercializzano l'oro, più che nell'oro stesso. A quel punto, però, l'investimento è a tutti gli effetti un investimento in azioni, e le azioni sono un bene assai volatile e rischioso, anche quando legate a materiali preziosi. Nonostante siano legate all'oro, dunque, questo non impedisce loro di rappresentare un investimento poco sicuro, dunque dal quale tenersi lontano se si vogliono mettere al sicuro i capitali.


Quotazioni dell'oro al grammo

Per investire correttamente in una materia prima come l'oro bisogna documentarsi sulle sue quotazioni attraverso siti affidabili. Questo significa che è bene monitorare per più giorni le quotazioni dell'oro per cogliere il momento adatto in cui fare un investimento. Nell'ultimo periodo, ad esempio, la quotazione al grammo del materiale più prezioso in natura ha subito una variazione di poco meno dello 0,20% a ribasso. In compenso la quotazione sul mercato statunitense è migliorata di quasi lo 0.8% nel rapporto dollaro/oncia.
Le ultime notizie parlano di poco più di 35 euro al grammo e di poco più di 1220 dollari all'oncia (1 oncia americana rappresenta un'unità di misura di poco meno di 29 grammi).

Quali fattori incidono sul prezzo dell'oro

Investire o meno in oro dipende anche dal momento storico e dai fattori internazionali che incidono sui mercati di beni e materie prime.
Il momento storico certamente non è dei migliori, poiché l'instabilità internazionale è molta. I paesi del Medio Oriente rappresentano certamente una fetta di mondo a cui guardare con attenzione in attesa di possibili sviluppi. Stesso discorso per i paesi dell'estremo Oriente come la Russia, la Cina o la Corea del Nord, che possono condizionare l'andamento della geopolitica globale sia dal punto di vista economico che da quello politico.

Il ruolo di Trump e della politica internazionale

Una figura che certamente ha un ruolo di primo piano nell'andamento dei mercati dell'oro è Donald Trump. Il presidente degli Stati Uniti d'America è probabilmente uno degli uomini più influenti del mondo, quindi dipendono da lui molte delle decisioni anche internazionali di economia.
Dopo l'elezione di Trump, in America si è molto parlato della possibile oscillazione delle quotazioni dell'oro di addirittura 200 dollari/oncia: il prezzo sarebbe potuto scendere fino ai 1200 o salire fino ai 1400. Quello che hanno lamentato gli esperti di Borsa è stata soprattutto la mancanza di un rally sul prezzo dell'oro, ossia di una fase nella quale il prezzo di un asset mantiene un trend positivo che lo porta al rialzo. Il mercato americano, sulla carta, sarebbe dovuto essere il più instabile proprio per via della politica poco trasparente e poco prevedibile di Trump. Fin dal momento della sua elezione, infatti, il presidente aveva dichiarato di voler impostare una linea dura contro tutti gli oppositori della grandezza degli Stati Uniti, dunque ci si sarebbe potuti aspettare da lui una serie di azioni impulsive contro potenze importanti. Questo, secondo i broker, avrebbe dovuto portare ad un momento di follia collettiva in cui ci sarebbe stata la corsa agli investimenti nei beni rifugio: in realtà così non è stato.
Le relazioni difficili con i paesi del Medio Oriente, in particolare con la Siria, ad esempio, avevano gonfiato il prezzo dell'oro fino a quasi 1300 dollari/oncia. In concomitanza con le elezioni presidenziali francesi, nelle quali si è affermato il social-liberale Emmanuel Macron, tuttavia, il prezzo dell'oro è sceso a poco più di 1255 dollari/oncia.

Opinioni: investire in oro conviene?

L'investimento in oro rimane uno dei più convenienti e più sicuri tra gli investimenti. Diversificare il portafoglio dei propri investimenti distribuendo il capitale tra vari impieghi è un'azione che non può non passare attraverso l'oro. L'unica accortezza da prendere è quella di acquistare solo oro certificato presso i banchi metalli che rilasciano un attestato di acquisto e sono rigidamente registrati, e di controllare più volte le quotazioni di questo metallo prezioso all'interno di un range di tempo prestabilito (ad esempio un mese). In questo modo si può avere una certezza praticamente matematica di fare un investimento sicuro.

0 commenti:

Posta un commento

Commenti Offensivi, Link verso altri siti e spam qui non verranno pubblicati.