28 set 2016

Filled Under:

Crescita economia italiana: + 0,8% nel 2016 e + 1% nel 2017

Il Def (Documento di Economia e Finanza) è stato rivisto il 28 Settembre: la crescita economica in Italia è del 0,8% per il 2016 e sarà del 1% nel 2017.

In base a questo documento ed a questi numeri, si baserà la politica economica del Governo nel prossimo periodo, in particolare la legge di Stabilità 2017 sarà scritta in base ai calcoli fatti su questo Def rivisto, in particolare per argomenti che abbiamo già toccato, come per l'aumento delle Pensioni, il Bonus maggiorenni, il Bonus Bebè, altri progetti ( meno fattibili) quali il Ponte sullo stretto e l'abbassamento delle tasse.

La crescita dell'economia italiana ,é molto lenta

Rispetto a 3 o 4 anni fa - quando l'economia italiana era in calo del 2,5% - la Nostra economia sembra avere finalmente dei numeri positivi. Una crescita inferiore all'1% è certamente molto bassa, vicino alla stagnazione, ma bisogna considerare l'insieme di tutti i fattori che hanno portato a questa situazione e che ci stanno facendo navigare in queste acque calme, molto calme, quasi ferme.

Crescita economia italiana: + 0,8% nel 2016 e + 1% nel 2017

Crescita economia italiana e situazione dei più importanti paesi del mondo:

I problemi dell'economia italiana nel 2017:

  • Il problema della migrazione, che potrebbe portare risorse al Nostro paese come dei costi, specialmente a livello sociale con un aumento della criminalità nonchè un aumento della xenofobia e del consenso a partiti populisti;
  • L'esito del referendum costituzionale, che in caso di NO potrebbe far crollare il Governo, portare a nuove elezioni, nonchè ad una situazione di forte instabilità politica nel Nostro paese.
  • In Usa il Presidente sarà la Clinton oppure Donald Trump? Anche le votazioni in America influenzeranno la Nostra economia, e non è detto che una elezione di Trump potrebbe penalizzarci, anzi.
  • La disoccupazione che in alcune fasce della società sta diventando cronica, cioè molte persone ormai non cercano nemmeno più il lavoro, come ci dicono le recenti ricerche di mercato, ma che ormai si sono adagiate sulla pensione del nonno o con un lavoretto in nero.
  • Il rilancio dell'industria e del terziario in Italia che sembra dover soccombere sotto il peso delle tasse che penalizzano la Nostra economia, che assomiglia sempre di più ad una squadra di calcio che deve giocare in 9 anzi che in 11 giocatori, un handicap che sembra che i politici italiani ed europei non riescano a toglierci in alcun modo.

0 commenti:

Posta un commento

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam ( cioè link verso altri siti che non siano questo) non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.