12 giu 2015

Filled Under:

Come sturare un lavandino o scarico di casa

E' un bel risparmio di soldi se riusciamo a sturare uno scarico o un lavandino senza chiamare l'idraulico.

Torniamo a parlare di fai da te e lavoretti in casa, un modo per risparmiare denaro e passare il tempo in modo operoso e divertente.
Quello dei lavandini otturati é una bella rogna, diciamolo.

Il costo per far sturare un lavandino può essere abbastanza alto. 

Se è vero che chiamare un idraulico può costare circa 20 euro, il lavoro in sé non é difficile e non richiede molto tempo, di solito in 15-20 minuti un idraulico arriva, sistema tutto e se ne va.

Se ci sono complicazioni, o se il costo della chiamata è più alto, sturare un lavandino può farci sborsare pure 50 euro, per non parlare se il lavandino ha tutto il tubo dello scarico completamente otturato ( o rotto) ed è indispensabile chiamare anche il muratore per buttare giù una parete o un pavimento per poterlo rifare ex-novo. In questo caso il costo lievita da diverse centinaia di euro, fino ad una cifra che poi dipende dai giorni lavorati e materiale usato.

Ma vediamo alcuni semplici accorgimenti per non otturare un lavandino e , nel caso, come sturarlo.
come si stura un lavandino guida
Come potare gli ulivi Come risparmiare sull'acqua di casa
Come potare le Rose Consigli per risparmiare in casa

Come evitare che un lavandino si attappi o uno scarico si otturi:

  1. Non buttare terra o polvere in abbondanza: sembrerà un consiglio sempliciotto, ma se un bambino gioca fuori ed è pieno di terra e poi si lava le mani al bagno, potrà facilmente otturare il lavandino, consiglio validissimo anche per i più grandi, naturalmente.
  2. Prima di fare la lavatrice, togliere la terra dagli indumenti, stessa cosa dicasi quando sono impolverati, possono intasare tutto.
  3. Se l'acqua che abbiamo in casa è particolaremnte 'dura', cioè piena di calcaree, cerchiamo di usare un depuratore d'acqua domestico. Comprare un depuratore d'acqua domestico in questi casi, può diventare una cosa estremamente conveniente, oltre a risparmiare su scarichi sempre intasati, potremmo finalmente smettere di comprare l'acqua minerale in bottiglia.
  4. Quando facciamo la lavatrice, cerchiamo di usare spesso l'anticalcaree specifico.
  5. Non usiamo detersivo in polvere; quello liquido é preferibile, quello in polvere, una volta che si secca può otturare lo scarico.
  6. Attenzione ai capelli: quando ci si pettina, possono cadere molti capelli dentro il lavandino, a lungo andare questi faranno chiudere gli scarichi.
  7. Prima di fare la lavatrice controllare che le tasche dei panni da lavare siano vuote. I fazzoletti di carta in particolare, possono diventare un vero problema.
  8. Evitare di buttare gli avanzi del cibo in un lavandino. Gli avanzi andrebbero prima controllati, se non c'è niente di solido ( tipo delle ossa) allora conviene buttare tutto in un pozzetto o - al limite - nel WC. Il WC è infatti fatto apposta per riuscire a portare via roba 'solida' anche di certe dimensioni.

Come sturare un lavandino, guida: 

Attrezzatura che conviene tenere sempre a disposizione, nel caso dobbiamo fare questa operazione:

  1. Sturalavandini di grandi dimensioni: ora ce ne sono in commercio di 'mini', cioè sono piccolini, ma funzionano male, pure se costano di meno. Invece il classico sturalavandini di generose dimensioni, avrà anche più potenza, nevcessaria a risucchiare l'acqua. costo: 5 euro circa.
  2. Tubo in gomma flessibile ma resistente: lunghezza circa 1 metro almeno ( dipende la lunghezza dello scarico), diametro circa 1 pollice; ma se non ce l'abbiamo per niente possiamo comprarne anche più lungo, Vi spiegheremo poi perché.
  3. Imbuto: questo dovrà essere usato solo ed esclusivamente per quest operazione. L'imbuto dovrà avere una larghezza tale da poter entrare nel tubo di cui sopra.
  4. Disgorgante professionale: di solito questi disincrostanti, sono fatti con acido solforicoE'  MOLTO PERICOLOSO , e potentissimo, va tenuto lontano dalla portata dei bambini , maneggiato con estrema cura e bisogna stare attenti che non vada sulla pelle, tantomeno negli occhi e la plastica delle tubature. Dovete seguire attentamente le istruzioni riportate obbligatoriamente nel flacone con cui lo comprerete in qualche ferramenta o negozi per hobby ( tipo OBI, per intendersi). Costo 20 euro circa.
Come sturare un lavandino o scarico di casa

Per sturare un lavandino può bastare anche uno sturalavandini come questo qui sopra.

  1. Innanzitutto bisogna chiudere lo sfiato con qualcosa ( consigliamo di asciugare il tutto e metterci del nastro adesivo).
  2. Poi bisogna 'pompare' il lavandino per 3-4 volte, cercando di smuovere più acqua possibile.
  3. Ripertere l'operazione 4 o 5 volte.
  4. Se non si é stappato, possiamo procedere alla fase successiva

Se lo sturalavandini non ha avuto successo passiamo alla fase più difficile:

  1. Smontare lo scarico posto sotto al lavandino, fino ad arrivare alla presa sul muro.
  2. Ora,  il tubo di cui sopra, lo infileremo all'interno del tubo di scarico dell'acqua, finchè non sentiremo l'ostruzione, che si solito si trova nei pressi di una snodatura dei tubi dell'acqua.
  3. Quando arriveremo al punto che il tubo non va più giù, inizieremo a forzarlo con dei colpi decisi.
  4. Per controllare se abbiamo stappato il tutto, useremo dell'acqua che butteremo giù con il tubo grazie all'imbuto di cui sopra.
  5. Se non lo abbiamo ancora stappato, useremo l'acido solforico, mettendo i guanti, non inalandolo, non toccandolo e buttandolo giù per il tubo con l'imbuto e il tubo di cui sopra, facendo estremamente attenzione ed eseguendo una ad una tutte le istruzioni che si trovano nella confezione.
In questo modo, il tubo dello scarico del lavandino si stapperà al 90%, questo é uno dei  metodi professionali usato dagli idraulici per sturare lavandini anche particolarmente difficili.

Quanto si può risparmiare, sturando un lavandino da sé, invece di chiamare l'idraulico?

Se in una normale casa di 5 persone con 2 bambini i lavandini si possono otturare anche 4 o 5 volte l'anno, il conto è presto fatto.
A 50 euro per chiamare l'idraulico, si possono risparmiare fino a 200-250 euro all'anno in questo modo.

1 commenti:

  1. Anonimo15.10.15

    ho seguito passo passo le istruzioni. ci sono riuscita, ed è la prima volta.

    Il mio idraulico vuole minimo 40 euro, da ora risparmierò

    RispondiElimina

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam ( cioè link verso altri siti che non siano questo) non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.