19 set 2014

Filled Under: ,

FMI: Italia deve tagliare le pensioni

Il Nostro Blog di Economia lo va dicendo da tempo: se si vuol fare una seria riforma per far ripartire l'economia, bisogna passare per forza di cose, per le pensioni ( ovviamente non si parla di pensioni minime, ma quelle superiori ad un certo importo)

Christine Lagarde, attuale direttore del Fondo Monetario Internazionale non fa come molti politici italiani, che dicono tutto senza dire niente e non fa sconti a nessuno, ma arriva direttamente al sodo "ottenere risparmi significativi sarebbe difficile senza intervenire sulla grande spesa pensionistica. La spesa per le pensioni italiana è la più alta d’Europa, pari a circa il 30% del totale", mentre altre spese sociali sono penalizzate dall'enorme spesa per le pensioni, pensiamo ad esempio alla scuola, settore sui cui si potrebbe e si dovrebbe puntare ad investire, per formare nuove generazioni di persone preparate alle sfide di un mercato globale che non lascia spazio a pressappochismi.

Sicuramente il Nostro paese é anche penalizzato da una demografia che ci vede sempre più vecchi , situazione che unita ad una totale mancanza di politica demografica ci trova del tutto impreparati con colossi e nuove potenze mondiali quali Cina ed India. Se a tutto questo aggiungiamo una politica economica legata indissolubilmente ad un Europa che però non ha una vera e propria politica unitaria, ma segue solo come un cagnolino la politica del più importante paese europeo a livello economico , la Germania, ecco che le speranze di una ripresa si riducono al lumicino e anche le previsioni economiche della FMI sul lungo periodo sono preoccupanti, molto preoccupanti:

Previsioni FMI sul Tasso disoccupazione in Italia
  1. 2014: 12,6% ( il più alto dal dopoguerra)
    FMI: Italia deve tagliare le pensioni
    Christine Lagarde, Direttore FMI
  2. 2015:  12%
  3. 2016: 11,3%
  4. 2017: 10,5 %
Previsioni FMI sul PIL dell'Italia:
  1. 2014 : - 0,1% (deflazione , la tanto cercata decrescita di Grillo messa in atto però da Renzi)
  2. 2015: ?
  3. 2016: +1,3% 
  4. 2017: +1,2% 
  5. 2018:  +1% 
  6. 2019: +1% 

10 commenti:

  1. Non avevo dubbi che arrivassero ordini del genere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "E' finita la Dolce Vita", mi disse un esperto di finanza americano nel 2009.

      Pensa che in Italia ( visto che siamo così ricchi) ci sono delle PA che quando uno va in pensione lo passano automaticamente di categoria, dandogli quella più alta, in modo che prenderà pure più di pensione.

      Elimina
  2. Anonimo19.9.14

    non c'è più nulla che ci possa sorprendere!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me invece tagliare le pensioni sopra ai 3.000 euro al mese è un dovere morale, oltre ad una buona pratica ragioneristica.

      Elimina
    2. Se uno ha versato la relativa contribuzione e maturato il proprio diritto non vedo il perché.

      Elimina
    3. Anonimo20.9.14

      Purtroppo la quasi totalità delle pensioni dorate vanno a ex funzionari pubblici:...quanti se la sono guadagnata e quanti rubata?
      una accurata revisione darebbe un segnale di alta moralità.

      Elimina
  3. Il dramma é proprio questo: la gente non riesce a capire che la giustizia sociale è più importante di comprarsi una macchina nuova o far comprare un iPhone nuovo al proprio nipote,

    RispondiElimina
  4. Anonimo20.9.14

    Italioti e' solo l' inizio. Avete i soldi per alloggiare i migranti in albergo, e allora pagate e tacete somari!

    RispondiElimina
  5. Anonimo20.9.14

    Mi pare giusto che le pensioni ed i vitalizi vengano tolti principalmente ai PARLAMENTARI nullafacenti ED AI SINDACALISTI.SI VERREBBE A RISPARMIARE UN FOTTIO DI SOLDI ma conviene però spennare quei poveri IDIOTI DI POLLI ITALIANI.

    RispondiElimina
  6. Anonimo20.9.14

    il giorno in cui gli operai e tutti gli iscritti (di fatto obbligatoriamente)ai sindacati impareranno a fare i conti, scopriranno quanti soldoni sono stati bruciati dai furboni che hanno sempre pensato solo ai loro interessi personali e/o corporativi, col solo risultato di mandarci in questa situazione economica. GRAZIE SINDACATI! CONTINUATE A SPOLPARCi !!!!!! E NON VEGOGNATEVI NEMMENO !!!

    RispondiElimina

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam ( cioè link verso altri siti che non siano questo) non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.