10 giu 2016

Filled Under:

Nuova sigaretta elettronica 2016: come è fatta, funziona? Le novità

Come funziona la sigaretta elettronica? E' vero che la sigaretta elettronica fa smettere di fumare? E' vero che fa meno male di una normale sigaretta, quanto costano le e-cigarettes?

Philips Morris International aprirà uno stabilimento per produrre sigarette elettroniche in Italia - a Bologna - per un investimento di 500 milioni di euro; probabilmente anche per questo motivo la legislazione sulla sigaretta elettronica sta cambiando.

Le sigarette elettroniche si potranno fumare anche nei luoghi pubblici  e tecnicamente cambieranno: all'interno ci sarà del vero tabacco, non più delle essenze di tabacco unite a quantità regolate di nicotina, come quelle di oggi.

Il Governo sta scrivendo la bozza di Decreto Legge sulla Tassazione sui Tabacchi e Sigaretta Elettronica, che prevede molte novità dal 2015:

Nuova sigaretta elettronica 2016: come è fatta, funziona? Le novità

Aumento del prezzo delle sigarette elettroniche del 480% per ricariche e dispositivi di inalazione:

  • Un vero e proprio furto legalizzato dal Parlamento, perpetrato ai danni del cittadino italiano che desidera smettere di fumare, furto ovviamente 'spinto' dai produttori di tabacco che hanno visto in questi ultimi anni crollare il proprio fatturato legato a questa droga leggera monopolizzata dallo Stato ( sì, lo abbiamo ricordato perché non tutti sanno che il tabacco é considerato a tutti gli effetti una droga leggera, in quanto dà una forte dipendenza). 
  • Va detto però che per il momento questo aumento del prezzo  sembra stato 'fermato' dall'associazione dei produttori e venditori di sigarette elettroniche ( che con l'enorme confusione di legislazione in Italia su questa materia hanno già perso oltre 4.000 posti di lavoro)

La liberalizzazione del fumo di sigaretta elettronica sui luoghi pubblici

  • Come dire: invece di andare avanti si va indietro... Sì, perché se c'é stata una bella legge in Italia contro il fumo (legge 16 Gennaio 2003)  quella è stata proprio il divieto di fumo nei luoghi pubblici. Vi ricordate un tempo? Prima del 2001? 

Le nuove sigarette elettroniche avranno del vero tabacco all'interno: 

  • Questa é un'altra grande novità, anche questa - a nostro modo di vedere - é una novità per favorire i produttori di tabacco, e lo Stato in generale, in quanto attraverso l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha enormi interessi legati alla commercializzazione, la produzione e la vendita di tabacco; solo nel 2013 ci sono stati 730 milioni di euro di entrate in meno nelle casse dello Stato italiano, a causa del crollo della vendita dei tabacchi.
  • Come si può vedere dall'immagine qui sopra, all'interno della sigaretta elettronica non ci sarà più un liquido aromatizzato, ma del vero e proprio tabacco.  Questo nuovo sistema andrà a sostituire tutti i dispositivi di inalazione di sigarette a partire dal 2015.
  • Lo svapatore quindi dovrà comprarsi per forza di cose ricariche di tabacco per continuare a fumare, e la possibilità di fumare sigarette elettroniche senza nicotina, che poi è l'obiettivo finale di ogni fumatore?
  • Non si sa bene. Ora come ora ogni fumatore di sigarette elettroniche quando dalla normale sigaretta passa ad una sigaretta elettronica, inizia a prendere ricariche con un alto tasso di nicotina, con il tempo però, nel giro di 3 o 4 mesi il bisogno di nicotina diminuisce e l'utente compra ricariche con sempre meno percentuale di nicotina, fino ad arrivare a zero nicotina. Oggi una ricarica senza nicotina costa sui 2 o 3 euro e dura 3 o 4 settimane: un notevole risparmio rispetto alle normali sigarette, ma le nuove ricariche costeranno molto di più in quanto questo tabacco dovrà essere lavorato, molto lavorato per togliergli la nicotina e in alcuni casi rimetterne solo una piccola parte, ed in altri casi non rimetterne per niente, fermo restando che le altre decine di veleni che il tabacco bruciato porta con sè rimangono, al contrario delle ricariche di oggi che sono praticamente acqua con aggiunta di aroma di tabacco e - in alcuni casi - percentuali di nicotina pura.

Divieto di fumare in macchina:

  • E' allo studio un disegno di legge che quando passerà ( e passerà, visto che che è già legge anche in Svezia e Gran Bretagna) che vieta fumare in macchina.
  • In questo caso, sarà vietato fumare anche le sigarette elettroniche, infatti il divieto viene messo per ragioni di sicurezza stradale, più che di salute pubblica, in quanto il guidatore, fumando, si distrarrebbe.
  • Sanzioni particolarmente alte per chi fumerà in macchina: si parte dalle 160 per arrivare alle 650 euro di multa..

4 commenti:

  1. Anonimo25.7.14

    Io mi informerei meglio prima di scrivere cose inesatte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cose inesatte del tipo?
      Per ora è una bozza di un Decreto Legge il quale, finché non esce non lo può conoscere nessuno se non pochissime persone.
      Comunque queste informazioni sono state prese da fonti affidabili, anche se , essendo una bozza di decreto legge - queste possono anche variare con il tempo finchè non si avrà la legge definitiva

      Elimina
  2. Anonimo25.7.14

    E' molto difficile commentare il comportamento del governo se quanto si scrive sulle future sigarette elettroniche corrisponde al vero.E' difficile commentare perchè occorrerebbe far ricorso a delle parolacce che non credo siano consentite pubblicare,seppure on-line.Per adesso mi astengo in attesa di informazioni più certe.Nel caso ci tornerò su e,cercando di non cadere in tentazione,vedrò di commentarle senza usareparolacce,peraltro senza essere sicuro di riuscirci... Vedremo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, purtroppo come ben sai, le parolacce non si possono usare, ma anch'io sono molto, molto arrabbiato.
      Sono passato alle sigarette elettroniche solo pochi mesi fa, mi trovo benissimo, non fumo più tutta quella carta e quella nicotina

      Elimina

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam ( cioè link verso altri siti che non siano questo) non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.